caspiata di fisica

Vuoi proporre i tuoi esercizi? Qui puoi farlo!!

Moderatore: tutor

germania2002
Messaggi: 821
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Località: Cosenza
Contatta:

Messaggio da germania2002 » 01 gen 1970, 01:33

Allora, il problema è una vera cazzata, ma io non lo riesco a risolvere (è un periodo che di ragionamento non riesco a fare nulla), quindi vedete se il mio ragionamento è giusto (così mi tiro sù):
<BR>
<BR>Un treno lungo 90metri parte dalla stazione, dopo aver percorso 200m muovendosi di moto uniformemente accelerato il fronte del treno supera un\'operaio alla velocità di 25m/s. calcolare che velocità ha la coda del treno quando passa davanti all\'operaio rimasto fermo.
<BR>
<BR>Io ho iniziato così:
<BR>s=1/2*a*t^2
<BR>dove:
<BR>s=spazio
<BR>a=accelerazione
<BR>t=tempo
<BR>v=velocità
<BR>ipotizzando:
<BR>s0=0
<BR>t0=0
<BR>a0=0
<BR>v0=0
<BR>
<BR>quindi ad \'a\' sostituisco a0 v/t:
<BR>s=(1/2)*(v/t)*t^2
<BR>\'t\' si semplifica e rimane:
<BR>s=(1/2)*v*t
<BR>a \'v\' sostituisco 25 e poi faccio l\'mcm (2)
<BR>2s=25*t
<BR>a \'s\' sostituisco 200
<BR>400=25t
<BR>t=400/25
<BR>t=16.
<BR>
<BR>è giusto fin quà.....vi prego rispondete, ormai non mi fido più di quel che faccio!
<BR>[addsig]
"un uomo deve migliorare di qualcosa il mondo, se si vuole sentire realizzato..."
"Deutschland der beste Staat!"
[url:pvcj9bic]http://www.grid.org[/url:pvcj9bic] (pc vs cancro,sars,peste)

publiosulpicio
Messaggi: 774
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00

Messaggio da publiosulpicio » 01 gen 1970, 01:33

Non ho letto la tua sol, ma: la velocità iniziale, così come lo spazio, è nulla. Lo spazio percorso in un moto uniformemente accelerato è 1/2vt dove v è la velocità finale (è lo stesso di un moto uniforme di velocità media la media aritmentica della velocità iniziale e quella finale) da cui si ricava facilmente t=16s, quindi a=1.56m/s^2 se s=290m da s=1/2*a*t^2 ricavo t=19.28s e quindi v=a*t=1.56*19.28=30.08m/s<BR><BR>[ Questo Messaggio è stato Modificato da: publiosulpicio il 30-11-2003 21:35 ]

Biagio
Messaggi: 535
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Località: Piacenza

Messaggio da Biagio » 01 gen 1970, 01:33

in questo problema ti devi ricavare l\'accelerazione e poi ti calcoli qual\'è la v finale su 290 metri.
<BR>l\'accelerazione la ricavi facilmente dal teorema del lavoro:
<BR>ad=(1/2)v^2
<BR>da cui a=(v^2)/2d
<BR>che sostituendo si ottiene
<BR>a=1.56m/s^2
<BR>ora riutilizzi il sopracitato teorema con d stavolta pari a 290 m, a metti quella che ho appena trovato e ottieni:
<BR>v=sqrt(2ad)
<BR>cioè v=30.1 m/s
<BR>
<BR>spero non ci siano errori...

germania2002
Messaggi: 821
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Località: Cosenza
Contatta:

Messaggio da germania2002 » 01 gen 1970, 01:33

GRRRRRRR.....
<BR>io non vi ho detto datemi la soluzione (lo sò che per voi è facile), ma vi ho detto se il tempo ricavato è giust, cioè t=16!!!!!
"un uomo deve migliorare di qualcosa il mondo, se si vuole sentire realizzato..."
"Deutschland der beste Staat!"
[url:pvcj9bic]http://www.grid.org[/url:pvcj9bic] (pc vs cancro,sars,peste)

Biagio
Messaggi: 535
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Località: Piacenza

Messaggio da Biagio » 01 gen 1970, 01:33

si, è giusto
<BR>(16*1,56=25)

germania2002
Messaggi: 821
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Località: Cosenza
Contatta:

