Il paradosso della generazione

La matematica vista sotto altri aspetti...

Moderatore: tutor

Bloccato
jack202
Messaggi: 231
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Località: Chieti
Contatta:

Messaggio da jack202 » 01 gen 1970, 01:33

Ammesso che i diamanti possano essere tagliati solo con strumenti fatti di diamante,
<BR>
<BR>com\'è stato fabbricato il PRIMO strumento in grado di tagliare un diamante ?
<BR>
<BR>

lordgauss
Messaggi: 478
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Località: Brunswick

Messaggio da lordgauss » 01 gen 1970, 01:33

Voglimo costruire un diamante purissimo? Beh, io proporrei un metodo affatto simile alla spirale logica tanto utile nelle scienze fisiche.
<BR>Tale metodo ha preso vita nella notte dei tempi.
<BR>Inizierei qui la mia tractatio
<BR>
<BR>\"DE PERFECTI ADAMANTIS AEDIFICATIONE\"
<BR>
<BR>Dobbiamo inzialmente porre qualche ulteriore premessa:
<BR>0)La purezza è un carattere variabile e proprio di un diamante. In virtù di ciò un diamante può essere \"più puro\" o \"meno puro\".
<BR>1)Dati due diamanti X e Y, se X è puro almeno quanto Y, X può venire utilizzato per rendere Y un po\' più puro di se stesso.
<BR>2)Sulla terra dei primordi erano presenti almeno due diamanti grezzi.
<BR>
<BR>Detto ciò, muoviamo dalla 2) e consideriamo i due antichi diamanti A e B. Ovviamente uno dei due, poniamo A, era puro almeno quanto l\'altro e perciò un avveduto cavernicolo (di cui si conosce anche il nome - era un certo De Beers) lo utilizzò grazie alla 1) per depurare B. A queso punto, sempre per la 1), B era un po\' più puro di A e dunque fu ripetuta l\'operazione precedente cambiando le posizioni A e B, e poi ancora e ancora, fino ai giorni nostri. Ovviamente per Delta t che tende all\'infinito anche i nostri diamanti tenderanno ad essere perfettamente puri, perdendo il loro carattere di accidenti e transeunti per divenire ineffabile materia divina (simpatico ossimoro).
<BR>
<BR>Da qui e non da altro come pur parrebbe nasce il detto \"un diamante è per sempre\"
<BR>
<BR>Scusate il delirio... comunque io odio la Moratti (e più che lei la sua proposta di riforma) <IMG SRC="images/forum/icons/icon_wink.gif">[addsig]

jack202
Messaggi: 231
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Località: Chieti
Contatta:

Messaggio da jack202 » 01 gen 1970, 01:33

Concordo alla stragrandissima circa la Moratti, anyway il tuo processo di purificazione ascetica mi sembra violare pesantemente il concetto di entropia... credo che
<BR>\"de adamantis purificatione\" riceverà
<BR>parecchie critiche dal mondo accademico...
<BR>
<BR>Lettera di jack202 a lordgauss, 29122001
<BR>

Log
Messaggi: 10
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Località: Italia

Messaggio da Log » 01 gen 1970, 01:33

<BR>in clima di paradossi, ve ne propongo uno che risale al 1918.
<BR>un certo villaggio ha tra i suoi abitanti un solo barbiere. egli è un uomo ben sbarbato che rade tutti, - e unicamente.- gli uomini del villaggio che non si radono da soli. questi sono i fatti. la domanda è : <chi rade il barbiere?>. a prima vista sembra plausibile supporre che il barbiere si faccia la barba da solo. tuttavia, se si comporta in questo modo , viola la premessa secondo cui egl i rade tutti gli uomini del villaggio che non si radono da soli. ma, se non si rade, allora il barbiere viola la premessa per cui egli rade tutti gli uomini che non si radono da soli.chi rade allora il barbiere del villaggio? <IMG SRC="images/forum/icons/icon_confused.gif">
<BR>pare che il filosofo Russell, che lo ha formulato, abbia spulciato gli scritti dei sofisti dell\'antica Grecia... affettuosamente, linda

Lucio
Messaggi: 180
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Località: Pisa

