quanto vi sentite secchioni?

Qui si parla del + e del -. Se per colpa della matematica ti hanno bandito dalla birreria, qui puoi sfogarti.
Euler
Messaggi: 345
Iscritto il: 20 mar 2010, 22:07
Località: Trento

Messaggio da Euler » 14 mag 2010, 17:00

gian92 ha scritto:
Gatto ha scritto:
Spammowarrior ha scritto: non dimenticate che anche la matematica che si fa all'itis è molto diversa da quella dello scientifico (poche dimostrazioni, mucchi di regole da imparare a memoria e applicare col paraocchi)
...e quindi è uguale :roll: :roll:
quoto :)
Penso dipenda tutto dallo studente: quello medio sicuramente farebbe così, ma io certamente non mi metto a imparare formule senza aver trovato una dimostrazione o senza essermele ricavate :)
cogito ergo demonstro

Avatar utente
gian92
Messaggi: 558
Iscritto il: 12 nov 2007, 13:11
Località: roma

Messaggio da gian92 » 14 mag 2010, 17:24

Euler ha scritto:
gian92 ha scritto:
Gatto ha scritto: ...e quindi è uguale :roll: :roll:
quoto :)
Penso dipenda tutto dallo studente: quello medio sicuramente farebbe così, ma io certamente non mi metto a imparare formule senza aver trovato una dimostrazione o senza essermele ricavate :)
lo puoi fare anche all'itis

Euler
Messaggi: 345
Iscritto il: 20 mar 2010, 22:07
Località: Trento

Messaggio da Euler » 14 mag 2010, 17:26

gian92 ha scritto:
Euler ha scritto:
gian92 ha scritto: quoto :)
Penso dipenda tutto dallo studente: quello medio sicuramente farebbe così, ma io certamente non mi metto a imparare formule senza aver trovato una dimostrazione o senza essermele ricavate :)
lo puoi fare anche all'itis
Sì, ma penso ad un livello inferiore...senza vantarmi. Basta notare che la maggior parte dei forumisti sono a indirizzi scientifici
cogito ergo demonstro

Avatar utente
gian92
Messaggi: 558
Iscritto il: 12 nov 2007, 13:11
Località: roma

Messaggio da gian92 » 14 mag 2010, 17:31

Euler ha scritto:
gian92 ha scritto:
Euler ha scritto: Penso dipenda tutto dallo studente: quello medio sicuramente farebbe così, ma io certamente non mi metto a imparare formule senza aver trovato una dimostrazione o senza essermele ricavate :)
lo puoi fare anche all'itis
Sì, ma penso ad un livello inferiore...senza vantarmi. Basta notare che la maggior parte dei forumisti sono a indirizzi scientifici
scusa eh ma se te le dimostri (o ricavi) da solo, che differenza fa se lo fai all'itis o al PNI?

Euler
Messaggi: 345
Iscritto il: 20 mar 2010, 22:07
Località: Trento

Messaggio da Euler » 14 mag 2010, 17:42

gian92 ha scritto:
Euler ha scritto:
gian92 ha scritto: lo puoi fare anche all'itis
Sì, ma penso ad un livello inferiore...senza vantarmi. Basta notare che la maggior parte dei forumisti sono a indirizzi scientifici
scusa eh ma se te le dimostri (o ricavi) da solo, che differenza fa se lo fai all'itis o al PNI?
Se fossi all'itis, verrei a conoscenza di meno cose da dimostrare e sarei incoraggiato di meno, vista l'atmosfera poco matematica
cogito ergo demonstro

Avatar utente
Gatto
Messaggi: 487
Iscritto il: 25 nov 2007, 16:36
Località: Roma

Messaggio da Gatto » 14 mag 2010, 18:00

Euler ha scritto:
gian92 ha scritto:
Euler ha scritto: Sì, ma penso ad un livello inferiore...senza vantarmi. Basta notare che la maggior parte dei forumisti sono a indirizzi scientifici
scusa eh ma se te le dimostri (o ricavi) da solo, che differenza fa se lo fai all'itis o al PNI?
Se fossi all'itis, verrei a conoscenza di meno cose da dimostrare e sarei incoraggiato di meno, vista l'atmosfera poco matematica
  • Immagine
"Fu chiaro sin dall'inizio che ogni qual volta c'era un lavoro da fare, il gatto si rendeva irreperibile." (George Orwell - La fattoria degli animali)

