Nuovo regolamento per le quote di Cesenatico

Informazioni sulle gare, come allenarsi, chi corrompere.
Avatar utente
teppic
Moderatore
Messaggi: 684
Iscritto il: 26 ago 2005, 09:50
Località: Parma
Contatta:

Nuovo regolamento per le quote di Cesenatico

Messaggio da teppic » 02 dic 2008, 11:04

Nuovo regolamento per le quote distrettuali della gara individuale nazionale

Dopo avere ricevuto per anni tante critiche (costruttive), alcune richieste di delucidazioni e qualche rara polemica, la Commissione Olimpiadi ha finalmente messo mano al meccanismo di assegnazione delle quote distrettuali, svecchiandolo in funzione delle recenti esperienze e correggendo alcuni dei difetti emersi nel corso degli anni.

Non si tratta di un provvedimento affrettato, ma del frutto di settimane di lavoro di più persone, dopo anni di riflessioni e discussioni. Siamo consci che alcune delle novità introdotte non piaceranno a tutti, ma siamo anche fiduciosi che tutti sapranno capire la bontà e (speriamo) la lungimiranza delle motivazioni e dei principi generali.

Questa volta rendiamo pubblico il meccanismo fino nei dettagli, per incoraggiare tutti i distretti a seguire i comportamenti più convenienti per ottenere il maggior numero di quote. In particolare, voglio qui almeno sottolineare il bonus con cui vengono valutate le prestazioni dei più giovani, che rende a volte più conveniente portare a Cesenatico un giovanissimo promettente piuttosto che un non più
giovane affidabile.

Siamo ovviamente aperti ad ulteriori critiche e richieste di chiarimenti (l'oliforum esiste apposta), sperando di poter evitare almeno le polemiche.

A breve seguiranno le quote ufficiali per il 2009.

