velocità della luce...?

Qui si parla di libri, film, fumetti, documentari, software di argomento matematico o scientifico.
Avatar utente
Nonno Bassotto
Site Admin
Messaggi: 970
Iscritto il: 14 mag 2006, 17:51
Località: Paris
Contatta:

Messaggio da Nonno Bassotto » 13 lug 2010, 11:48

Sonner ha scritto:
Tibor Gallai ha scritto: E' dimostrato che è possibile riscrivere tutta la matematica usando solo il simbolo $ $\in $.
Potreste spiegarmi meglio questa faccenda delle fondamenta della matematica? Per esempio, come si fa dagli insiemi ad arrivare alla geometria o ad altre branche?
In breve...

insiemi->numeri naturali->numeri interi->numeri razionali->numeri reali->R^n->curve, superfici e varietà

ovviamente esistono molte altre strade e molte altre branche. Questo è giusto per fare un esempio.
The best argument against democracy is a five-minute conversation with the average voter. - Winston Churchill

vinc98
Messaggi: 13
Iscritto il: 09 lug 2010, 13:20

Re: velocità della luce...?

Messaggio da vinc98 » 13 lug 2010, 14:25

ivanpaolo ha scritto:Ciao.

Ho un dubbio sulla famosa formula di Einstein: E = mc^2

Se considerata come "costante" matematica, ergo, un numero, non ho alcun problema ad elevare al quadrato "c".
Ma in fisica essa indica la velocità della luce, per quanto ho capito.
Il valore è dunque una "costante" perchè ...non si può andare a più di 300.000 km/sec. ....
Perchè allora viene "elevata" al quadrato?
Non ha senso considerare una velocità al quadrato....

Dove sbaglio nel mio ragionamento?

Grazie.

Ivan
Ciao Ivanpaolo
se tu scrivi C= (e/m)^0,5
penso che sei d'accordo sul fatto che non ti cambia nulla giusto?
allora cosa è C?
Essa ci dice che se hai una determinata massa e la energizzi accellerandola gli puoi dare un determinato massimo di energia, suoerato il quale non ha piu senso parlare di questo fenomeno perche la massa sudetta non fa più parte della nostra realtà!
Che fine fà? Bho? Forse supera la velocita la barriera Tachionica diventando cismassa, forse la massa si trasforma in energia pura, forse viaggiando in uno spazio tempo esadimensionale ha una traslatura spaziale e temporale, forse..., una cosa è sicura Michelson e Morley hanno dimostrato che non fà più parte del nostro mondo.
In poce parole in fisica non esiste solo la velocità ma anche l'accellerazione!
Ciao Vincenzo

Avatar utente
Tibor Gallai
Messaggi: 1776
Iscritto il: 17 nov 2007, 19:12

Messaggio da Tibor Gallai » 13 lug 2010, 14:50

gpmonderose award winner.
[quote="Pigkappa"]Penso che faresti un favore al mondo se aprissi un bel topic di bestemmie da qualche parte in modo che ti bannino subito.[/quote]

vinc98
Messaggi: 13
Iscritto il: 09 lug 2010, 13:20

Messaggio da vinc98 » 13 lug 2010, 14:59

Tibor Gallai ha scritto:gpmonderose award winner.
Ciao Tibor Gallai,

Grazie infinite! Sai è la prima volta che vinco un premio ontologico! ahahah
sai che ti dico? quasi quasi convinco il creatore a riscrivere l'universo! Ahahahah

Ciao Vincenzo

Pigkappa
Messaggi: 1206
Iscritto il: 24 feb 2005, 13:31
Località: Carrara, Pisa

Re: velocità della luce...?

Messaggio da Pigkappa » 13 lug 2010, 15:02

vinc98 ha scritto:[...]
Ma non avete di meglio da fare che scrivere post lunghi e insensati? Per eventuali altre persone che non sono troll e leggono, $ E = mc^2 $ è valida solo per i corpi a riposo...

vinc98
Messaggi: 13
Iscritto il: 09 lug 2010, 13:20

Re: velocità della luce...?

Messaggio da vinc98 » 13 lug 2010, 15:44

Pigkappa ha scritto:
vinc98 ha scritto:[...]
Ma non avete di meglio da fare che scrivere post lunghi e insensati? Per eventuali altre persone che non sono troll e leggono, $ E = mc^2 $ è valida solo per i corpi a riposo...
Ciao Pigkappa,

in effetti era più corretto fare chiarezza ma da ciò che ho letto non mi sembrava il caso!

