L'aritmetica è l'oppio dei popoli

Qui si parla di libri, film, fumetti, documentari, software di argomento matematico o scientifico.
Rispondi
killing_buddha
Messaggi: 209
Iscritto il: 20 mag 2007, 12:39

L'aritmetica è l'oppio dei popoli

Messaggio da killing_buddha » 24 dic 2007, 09:27

Ieri un mio amico mi ha fatto una domanda interessante: sta per finire il liceo e deve pensare a cosa buttar dentro al colloquio alla maturità. Siccome vuole parlare del comunismo\anarchismo nell'arte e nella cultura mi ha chiesto: "ma c'è qualche matematico che sia stato comunista e/o anarchico?". Al che io gli rispondo che, certamente sì, ce ne sarà stato qualcuno, ma non saprei dove cercare sue notizie.
C'è qualcuno qui che ne sa più di me al proposito? Molti matematici hanno vite singolari, ma sotto questo aspetto girano pochi aneddoti...

grazie in anticipo :wink:

Avatar utente
edriv
Messaggi: 1638
Iscritto il: 16 feb 2006, 19:47
Località: Gradisca d'Isonzo
Contatta:

Messaggio da edriv » 24 dic 2007, 14:48


killing_buddha
Messaggi: 209
Iscritto il: 20 mag 2007, 12:39

Messaggio da killing_buddha » 24 dic 2007, 15:16

a parte lui, mi dispiace. Oppure aspetto che prenda la medaglia Fields

Avatar utente
ipparco
Messaggi: 58
Iscritto il: 24 gen 2007, 10:44
Località: Verona

Messaggio da ipparco » 24 dic 2007, 16:10

Ho letto da qualche parte che Marx era un buon matematico e che si è occupato anche del problema dei fondamenti dell'analisi matematica.
Comunque, tra i matematici importanti, mi vengono in mente solo Laurent Schwartz e Alexander Grothendieck.
Tra i fisici, ricordo Bruno Pontecorvo (fratello del regista Gillo), che è emigrato in URSS dopo la guerra e i fisici-spie Klaus Fuchs e Theodore Hall, che hanno consegnato all'URSS molti segreti sulla bomba atomica.
Poi, volendo, ci sarebbero i russi (per esempio Landau, Novikov, ecc...), ma non so quanti di loro fossero effettivamente comunisti.
Infine, come si può dimenticare il "nostro" Odifreddi ?
E' stato comunista fino a quando non è andato in URSS. Là ha avuto a che fare con il KGB e ha cambiato idea. :lol:

killing_buddha
Messaggi: 209
Iscritto il: 20 mag 2007, 12:39

Messaggio da killing_buddha » 24 dic 2007, 16:27

ipparco ha scritto:Ho letto da qualche parte che Marx era un buon matematico e che si è occupato anche del problema dei fondamenti dell'analisi matematica.
Comunque, tra i matematici importanti, mi vengono in mente solo Laurent Schwartz e Alexander Grothendieck.
Tra i fisici, ricordo Bruno Pontecorvo (fratello del regista Gillo), che è emigrato in URSS dopo la guerra e i fisici-spie Klaus Fuchs e Theodore Hall, che hanno consegnato all'URSS molti segreti sulla bomba atomica.
Poi, volendo, ci sarebbero i russi (per esempio Landau, Novikov, ecc...), ma non so quanti di loro fossero effettivamente comunisti.
Infine, come si può dimenticare il "nostro" Odifreddi ?
E' stato comunista fino a quando non è andato in URSS. Là ha avuto a che fare con il KGB e ha cambiato idea. :lol:
Grazie, molto interessante!

Avatar utente
mitchan88
Messaggi: 469
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Contatta:

Messaggio da mitchan88 » 24 dic 2007, 16:29

XD XD
[url:197k8v9e]http://antrodimitch.wordpress.com[/url:197k8v9e]

Membro del fan club di Ippo_

Avatar utente
FrancescoVeneziano
Site Admin
Messaggi: 600
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Località: Pisa
Contatta:

Messaggio da FrancescoVeneziano » 24 dic 2007, 16:58

Sicuramente non all'altezza dei matematici citati da ipparco, c'è Renato Caccioppoli: matematico napoletano della prima metà del Novecento, nipote di Bakunin, analista di qualche rilievo internazionale, morto suicida. C'è anche un film "Morte di un matematico napoletano" ispirato alle sue vicende.
Wir müssen wissen. Wir werden wissen.

killing_buddha
Messaggi: 209
Iscritto il: 20 mag 2007, 12:39

Messaggio da killing_buddha » 24 dic 2007, 17:10

Nel frattempo mi era venuto in mente pure Caccioppoli. Sto scoprendo un mondo, veramente non pensavo l'argomento così vasto!

killing_buddha
Messaggi: 209
Iscritto il: 20 mag 2007, 12:39

Messaggio da killing_buddha » 01 gen 2008, 22:12

vai a fare in c++o
dai, hai sempre questi atteggiamenti sbruffoni... scherzavo





in ogni caso grazie mille della risposta seria! :)

Carlein
Messaggi: 315
Iscritto il: 26 nov 2007, 18:16
Località: Napoli

Messaggio da Carlein » 27 gen 2008, 19:14

mah tanto per aggiungerne uno alla lista dei pensatori comunisti vicini alla matematica:oggi ho letto che Trockij si iscrisse all'università di Odessa alla facoltà di matematica.Data la selettività e l'ossessione per l'eccellenza che c'è in qualsiasi espressione culturale dei russi(c'è da deprimersi a sentire le scuole che fanno fare ai bambini russi dotati di qualche talento) immagino che comunque doveva avere un certo talento...non dico che l'avrebbe rivoluzionata.. :lol: :lol:
Lo stolto è colui che dice quello che sa.Il saggio è colui che sa quello che dice.
"And then one day you find,ten years have got behind you,no one told when to run,you missed the starting gun"

Rispondi