amatrix92
Messaggi: 818
Iscritto il: 21 nov 2008, 17:19
Località: Firenze

Messaggio da amatrix92 » 14 mag 2010, 23:02

Per quanto riguarda il liceo che frequento bhe in classe mia (PNI) le ragazze sono 5/21, ma essendo l'istituto accorpato ad un liceo classico ed un liceo linguistico, di certo non mi lamento della presenza di ragazze rispetto all' I>tis più vicino che ne vanta 9/1100 circa. (media di meno di mezza ragazza per classe xD)
Per quanto riguarda la matematica dell'Itis e quella del PNI, NON C'è PARAGONE. Cioè un mio carissimo amico anche lui appasionato di Fisica e MAtematica fa L'itis, ma devo dire che non c'è paragone nell'approccio ai problemi, al PNI ti insegnano un minimo di problem solving, al Itis ti danno 1000 regole e ti dicono dove vanno rispettivamente usate, se sei tra i migliori della classe riesci a ricordarte tutte o quasi e ricordi anche come usarle, se sei nella media non te ne ricorderai nemmeno la metà. MI è bastato chiedere a questo mio amico (uno edi migliori della classe) perchè per calcolare un limite faceva in un certo modo ( diverso da quello insegnatoa ame ragionando su gli intorni) e la risposta è stata il professore non ci ha mica detto perchè si fa, ci ha detto solo la regola e come e quando va utilizzata. Cioè direi che la matematica dell 'Itis viene insegnata come se fosse Fisica.
Le parole non colgono il significato segreto, tutto appare un po' diverso quando lo si esprime, un po' falsato, un po' sciocco, sì, e anche questo è bene e mi piace moltissimo, anche con questo sono perfettamente d'accordo, che ciò che è tesoro e saggezza d'un uomo suoni sempre un po' sciocco alle orecchie degli altri.

Pigkappa
Messaggi: 1208
Iscritto il: 24 feb 2005, 13:31
Località: Carrara, Pisa

Messaggio da Pigkappa » 14 mag 2010, 23:39

amatrix92 ha scritto:[...] ci ha detto solo la regola e come e quando va utilizzata. Cioè direi che la matematica dell 'Itis viene insegnata come se fosse Fisica.
O_O.

amatrix92
Messaggi: 818
Iscritto il: 21 nov 2008, 17:19
Località: Firenze

Messaggio da amatrix92 » 15 mag 2010, 00:18

Pigkappa ha scritto:
amatrix92 ha scritto:[...] ci ha detto solo la regola e come e quando va utilizzata. Cioè direi che la matematica dell 'Itis viene insegnata come se fosse Fisica.
O_O.
è inutile che fai quegl'occhi, perchè per Fisica mi riferisco sempra alla Fisica come la si studia all'Itis, cioè è molto sperimentale, io non so voi ma la fisica a scuola l'ho sempre studiata tutta teoria. Ma alla fine è giusto così, chi esce dall'Itis andrà a fare o il Perito, o l'elettricista o se avrà voglia prenderà ingegneria all'università. E' giusto che sappia usare bene le formule e non richiesto che sappia perchè le usa, ne che sappia dove e come usarle in "qulcosa di nuovo", compito di fisici e matematici.
Le parole non colgono il significato segreto, tutto appare un po' diverso quando lo si esprime, un po' falsato, un po' sciocco, sì, e anche questo è bene e mi piace moltissimo, anche con questo sono perfettamente d'accordo, che ciò che è tesoro e saggezza d'un uomo suoni sempre un po' sciocco alle orecchie degli altri.

Pigkappa
Messaggi: 1208
Iscritto il: 24 feb 2005, 13:31
Località: Carrara, Pisa

Messaggio da Pigkappa » 15 mag 2010, 00:40

Ok, ma dal tuo messaggio di prima non si capiva. Io avevo capito che, per te, lì insegnano la matematica come in generale si insegna la fisica, cioè come se fosse un insieme di formule da applicare meccanicamente.

EvaristeG
Site Admin
Messaggi: 4758
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Località: Roma
Contatta:

Messaggio da EvaristeG » 15 mag 2010, 08:53

Ragazzi, dipende tutto dal professore. E dall'indirizzo: certi indirizzi di perito (elettrotecnico o elettronico o non mi ricordo più) hanno un programma di matematica che arriva alle serie di fourier e alle equazioni differenziali a derivate parziali.
E certi professori di istituti tecnici spiegano meglio di certi professori del liceo; inoltre, vorrei farvi notare che "l'approccio sperimentale" alla fisica è tutt'altro che spregevole ed anzi potrebbe essere assai più sensato, in una scuola superiore, dell'approccio "teorico" per cui non si hanno mai gli strumenti matematici adeguati (eg Elettrodinamica e Magnetismo, Termodinamica, Relatività).
Tutto dipende anche dall'atteggiamento del discente: le cose possono essere spiegate nel migliore modo, ma se l'interesse di chi ascolta è solo di passare il compito (e come si diceva altrove il compito dovrebbe essere risolubile per mera ma perfetta applicazione di una caterva di regole) allora questo è tutto ciò che ricaveranno anche dalla migliore delle spiegazioni.