Però che vai dicendo corpi a riposo? ma che?
Forse vuoi dire a riposo assoluto non relativistico giusto? :D
Niente a questo mondo è a riposo bensì (1/2 mv^2+EC^2) o meglio ancora E=E1+MC^2 (non è detto che v sia costante ma come dal vero nel mio esempio V accellera)!

E il big Bang allora che fine ha fatto (accidenti ci siamo fermati e io che credevo che mi stavo espandendo ahahah)

E' più corretto dire che mc^2 è l'energia "interna" (accumulata in un corpo iniziallmente di qualunque natura non massiva!) che è stata necessaria durante la creazione per trasformarlo in massivo!

Ciao Vincenzo

Avatar utente
julio14
Messaggi: 1206
Iscritto il: 11 dic 2006, 18:52
Località: Pisa

Messaggio da julio14 » 13 lug 2010, 15:50

Spero vivamente per te che tu sia un troll.
"L'unica soluzione è (0;0;0)" "E chi te lo dice?" "Nessuno, ma chi se ne fotte"
[quote="Tibor Gallai"]Alla fine, anche le donne sono macchine di Turing, solo un po' meno deterministiche di noi.[/quote]
Non sono un uomo Joule!!!

Pigkappa
Messaggi: 1206
Iscritto il: 24 feb 2005, 13:31
Località: Carrara, Pisa

Re: velocità della luce...?

Messaggio da Pigkappa » 13 lug 2010, 15:59

vinc98 ha scritto:Però che vai dicendo corpi a riposo? ma che?
Forse vuoi dire a riposo assoluto non relativistico giusto? :D
Vabbè dai, direi che non ha senso continuare.

Avatar utente
SkZ
Messaggi: 3333
Iscritto il: 03 ago 2006, 21:02
Località: Concepcion, Chile
Contatta:

Re: velocità della luce...?

Messaggio da SkZ » 13 lug 2010, 16:27

vinc98 ha scritto: Ciao Ivanpaolo
se tu scrivi C= (e/m)^0,5
penso che sei d'accordo sul fatto che non ti cambia nulla giusto?
allora cosa è C?
Essa ci dice che se hai una determinata massa e la energizzi accellerandola gli puoi dare un determinato massimo di energia, suoerato il quale non ha piu senso parlare di questo fenomeno perche la massa sudetta non fa più parte della nostra realtà!
Che fine fà? Bho? Forse supera la velocita la barriera Tachionica diventando cismassa, forse la massa si trasforma in energia pura, forse viaggiando in uno spazio tempo esadimensionale ha una traslatura spaziale e temporale, forse..., una cosa è sicura Michelson e Morley hanno dimostrato che non fà più parte del nostro mondo.
In poce parole in fisica non esiste solo la velocità ma anche l'accellerazione!
Ciao Vincenzo
vinc98 ha scritto:Ciao Pigkappa,

in effetti era più corretto fare chiarezza ma da ciò che ho letto non mi sembrava il caso!

Però che vai dicendo corpi a riposo? ma che?
Forse vuoi dire a riposo assoluto non relativistico giusto? :D
Niente a questo mondo è a riposo bensì (1/2 mv^2+EC^2) o meglio ancora E=E1+MC^2 (non è detto che v sia costante ma come dal vero nel mio esempio V accellera)!

E il big Bang allora che fine ha fatto (accidenti ci siamo fermati e io che credevo che mi stavo espandendo ahahah)

E' più corretto dire che mc^2 è l'energia "interna" (accumulata in un corpo iniziallmente di qualunque natura non massiva!) che è stata necessaria durante la creazione per trasformarlo in massivo!

Ciao Vincenzo
:shock: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol:
ma che saccente! [edit: saccente e' meglio?]
Sai anche meno di ivan e non vuoi ammetterlo o lo comprendi!
Bonacci (non puoi che essere lui: solo un ingegnere puo' scrivere cavolate simili), ma va a farti un corso di relativita' prima di scrivere boiate simili

$ $E=\frac{mc^2}{\sqrt{1-\dfrac{v^2}{c^2}}} $
altrimenti non ha senso parlare di energia a riposo in cinematica classica (quello che hai scritto tu e' lo sviluppo in serie di Taylor troncato al secondo grado di quanto sopra).
un corpo non puo' raggiungere la velocita' della luce perche' serve un'infinita energia per accelerarlo a quella velocita'. Infatti solo particelle prive di massa posso avere tale velocita', anzi devono ;)
I tachioni hanno massa immaginaria. Sono particelle puramente teoriche che per definizione hanno quel tipo di massa (visto il tuo livello: immaginario nel senso che il suo valore e' espresso con numeri immaginari)
e allo 0 assoluto anche i moti termici sono nulli ;)


Durante il Big Bang la velocita' di allontanamento ha superato c tranquillamente, senza infrangere nulla
1) E' un effetto geometrico: e' la geometria dell'universo a dilatarsi, non c'e' stato un movimento relativistico delle particelle.
2) velocita' di allontanamento, ergo nessuna informazione/interazione ha viaggiato a velocita' superiori alla luce. Questo e' non e' possibile.
Non e' stata un'esplosione nel senso comune ;)

L'energia interna e' un'altra cosa. Qui e' l'unica cosa che ci hai quasi preso. Come ho detto quella relazione vuol dire che c''e equivalenza tra massa ed energia. Per la formazione di una certa massa serve una certa energia e l'annichilazione di una certa massa rilascia una certa energia.
Ma tutt'ora si forma massa da energia, non e' successo solo nei primi istanti del Big Bang ;)
Ultima modifica di SkZ il 13 lug 2010, 16:40, modificato 1 volta in totale.
impara il [tex]~\LaTeX[/tex] e mettilo da par[tex]\TeX~[/tex]

Software is like sex: it's better when it's free (Linus T.)
membro: Club Nostalgici
Non essere egoista, dona anche tu! http://fpv.hacknight.org/a8.php

fph
Site Admin
Messaggi: 3329
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Località: in giro
Contatta:

Messaggio da fph » 13 lug 2010, 16:36

Ragazzi, evitiamo insulti personali.
--federico
[tex]\frac1{\sqrt2}\bigl(\left|\text{loves me}\right\rangle+\left|\text{loves me not}\right\rangle\bigr)[/tex]

Avatar utente
SkZ
Messaggi: 3333
Iscritto il: 03 ago 2006, 21:02
Località: Concepcion, Chile
Contatta:

Messaggio da SkZ » 13 lug 2010, 16:41

editato. Meglio?
ma lui non deve insultare la nostra intelligenza :evil:
impara il [tex]~\LaTeX[/tex] e mettilo da par[tex]\TeX~[/tex]

Software is like sex: it's better when it's free (Linus T.)
membro: Club Nostalgici
Non essere egoista, dona anche tu! http://fpv.hacknight.org/a8.php

Avatar utente
SkZ
Messaggi: 3333
Iscritto il: 03 ago 2006, 21:02
Località: Concepcion, Chile
Contatta:

Re: velocità della luce...?

Messaggio da SkZ » 13 lug 2010, 16:47

vinc98 ha scritto:Però che vai dicendo corpi a riposo? ma che?
Forse vuoi dire a riposo assoluto non relativistico giusto? :D
Niente a questo mondo è a riposo bensì (1/2 mv^2+EC^2) o meglio ancora E=E1+MC^2 (non è detto che v sia costante ma come dal vero nel mio esempio V accellera)!
spero che quel "EC^2" sia un typo
cmq, dimenticavo, di aggiungere che come scrivi l'energia cinetica non dipende se v e' costante o meno, ma solo se ci troviamo in un caso relativistico/generale o in approssimazione classica ;)
impara il [tex]~\LaTeX[/tex] e mettilo da par[tex]\TeX~[/tex]

Software is like sex: it's better when it's free (Linus T.)
membro: Club Nostalgici
Non essere egoista, dona anche tu! http://fpv.hacknight.org/a8.php

vinc98
Messaggi: 13
Iscritto il: 09 lug 2010, 13:20

Re: velocità della luce...?

Messaggio da vinc98 » 14 lug 2010, 09:20

SkZ ha scritto:....
$ $E=\frac{mc^2}{\sqrt{1-\dfrac{v^2}{c^2}}} $
altrimenti non ha senso parlare di energia a riposo in cinematica classica (quello che hai scritto tu e' lo sviluppo in serie di Taylor troncato al secondo grado di quanto sopra).
un corpo non puo' raggiungere la velocita' della luce perche' serve un'infinita energia per accelerarlo a quella velocita'. Infatti solo particelle prive di massa posso avere tale velocita', anzi devono ;)
I tachioni hanno massa immaginaria. Sono particelle puramente teoriche che per definizione hanno quel tipo di massa (visto il tuo livello: immaginario nel senso che il suo valore e' espresso con numeri immaginari)
e allo 0 assoluto anche i moti termici sono nulli ;)


Durante il Big Bang la velocita' di allontanamento ha superato c tranquillamente, senza infrangere nulla
1) E' un effetto geometrico: e' la geometria dell'universo a dilatarsi, non c'e' stato un movimento relativistico delle particelle.
2) velocita' di allontanamento, ergo nessuna informazione/interazione ha viaggiato a velocita' superiori alla luce. Questo e' non e' possibile.
Non e' stata un'esplosione nel senso comune ;)

L'energia interna e' un'altra cosa. Qui e' l'unica cosa che ci hai quasi preso. Come ho detto quella relazione vuol dire che c''e equivalenza tra massa ed energia. Per la formazione di una certa massa serve una certa energia e l'annichilazione di una certa massa rilascia una certa energia.
Ma tutt'ora si forma massa da energia, non e' successo solo nei primi istanti del Big Bang ;)
Ciao SkZ,

Finalmente riesco a rispondere a uno dei tuoi thread,
Bella grafica, mi piace la tua risposta!
Però mi dici solo cose che so? Nulla di nuovo? Nulla di tuo?

Durante il Big Bang la velocita' di allontanamento ha superato c tranquillamente, senza infrangere nulla solo e soltanto perchè le particelle del proto universo non erano ancora Massive (erano tachioniche)!

Non e ricopiando le formule note che si sviluppano nuove idee!

Ma esprimendo concetti nuovi e rivedendo in modo nuovo le conoscenze gia acquisite!
Come ho scritto in altro th il modo che abbiamo per schematizzare la nostra realtà non è esatto, ma suscettibile di rivoluzionari cambiamenti infatti se avessi riportato quella formula che so in un th del medio evo probabilmente saresti stato tacciato di eresia!

Perchè non scrivi anche come mai Einstein ci ha impiegato decenni ad avere riconosciuto il suo lavoro?

Perchè non scrivi anche che Einstaein ebbe a dire:
"Dio non gioca a dadi con l'universo" a Niels Bohr?

Come mai non scrivi anche che Flashman e Pons sono stati presi per eretici?

1 Quella formula non e assoluta!

2 Quella formula rappresenta solo lo stato dell'arte della conoscenza!

3 Hai mai pensato che quella funzione potrebbe avere punti di discontinuità a noi attualmente sconosciuti?

E poi non è vero che un corpo massivo deve avere energia infinita per superare la barriera, basta inglobarlo in uno scudo tachionico!

azz non dovevo dirlo ops scusa i tachioni non esistono? Ritiro tutto ok? Non lo faccio più!

Però mi sorge un dubbio?

Chi dice a Einstein che forse esiste il bosone di Higgs?
E che lui non c'era arrivato perchè non aveva capito nulla?
Tu?
Io no! Mi spavento che poi mi tira le pietre!
Non e che adesso vai da Higgs e gli fai un th dicendogli che sta ipotizzando inesistenti amenità?

Cmq a parte tutto, bravo davvero, hai fatto un piacevole th bravo!

Ciao Vincenzo

Avatar utente
Nonno Bassotto
Site Admin
Messaggi: 970
Iscritto il: 14 mag 2006, 17:51
Località: Paris
Contatta:

Re: velocità della luce...?

Messaggio da Nonno Bassotto » 14 lug 2010, 09:40

vinc98 ha scritto:Perchè non scrivi anche come mai Einstein ci ha impiegato decenni ad avere riconosciuto il suo lavoro?
Da quel che leggo su Wikipedia, gli articoli fondamentali di Einstein (relatività ristretta, effetto fotoelettrico e moto browniano) sono del 1905 e nel 1906 ha ottenuto un dottorato. Nel 1908 già insegnava a Berna, il che vuol dire che le sue idee erano accettate. Nel 1914 era già direttore di un istituto di fisica. Una carriera folgorante per gli standard di oggi. Poi nel 1915 ha fatto l'articolo sulla relatività generale e nel 1921 ha avuto il nobel.

Non mi sembra che sia stato esattamente un genio incompreso.
The best argument against democracy is a five-minute conversation with the average voter. - Winston Churchill

cassapanco
Messaggi: 3
Iscritto il: 13 lug 2010, 22:38

Messaggio da cassapanco » 14 lug 2010, 10:40

[ot]
La cosa più interessante di questo thread sta diventando vedere in quanti modi si può scrivere Einstein.
Nel mio piccolo aggiungerei un autarchico Ainstain.
[/ot]

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite