La scacchiera

Vuoi proporre i tuoi esercizi? Qui puoi farlo!!

Moderatore: tutor

Avatar utente
MASSO
Messaggi: 134
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Località: Piacenza\Pisa

Messaggio da MASSO » 01 gen 1970, 01:33

Sulla settimana enigmistica è apparso questo problema ma con una soluzione erreta o incompleta; aiutatemi!
<BR>Disporre in una scacchiera 8x8 tutti i numeri naturali tra 1 e 64 (estremi inclusi) in modo tale che facendo la differenza tra i numeri scritti in caselle con un lato in comune il risultato sia sempre strettamente minore di 6.
<BR>

Avatar utente
Marco
Site Admin
Messaggi: 1331
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Località: IMO '93

Messaggio da Marco » 01 gen 1970, 01:33

...continua il ravanamento nei messaggi morti e sepolti.
<BR>
<BR>Ho rinvenuto questa chicchina, che uppo volentieri.
<BR>
<BR>Le perplessità di Masso sono più che giustificate: in effetti la richiesta così come è formulata è impossibile.
<BR>
<BR>Chi se la sente di dimostrarlo?
<BR>
<BR>Ciao. M.[addsig]
[i:2epswnx1]già ambasciatore ufficiale di RM in Londra[/i:2epswnx1]
- - - - -
"Well, master, we're in a fix and no mistake."

DB85
Messaggi: 145
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Contatta:

Messaggio da DB85 » 01 gen 1970, 01:33

Esiste un percorso massimo da 1 a 64 in 12 \"mosse\". Ma 12*5 = 60 < 63...
<BR>
<BR>EDIT: Ah, auguri a tutti di buon anno! Perdonate il ritardo... <IMG SRC="images/forum/icons/icon_cool.gif">
<BR><BR><BR>[ Questo Messaggio è stato Modificato da: DB85 il 05-01-2005 12:12 ]
"Le vite degli uomini famosi ci ricordano
Che possiamo rendere sublimi le nostre esistenze
E, morendo, lasciare dietro di noi
Le nostre impronte sulle sabbie del tempo"
Henry Wadsworth Longfellow

Avatar utente
Marco
Site Admin
Messaggi: 1331
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Località: IMO '93

Messaggio da Marco » 01 gen 1970, 01:33

Non torna. La distanza-Torre massima di una scacchiera è 14, e quindi il divario massimo è 70, sufficiente per coprire la differenza.
[i:2epswnx1]già ambasciatore ufficiale di RM in Londra[/i:2epswnx1]
- - - - -
"Well, master, we're in a fix and no mistake."

DB85
Messaggi: 145
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Contatta:

Messaggio da DB85 » 01 gen 1970, 01:33

E\' vero. Ho fatto uno schizzo con una 7x7, sbagliando a contare (ho preso poco caffè stamattina). Allora in linea teorica sembra possibile, cosa ti fa sospettare che non lo sia? <BR><BR>[ Questo Messaggio è stato Modificato da: DB85 il 05-01-2005 11:47 ]
"Le vite degli uomini famosi ci ricordano
Che possiamo rendere sublimi le nostre esistenze
E, morendo, lasciare dietro di noi
Le nostre impronte sulle sabbie del tempo"
Henry Wadsworth Longfellow

Avatar utente
Marco
Site Admin
Messaggi: 1331
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Località: IMO '93

Messaggio da Marco » 01 gen 1970, 01:33

...Perché ho in mano una dimostrazione che \'un si pole.
<BR>
<BR>Che la differenza sia abbastanza ampia è NECESSARIO perché si possa. Ma è anche sufficiente? Io sostengo di no...
<BR>
<BR>Avanti, avanti, ché risolto questo, ho già pronto il carico da undici da calarci sopra...
[i:2epswnx1]già ambasciatore ufficiale di RM in Londra[/i:2epswnx1]
- - - - -
"Well, master, we're in a fix and no mistake."