============================================

Motivazioni
  1. Il meccanismo precedente era nato con lo scopo di assegnare il 50% delle quote in base al numero di scuole iscritte nei singoli distretti ed il restante 50% in base ai risultati degli studenti alla gara nazionale. In realtà, il meccanismo di attribuzione di punteggi ai risultati degli studenti era così attenuato da non
    evidenziare sostanziali differenze fra i vari distretti, così il numero di scuole iscritte risultava assai prevalente nella ripartizione delle quote.
  2. I risultati degli studenti sono il segnale più chiaro della bontà della selezione, e quindi si intende aumentare il peso di questi risultati per le assegnazioni future delle quote distrettuali.
  3. Gli studenti che hanno dimostrato la loro eccellenza, specie se provenienti da distretti relativamente piccoli, creano dei fenomeni di distorsione di almeno 2 tipi, effettivamente verificatisi in un recente passato.
    1. Può accadere che in un distretto con quota bassa si verifichi un'improvvisa abbondanza di studenti dall'eccellenza provata che rischiano quindi di essere esclusi dalla gara nazionale per motivi casuali (una malattia o pochi punti di differenza in una gara relativamente di massa come quella distrettuale).
    2. Può accadere che in un distretto piccolo (diciamo quota 1) vi sia uno studente particolarmente eccellente. Questo, se rispetta il pronostico, "occupa" la quota per parecchi anni, costituendo di fatto una seria ostruzione all'emergere di altri studenti dello stesso distretto e della stessa generazione, che sono oltremodo penalizzati dalla concorrenza eccezionale.
Principi generali
  1. Scorporo di x posti per studenti eccellenti, cui viene garantito un invito a Cesenatico ad personam come fuori quota.
  2. Riassegnazione dei restanti y=300-x posti ai vari distretti sulla base del numero di scuole iscritte e della storia.
  3. Il rapporto tra il numero di posti ripartiti sulla base del numero di scuole e quello dei posti ripartiti sulla base della storia è 1:2 nel 2009, 1:3 nel 2010, 1:4 nel 2011.
  4. La storia tiene conto dei risultati ottenuti alla gara nazionale dagli studenti del distretto negli ultimi 3 anni, con pesi decrescenti 3, 2, 1.
  5. Le prestazioni ottenute nella gara nazionale da concorrenti giovani vengono rivalutate per tenere conto della minore esperienza.
  6. La quota vera assegnata inizialmente dall'algoritmo ad ogni distretto è un numero reale (o meglio razionale), che successivamente viene arrotondato dall'algoritmo stesso. Ad ogni distretto è garantito comunque almeno 1 posto, più ovviamente gli eventuali fuori quota.
  7. La commissione olimpiadi, tenuto conto anche di particolari situazioni geografiche o logistiche, si riserva il diritto di accorpare ad altri distretti quei distretti che avessero una quota vera minore di 1 per 3 anni consecutivi.
Algoritmo
  1. Gli studenti che hanno ottenuto la medaglia d'oro nell'ultima gara nazionale, e che non erano ancora all'ultimo anno, sono invitati ad personam alla gara nazionale successiva.
  2. Detto x il numero di posti assegnati al punto 1, i restanti y=300-x posti sono attribuiti ai distretti sulla base della quota vera che è un numero reale che alla fine sarà arrotondato. La quota vera di un distretto è ottenuta sommando le componenti descritte nei punti successivi.
  3. Quota scuole. Detto y in numero di posti di assegnare, di questi y/3 (nel 2009, y/4 nel 2010, y/5 nel 2011) sono ripartiti proporzionalmente al numero di scuole iscritte (che è come dire che le scuole iscritte contano in proporzione, rispettivamente, 1:2, 1:3, 1:4 rispetto al resto).
  4. Quota storia. Detto z il numero dei restanti posti da ripartire, di questi z/2 vengono ripartiti proporzionalmente ai risultati dell'ultimo anno, z/3 proporzionalmente ai risultati del penultimo anno, z/6 proporzionalmente ai risultati del terzultimo anno (che è come dire che si tiene conto degli ultimi tre anni con pesi 3, 2, 1 a scalare).
  5. Il risultato ottenuto da un distretto in un dato anno è la somma dei punteggi ottenuti dagli studenti di quel distretto nella gara nazionale con le seguenti due correzioni.
    1. I punteggi degli studenti che in quell'anno hanno ottenuto la medaglia d'oro non essendo dell'ultimo anno (e che dunque erano stati scorporati per l'anno successivo ai sensi del punto 1) non contribuiscono alla somma totale di quell'anno;
    2. I punteggi di tutti i restanti partecipanti sono moltiplicati per un coefficiente dipendente dall'anno di corso, e precisamente 1 per gli studenti del quinto anno, 1.2 per gli studenti del quarto anno, 1.4 per gli studenti del terzo anno, 1.6 per gli studenti del secondo anno, 1.8 per gli studenti del primo anno.
  6. Quota vera. La quota vera di ogni distretto è la somma delle frazioni di posto che gli spettano sulla base delle scuole e della storia dei tre anni precedenti.
  7. Arrotondamento. Una volta stabilita la quota vera, si procede all'arrotondamento in questo modo.
    1. Le quote inferiori ad uno vengono arrotondate ad 1.
    2. Tutte le restanti quote vengono arrotondate all'intero inferiore.
    3. In questo modo è estremamente probabile (anche se non certo) che restino ancora k posti da assegnare. In questo caso i posti vengono assegnati ai k distretti con quota vera >1 e parte frazionaria maggiore (supposto che ce ne siano esattamente k...)
La Commissione Olimpiadi

Northwood
Messaggi: 45
Iscritto il: 11 lug 2005, 15:58
Località: Verona

Re: Nuovo regolamento per le quote di Cesenatico

Messaggio da Northwood » 02 dic 2008, 14:17

teppic ha scritto: Dopo avere ricevuto per anni tante critiche (costruttive), alcune richieste di delucidazioni e qualche rara polemica, la Commissione Olimpiadi ha finalmente messo mano al meccanismo di assegnazione delle quote distrettuali, svecchiandolo in funzione delle recenti esperienze e correggendo alcuni dei difetti emersi nel corso degli anni.
Mi fischiano le orecchie :lol:

Comunque, secondo il mio umilissimo parere, sarebbe stato meglio spiegare una volta per tutte come i Responsabili Distrettuali debbano scegliere gli studenti tra biennio e triennio, senza lasciare alla loro iniziativa personale.

Avatar utente
teppic
Moderatore
Messaggi: 684
Iscritto il: 26 ago 2005, 09:50
Località: Parma
Contatta:

Messaggio da teppic » 02 dic 2008, 14:29

Non è escluso che lo facciamo. Restano però da individuare i criteri e non è cosa ovvia.

