Tasse ed introiti

Qui si parla del + e del -. Se per colpa della matematica ti hanno bandito dalla birreria, qui puoi sfogarti.
Rispondi
Avatar utente
desko
Messaggi: 267
Iscritto il: 17 ott 2005, 07:59
Località: Modena 44°37'19,40" N 10°56'09,44" E

Tasse ed introiti

Messaggio da desko » 24 ott 2005, 09:32

Scusate il titolo un po' strano, ma non ne ho trovato uno migliore, si accettano suggerimenti.

Dunque, avevo letto questo aneddoto:
Un giorno il presidente degli Stati Uniti si ritrovò a parlare con un matematico che gli fece questo discorso: «Se le tasse da pagare sono lo 0% allora lo stato non ci guadagna nulla, perché ciascun cittadino paga lo 0% dei propri guadagni. Se invece le tasse sono al 100%, i cittadini devono versare interamente allo stato quanto guadagnano, ma succede che smettono di lavorare perché sarebbe un lavorare a gratis.
Quindi possiamo definire gli introiti delle tasse in funzione dela percentuale di tassazione. L'analisi ci insegna che questa funzione, assumendo evidentemente dei valori positivi, ammette un massimo per un valore intermedio fra 0% e 100%.
Quindi se la tassazione attuale è superiore alla percentuale in cui si verifica il massimo introito, paradossalmente per aumentare gli incassi occorre calare la percentuale.»
Il problema è che nessuno sa che forma abbia questa curva, né in che punto abbia il suo massimo.
Purtroppo io ho la memoria breve e on ricordo più chi siano i due protagonisti della vicenda, qualcun ne sa qualcosa di più? La curva definita prende il nome di curva di PincoPallino, dove PincoPallino è il nome del matematico protagonista della vicenda.
C'è qualcuno ch eocnosce la vicenda e mi aiuta a ricordare i nomi dei suoi protagonisti?
Grazie mille

----------------------------------------
Fixato il quote. MindFlyer
"Caso è lo pseudonimo usato da Dio quando non vuole firmare col proprio nome"

Azarus
Messaggi: 580
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Località: Pisa

Messaggio da Azarus » 24 ott 2005, 13:11

Potrebbero essere Keynes e Roosevelt?

Avatar utente
desko
Messaggi: 267
Iscritto il: 17 ott 2005, 07:59
Località: Modena 44°37'19,40" N 10°56'09,44" E

Messaggio da desko » 25 ott 2005, 11:03

Azarus ha scritto:Potrebbero essere Keynes e Roosevelt?
Sì, potrebbero essere, ma non sto riuscendo a trovare nulla di utile con Google, né su Mathworld, né su Wikipedia.
Se fosse confermata l'ipotesi di Azarus, non si tratta di un matematico, ma di un economista.
"Caso è lo pseudonimo usato da Dio quando non vuole firmare col proprio nome"

Giggles
Messaggi: 82
Iscritto il: 26 apr 2005, 15:52
Località: Oriago
Contatta:

Messaggio da Giggles » 25 ott 2005, 13:14

il presidente sono sicuro fosse Reagan, l'economista non lo so. Comunque lo si può trovare su un numero di qualche mese fa de Le Scienze, su "Matematico impertinente", la rubrica di Odifreddi. Guarderei sui miei, ma non li trovo.
FONDATORE DELLA LEGA ANTI MICKEY-MOUSE

(\_/)
(°_°)
(> <) il coniglietto non perdona

fph
Site Admin
Messaggi: 3763
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Località: in giro
Contatta:

Messaggio da fph » 25 ott 2005, 13:16

D'altra parte, come può essere un matematico se afferma che la funzione ammette massimo senza neppure dimostrare che è continua? :D :D :D
--federico
[tex]\frac1{\sqrt2}\bigl(\left|\text{loves me}\right\rangle+\left|\text{loves me not}\right\rangle\bigr)[/tex]

Avatar utente
desko
Messaggi: 267
Iscritto il: 17 ott 2005, 07:59
Località: Modena 44°37'19,40" N 10°56'09,44" E

Messaggio da desko » 25 ott 2005, 14:04

fph ha scritto:D'altra parte, come può essere un matematico se afferma che la funzione ammette massimo senza neppure dimostrare che è continua? :D :D :D
Beh, quel pezzo l'ho saltato per brevità. In realtà accennava al fatto che sembra ragionavole considerarla "abbastanza contiua", snel senso che cambiando di poco la tassazione, cambia di poco l'introito.
"Caso è lo pseudonimo usato da Dio quando non vuole firmare col proprio nome"

Rispondi