Messaggio da germania2002 » 01 gen 1970, 01:33

<!-- BBCode Start --><B>NUOVA RICHIESTA DI VERIFICA SE LA SOLUZIONE E\' GIUSTA!!!!!</B><!-- BBCode End -->
<BR>
<BR>se lo volete, grazie!|
<BR>
<BR>
<BR>-DISCUTERE LA RELAZIONE TRA ENERGIA CINETICA E LAVORO
<BR>
<BR>Io son partito così:
<BR>lavoro = W = f*s
<BR>energia cinetica = K = (1/2)*m*v<sup>2</sup>
<BR>
<BR>-poichè
<BR>f= m*a
<BR>diventa:
<BR>W= m*a*s
<BR>
<BR>-poichè
<BR>s= (1/2)a*t<sup>2</sup>
<BR>diventa:
<BR>W=(1/2)*m*a*a*t<sup>2</sup>
<BR>
<BR>-poichè
<BR>a= v/t
<BR>diventa:
<BR>W=(1/2)*m*(v<sup>2</sup>*t<sup>-2</sup>)*t<sup>2</sup>
<BR>semplificando
<BR>W=(1/2)*m*v<sup>2</sup> = K = (1/2)*m*v<sup>2</sup>
<BR>
<BR>quindi il lavoro compiuto è uguale all\'energia cinetica acquisita.
<BR>
<BR>è giusto o ho sbagliato qualcosa?
<BR>
<BR>\"un uomo deve migliorare di qualcosa il mondo, se si vuole sentire realizzato...\"
<BR>\"Deutschland das beste Staat!\"
<BR><!-- BBCode Start --><A HREF="http://www.grid.org" TARGET="_blank">www.grid.org</A><!-- BBCode End --> (pc vs cancro,sars,peste)
<BR><BR><BR>[ Questo Messaggio è stato Modificato da: germania2002 il 08-12-2003 23:48 ]
"un uomo deve migliorare di qualcosa il mondo, se si vuole sentire realizzato..."
"Deutschland der beste Staat!"
[url:pvcj9bic]http://www.grid.org[/url:pvcj9bic] (pc vs cancro,sars,peste)

Barozz
Messaggi: 123
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Località: Turbigo MI

Messaggio da Barozz » 01 gen 1970, 01:33

Non sono sicuro ma devi considerare anche l\'energia potenziale secondo la relazione:
<BR>Lavoro = energia meccanica
<BR>dove l\'energia meccanica è la somma dell\'energia potenziale e quella cinetica.
<BR>
<BR>PS: Energia cinetica=(mc^2)/radq(1-v^2/c^2);
<BR>TUTTO é RELATIVO![addsig]
I limiti sono fatti per essere risolti.

SoN_NYO
Messaggi: 373
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Località: Roma

Messaggio da SoN_NYO » 01 gen 1970, 01:33

Allora premesso ke nn ne sono X nulla sikuro, in quanto al tempo studiai solo la formula e nn ho manko visto la dimostrazione. Cmq credo ke sia giusto in quanto l\'energia potenzia è data dalla quota e nn dipende direttamente dal lavoro, quindi tutto il lavoro è = a tutta l\'energia cinetica acquisita. Poi certo se al totale dell\'energia meccanica si sottrae il lavoro ( = all\'energia cinetica) si trova l\'energia potenziale. Cmq secondo me hai fatto bene Germania!
<BR>
<BR>PS: ripeto ke nn ne sono X nulal sikuro, ma penso sia kosì! <IMG SRC="images/forum/icons/icon_frown.gif">
<BR>
<BR>Tanto Xkè ho controllato si può pèure diomostrare dicendo ke L=1/2mv2
<BR>
<BR>
<BR>=SoN_NYO= res. sezione Warcraft3 SON clan, la vera devastazione inizia ORA!<BR><BR>[ Questo Messaggio è stato Modificato da: SoN_NYO il 09-12-2003 12:23 ]
=SoN_NYO= res. sezione Warcraft3 SON clan, la vera devastazione inizia ORA!
Il DYO della DEVASTAZIONE è tornato................

Barozz
Messaggi: 123
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Località: Turbigo MI

Messaggio da Barozz » 01 gen 1970, 01:33

Se dici che l\'energia potenziale è zero perchè dipende solo dalla quota stai considerando solo un caso particolare!! <IMG SRC="images/forum/icons/icon21.gif"> [addsig]
I limiti sono fatti per essere risolti.

SoN_NYO
Messaggi: 373
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Località: Roma

Messaggio da SoN_NYO » 01 gen 1970, 01:33

<!-- BBCode Quote Start --><TABLE BORDER=0 ALIGN=CENTER WIDTH=85%><TR><TD><font size=-1>Quote:</font><HR></TD></TR><TR><TD><FONT SIZE=-1><BLOCKQUOTE>
<BR>On 2003-12-09 12:48, Barozz wrote:
<BR>Se dici che l\'energia potenziale è zero perchè dipende solo dalla quota stai considerando solo un caso particolare!! <IMG SRC="images/forum/icons/icon21.gif"> [addsig]
<BR></BLOCKQUOTE></FONT></TD></TR><TR><TD><HR></TD></TR></TABLE><!-- BBCode Quote End -->
<BR>
<BR>nn ho detto ke è 0! ho detto ek dipende dalla quata, quindi nn direttamente dal lavoro. Certo se poi vogliamo fare i pignoli l\'energia potenziale è l\'energia mekkanika meno il lavoro, ma a questo punto è come dire Lavoro= energia cinetika. O mi sto sbajando?
<BR>
<BR>PS: Se l\'energia potenziale è zero, vuol dire ke è nella quota minima del nostro sitema di riferimento[addsig]
=SoN_NYO= res. sezione Warcraft3 SON clan, la vera devastazione inizia ORA!
Il DYO della DEVASTAZIONE è tornato................

germania2002
Messaggi: 821
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Località: Cosenza
Contatta:

Messaggio da germania2002 » 01 gen 1970, 01:33

NON STO\' CONSIDERANDOL\'ENERGIA MECCANICA, MA QUELLA CINETICA E BASTA!
<BR>RELAZIONE TRA LAVORO ED ENERGIA CINETICANELLO SPECIFICO
<BR>
<BR>non si parla di energia potenziale.[addsig]
"un uomo deve migliorare di qualcosa il mondo, se si vuole sentire realizzato..."
"Deutschland der beste Staat!"
[url:pvcj9bic]http://www.grid.org[/url:pvcj9bic] (pc vs cancro,sars,peste)

Barozz
Messaggi: 123
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Località: Turbigo MI

Messaggio da Barozz » 01 gen 1970, 01:33

Energia cinetica e potenziale sono legate tra di loro secondo il teorema di conservazione dell\' energia maccanica. Il lavoro è dato dalla differenza di energia cinetica, ovvero dalla differenza di energia potenziale, nello spostamento tra lo stato 1 e lo stato 2 di un corpo materiale. Per capire tale relazione tra lavoro ed energia puoi prendere come esempio il pendolo, secondo quello che hai detto tu esso non compirebbe lavoro nello spostamento tra i due punti in cui è più alto!
<BR>Penso di essere stato abbastanza preciso. NON PUOI PARAGONARE LAVORO ED ENERGIA CINETICA SENZA TIRARE IN BALLO LA POTENZIALE (a meno di casi particolari in cui l \' energia potenziale è costante).[addsig]
I limiti sono fatti per essere risolti.

germania2002
Messaggi: 821
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Località: Cosenza
Contatta:

Messaggio da germania2002 » 01 gen 1970, 01:33

ah......quindi tu consideri l\'equazione
<BR>
<BR>K+U=E
<BR>
<BR>mmmm, allora ho sbagliato, visto che pensavo che la discussione riguardasse W e L con U=0 (cioè esclusa dalla discussione), vabbè.....la mia solita superficialità!
<BR>
<BR>\"un uomo deve migliorare di qualcosa il mondo, se si vuole sentire realizzato...\"
<BR>\"Deutschland das beste Staat!\"
<BR><!-- BBCode Start --><A HREF="http://www.grid.org" TARGET="_blank">www.grid.org</A><!-- BBCode End --> (pc vs cancro,sars,peste)
<BR><BR><BR>[ Questo Messaggio è stato Modificato da: germania2002 il 09-12-2003 16:14 ]
"un uomo deve migliorare di qualcosa il mondo, se si vuole sentire realizzato..."
"Deutschland der beste Staat!"
[url:pvcj9bic]http://www.grid.org[/url:pvcj9bic] (pc vs cancro,sars,peste)

Barozz
Messaggi: 123
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Località: Turbigo MI

Messaggio da Barozz » 01 gen 1970, 01:33

Vorrei ricordarti inoltre che l\'energia potenziale comprende:
<BR>-Forza peso
<BR>-Forza elastica
<BR>-Forza di torsione[addsig]
I limiti sono fatti per essere risolti.

AleX_ZeTa
Messaggi: 625
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Località: Milano
Contatta:

Messaggio da AleX_ZeTa » 01 gen 1970, 01:33

piccolo problema su cui riflettere: \"un corpo si muove con velocità costante su un piano inclinato. Determinare il lavoro compiuto dalla forza di attrito.\"
<BR>
<BR>se L=dEc allora L=0, ma è evidente che non è così: infatti L=Fa x dS=-Fa*ds
<BR>
<BR>(e non è uguale alla variazione dU... fate i calcoli se non ci credete^^ quello che si ottiene è una dispersione di energia meccanica - che si tramuta generalmente in energia termica).
<BR>
<BR>Quindi definendo L=dEc, L=dU+dEc etc. si perde di generalità. ANche perhè, ricordiamo, in relatività le variazioni di energia coinvolgono variazioni di massa e la questione si complica non poco.
<BR>
<BR>Rimanendo in mccanica classica si possono verificare due casi:
<BR>1) stiamo analizzando un problema in cui l\'unica energia coinvolta è quella cinetica (moto ideale di un punto materiale). Allora L=dEc
<BR>2) consideriamo la legge di conservazione dell\'energia: Ei=Ef.
<BR>quindi sum[j=1..n]Ei(j)=sum[k=1..n]Ef(j)=E. Le energie sommate sono di vario tipo: cinetica, potenziale, termica, nucleare etc... Questo vale ovviamente per un sistema chiuso, e in questo caso non ha senso parlare di lavoro. Se invece consideriamo un sistema aperto otteniamo: Ei=Ef+X. Dove X è una quantità di energia scambiata con l\'ambiente esterno. Se X è legata ad una forza possiamo porre L=X, quindi L=dE. Altrimenti si puà parlare di calore scambiato (Q=dE) etc...
"E se si sono rotti i freni?"
"Se si sono rotti i freni non ci resta che l'autostop e il viaggio si complica. Faremo il giro del mondo a piedi."

Bloccato