Avatar utente
SkZ
Messaggi: 3333
Iscritto il: 03 ago 2006, 21:02
Località: Concepcion, Chile
Contatta:

Messaggio da SkZ » 16 mag 2010, 03:42

EvaristeG ha scritto:[...] inoltre, vorrei farvi notare che "l'approccio sperimentale" alla fisica è tutt'altro che spregevole ed anzi potrebbe essere assai più sensato, in una scuola superiore, dell'approccio "teorico" per cui non si hanno mai gli strumenti matematici adeguati (eg Elettrodinamica e Magnetismo, Termodinamica, Relatività).[...]
Onestamente alle superiori troverei piu' utile e "divertente" lezioni di fisica in laboratorio, tipo appunto i corsi di Laboratorio di Fisica (ovvero tipo prove pratiche delle gare).
L'enorme differenza tra Fisica e Matematica e' la precisione e la fattibilita' di calcolo. In Fisica devi sempre considerare gli errori e considerare la possibilita' di calcolare la soluzione al problema usando in caso approssimazioni che stiano negli errori.

La Fisica teorica se classica fa un pesante (praticamente solo) uso di integrali e derivate, quella non classica di tensori, operatori, .... cose che difficilmente si vedono bene alle superiori.
impara il [tex]~\LaTeX[/tex] e mettilo da par[tex]\TeX~[/tex]

Software is like sex: it's better when it's free (Linus T.)
membro: Club Nostalgici
Non essere egoista, dona anche tu! http://fpv.hacknight.org/a8.php

Euler
Messaggi: 345
Iscritto il: 20 mar 2010, 22:07
Località: Trento

Messaggio da Euler » 16 mag 2010, 09:54

SkZ ha scritto:
EvaristeG ha scritto:[...] inoltre, vorrei farvi notare che "l'approccio sperimentale" alla fisica è tutt'altro che spregevole ed anzi potrebbe essere assai più sensato, in una scuola superiore, dell'approccio "teorico" per cui non si hanno mai gli strumenti matematici adeguati (eg Elettrodinamica e Magnetismo, Termodinamica, Relatività).[...]
Onestamente alle superiori troverei piu' utile e "divertente" lezioni di fisica in laboratorio, tipo appunto i corsi di Laboratorio di Fisica (ovvero tipo prove pratiche delle gare).
L'enorme differenza tra Fisica e Matematica e' la precisione e la fattibilita' di calcolo. In Fisica devi sempre considerare gli errori e considerare la possibilita' di calcolare la soluzione al problema usando in caso approssimazioni che stiano negli errori.

La Fisica teorica se classica fa un pesante (praticamente solo) uso di integrali e derivate, quella non classica di tensori, operatori, .... cose che difficilmente si vedono bene alle superiori.
Io sinceramente sono fermamente contro la fisica sperimentale a scuola...io ad esempio ho la media del 9 soltanto per le relazioni di laboratorio, mentre nei temi (finora :mrgreen: ) non sono mai sceso sotto il 10...non so se anche per le altre scuole è così, ma da noi saper stendere una relazione è importante quasi quanto fare bene un tema
cogito ergo demonstro

Avatar utente
Ani-sama
Messaggi: 418
Iscritto il: 19 feb 2006, 21:38
Località: Hasselt
Contatta:

Messaggio da Ani-sama » 16 mag 2010, 09:57

SkZ ha scritto:La Fisica teorica se classica fa un pesante (praticamente solo) uso di integrali e derivate, quella non classica di tensori, operatori, .... cose che difficilmente si vedono bene alle superiori.
Io ho seguito un corso di Relatività Generale in cui fondamentalmente ho visto solo geometria differenziale. Direi anche intrinsecamente difficile. :shock:
...

Avatar utente
gian92
Messaggi: 558
Iscritto il: 12 nov 2007, 13:11
Località: roma

Messaggio da gian92 » 16 mag 2010, 10:02

Euler ha scritto:
SkZ ha scritto:
EvaristeG ha scritto:[...] inoltre, vorrei farvi notare che "l'approccio sperimentale" alla fisica è tutt'altro che spregevole ed anzi potrebbe essere assai più sensato, in una scuola superiore, dell'approccio "teorico" per cui non si hanno mai gli strumenti matematici adeguati (eg Elettrodinamica e Magnetismo, Termodinamica, Relatività).[...]
Onestamente alle superiori troverei piu' utile e "divertente" lezioni di fisica in laboratorio, tipo appunto i corsi di Laboratorio di Fisica (ovvero tipo prove pratiche delle gare).
L'enorme differenza tra Fisica e Matematica e' la precisione e la fattibilita' di calcolo. In Fisica devi sempre considerare gli errori e considerare la possibilita' di calcolare la soluzione al problema usando in caso approssimazioni che stiano negli errori.

La Fisica teorica se classica fa un pesante (praticamente solo) uso di integrali e derivate, quella non classica di tensori, operatori, .... cose che difficilmente si vedono bene alle superiori.
Io sinceramente sono fermamente contro la fisica sperimentale a scuola...io ad esempio ho la media del 9 soltanto per le relazioni di laboratorio, mentre nei temi (finora :mrgreen: ) non sono mai sceso sotto il 10...non so se anche per le altre scuole è così, ma da noi saper stendere una relazione è importante quasi quanto fare bene un tema
poverino...

Rispondi