Avatar utente
dimpim
Messaggi: 300
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00

Messaggio da dimpim » 01 gen 1970, 01:33

Scusate l\'immane ignoranza, ma cosa vuol dire \"percorso massimo\", e come lo si conta?

Avatar utente
Marco
Site Admin
Messaggi: 1331
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Località: IMO '93

Messaggio da Marco » 01 gen 1970, 01:33

Ciao.
<BR>
<BR>Non è ignoranza: semplicemente abbiamo dato un po\' di cose scontate. Quello su cui stiamo discutendo è il seguente fatto:
<BR>
<BR>Su una scacchiera 8x8, prendendo due case qualsiansi, esiste un percorso di Torre che tocca al massimo 14 case che va dall\'una all\'altra.
<BR>
<BR>Dim.: Sia A la casa di partenza, sia B quella di arrivo. Prendo il seguente cammino: mi muovo trasversalmente dalla colonna di A alla colonna di B; poi mi muovo lungo la colonna fino a B. Ognuna di queste mosse di torre è lunga al massimo 7, e quindi il cammino totale è lungo al massimo 14. []
<BR>
<BR>DB ha cercato di usare questo fatto nel seguente modo: seguendo un percorso di Torre, ogni volta che tocco una casella nuova, il numero contenuto può aumentare di cinque al massimo (per ipotesi). Ora, è possibile andare dalla casella che contiene 1 alla casella che contiene 64 con al massimo 14 passi. Il massimo raggiungibile è perciò 1+14*5 (ossia 14 aumenti di al massimo 5 ognuno) = 71. DB, sbagliando i conti, era arrivato a 1+12*5 = 61 e quindi non c\'era modo di sistemare 1 e 64 abbastanza lontano: la scacchiera è troppo piccola. Purtroppo però, il risultato vero è 71 e quindi il suo ragionamento crolla.
<BR>
<BR>Va meglio?
<BR>
<BR>M.[addsig]
[i:2epswnx1]già ambasciatore ufficiale di RM in Londra[/i:2epswnx1]
- - - - -
"Well, master, we're in a fix and no mistake."

Avatar utente
dimpim
Messaggi: 300
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00

Messaggio da dimpim » 01 gen 1970, 01:33

Perfetto, grazie mille. Ora devo solo documentarmi su questo \"percorso di Torre\", non ne avevo mai sentito parlare prima (sono in 4^ liceo scientifico, e ho ancora una marea di cose da imparare <IMG SRC="images/forum/icons/icon_cool.gif"> )

Avatar utente
Marco
Site Admin
Messaggi: 1331
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Località: IMO '93

Messaggio da Marco » 01 gen 1970, 01:33

Non devi documentarti: ti basta saper giocare a Scacchi. Per \"percorso di Torre\" intendo semplicemente un percorso che una Torre degli Scacchi può seguire (ossia formato da una successione di caselle che hanno un lato in comune). La \"distanza-Torre\" è la lunghezza del cammino più breve che congiunge gli estremi. Il fatto che ti ho dimostrato nel post precedente lo puoi riformulare dicendo che la massima distanza-Torre possibile su una scacchiera 8x8 (che, se vuoi, puoi anche chiamare \"diametro-Torre\") è 14.
<BR>
<BR>Non è terminologia standard, ma per chi sa giocare a Scacchi dovrebbe risultare obbastanza chiara.
<BR>
<BR>Esercizi a margine: quante vale il diametro-Re (facile)? Il diametro-Cavallo (difficile)? Il diametro-Alfiere (occhio!!)?
<BR>
<BR>
[i:2epswnx1]già ambasciatore ufficiale di RM in Londra[/i:2epswnx1]
- - - - -
"Well, master, we're in a fix and no mistake."

Avatar utente
dimpim
Messaggi: 300
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00

Messaggio da dimpim » 01 gen 1970, 01:33

Per \"congiunge gli estremi\" intendi gli estremi in diagonale della scacchiera oppure gli estremi relativi ad ogni pedina (ad esempio, i due re, se non sbaglio, sono l\'uno di fronte all\'altro, quindi la distanza minima è 7)?