Avatar utente
Davide90
Messaggi: 200
Iscritto il: 12 mag 2008, 20:05
Località: Padova / Modena
Contatta:

Messaggio da Davide90 » 02 dic 2008, 14:29

A me sembra una buona modifica, dà il giusto peso alla storia della provincia, piuttosto che al semplice numero di scuole partecipanti. :)
L'algoritmo è un po' complicatuccio, però ci sono anche tante sedi (penso che siano, in media, circa una per provincia, perciò non è così facile determinare le quote...).
Un algoritmo semplicissimo e secondo me perfetto è quello delle olifis, ma lì le sedi sono molte meno, una ventina; lì passa automaticamente il primo di ogni sede, poi fanno una graduatoria generale nazionale (in base al punteggio dei provinciali) da cui prendono un'altra settantina, e infine una decina sono i più giovani tra i rimasti nella graduatoria.

Avatar utente
SkZ
Messaggi: 3333
Iscritto il: 03 ago 2006, 21:02
Località: Concepcion, Chile
Contatta:

Re: Nuovo regolamento per le quote di Cesenatico

Messaggio da SkZ » 02 dic 2008, 14:31

teppic ha scritto:Gli studenti che hanno ottenuto la medaglia d'oro nell'ultima gara nazionale, e che non erano ancora all'ultimo anno, sono invitati ad personam alla gara nazionale successiva.
Decisamente ottima idea.

Qualcuno qui smettera' di preoccuparsi, ma forse si lagnera' perche' salta febbraio :lol:
impara il [tex]~\LaTeX[/tex] e mettilo da par[tex]\TeX~[/tex]

Software is like sex: it's better when it's free (Linus T.)
membro: Club Nostalgici
Non essere egoista, dona anche tu! http://fpv.hacknight.org/a8.php

Avatar utente
Francutio
Messaggi: 1104
Iscritto il: 17 feb 2008, 08:05
Località: Torino

Messaggio da Francutio » 02 dic 2008, 16:36

non per mettere fretta ma il "a breve" riferito alla pubblicazione delle quote di quest'anno quanto vale in ore/giorni? :P

Avatar utente
teppic
Moderatore
Messaggi: 684
Iscritto il: 26 ago 2005, 09:50
Località: Parma
Contatta:

Quote 2009

Messaggio da teppic » 02 dic 2008, 23:00

[edit] corrette le quote di Torino (erano 11+1) di Avellino (erano 2) e di Molise (era 1).
[edit] aggiunte quote "vere"

Codice: Seleziona tutto

PROVINCIA          QUOTA VERA      QUOTA ARR      AD PERSONAM      QUOTE 2009

Agrigento            1,096             1               0               1
Alessandria          2,978             3               0               3
Ancona               1,802             2               0               2

Aosta                0,653             1               0               1
Arezzo               2,692             3               0               3
Ascoli Piceno        1,577             1               0               1

Asti                 2,612             3               0               3
Avellino*            2,575             2               0              2+1
Bari                 5,733             6               1               7

Belluno              2,517             2               0               2
Benevento            1,919             2               0               2
Bergamo              3,259             3               1               4

Biella               0,504             1               0               1
Bologna              3,648             4               0               4
Bolzano              2,019             2               0               2

Brescia              5,191             5               1               6
Brindisi             2,347             2               0               2
Cagliari             3,293             3               0               3

Caltanissetta        1,586             2               0               2
Caserta              1,852             2               0               2
Catania              5,583             5               0               5

Catanzaro            1,627             2               0               2
Chieti               1,948             2               0               2
Como                 2,705             3               0               3

Cosenza              3,659             4               0               4
Cremona              1,391             1               0               1
Crotone              0,631             1               0               1

Cuneo                3,593             4               0               4
Enna                 1,936             2               0               2
Ferrara              1,972             2               0               2

Firenze              4,509             4               0               4
Foggia               2,751             3               0               3
Forlì Cesena         1,944             2               0               2

Frosinone            1,353             1               0               1
Genova               6,597             7               0               7
Gorizia              0,631             1               1               2

Grosseto             1,241             1               0               1
Imperia              0,559             1               0               1
La Spezia            0,684             1               0               1

L'Aquila             1,005             1               0               1
Latina               3,983             4               0               4
Lecce                5,631             6               0               6

Lecco                3,270             3               0               3
Livorno              1,767             2               0               2
Lodi                 1,987             2               0               2

Lucca                3,726             4               0               4
Macerata             1,500             1               0               1
Mantova              2,890             3               0               3

Massa Carrara        2,135             2               1               3
Matera               0,620             1               0               1
Messina              1,852             2               0               2

Milano              11,999            12               0              12
Modena               3,902             4               0               4
Molise*              1,575             1               0              1+1

Napoli               8,705             9               0               9
Novara               0,843             1               0               1
Nuoro                0,599             1               0               1

