consiglio

Qui si parla di libri, film, fumetti, documentari, software di argomento matematico o scientifico.
gian
Messaggi: 114
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Località: Brugine (PD)

consiglio

Messaggio da gian » 21 gen 2006, 19:40

Spostato da MindFlyer
---------------------------------------------

ciao a tutti,
non sono nuovo, ma non sapevo dome mettere questa domanda.
Faccio la 5° liceo scientifico e volevo chiedervi dei consigli su cosa potrei fare di tesina (argomenti originali, simpatici, ecc). L'ambito da me preferito sarebbe la matematica, ma anche fisica scienze e filosofia...
Grazie in anticipo a tutti
ciao by gian

Avatar utente
desko
Messaggi: 267
Iscritto il: 17 ott 2005, 07:59
Località: Modena 44°37'19,40" N 10°56'09,44" E

Re: consiglio

Messaggio da desko » 23 gen 2006, 15:32

Matematica e Filosofia sono intrecciate più e più volte e non dovresti avere problemi a trovare interconnessioni: i Greci, Cartesio, Newton, Pascal, Galileo sono tutti studiati in entrambe le discipline ed alcuni anche in Fisica.
Idee precise su questo filone dipendono da quello che interesa di più a te.

Un'idea precisa diversa ce l'ho: mi era stata proposta come tesi di laurea, ma può essere trattata (in modo più limitato) come tesina. Il titolo sarebbe qualcosa del tipo “Aspetti matematici nella Divina commedia”. Qui letteratura e Matematica sono garantite, anche un po' di filosofia medievale non manca e probabilmente se ne caverebbe fuori anche della Fisica.
Come punto di partenza può esserci il libro “Più che 'l doppiar de li scacchi s'inmilla - Incontri di Dante con la matematica“ di Bruno D'Amore (non l'ho letto) ed anche un pezzo di Piergiorgio Odifreddi contenuto nel suo “Il computer di Dio“.
Se ti piace dante credo che ti potresti divertire su una cosa così.
"Caso è lo pseudonimo usato da Dio quando non vuole firmare col proprio nome"

gian
Messaggi: 114
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Località: Brugine (PD)

Messaggio da gian » 23 gen 2006, 17:14

grazie per l'idea, ma Dante non mi piace molto...
ciao by gian

EvaristeG
Site Admin
Messaggi: 4772
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Località: Roma
Contatta:

Messaggio da EvaristeG » 23 gen 2006, 22:45

Un argomento sempre molto sfruttato ma mai ben fatto sono le geometrie non euclidee, anche se, per farlo seriamente, diventerebbe più una monografia che una tesina di maturità ...

Un tema carino può essere quello della crittografia, in cui un po' di matematica (soprattutto quella che passa sotto il nome di Aritmetica, ovvero congruenze, numeri primi etc) serve e che però ha importanti risvolti informatici.

Temi come i teoremi di Gödel sono abbastanza sfruttati e di solito finiscono per essere affrontati nella maniera sbagliata, anche perchè non è roba facile, in fondo.

Anche l'infinito, con tutti i suoi legami con il calcolo infinitesimale, le serie e simili, rischia di dare adito più ad una raccolta di luoghi comuni che a una tesina...

In realtà, inserire matematica nella tesina in maniera seria, affrontando bene l'argomento, porta a fare una tesina solo di matematica e se questo è quello che vuoi, i temi sunnominati si prestano ad approfondimenti.

L'unica cosa veramente interdisciplinare che mi viene in mente e che c'entra un po' con la matematica è la seguente : tempo fa è stato pubblicato un libro di divulgazione fisico-matematica con un titolo come "le 5 equazioni che hanno cambiato il mondo" o qualcosa di simile. Riportava 5 "equazioni" della fisica (le leggi di newton, la legge dei fluidi di Bernoulli, le equazioni di Maxwell, i principi della termodinamica, la relatività) e le spiegava e le raccontava. Una idea interessante potrebbe dunque essere quellla del ruolo della matematica nella fisica, ovvero, il perchè sia tanto utile il formalismo matematico nella fisica, le concordanze di tempi o addirittura le anticipazioni tra quello che serviva ai fisici e quello che inventavano i matematici, la necessità di una scienza quantitativa e non qualitativa, il ruolo di un qualunque linguaggio nel condizionare il modo di pensare di chi lo usa e via su questa strada ... sicuramente questo coinvolge matematica, fisica e filosofia... mi sembra anche interessante (ma questo ovviamente è un parere personale). Quindi, prova a leggerti un poco di quel libro (se riesci a trovarlo con indicazioni così vaghe) e vedi un po'.