Avatar utente
MASSO
Messaggi: 134
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Località: Piacenza\Pisa

Messaggio da MASSO » 01 gen 1970, 01:33

Sono contento che sia tornato a galla questo problema perchè all\'epoca ci avevo passato un mucchio di tempo ed ero anche giunto alla generalizazione dell\' n minimo affinche si possano scrivere i naturali tra 1 e k^2 in una scacchiera di lato k con caselle adiacenti che abbiano come differenza massima n; ma purtroppo non ricordo più la soluzione e come direbbe Gobbino se non ci si ricorda la soluzione è come non averlo mai fatto <IMG SRC="images/forum/icons/icon_frown.gif">
<BR>
<BR>@dimpim: per \"congiungere gli estremi\" di solito si intende gli estremi in diagonale della scacchiera
<BR>
<BR>@marco: il \"diametro-cavallo\" mi risulta 6, perchè ogni volta che ci si sposta si cambia la parità delle coordinate e perciò bisogna spostarsi per un numero pari di volte, inoltre con quattro spostamenti ci si sposta al più di 12 caselle-torre che è chiaramente troppo poco; in un gara la soluzione potrebbe finire qua o bisognerebbe fornire anche la serie di 6 mosse che risolvono il quesito?
<BR>PS: ho anche la configurazione vincente ma vien difficile spiegarla a voce <IMG SRC="images/forum/icons/icon_smile.gif">

Avatar utente
Marco
Site Admin
Messaggi: 1331
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Località: IMO '93

Messaggio da Marco » 01 gen 1970, 01:33

<!-- BBCode Quote Start --><TABLE BORDER=0 ALIGN=CENTER WIDTH=85%><TR><TD><font size=-1>Quote:</font><HR></TD></TR><TR><TD><FONT SIZE=-1><BLOCKQUOTE>
<BR>On 2005-01-05 13:19, dimpim wrote:
<BR>Per \"congiunge gli estremi\" intendi gli estremi in diagonale della scacchiera oppure gli estremi relativi ad ogni pedina (ad esempio, i due re, se non sbaglio, sono l\'uno di fronte all\'altro, quindi la distanza minima è 7)?
<BR></BLOCKQUOTE></FONT></TD></TR><TR><TD><HR></TD></TR></TABLE><!-- BBCode Quote End -->
<BR>Hai ragione: ho sottaciuto di nuovo troppa roba. Deformazione professionale. Allora ti racconto la storia fino in fondo.
<BR>
<BR>No: avete mal-interpretato entrambi: la distanza si misura tra coppie di punti (= di case della scacchiera) gli \"estremi\" sono i punti di cui volete misurare la distanza.
<BR>
<BR>In matematica, si dice <!-- BBCode Start --><I>distanza</I><!-- BBCode End --> tra due punti (= elementi) di un certo insieme X una funzione a due argomenti e valori reali
<BR>
<BR>d: X x X -- > R
<BR>
<BR>che soddisfa i seguenti assiomi:
<BR>
<BR>d(x,y) = 0 se e solo se x = y
<BR>d(x,y) = d(y,x) [simmetria]
<BR>d(x,z) < = d(x,y) + d(y,z) [disuguaglianza triangolare: facendo deviazioni, la distanza totale aumenta]
<BR>
<BR>per tutti i valori possibili di x,y,z.
<BR>
<BR>Nel nostro caso scacchistico, date due case A e B, definisco d(A,B) come il minimo numero di case che una Torre deve attraversare per poter andare da A a B, cioè, di tutti i percorsi di Torre che vanno da A a B, scelgo il più breve e lo misuro.
<BR>
<BR>Per poterla chiamare \"distanza\" dovrei verificare che soddisfa i tre assiomi. (cosa che ti lascio fare per esercizio). Questa è la distanza-Torre.
<BR>
<BR>Ad esempio: d(c1,f3) = 3.
<BR>
<BR>Altro esempio: i due re avversari quando partono si fronteggiano. E la loro d-Torre è, come giustamente dici, 7.
<BR>
<BR>Il <!-- BBCode Start --><I>diametro</I><!-- BBCode End --> di un insieme è invece il massimo che prende la funzione d(-,-) al variare di tutti i valori possibili.
<BR>
<BR>(si chiama diametro, perché se prendi come distanza la distanza solita, quella con cui siamo diventati tutti grandi, e come insieme, i punti di un cerchio, il massimo possibile per la distanza solita è per l\'appunto il diametro del cerchio. Btw, i matematici non la chiamano \"distanza solita\", ma preferiscono chiamarla \"distanza euclidea\", ma si sa, i matematici sono gente strana...)
<BR>
<BR>Il Fatto che ti ho dimostrato dice che, comunque presi A e B, la distanza Torre è < = 14. Non è proprio come dire che il diametro-Torre di tutta la scacchiera fa 14, ma quasi. Che cosa manca? Manca di fare vedere che <!-- BBCode Start --><B>esistono</B><!-- BBCode End --> due case la cui d-Torre sia proprio 14. Queste due case sono gli angoli opposti, che distano appunto 14.
<BR>
<BR>@Masso: il diametro-Cavallo è 6, ma ti manca un pezzo di soluzione: chi ti assicura che i punti diametralmente lontani sono gli angoli opposti? Ad esempio: sei in grado di andare da a1 a h7 in meno di sei mosse (= in cinque, vista la parità)? Il tuo sketch dimostra solo che il diametro è >= 6.
<BR>
<BR>Per descrivere la configurazione vincente a voce non è poi così difficile: \"a1-b3-d4-c6-e5-f7-h8\"
<BR>
<BR>Ma mi pare che stiamo un po\' scivolando off-topic...
<BR>
<BR>Alla prox.
<BR>
<BR>M.
<BR>
<BR>EDIT: Corretta la condizione d(x,x). Grazie Mind.
<BR>
<BR>
<BR>\"Maybe. But so great a claim will need to be established, and clear proofs will be required.\"<BR><BR>[ Questo Messaggio è stato Modificato da: marco il 07-01-2005 08:40 ]
[i:2epswnx1]già ambasciatore ufficiale di RM in Londra[/i:2epswnx1]
- - - - -
"Well, master, we're in a fix and no mistake."

