Un libro per partire...

Qui si parla di libri, film, fumetti, documentari, software di argomento matematico o scientifico.
Rispondi
Mirko.Mo
Messaggi: 8
Iscritto il: 07 feb 2010, 11:43

Un libro per partire...

Messaggio da Mirko.Mo » 14 feb 2010, 20:34

Hola ragazzi. Mi sono cimentato da una settimana a questa parte nello studio del celeberrimo libro "Che cos'è la matematica" ma, a parte il metodo di dimostrazione a induzione, sin dalla teoria dei numeri ho incontrato diverse difficoltà che, onestamente, non sono in grado di superare... Ora, vorrei fornirmi di qualche libro che mi introducesse a questi argomenti in modo decisamente più soft ma che neanche mi riportasse all'addizione. Idee? Grazie. :roll:

Kopernik
Messaggi: 674
Iscritto il: 03 apr 2009, 16:48
Località: Udine

Messaggio da Kopernik » 15 feb 2010, 09:45

Penso che le difficoltà siano legate proprio all'argomento: la teoria dei numeri non è "soft", a parte qualche insoddisfacente esposizione divulgativa. Io ho usato qualche volta "Aritmetica superiore" di Davenport, ma anche quello, dopo i primi 2-3 capitoli, diventa difficile.
[tex]A \epsilon \iota \quad o \quad \theta \epsilon o \varsigma \quad o \quad \mu \epsilon \gamma \alpha \varsigma \quad \gamma \epsilon \omega \mu \epsilon \tau \rho \epsilon \iota \quad (\Pi \lambda \alpha \tau \omega \nu)[/tex]

Avatar utente
Tibor Gallai
Messaggi: 1776
Iscritto il: 17 nov 2007, 19:12

Messaggio da Tibor Gallai » 15 feb 2010, 10:24

Boia, più facile di "Che cos'è la matematica" è dura! E' già al limite del divulgativo...
Comunque, se accetti un consiglio, resta lontano dalle varie ciofeche scritte da non-matematici (o matematici non praticanti), tipo il mago dei numeri, il teorema del pappagallo, e compagnia brutta.
[quote="Pigkappa"]Penso che faresti un favore al mondo se aprissi un bel topic di bestemmie da qualche parte in modo che ti bannino subito.[/quote]

Kopernik
Messaggi: 674
Iscritto il: 03 apr 2009, 16:48
Località: Udine

Messaggio da Kopernik » 15 feb 2010, 11:48

Tibor Gallai ha scritto: Comunque, se accetti un consiglio, resta lontano dalle varie ciofeche scritte da non-matematici (o matematici non praticanti), tipo il mago dei numeri, il teorema del pappagallo, e compagnia brutta.
Non conosco il mago dei numeri, ma Il teorema del pappagallo non è un libro di matematica, neppure divulgativo. E' un romanzo. Non disprezzerei il ruolo di libri come questo: potrebbe essere una delle poche occasioni per un non-matematico per accostarsi alla storia della matematica per poi, magari, cercare qualcosa di più soddisfacente.
[tex]A \epsilon \iota \quad o \quad \theta \epsilon o \varsigma \quad o \quad \mu \epsilon \gamma \alpha \varsigma \quad \gamma \epsilon \omega \mu \epsilon \tau \rho \epsilon \iota \quad (\Pi \lambda \alpha \tau \omega \nu)[/tex]

Mirko.Mo
Messaggi: 8
Iscritto il: 07 feb 2010, 11:43

Messaggio da Mirko.Mo » 15 feb 2010, 15:08

Tibor Gallai ha scritto:Boia, più facile di "Che cos'è la matematica" è dura! E' già al limite del divulgativo...
Capisco capisco. È per questo che alludevo ad "Un libro per partire...". So benissimo di non avere conoscenze vaste. Proprio per questo vorrei iniziare senza aspettare il lento corso scolastico che sicuramente tocca molti meno argomenti di quanti sarebbe utile conoscerne. Utile dico, non necessario.

Avatar utente
Haile
Messaggi: 515
Iscritto il: 30 mag 2008, 14:29
Località: Bergamo

Messaggio da Haile » 15 feb 2010, 15:12

Io ho iniziato con le dispense di Santos "Junior problem seminar" e "number theory book" che sono descritte qui:

viewtopic.php?t=3489

sono molto molto semplici ed hanno anche un taglio scolastico; non disorientano nemmeno chi parte da zero con la matematica olimpica. Non danno molto a livello di "idee", ma trattano la teoria basilare indispensabile per chi inizia.
[i]
Mathematical proofs are like diamonds: hard and clear.

[/i]

Kopernik
Messaggi: 674
Iscritto il: 03 apr 2009, 16:48
Località: Udine

Messaggio da Kopernik » 15 feb 2010, 17:27

Mirko.Mo ha scritto:Proprio per questo vorrei iniziare senza aspettare il lento corso scolastico che sicuramente tocca molti meno argomenti di quanti sarebbe utile conoscerne. Utile dico, non necessario.
Tieni presente che a scuola di teoria dei numeri si fa quasi nulla. Nel biennio le cose più elementari su MCD e mcm, fattori primi e poco altro. Al triennio paraticamente niente.
[tex]A \epsilon \iota \quad o \quad \theta \epsilon o \varsigma \quad o \quad \mu \epsilon \gamma \alpha \varsigma \quad \gamma \epsilon \omega \mu \epsilon \tau \rho \epsilon \iota \quad (\Pi \lambda \alpha \tau \omega \nu)[/tex]

Avatar utente
Tibor Gallai
Messaggi: 1776
Iscritto il: 17 nov 2007, 19:12

Messaggio da Tibor Gallai » 15 feb 2010, 22:06

Su uno dei miei libri di triennio (credo quello di 3^, ma ora non posso controllare) c'era della teoria dei numeri elementare, tipo qualche congruenza, il teorema cinese del resto, etc. Ovviamente non era in programma e l'abbiamo saltata, ma anni più tardi sono andato a rivedermela, e l'ho trovata decentemente scritta.

Il mio intervento sul teorema del pappagallo andava contestualizzato rispetto al topic e all'oliforum: non consiglio quel libro a chi vuole essere introdotto alla teoria dei numeri. Se poi a uno piacciono i gialli a sfondo pseudo-scientifico sullo stile del codice da vinci, affari suoi.

C'è anche un altro libro dedicato all'ultimo teorema di Fermat (intitolato mi pare "l'ultimo teorema di Fermat") che, se possibile, ho trovato addirittura peggiore del primo. Vorrebbe essere una rassegna storico-divulgativa, ma sembra di leggere un'agiografia di santi, in cui ogni personaggio è protagonista di eventi miracolosi e intuizioni piovute dal cielo di verità incomprensibili.
[quote="Pigkappa"]Penso che faresti un favore al mondo se aprissi un bel topic di bestemmie da qualche parte in modo che ti bannino subito.[/quote]

Avatar utente
Gatto
Messaggi: 487
Iscritto il: 25 nov 2007, 16:36
Località: Roma

Messaggio da Gatto » 15 feb 2010, 22:28

[OT]
Qual'è il tuo nome e cognome completo Mirko.Mo?
[/OT]
"Fu chiaro sin dall'inizio che ogni qual volta c'era un lavoro da fare, il gatto si rendeva irreperibile." (George Orwell - La fattoria degli animali)

fph
Site Admin
Messaggi: 3505
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Località: in giro
Contatta:

Messaggio da fph » 16 feb 2010, 00:34

Gatto ha scritto:[OT]
Qual'è il tuo nome e cognome completo Mirko.Mo?
[/OT]
ehm... usare i messaggi privati no? :)
--federico
[tex]\frac1{\sqrt2}\bigl(\left|\text{loves me}\right\rangle+\left|\text{loves me not}\right\rangle\bigr)[/tex]

Rispondi