Messaggio da Lucio » 01 gen 1970, 01:33

Il paradosso del barbiere è una formulazione equivalente del seguente:
<BR>
<BR>\"L\'insieme di tutti gli insiemi che non contengono se stesso come elemento, è elemento di sé o no?\"
<BR>
<BR>(per saperne di più va bene il solito Courant-Robbins \"Che cos\'è la matematica\" o un qualsiasi motore di ricerca <IMG SRC="images/forum/icons/icon_smile.gif">).
<BR>In buona sostanza, se l\'insieme citato fosse elemento di sé, allora non dovrebbe esserlo (x la proprietà dei suoi elementi, cioè quella di non appartenersi); se non fosse elemento di sé, allora dovrebbe esserlo (x la medesima proprietà).
<BR>
<BR>La soluzione del paradosso c\'è ma non è semplice (pure parecchio voluminosa): la trattazione completa è nei \"Principia Mathematica\" di Whitehead-Russell in cui viene esposta la \"teoria dei tipi\" secondo la quale, sostanzialmente, non si possono mischiare elementi di \"tipo\" diverso. Cioè: ci sono oggetti che possono essere elementi di un insieme ma non sono essi stessi insiemi; ci sono poi insiemi di tali oggetti; e insiemi di insiemi di oggetti; et cetera. E secondo la teoria dei tipi gli elementi di un insieme devono essere tutti dello stesso \"tipo\" (cioè tutti oggetti o tutti insiemi di oggetti o ...); diversamente si cadrebbe nel non-sense.
<BR>
<BR>Tschüss (che vuol dire ciao in tedesco, non è un nickname... <IMG SRC="images/forum/icons/icon_mad.gif">)
<BR>Lucio
<BR>
<BR>post scriptum: <IMG SRC="images/forum/icons/icon_confused.gif"> Considerate l\'insieme di tutti gli insiemi che in italiano si possono definire con meno di venti parole... <IMG SRC="images/forum/icons/icon_eek.gif"><BR><BR><font size=1>[ This message was edited by: Lucio on 2001-12-30 00:04 ]</font>

miccia
Messaggi: 103
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Località: Camerino (prov. di Macerata)

Messaggio da miccia » 01 gen 1970, 01:33

ciao a tutti!!
<BR>Non c\'entra molto matematicamente, ma ve lo dico lo stesso, perché é la verità (chimica):
<BR>
<BR>per tagliare un diamante basta aspettare un po (un po tanto, ma a noi penso che questo non interessi), e poi tagliare il diemante con una lametta da barba!!!!!
<BR>
<BR>Infatti la reazione da diamante a grafite é chimicamente favorita, anche se molto lenta, per un discorso di energia libera ed entropia...
<BR>
<BR>quindi un diamante NON é per sempre, non credete alle pubblicità!!!
<BR>Ciao!
<BR>Mircea
<image src="http://www.deathmetal.com/images/gaurd289.gif">

miccia
Messaggi: 103
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Località: Camerino (prov. di Macerata)

Messaggio da miccia » 01 gen 1970, 01:33

[continua dal messaggio precedente]...
<BR>...e per la trasformazione
<BR>C(diamante)--->C(grafite)
<BR>viene espulsa una energia di 288j/mol, mi sembra...
<BR>RiciAo
<BR>Mircea
<image src="http://www.deathmetal.com/images/gaurd289.gif">

Azarus
Messaggi: 580
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Località: Pisa

Messaggio da Azarus » 01 gen 1970, 01:33

approx quanti miliardi di anni?
<BR>
<BR>1) Questo enunciato è falso
<BR>2) Cuesta Proposizzione contiene tre errori
<BR>
<BR>
<BR>per il barbiere...io ho sempre pensato che fosse stato castrato da piccolo....

DD
Messaggi: 644
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Località: Pisa, talvolta Torino

Messaggio da DD » 01 gen 1970, 01:33

<!-- BBCode Quote Start --><TABLE BORDER=0 ALIGN=CENTER WIDTH=85%><TR><TD><font size=-1>Quote:</font><HR></TD></TR><TR><TD><FONT SIZE=-1><BLOCKQUOTE>
<BR>On 2002-01-02 14:57, miccia wrote:
<BR>ciao a tutti!!
<BR>Non c\'entra molto matematicamente, ma ve lo dico lo stesso, perché é la verità (chimica):
<BR>
<BR>per tagliare un diamante basta aspettare un po (un po tanto, ma a noi penso che questo non interessi), e poi tagliare il diemante con una lametta da barba!!!!!
<BR>
<BR>Infatti la reazione da diamante a grafite é chimicamente favorita, anche se molto lenta, per un discorso di energia libera ed entropia...
<BR>
<BR>quindi un diamante NON é per sempre, non credete alle pubblicità!!!
<BR>Ciao!
<BR>Mircea
<BR></BLOCKQUOTE></FONT></TD></TR><TR><TD><HR></TD></TR></TABLE><!-- BBCode Quote End -->
<BR>
<BR><!-- BBCode Quote Start --><TABLE BORDER=0 ALIGN=CENTER WIDTH=85%><TR><TD><font size=-1>Quote:</font><HR></TD></TR><TR><TD><FONT SIZE=-1><BLOCKQUOTE>
<BR>On 2002-01-03 10:37, miccia wrote:
<BR>[continua dal messaggio precedente]...
<BR>...e per la trasformazione
<BR>C(diamante)--->C(grafite)
<BR>viene espulsa una energia di 288j/mol, mi sembra...
<BR>RiciAo
<BR>Mircea
<BR></BLOCKQUOTE></FONT></TD></TR><TR><TD><HR></TD></TR></TABLE><!-- BBCode Quote End -->
<BR>
<BR>Un diamante <!-- BBCode Start --><B>è</B><!-- BBCode End --> per sempre. La reazione che avviene in realtà (ma solo a temperatura e pressione molto elevate) è
<BR>C (grafite) ---> C (diamante) e richiede circa 0.45 kcal/mol.
<BR>(Tanto è vero che si possono costruire diamanti artificiali. La cosa è però un po\' laboriosa perché il cristallo cresce di circa 1 micron all\'ora)
<BR>Per quanto questa reazione sia endotermica e la presunta reazione di Mircea sia esotermica è questa ad essere favorita perché il diamante ha legami tridimensionali forti che non si spezzano mentre la grafite è legata solo \"per piani\" (ed è per questo che le matite scrivono)
<BR>
<BR>Ciao
<BR>
<BR>Daniel
[img:2sazto6b]http://digilander.iol.it/daniel349/boy_math_md_wht.gif[/img:2sazto6b]

Brahmagupta
Messaggi: 8
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00

Messaggio da Brahmagupta » 01 gen 1970, 01:33

To Lucio: per quel poco che ne so, la teoria dei tipi da te menzionata è oggi in genere rifiutata, visto che essa più che risolvere il paradosso, semplicemente si rifiuta di prenderlo in considerazione...
<BR>(mi fa venire un poco in mente certe spettacolari dimostrazioni kantiane: \"IO, IMMANUEL, HO DETTO che l\'esistenza è una categoria esistente solo nel nostro intelletto: DUNQUE, l\'esistenza del mondo esterno/di Dio/ecc. ecc. non può essere ricavata empiricamente\").
<BR>
<BR>In generale, affermare di aver risolto un paradosso mi pare inevitabilmente pretenzioso.Quando leggo su un qualche testo di fisica che il paradosso di Achille e della Tartaruga è stato risolto in virtù dell\'analisi infinitesimale, mi si rivolta lo stomaco.
<BR>O tempora, o mores...lo spettro del positivismo si aggira per l\'Europa...

ziorufus
Messaggi: 1
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Località: Vallecrosia
Contatta:

Messaggio da ziorufus » 01 gen 1970, 01:33

Salve... vorrei rispondere al quesito del barbiere, che ha tanto impegnato Russel e company!
<BR>Il barbiere era una donna, la quale, a meno di scompensi ormonali, non aveva bisogno di radersi.
<BR>
<BR>Au revoir
<BR>Alessio

Azarus
Messaggi: 580
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Località: Pisa

Messaggio da Azarus » 01 gen 1970, 01:33

<!-- BBCode Quote Start --><TABLE BORDER=0 ALIGN=CENTER WIDTH=85%><TR><TD><font size=-1>Quote:</font><HR></TD></TR><TR><TD><FONT SIZE=-1><BLOCKQUOTE>
<BR>On 2001-12-29 18:44, Log wrote:
<BR>
<BR>un certo villaggio ha tra i suoi abitanti un solo barbiere. egli è un uomo ben sbarbato
<BR></BLOCKQUOTE></FONT></TD></TR><TR><TD><HR></TD></TR></TABLE><!-- BBCode Quote End -->
<BR>
<BR>al limite è stato castrato da piccolo....

miccia
Messaggi: 103
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Località: Camerino (prov. di Macerata)

Messaggio da miccia » 01 gen 1970, 01:33

Ciao Daniele!!
<BR>Scusa se insisto, ma sono sicuro (quasi) dela mia affermazione...magari ho OMESSO un pezzo...
<BR>Se il diamante ha legami più forti, ciò non significa nulla: ha comunque un\' energia più alta, ed è perciò, più instabile...
<BR>.....a temperatura e pressione ambiente!
<BR>Quindi è giusto che tu dica che in condizioni di temperatura e pressione elevatissime, si formi il diamante, ma è anche giusto dire che invece in situazioni normali, si forma la grafite.
<BR>ma visto che meglio non ti so (e non ho tempo di) spiegare di più, puoi andare sulla pagina
<BR>http://ssc.unict.it/diamanti.htm
<BR>E se ne voui sapere ancora di più, su
<BR>http://www.geologia.com/pietre_dure/dia ... _chim.html
<BR>Beh, speriamo che non romperò più parlando di chimica in un forum di matematica!
<BR>ciao a tutti!
<BR> <IMG SRC="images/splatt_forum/icons/icon_biggrin.gif">
<BR>Mircea
<BR>
<image src="http://www.deathmetal.com/images/gaurd289.gif">

DD
Messaggi: 644
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Località: Pisa, talvolta Torino

Messaggio da DD » 01 gen 1970, 01:33

OK mi hai convinto
<BR>
<BR>Ciao
<BR>
<BR>Daniel (senza la E plz)[addsig]
[img:2sazto6b]http://digilander.iol.it/daniel349/boy_math_md_wht.gif[/img:2sazto6b]

Bloccato