[serio] iscriversi univ con 2 anni di ritardo.

Qui si parla del + e del -. Se per colpa della matematica ti hanno bandito dalla birreria, qui puoi sfogarti.
nike^^
Messaggi: 13
Iscritto il: 05 mag 2005, 09:04
Località: Trento

[serio] iscriversi univ con 2 anni di ritardo.

Messaggio da nike^^ » 05 mag 2005, 09:08

Ho deciso di iscrivermi a settembre all'univ, dopo due anni di discutibile fare. Avevo in mente altre vie ma ho irrimediabilmente sbagliato tutto.
Ma sono assalito da alcuni dubbi:

  • conviene iscrivermi? sono ancora in tempo o il gioco non vale la candela come si suol dire?
    mi hanno detto che alcuni prof guardano anche la continuità e quindi potrebbero svantaggiarmi agli esami per il fatto che ho 2 anni in + (atteggiamento discutibile a mio avviso), (?).

Avatar utente
Singollo
Messaggi: 122
Iscritto il: 26 feb 2005, 10:59

Messaggio da Singollo » 05 mag 2005, 09:21

Penso che i Prof. al massimo guardino la continuità mantenuta (o meno) durante il corso di laurea. Sotto questo punto di vista, quindi, non penso dovresti avere problemi. Poi molto dipende, a mio parere, da quale facoltà hai intenzione di scegliere.

nike^^
Messaggi: 13
Iscritto il: 05 mag 2005, 09:04
Località: Trento

Messaggio da nike^^ » 05 mag 2005, 09:43

sono d'accordo sul fatto del tipo di facoltà, cmq: Matematica, altrimenti, come non è del tutto logico, non avrei postato quì. Ed è anche per il tipo di facoltà, che da sempre non è rosea dal punto di vista lavorativo, che mi chiedo se il gioco valga la candela iniziandola con 2 anni di ritardo. sono classe 84.

Avatar utente
Singollo
Messaggi: 122
Iscritto il: 26 feb 2005, 10:59

Messaggio da Singollo » 05 mag 2005, 10:58

Beh, dipende anche dal tuo talento. Per esempio, è possibile sostenere il test di ammissione alla scuola Normale Superiore di Pisa sotto i 22 anni di età. Questo significa che, se hai talento, l'età conta poco. Altrimenti potresti optare per qualche altra facoltà meno scentifica, ma più tecnica, come ingegneria.

nike^^
Messaggi: 13
Iscritto il: 05 mag 2005, 09:04
Località: Trento

Messaggio da nike^^ » 05 mag 2005, 11:04

?

Veramente per la Normale è così? Io sapevo che avessi un anno dopo il diploma di liceo, un pò come l'Indam, dopodiché non accettano domanda.
Ingegneria non mi piace, non farei mai una facoltà che non mi affascina.

Avatar utente
Singollo
Messaggi: 122
Iscritto il: 26 feb 2005, 10:59

Messaggio da Singollo » 05 mag 2005, 11:08

Questo è il Bando 2004-2005

http://www.sns.it/it/scuola/ammissione/ ... rio/bando/

Leggi Art.2, Requisiti di Ammissione.

nike^^
Messaggi: 13
Iscritto il: 05 mag 2005, 09:04
Località: Trento

Messaggio da nike^^ » 05 mag 2005, 12:10

Non possono essere ammessi al concorso coloro che, alla data di scadenza del termine di presentazione della domanda, abbiano compiuto ventidue anni di età.

va bene che resta un miraggio. in ogni caso compiere il 22esimo anno di età che vuol dire?

Ovvero se sono nato (esempio) il 23-04-1984 il 22 anno di età lo compio il 23-04-2006 oppure il 23-04-2005 ? Mi pare di capire che in concorsi simili ci si riferisce a quando di ''entra'' nel 22 anno e non quando effettivamente si compie.

Avatar utente
Singollo
Messaggi: 122
Iscritto il: 26 feb 2005, 10:59

Messaggio da Singollo » 05 mag 2005, 14:21

Compiresti 22 anni il 23-04-2006. Non ci sono dubbi che tu possa sostenere il test di quest'anno, a meno che non decidano di abbassare l'età massima consentita.

nike^^
Messaggi: 13
Iscritto il: 05 mag 2005, 09:04
Località: Trento

Messaggio da nike^^ » 05 mag 2005, 14:46

ok grazie Singollo.
mi sembra un pò surreale che prendino i 'ritardatari' e non le nuove leve appena uscite dal liceo... secondo me loro hanno la precedenza e per questo che mi chiedo se ne valga la pena studiare tutta l'estate per prepararsi e riuscire a fare una prova discreta.
cmq grazie.

Avatar utente
Singollo
Messaggi: 122
Iscritto il: 26 feb 2005, 10:59

Messaggio da Singollo » 05 mag 2005, 15:16

Sarebbe comunque meglio se chiedessi direttamente a qualche Normalista quì sul forum, tanto per essere sicuro.

nike^^
Messaggi: 13
Iscritto il: 05 mag 2005, 09:04
Località: Trento

Messaggio da nike^^ » 05 mag 2005, 15:20

normalista tipo? spero passi qualcuno a leggere.

Avatar utente
Singollo
Messaggi: 122
Iscritto il: 26 feb 2005, 10:59

Messaggio da Singollo » 05 mag 2005, 15:21

Non frequento il forum da molto tempo, ma mi sembra che MindFlyer, ma_go, Talpuz, Fph, FrancescoVeneziano siano Normalisti.

Vasya
Messaggi: 53
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Località: Trieste
Contatta:

Messaggio da Vasya » 05 mag 2005, 15:31

nike^^ ha scritto:ok grazie Singollo.
mi sembra un pò surreale che prendino i 'ritardatari' e non le nuove leve appena uscite dal liceo... secondo me loro hanno la precedenza e per questo che mi chiedo se ne valga la pena studiare tutta l'estate per prepararsi e riuscire a fare una prova discreta.
cmq grazie.
Vale la pena fare del tuo meglio, io no l'ho fatto (avevo paura di fisica) e ora me ne pento...

nike^^
Messaggi: 13
Iscritto il: 05 mag 2005, 09:04
Località: Trento

Messaggio da nike^^ » 05 mag 2005, 22:36

mi sono documentato un pò su questa cosa. Beh senza dubbio i ragazzi che fanno Cesenatico si troveranno avvantaggiati rispetto a chi si avvicina solo quest'estate a questo tipo di problemi.. mi riferisco alla prova di matematica.
Io quel tipo di problemi li ho visti un paio di volte ...e mi sento decisamente un pò sbandato nell'affrontarli.

Il tipo di esercizio che mi incute piu' timore delle prove che ho visto in rete per la Normale è la disuguaglianza. Ci sono tecniche appropriate?

Bah. In ogni caso ho 4 mesi di tempo...e lo studio non sarà perduto. Ci proverò.

Avatar utente
Singollo
Messaggi: 122
Iscritto il: 26 feb 2005, 10:59

Messaggio da Singollo » 06 mag 2005, 09:30

Sono contento per te.
E' più che normale, comunque, che all'inizio ci si senta spaesati di fronte a problemi di quel genere. Ti consiglio:
http://olimpiadi.ing.unipi.it/oliForum/ ... php?t=3489
Ci sono i links a diverse dispense utilissime per familiarizzare con il problem solving.

Rispondi