Avatar utente
dimpim
Messaggi: 300
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00

Messaggio da dimpim » 01 gen 1970, 01:33

Spiegazione più che esauriente, grazie mille! Ora posso iniziare a lavorarci sopra (a dire il vero dovrei studiare latino, ma, tutto sommato... <IMG SRC="images/forum/icons/icon_razz.gif"> )

MindFlyer

Messaggio da MindFlyer » 01 gen 1970, 01:33

<!-- BBCode Quote Start --><TABLE BORDER=0 ALIGN=CENTER WIDTH=85%><TR><TD><font size=-1>Quote:</font><HR></TD></TR><TR><TD><FONT SIZE=-1><BLOCKQUOTE>
<BR>On 2005-01-05 14:53, marco wrote:
<BR>In matematica, si dice <!-- BBCode Start --><I>distanza</I><!-- BBCode End --> tra due punti (= elementi) di un certo insieme X una funzione a due argomenti e valori reali
<BR>
<BR>d: X x X -- > R
<BR>
<BR>che soddisfa i seguenti assiomi:
<BR>
<BR>d(x,x) = 0 [\"riflessività\"]
<BR>d(x,y) = d(y,x) [simmetria]
<BR>d(x,z) < = d(x,y) + d(y,z) [disuguaglianza triangolare: facendo deviazioni, la distanza totale aumenta]
<BR>
<BR>per tutti i valori possibili di x,y,z.
<BR></BLOCKQUOTE></FONT></TD></TR><TR><TD><HR></TD></TR></TABLE><!-- BBCode Quote End -->
<BR>Perdonami, ma dimentichi di dire che d(x,y) non è 0 per x diverso da y.

Bloccato

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti