Will Hunting

Qui si parla del + e del -. Se per colpa della matematica ti hanno bandito dalla birreria, qui puoi sfogarti.
Rispondi
pps
Messaggi: 104
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Località: un posto tranquillo

Will Hunting

Messaggio da pps » 13 apr 2005, 23:44

Commenti? A me è parso un bel film, l'ho visto per la prima volta oggi.
Thanks to Joim

mark86
Messaggi: 260
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00

Messaggio da mark86 » 13 apr 2005, 23:56

A me è parso un film sublime, l'ho visto tre volte (o forse quattro???)
Ma forse non è una affermazione molto oggettiva... Resta il fatto che Matt Demon e Robin Williams hanno interpretato egregiamente i loro personaggi; che dire... paradisiaco

MindFlyer

Messaggio da MindFlyer » 14 apr 2005, 04:47

A questo link:

http://www.geocities.com/movie_starzz/B ... unting.txt

trovate lo script orginale, che è valso l'oscar al film. Come vedete, nella versione finale sono stati fatti vari cambiamenti, alcune scene sveltite ed alcuni dettagli cambiati leggermente.
Bello script, ma un po' troppe forzature ed una caratterizzazione dei personaggi non sempre coerente al massimo.

Avatar utente
dimpim
Messaggi: 300
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00

Messaggio da dimpim » 14 apr 2005, 13:45

È davvero un bel film, l'ho visto ieri per la seconda volta (mentre stavo cercando di studiare il sesto canto dell'Eneide e la formulazione dell'entropia :roll: ). Tuttavia, a mio parere, non ha la "forza" di "A beautiful mind".

Avatar utente
Singollo
Messaggi: 122
Iscritto il: 26 feb 2005, 10:59

Messaggio da Singollo » 14 apr 2005, 16:02

La trama è molto bella. Ad avercelo un cervello del genere, da far invidia persino ai vincitori della medaglia fields!

Simo_the_wolf
Moderatore
Messaggi: 1017
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Località: Pescara

Messaggio da Simo_the_wolf » 15 apr 2005, 19:13

è stato veramente un bel film... Forse non troppo realistico, però ha il suo fascino... Comunque forse era più bello "A beautiful mind", più appassionante

Avatar utente
Sisifo
Messaggi: 604
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Località: Scorzè (VE)/Pisa

Messaggio da Sisifo » 18 apr 2005, 14:55

Non so, non ho visto 'A beautiful mind'... a me è sempre piaciuto molto, anche se credo sia il mio destino di non riuscire mai a vederlo tutto intero (sono convinto che mi manchino ancora due o tre scene). La fine è fantastica.

MindFlyer

Messaggio da MindFlyer » 18 apr 2005, 21:50

La scena madre, da non perdere, è quella dell'approccio di Nash con la ragazza nel pub, che comincia con il tema dell'offrire da bere come metafora del sesso (sono entrambi scambi di liquidi...), e finisce con uno schiaffone per il povero Nash. Da antologia del cinema!

rargh
Messaggi: 136
Iscritto il: 01 mag 2005, 13:13
Località: Milano

Messaggio da rargh » 16 mag 2005, 22:32

TU NON SEI REALE! TU NON SEI REALE!

karotto
Messaggi: 357
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00

Messaggio da karotto » 20 mag 2005, 19:28

Vero mind.. chissà se quella scena è accaduta davvero nella vita di John Nash... e ancora più rilevante chissà se è vera la storia che la deduzione di John Nash circa le sue teorie sull'equlibrio sono davvero venute dopo il ragionamento su chi doveva provarci con la bionda del bar.. :roll:

MindFlyer

Messaggio da MindFlyer » 20 mag 2005, 20:31

rargh ha scritto:TU NON SEI REALE! TU NON SEI REALE!
Detto da Nash a radice di -1.

Giggles
Messaggi: 82
Iscritto il: 26 apr 2005, 15:52
Località: Oriago
Contatta:

Messaggio da Giggles » 21 mag 2005, 15:34

karotto ha scritto:Vero mind.. chissà se quella scena è accaduta davvero nella vita di John Nash... e ancora più rilevante chissà se è vera la storia che la deduzione di John Nash circa le sue teorie sull'equlibrio sono davvero venute dopo il ragionamento su chi doveva provarci con la bionda del bar.. :roll:
a parte che nel film hanno fatto un po' di confusione, e non si capisce bene di che lavoro si tratti... in realtà il primo saggio di nash era sulla contrattazione, ed era breve (non abbastanza per farne una tesi a Princeton certamente, anche se interessante...)..
per esempio nel film parlano di teoria dei giochi, di equilibrio, ma i grafici sulla dissertazione che scrive di notte sono quelli appunto sulla contrattazione... boh.
poi non accennano nemmeno ai molto più importanti saggi di analisi, per i quali avrebbe meritato la medaglia fields, solo che non gliel'hanno potuta dare a causa della sua malattia....
comunque ho letto che il primo episodio che indusse Nash a pensare alla teoria dei giochi non è stato quello della bionda sul film, quello se lo sono inventato loro (forte però.... 8) ). In realtà lui e altri studenti erano andati a mangiare fuori, e prima di ordinare stavano decidendo su come pagare.... qualcuno proponeva di fare alla romana: si divide il totale per il numero di presenti. Ma ecco che salta su Nash ad obiettare: "NO! pessimo sistema! supponiamo che tutti consumino la pizza che costa meno. Mi conviene ordinare il piatto più costoso, perchè così ripartisco l'eccesso di spesa sugli altri. ma la cosa risulta essere vera anche nel caso in cui tutti gli altri scelgono il piatto più caro. e così sarà anche nelle situazioni intermedie. Poichè tutti faranno questo ragionamento, tutti sceglieranno il piatto più caro del menù!". e così nascono le sue prime idee.... forse già maturate al corso di economia (l'unico della sua vita) che seguì al Carnegie... tutto qui.
FONDATORE DELLA LEGA ANTI MICKEY-MOUSE

(\_/)
(°_°)
(> <) il coniglietto non perdona

Rispondi