la notte in cui tutte le vacche sono nere...

In questo forum vengono proposti i sondaggi che verranno fatti sul sito delle olimpiadi

Moderatore: tutor

colin
Messaggi: 544
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Località: Fano

Messaggio da colin » 01 gen 1970, 01:33

Apro con la celeberrima (?) frase di Hegel quello che dovrebbe essere il luogo ove continuare a parlare di filosofia e matematica...[non picchiatemi, una volta iniziata una cosa si deve finire...].
<BR>
<BR>Ho detto continuare perchè già nel MITICO sondaggio filosofico si era detto qualcosa a riguardo che poi però si è perso nella vastità di spazi...
<BR>
<BR>In attesa di risposte (non mie) e di un lavoro di copia-incolla(ahime questo mio purtroppo) siete liberi di esprimere qualsiasi parere pertinente al riguardo(mate e filosofia o solo filosofia o q.sa e filosofia...), qualsiasi opinione o dubbio o ...fate voi mi rimetto al vostro buon senso...
<BR>
<BR>
<BR>

dino
Messaggi: 122
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00

Messaggio da dino » 01 gen 1970, 01:33

La frase che tu hai usato, hegel la riferiva alle filosofie precedenti, in particolar modo a shelling. detto questo hegel erasì un mega geniazzo però credeva di essere tanto superiore agli altri da non potersi ammalare, così è morto di colera perchè non voleva curarsi ( curiosità che arriva dalla mia prof. quindi potrebbe anche essere una cazzata immane!!)
<BR>hasta la vista

Livia
Messaggi: 35
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Località: Pisa

Messaggio da Livia » 01 gen 1970, 01:33

Grazie Colin.
<BR>Scusa se non c\'ero quando avevi bisogno (Hegel). Cmq in genere controllo la posta quasi sempre, anche se non nn ho tempo per scrivere sul forum. Magari poi ti do la mia email, così se hai bisogno ti rispondo subito.
<BR>Bello il titolo <IMG SRC="images/forum/icons/icon_smile.gif">
<BR>
<BR>Cmq colgo l\'occasione per gridare che ieri ho preso 30 a Filosofia del linguaggio!!
<BR>L\'esame più importante del mio corso!!! Ahhhahahahahahaahahhaha!!
<BR>Sono schizzata. Vabbè. Era un anno che rimandavo quest\'esame...
<BR>Che figata!Ci tenevo troppo!!
<BR>
<BR>*Livia ascolta \"Fear of the dark\" dei mitici Iron Maiden, ed è per questo che si gasa.
<BR>
<BR>Vabbè. Speriamo che al prossimo post stia meglio ^^;;
<BR>
<BR>Ciao e un bacione a Colin <IMG SRC="images/forum/icons/icon_smile.gif">
<BR>

publiosulpicio
Messaggi: 774
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00

Messaggio da publiosulpicio » 01 gen 1970, 01:33

Io ho fatto un approfondimento sulla matematica nella filosofia Hegeliana... dice cose interessanti peccato che per Hegel, come disse Bertrand Russel, \"la matematica è solo un passo della dialettica\", infatti secondo Hegel la matematica è la scienza perfetta dell\'intelletto, che però è infinitamente inferiore alla ragione...peccato che un così grande filosofo di fatto maltratti la matematica!

Avatar utente
XT
Messaggi: 695
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Località: Piacenza

Messaggio da XT » 01 gen 1970, 01:33

Povero Hengel..
<BR>sembra un bambino di 10 anni con smanie di grandezza che si comporta come la volpe con l\'uva acerba riguardo alla matematica.
"Signore, (a+b^n)/n=x, dunque Dio esiste!" (L.Euler)

publiosulpicio
Messaggi: 774
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00

Messaggio da publiosulpicio » 01 gen 1970, 01:33

Aspetta... guarda che stai parlando di Geog Whilem Friedrick Hegel... mica ti topolino (con tutto rispetto a uno dei miei ratti preferiti...sicuramente meglio di diddle che mi ha fatto spendere un patrimonio in regali alla mia ragazza che tra le altre cose poi mi ha mollato)...leggi la prima parte della logica, nell\'enciclopedie e la seconda sezione della natura, dove parla approfonditamente di geometria...vedrai che non è proprio un bambino di 10 anni, anche se ha idee che adesso vengono contrastate

Avatar utente
XT
Messaggi: 695
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Località: Piacenza

Messaggio da XT » 01 gen 1970, 01:33

Chiedo scusa publiosulpicio, ho ingiustamente fatto umorismo su qualcosa che non conosco. Ciao.
"Signore, (a+b^n)/n=x, dunque Dio esiste!" (L.Euler)

colin
Messaggi: 544
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Località: Fano

Messaggio da colin » 01 gen 1970, 01:33

Livia complimenti per l\'esame e grazie mille del bacione... <IMG SRC="images/forum/icons/icon_smile.gif">
<BR>
<BR>Per la cronaca tutto è cominciato con questo messaggio:
<BR><!-- BBCode Quote Start --><TABLE BORDER=0 ALIGN=CENTER WIDTH=85%><TR><TD><font size=-1>Quote:</font><HR></TD></TR><TR><TD><FONT SIZE=-1><BLOCKQUOTE>
<BR>On 2002-12-26 02:46, lakrimablu wrote:
<BR>allora aspetterò delucidazioni sulle profonde radici morali...
<BR>[...]
<BR></BLOCKQUOTE></FONT></TD></TR><TR><TD><HR></TD></TR></TABLE><!-- BBCode Quote End -->
<BR>
<BR>Devo dire che trovarlo non è stato facile...
<BR>
<BR>Presto copierò gli ultimi messaggi, o forse tutti anche se sono molti... (Sabato dovrei finire le interrogazioni e allora dovrei avere un po\' più tempo libero...)
<BR>
<BR>See ya soon!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
<BR>
<BR>P.S.: Livia, Hegel non l\'ho ancora terminato, ma soprattutto la mia tesina verterà sull\'infinito quindi un piccolo aiuto potrebbe farmi comodo... <IMG SRC="images/forum/icons/icon_wink.gif">

Ospite

Messaggio da Ospite » 01 gen 1970, 01:33

Ciao Colin!!
<BR>Ho letto che l\'argomento della tua tesina sarà l\'infinito!
<BR>Così visto che anche io ho intenzione di trattare tale argomento
<BR>mi domandavo quali materie tratterai(o hai già trattato) e quali argomenti in specifico.
<BR>Ultima cosa... vuoi collaborare?
<BR>cioè se qualcuno di noi due avesse bisogno di chiarimenti o materiale potremmo scambiarceli e discuterne!
<BR>Che ne pensi?
<BR>la mia mail è <a href="mailto:andrea354@supereva.it" target="_new">andrea354@supereva.it</a> scrivimi se accetti la proposta!!
<BR>Ciao e grazie

DD
Messaggi: 644
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Località: Pisa, talvolta Torino

Messaggio da DD » 01 gen 1970, 01:33

Porgo anch\'io il collo alla scure degli amanti dell\'amore della sapienza: ma perché Hegel era così stupido? (o così folle?)
<BR>(in generale, non solo per le sue opinioni sulla matematica)
[img:2sazto6b]http://digilander.iol.it/daniel349/boy_math_md_wht.gif[/img:2sazto6b]

colin
Messaggi: 544
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Località: Fano

Messaggio da colin » 01 gen 1970, 01:33

non dimenticarti \"arrogante\"

dino
Messaggi: 122
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00

Messaggio da dino » 01 gen 1970, 01:33

non possiamo giudicare un genio come hegel solo perchè amava la filosofia più della matematica; magari quelli che amano il latino dicono che noi siamo stupidi perchè facciamo solo matematica e la crediamo superiore al latino... <IMG SRC="images/forum/icons/icon_eek.gif"> <IMG SRC="images/forum/icons/icon_mad.gif">

DD
Messaggi: 644
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Località: Pisa, talvolta Torino

Messaggio da DD » 01 gen 1970, 01:33

<!-- BBCode Quote Start --><TABLE BORDER=0 ALIGN=CENTER WIDTH=85%><TR><TD><font size=-1>Quote:</font><HR></TD></TR><TR><TD><FONT SIZE=-1><BLOCKQUOTE>
<BR>(in generale, non solo per le sue opinioni sulla matematica)
<BR></BLOCKQUOTE></FONT></TD></TR><TR><TD><HR></TD></TR></TABLE><!-- BBCode Quote End -->
[img:2sazto6b]http://digilander.iol.it/daniel349/boy_math_md_wht.gif[/img:2sazto6b]

DD
Messaggi: 644
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Località: Pisa, talvolta Torino

Messaggio da DD » 01 gen 1970, 01:33

L\'arroganza è un peccato veniale se uno è sano di mente e intelligente: lo era anche Dante, per esempio, ma lui se lo poteva permettere. Semmai egocentrico, ma questo rientra nello stupido, probabilmente.
[img:2sazto6b]http://digilander.iol.it/daniel349/boy_math_md_wht.gif[/img:2sazto6b]

colin
Messaggi: 544
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Località: Fano

