Pregate per il Papa

Qui si parla del + e del -. Se per colpa della matematica ti hanno bandito dalla birreria, qui puoi sfogarti.
Avatar utente
Marco
Site Admin
Messaggi: 1331
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Località: IMO '93

Messaggio da Marco » 05 apr 2005, 17:16

Melkon, non fraintendermi. Il mio era un appello generale a tenere i toni più che mai cauti, soprattutto su questo che è un argomento oltremodo sensibile.

Sulla grandezza del personaggio storico Giovanni Paolo II, penso non ci siano dubbi: ben pochi smentiranno che si è trattato di uno dei massimi protagonisti del XX secolo. L'importanza religiosa dell'avvenimento è altrettanto evidente.

Sul fatto che un certo tipo di giornalismo d'assalto ne abbia approfittato per montare uno scandaloso circo da fiera, sono d'accordo. Ma ciò non toglie NULLA alla caratura del defunto pontefice. Semmai dimostra la pochezza di qualche cronista.

Poi, sulla questione strettamente di fede, sono affari di ciascuno e della sua coscienza e su questo tema preferisco non pronunciarmi.

Just my penny and a half...

M.

Azarus
Messaggi: 580
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Località: Pisa

Messaggio da Azarus » 05 apr 2005, 19:37

Marco ha scritto:Sulla grandezza del personaggio storico Giovanni Paolo II, penso non ci siano dubbi: ben pochi smentiranno che si è trattato di uno dei massimi protagonisti del XX secolo.
Posso essere uno di quei pochi?

O meglio, sono parzialmente d'accordo, nel senso che è inevitabile che un Papa, in un qualche modo, sia un personaggio importante in un secolo. Spesso però per giustificare questa asserzione [non è il tuo caso] si chiama in causa l'impegno del Papa contro il regime sovietico, a detta di qualcuno determinante nel crollo della URSS.

Ora, questo lo crediamo giusto giusto in Italia, non perché siamo minorati o che, ma perché, per una qualche inesplicabile ragione, ogni paese ha le proprie mitologie a riguardo.

In America ad abbattere il muro è stato Reagan, in Polonia Jaruzelski, in molte repubbliche nate dal crollo della URSS è stato Gorbaciov, ecc...

Per quanto riguarda il resto, è stato un Papa piacevolmente [da un punto di vista personale] innnovatore e "moderno" su certi versanti, ma ha pagato tale apertura con una chiusura bigotta su altri versanti, specialmente nel sociale.

Di sicuro, però, non ravviso gli estremi per essere chiamato "Magno", considerato anche chi fra i suoi predecessori ha avuto l'onore di portare tale appellativo.

Avatar utente
FrancescoVeneziano
Site Admin
Messaggi: 601
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Località: Pisa
Contatta:

Messaggio da FrancescoVeneziano » 05 apr 2005, 19:59

Mod: Ragazzi, come ha giustamente osservato marco è meglio evitare discorsi che possono facilmente degenerare in sanguinose faide, perciò adesso basta.
Wir müssen wissen. Wir werden wissen.

Bloccato