Avatar utente
dimpim
Messaggi: 300
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00

Messaggio da dimpim » 24 gen 2006, 14:35

EvaristeG ha scritto:tempo fa è stato pubblicato un libro di divulgazione fisico-matematica con un titolo come "le 5 equazioni che hanno cambiato il mondo"
Precisamente, di Michael Guillen. Bello, devo dire.

gian
Messaggi: 114
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Località: Brugine (PD)

Messaggio da gian » 24 gen 2006, 20:53

grazie mille EvaristeG...
ciao by gian

__Cu_Jo__
Messaggi: 207
Iscritto il: 10 mar 2005, 07:39

Messaggio da __Cu_Jo__ » 24 gen 2006, 22:41

Io sto iniziando a fare una tesina sul concetto di spazio e tempo e penso di portare agli esami "Storia del concetto di spazio" di Max jammer.Voi comunque cosa mi consgliate come temi alternativi?Qualcosa comunque legata alla filosofia e alla fisica!

Pigkappa
Messaggi: 1208
Iscritto il: 24 feb 2005, 13:31
Località: Carrara, Pisa

Messaggio da Pigkappa » 27 gen 2006, 00:15

Non è temporaneamente un mio problema e non c'entra niente con la discussione, ma potete dirmi più o meno quanto viene lunga una tesina di solito? Penso che tra un paio d'anni sarò nei guai :(

Avatar utente
dimpim
Messaggi: 300
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00

Messaggio da dimpim » 27 gen 2006, 15:55

Io invece stavo pensando (e per il momento continua a sembrarmi una buona scelta) ad una tesina sull'Intelligenza Artificiale.

Il problema è: ci sono aspetti matematici dell'argomento che possano essere trattati utilizzando le conoscenze di un liceo scientifico?

Grazie anticipate a chiunque voglia rispondere.

EvaristeG
Site Admin
Messaggi: 4772
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Località: Roma
Contatta:

Messaggio da EvaristeG » 27 gen 2006, 18:22

Io avevo fatto una tesina sull'intelligenza artificiale, ma era diventata una cosa più sulla filosofia che sulla scienza ... in fondo, la parte tecnica è comprensibile a chiunque, a grandi linee... a meno che non si voglia scendere in particolari (inutili) sulla realizzazione informatica e/o elettronica. La maggior parte delle cose interessanti sull'argomento vengono portate alla luce anche da un approccio scientificamente superficiale.
La parte matematica è abbastanza inesistente, a meno che tu non ti riferisca a un qualche legame con la logica ... ci sono un paio di cosucce sul lambda-calcolo, la logica fuzzy (...), l'onnipresente Goedel ... a parte ciò, di matematica non ce ne entra un granchè, per quel che ne so.

CUCU
Messaggi: 40
Iscritto il: 01 nov 2005, 14:55

Messaggio da CUCU » 28 gen 2006, 12:18

dimpim ha scritto:Io invece stavo pensando (e per il momento continua a sembrarmi una buona scelta) ad una tesina sull'Intelligenza Artificiale.

Il problema è: ci sono aspetti matematici dell'argomento che possano essere trattati utilizzando le conoscenze di un liceo scientifico?