Messaggio da colin » 01 gen 1970, 01:33

Quote:
<BR>--------------------------------------------------------------------------------
<BR>
<BR>
<BR>On 2002-12-28 16:31, Livia wrote:
<BR>...
<BR>
<BR>Aspetto con ansia le vostre risposte...
<BR>
<BR>...
<BR>
<BR>
<BR>
<BR>Livia.
<BR>
<BR>
<BR>
<BR>--------------------------------------------------------------------------------
<BR>
<BR>
<BR>Cara Livia,
<BR>Il miglioramento non c\'è!
<BR>Per spiegarmi meglio faccio un esempio.
<BR>Definiamo la verità come qualcosa di irraggiungibile. Possiamo definirla quindi anche come la fine di una strada infinita. Definiamo poi fare filosofia come cercare la verità e quindi percorrere una simile strada. Siano poi i diversi possibili valori della verità altrettante strade con al termine ciascuna di queste idee di verità. Se le varie possibili verità sono infinite allora anche le strade sono infinite.
<BR>Pensa ora di essere in un punto da cui si diramano tutte queste infinite strade. Solo una di queste porta alla Verità, ma non si sa quale, nessuno lo sa...Se prendi una strada e poi torni indietro perchè ti accorgi che è sbagliata non hai fatto un solo passo in avanti nella direzione giusta. Hai, al più, eliminato una delle infinite strade (e neanche per sempre perché nulla ti assicura che sia veramente sbagliata e quindi di non riprenderla mai più...) a disposizione.
<BR>
<BR>Se accetti questo, insieme con il fatto che la strada eventualmente giusta, ammesso che esista e la si riconosca, è infinita e pur percorrendola giorno e notte non se ne vedrà mai la fine, devi anche ammettere che non stai più cercando la verità (la fine della strada in questo esempiaccio) quindi la posta in gioco cambia. No?
<BR>Prima cerchi la verità, poi, se si riconosce di non poterla trovare, si cerca e basta, illudendosi di poterci arrivare dopo un tempo infinito (cosa che equivale a dire di non poterla trovare) avvicinandosi sempre di più a piccoli passi, anche se come ho detto prima passi in avanti sensibili non ce ne sono.
<BR>
<BR>Per quanto riguarda la mia espressione sui limiti dell\'uomo questa è solo un modo infelice per dire che, sempre percorrendo la nostra strada, non si potranno mai percorrere parti significative di essa proprio perché è infinita.
<BR>Cioè per quanto geniale, volenteroso e dotato di ogni altra qualità nessun uomo potrà mai dire, per esempio, di aver fatto un quarto della strada; per quanto lungo sarà il percorso fatto, questo sarà sempre infimo se paragonato all\'infinità di spazio che ancora c\'è da percorrere.
<BR>
<BR>Riguardo ai neo-empiristi, sono in disaccordo con loro. Non c\'è una cosa una, matematica inclusa, che io conosca che dia certezze assolute o porti alla verità. Tuttavia non per questo bisogna rinunciare a tutte le cose. La filosofia è bella, mi piace insomma, indipendentemente dalla certezza o verità dei suoi risultati. Solo è vaga perché senza regole e quindi le preferisco la matematica dove invece ogni passo, ogni risultato è certo relativamente agli assiomi.
<BR>
<BR>La certezza non esiste, anche per me, facciamocene una ragione.
<BR>
<BR>Chi si dedica alla filosofia secondo me deve assolutamente abbandonare anche l\'idea di raggiungere la verità e accettare il fatto che la filosofia ha valore in sé e basta. La filosofia è importante e bella perché prova a dare delle risposte a domande che ci toccano da vicino, ma nulla più, senza pretese di certezza.
<BR>Anche nella matematica non si arriverà mai a niente di completo, di assoluto, ma i piccoli progressi che si fanno sono certi e hanno quindi maggior importanza perchè possono essere punto di partenza per altri passi in avanti. Chiusa una strada o si ha dei buoni motivi per riaprirla o la si lascia perdere. Ogni passo in avanti è abbastanza sicuro ( nel senso che anche una dimostrazione non è altro che l\'accordo tra alcuni addetti ai lavori e nulla vieta che ci siano errori non ancora scoperti nelle dimostrazioni).
<BR>
<BR>Tu dici che se anche la filosofia partisse da degli assiomi sarebbe tutta un\'altra cosa. E’ vero, ma la filosofia non può partire da assiomi perché troverebbe verità relative agli assiomi scelti, mentre il suo compito è cercare la Verità (la V non è casuale). Questo è il suo limite, per me, o il suo vantaggio, per altri.
<BR>
<BR>P.S.: sarebbe interessante capire meglio il pensiero del tuo proff riguardo certezza-verità...
<BR>-----------------------------------------------------------------------------------------
<BR>
<BR>Sto proprio raschiando il fondo...comunque leggete tutto questo tenendo presente che gente come Hegel, che qualcuno definisce genio..., un bel giorno si alza dicendo che ha ragione lui, che gli altri hanno torto e tutto ciò non solo partendo da assiomi arbitrari, ma anche e soprattutto senza giustificare troppo i passaggi logici con cui spiega le sue deduzioni...insomma io non sono un esperto ma alcune cose proprio non capisco come possa arrivare a definirle come necessarie conseguenze delle premesse ...Il nostro avrebbe dovuto dire \"è abbastanza ragionevole che sia così\" invece...comunque non ho assolutamente idea degli indirizzi che ha preso la filosofia da hegel in poi...magari qulche filosofo si è già espresso al riguardo...
<BR>
<BR>Zao

Bloccato