Oristano             1,310             1               0               1
Padova               4,985             5               0               5
Palermo              3,162             3               0               3

Parma                2,615             3               0               3
Pavia                3,038             3               0               3
Perugia              3,515             3               0               3

Pesaro Urbino        2,409             2               0               2
Pescara              3,894             4               0               4
Piacenza             2,240             2               0               2

Pisa                 3,165             3               0               3
Pistoia              2,523             2               0               2
Pordenone            2,256             2               0               2

Potenza              1,567             1               0               1
Prato                1,405             1               0               1
Ragusa               1,442             1               0               1

Ravenna              0,975             1               0               1
Reggio Calabria      2,478             2               0               2
Reggio Emilia        3,648             4               0               4

Rieti                0,406             1               0               1
Rimini               0,689             1               0               1
Roma                19,819            20               1              21

Rovigo               1,993             2               0               2
Salerno              3,757             4               0               4
Sassari              0,586             1               0               1

Savona               1,309             1               0               1
Siena                1,588             2               0               2
Siracusa             2,068             2               0               2

Sondrio              0,918             1               0               1
Taranto              1,382             1               0               1
Teramo               1,773             2               0               2

Terni                1,236             1               0               1
Torino              10,365            10               2              12
Trapani              1,527             1               0               1

Trento               2,518             2               1               3
Treviso              5,094             5               2               7
Trieste              3,114             3               0               3

Udine                3,381             3               1               4
Varese               3,854             4               0               4
Venezia              3,661             4               0               4

Verbania             2,190             2               0               2
Vercelli             1,624             2               0               2
Verona               5,580             5               0               5

Vibo Valentia        0,383             1               0               1
Vicenza              5,675             6               0               6
Viterbo              1,722             2               0               2

Soglia di arrotondamento: 0,586
(*) I distretti di Avellino e del Molise sono gli unici due che con questo algoritmo si vedrebbero calare di ben 2 quote dal 2008 al 2009. Siccome un trattamento all'apparenza tanto punitivo è dovuto anche (in entrambi i casi) ad arrotondamenti sfavorevoli per pochi centesimi, la Commissione ha deciso per quest'anno di concedere una quota bonus a entrambi i distretti, portando il numero totale di partecipanti a 302.
Ultima modifica di teppic il 05 dic 2008, 16:44, modificato 5 volte in totale.

Avatar utente
mitchan88
Messaggi: 469
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Contatta:

Messaggio da mitchan88 » 02 dic 2008, 23:04

Approvo in pieno le modifiche effettuate! (non che il mio parere valga qualcosa, ma lo esprimo lo stesso :) )
Ultima modifica di mitchan88 il 03 dic 2008, 00:18, modificato 1 volta in totale.
[url:197k8v9e]http://antrodimitch.wordpress.com[/url:197k8v9e]

Membro del fan club di Ippo_

Avatar utente
SkZ
Messaggi: 3333
Iscritto il: 03 ago 2006, 21:02
Località: Concepcion, Chile
Contatta:

Messaggio da SkZ » 02 dic 2008, 23:49

$ \begin{tabular}{|l|c|c|c|} \hline provincia & quota arr & ad personam & quote 2009 \\ Agrigento & 1 & 0 & 1\\ Alessandria & 3 & 0 & 3 \\ \hline \end{tabular} $

con uno script perl puoi convertire direttamente le righe e poi incollare
cmq ti ho spedito via mp la tab in $ ~\LaTeX $, ma sta storia che non gestisce formule lungherompe un po' come noterai
impara il [tex]~\LaTeX[/tex] e mettilo da par[tex]\TeX~[/tex]

Software is like sex: it's better when it's free (Linus T.)
membro: Club Nostalgici
Non essere egoista, dona anche tu! http://fpv.hacknight.org/a8.php

fph
Site Admin
Messaggi: 3650
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Località: in giro
Contatta:

Messaggio da fph » 03 dic 2008, 01:31

Davide90 ha scritto:Un algoritmo semplicissimo e secondo me perfetto è quello delle olifis, ma lì le sedi sono molte meno, una ventina; lì passa automaticamente il primo di ogni sede, poi fanno una graduatoria generale nazionale (in base al punteggio dei provinciali) da cui prendono un'altra settantina, e infine una decina sono i più giovani tra i rimasti nella graduatoria.
Già proposto; per le Olimat non funzionerebbe:
problema 1: non puoi assumere che i punteggi, soprattutto dei dimostrativi, siano dati in modo omogeneo tra le varie sedi (nonostante la scaletta).
problema 2: rende conveniente per i responsabili provinciali alzare artificialmente i punteggi dei loro distretti.
--federico
[tex]\frac1{\sqrt2}\bigl(\left|\text{loves me}\right\rangle+\left|\text{loves me not}\right\rangle\bigr)[/tex]