Grazie anticipate a chiunque voglia rispondere.
Potresti svolgere una tesina sulla dimostrazione automatica dei teoremi (che è uno dei fondamenti dell'impostazione logicista della I.A.), applicandola ai maggiori risultati matematici che hai studiato in questi anni.
Così puoi anche approfondire la teoria assiomatica degli insiemi e puoi collegarla alle limitazioni della matematica (teoremi di godel, tarski, e via dicendo) o anche ai limiti delle macchine (teoria della calcolabilità, gradi di insolvibilità...).
Però come dice giustamente Evariste spesso questi temi rischiano di non venire trattati col giusto approfondimento e soprattutto sono molto abusati.
Ti dico che alcuni dei temi molto recenti nel dibattito sulla IA e la sua filosofia sono i seguenti:
1) E' una questione aperta se ci sono problemi che la mente umana non può risolvere E che nessuno può provare essere insolvibili.
2) Il tema della Complessità (e in questo sbaglia Evariste quando parla di dettagli "inutili" perché spesso sono proprio i dettagli implementativi che possono rendere un problema di tempo super-polinomiale o meno): infatti non va dimenticato che l'I.A. vorrebbe essere la SIMULAZIONE della mente umana e dei ricercatori argomentano che se qualcuno dimostrerà che P è diverso da NP (il famoso quesito "P=NP" è stato incluso tra i "seven millennium problem" irrisolti della matematica) e contemporaneamente dei problemi fondamentali dell'IA saranno mostrati esseri NP-completi allora sarà impossibile simulare la mente umana.
Oppure si pensi ai limiti di spazio: immaginate che si possa dimostrare che per simulare la mente umana serva un numero di bit superiore al numero di atomi dell'universo (quindi anche se in teoria il problema della simulazione fosse risolvibile FISICAMENTE non lo sarebbe).
3) Il Cantorismo dice che l'insieme delle sentenze derivabili dentro una teoria matematica deve essere contabile perché per ogni n c'è solo un numero finito di sentenze di lunghezza n.
Alcuni logici non concordano con questa tesi. Tuttavia non essendo la questione assiomatizzata non si può dire chi abbia ragione (non lo si può dimostrare insomma) non essendoci un accordo sul concetto di infinità. Molti usano argomenti di informazione quantistica (di cui non so quasi nulla) per argomentare la completezza del ragionamento meccanico.


Spero che questi temi ti diano degli spunti utili.

Avatar utente
Catraga
Messaggi: 302
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Località: Trieste (Univ)

Messaggio da Catraga » 10 feb 2006, 17:50

Ai miei tempi anch'io pensavo ad una tesina sull'intelligenza artificiale, ma poi ho pensato che se avessi parlato dell'intelligenza artificiale cosi' come la conoscevo io, i professori non avrebbero capito un granche'.
Comunque un buon argomento base e' il test di turing.
Alla fine ripiegai sui cristalli: gruppi cristallografici, fisica macroscopica e microscopica dei cristalli, strutture di Escher e qualche brano di plinio il giovane... (dimpim non utlizzarlo, poiche' io mi sono maturato al liceo scientifico di san dona' di piave... penso che i miei proffes si ricorderebbero
:wink: )

Avatar utente
dimpim
Messaggi: 300
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00

Messaggio da dimpim » 10 feb 2006, 20:24

Catraga ha scritto:io mi sono maturato al liceo scientifico di san dona' di piave
Davvero?? Caspita, non avrei mai pensato di trovare qualcuno di San Donà qui dentro! :D Se non sono indiscreto: in che sezione eri?

Ah, e scusate il ritardo, ma grazie a tutti per i suggerimenti!

fph
Site Admin
Messaggi: 3657
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Località: in giro
Contatta:

Messaggio da fph » 10 feb 2006, 23:29

dimpim ha scritto: Davvero?? Caspita, non avrei mai pensato di trovare qualcuno di San Donà qui dentro! :D Se non sono indiscreto: in che sezione eri?
Usate i messaggi privati per i discorsi a due, per favore!
--federico
[tex]\frac1{\sqrt2}\bigl(\left|\text{loves me}\right\rangle+\left|\text{loves me not}\right\rangle\bigr)[/tex]

Avatar utente
dimpim
Messaggi: 300
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00

Messaggio da dimpim » 11 feb 2006, 14:16

fph ha scritto:Usate i messaggi privati per i discorsi a due, per favore!
Pardon, pardon, mea culpa: mi sono lasciato prendere dalla foga. :)
In compenso avevo anche approfittato per ringraziare tutti.

E (per non rendere anche questo un messaggio inutile :) ), sempre riguardo all'IA: qualcuno di voi ha letto La mente nuova dell'imperatore, di Roger Penrose? Pensate sia un buon libro?

Rispondi