Avatar utente
SkZ
Messaggi: 3333
Iscritto il: 03 ago 2006, 21:02
Località: Concepcion, Chile
Contatta:

Messaggio da SkZ » 03 dic 2008, 01:47

scusate, ma se sono capaci di tanto, pretenderei l'invio delle prove di quanti vanno a Cesenatico per una verifica (pero' e' tanto brutto, ma soprattutto chi fa il controllo? le matricole? :twisted: )


PS: e fu cosi' che si scopri' che lo fanno realmente ;)
impara il [tex]~\LaTeX[/tex] e mettilo da par[tex]\TeX~[/tex]

Software is like sex: it's better when it's free (Linus T.)
membro: Club Nostalgici
Non essere egoista, dona anche tu! http://fpv.hacknight.org/a8.php

Northwood
Messaggi: 45
Iscritto il: 11 lug 2005, 15:58
Località: Verona

Messaggio da Northwood » 03 dic 2008, 11:05

Ma dai, com'è possibile che Roma abbia 21 quote ? :lol: :lol:

Forse più che la somma dei punteggi di Cesenatico andava considerata la media, è ovvio che Roma portava 15 persone e quindi accumulava punti.

Avatar utente
Bellaz
Messaggi: 202
Iscritto il: 14 feb 2008, 15:05
Località: Provincia di Reggio Emilia

Messaggio da Bellaz » 03 dic 2008, 13:25

Approvo in pieno le nuove procedure introdotte, anche perchè così Reggio Emilia ha una quota in più!!!!!!!!!!! :D
"Quando un uomo siede un'ora in compagnia di una bella ragazza, sembra sia passato un minuto. Ma fatelo sedere su una stufa per un minuto e gli sembrerà più lungo di qualsiasi ora. Questa è la relatività." (Albert Einstein)

Avatar utente
Cassa
Messaggi: 236
Iscritto il: 28 mar 2006, 21:48
Località: Genova

Messaggio da Cassa » 03 dic 2008, 14:11

Northwood ha scritto:Ma dai, com'è possibile che Roma abbia 21 quote ? :lol: :lol:

Forse più che la somma dei punteggi di Cesenatico andava considerata la media, è ovvio che Roma portava 15 persone e quindi accumulava punti.
Concordo.. anche se non mi sento di rompere i maroni alla direzione dopo lo sbatto che si sono fatti :lol:
Genova passa a 7! Finally! Mi basterebbe confermare la vecchia posizione :shock: :roll:
Tocco ferro ( e molto altro) :lol:

Avatar utente
teppic
Moderatore
Messaggi: 684
Iscritto il: 26 ago 2005, 09:50
Località: Parma
Contatta:

Messaggio da teppic » 03 dic 2008, 14:36

Northwood ha scritto:Ma dai, com'è possibile che Roma abbia 21quote?
Per darti l'idea, Roma da sola ha i 23/300 delle scuole iscritte. Se questo è proporzionale al bacino di studenti, e quindi al numero di studenti bravi, pare giusto che le quote siano intorno a quel numero.

Tra l'altro negli ultimi anni, Roma ha avuto delle performance eccellenti, proprio perché sottostimata (se il numero "giusto" di romani è 20-23 e porti a Cesenatico solo i primi 15, è chiaro che fanno meglio della media). Quindi la cifra non pare esagerata.
Se 21 quote sono troppe per la "bravura" dei romani vorrà dire che con effetto opposto il loro punteggio medio nel 2009 sarà più basso della media nazionale, e il numero di quote scenderà in proporzione, convergendo a quello "giusto".
Forse più che la somma dei punteggi di Cesenatico andava considerata la media, è ovvio che Roma portava 15 persone e quindi accumulava punti.
E' la prima cosa che verrebbe da pensare, ma se ci ragioni a fondo ti accorgerai che non funziona, mentre usare la somma dei punteggi, come ho spiegato in fretta sopra, porta in poco tempo a convergere a distretti di pari performance.

Comunque a noi della Commissione ci è voluto più di qualche anno per rendercene conto... quindi non c'è niente di strano se l'algoritmo di primo acchito non vi torna. :P

Rispondi