Ma le ragazze...?

Qui si parla del + e del -. Se per colpa della matematica ti hanno bandito dalla birreria, qui puoi sfogarti.
Tibor Gallai
Messaggi: 1776
Iscritto il: 17 nov 2007, 19:12

Re: I modi di mentire

Messaggio da Tibor Gallai » 15 feb 2009, 09:25

Joli_o.O ha scritto:stai scherzando vero? :?:
Certo che no! :arrow: http://it.wikipedia.org/wiki/Complesso_di_Elettra

Avatar utente
Joli_o.O
Messaggi: 8
Iscritto il: 12 feb 2009, 22:31
Località: Torino

Messaggio da Joli_o.O » 15 feb 2009, 17:24

conosco la teoria, ma sono scettica sul fatto che valga per tutte le donne...non è abbastanza maschilista pensare che qualsiasi donna ti capiti difronte invidi il tuo pene? :?:
jo_O.o

Tibor Gallai
Messaggi: 1776
Iscritto il: 17 nov 2007, 19:12

Messaggio da Tibor Gallai » 15 feb 2009, 17:59

Joli_o.O ha scritto:conosco la teoria, ma sono scettica sul fatto che valga per tutte le donne...non è abbastanza maschilista pensare che qualsiasi donna ti capiti difronte invidi il tuo pene? :?:
Effettivamente è un po' maschilista: infatti, con le donne più ostinate ricorro alla cravatta. Un evidente simbolo fallico, che oltretutto punta al fallo stesso, come una freccia. Con una cravatta addosso domino qualsiasi donna, e questo è un dato di fatto, a prescindere dal maschilismo (personalmente sono tutt'altro che maschilista, ed anzi penso che la donna abbia un fondamentale ruolo riproduttivo, all'interno della società).
Ultima modifica di Tibor Gallai il 15 feb 2009, 18:02, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
Joli_o.O
Messaggi: 8
Iscritto il: 12 feb 2009, 22:31
Località: Torino

Messaggio da Joli_o.O » 15 feb 2009, 18:01

............... :? :|
jo_O.o

we!
Messaggi: 4
Iscritto il: 24 nov 2008, 13:35

Messaggio da we! » 16 feb 2009, 11:32

Tibor Gallai ha scritto:
Joli_o.O ha scritto:conosco la teoria, ma sono scettica sul fatto che valga per tutte le donne...non è abbastanza maschilista pensare che qualsiasi donna ti capiti difronte invidi il tuo pene? :?:
Effettivamente è un po' maschilista: infatti, con le donne più ostinate ricorro alla cravatta. Un evidente simbolo fallico, che oltretutto punta al fallo stesso, come una freccia. Con una cravatta addosso domino qualsiasi donna, e questo è un dato di fatto, a prescindere dal maschilismo (personalmente sono tutt'altro che maschilista, ed anzi penso che la donna abbia un fondamentale ruolo riproduttivo, all'interno della società).
tutto cio'...è come dire.... rivoltante XD

Avatar utente
Joli_o.O
Messaggi: 8
Iscritto il: 12 feb 2009, 22:31
Località: Torino

Messaggio da Joli_o.O » 16 feb 2009, 14:30

we! ha scritto:
Tibor Gallai ha scritto:
Joli_o.O ha scritto:conosco la teoria, ma sono scettica sul fatto che valga per tutte le donne...non è abbastanza maschilista pensare che qualsiasi donna ti capiti difronte invidi il tuo pene? :?:
Effettivamente è un po' maschilista: infatti, con le donne più ostinate ricorro alla cravatta. Un evidente simbolo fallico, che oltretutto punta al fallo stesso, come una freccia. Con una cravatta addosso domino qualsiasi donna, e questo è un dato di fatto, a prescindere dal maschilismo (personalmente sono tutt'altro che maschilista, ed anzi penso che la donna abbia un fondamentale ruolo riproduttivo, all'interno della società).
tutto cio'...è come dire.... rivoltante XD
sono d'accordo...
jo_O.o

Tibor Gallai
Messaggi: 1776
Iscritto il: 17 nov 2007, 19:12

Messaggio da Tibor Gallai » 16 feb 2009, 14:49

Ma scusate, avete quotato 2 volte il mio post per intero, senza contribuire al dibattito. Portate argomenti, dai! :wink:

Avatar utente
Joli_o.O
Messaggi: 8
Iscritto il: 12 feb 2009, 22:31
Località: Torino

Messaggio da Joli_o.O » 16 feb 2009, 14:57

Tibor Gallai ha scritto:Ma scusate, avete quotato 2 volte il mio post per intero, senza contribuire al dibattito. Portate argomenti, dai! :wink:
non mi piace quando le donne vengono considerate come oggetti da conquistare e che si pensi che bastino un paio di allusioni a farle cadere ai propri piedi...
jo_O.o

Tibor Gallai
Messaggi: 1776
Iscritto il: 17 nov 2007, 19:12

Messaggio da Tibor Gallai » 16 feb 2009, 15:34

Hai ragione, secondo me fai bene ad opporti a questa mentalità retrograda. Io la penso esattamente come te, che poi è ciò che dicevano anche Freud e Jung quasi un secolo fa: non sono le allusioni verbali a far leva sui complessi d'invidia del pene inconsci, bensì sono i simboli fallici, come la cravatta. Peraltro, questo aspetto della psicosessualità cognitiva svincola la donna dal banale e passivo ruolo di oggetto di conquista (non è necessario conquistare qualcosa che è già tuo), e la eleva al pari dell'uomo nella funzione riproduttiva.
Ammetto che sia una concezione abbastanza ovvia dei rapporti uomo-donna, ma pensa che paradossalmente questa visione così illuminata ed emancipata è una delle più grandi conquiste dell'ultimo secolo.

EvaristeG
Site Admin
Messaggi: 4782
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Località: Roma
Contatta:

Messaggio da EvaristeG » 19 feb 2009, 17:30

Tornate in-topic o finite di intervenire, per favore.
... da oggi siamo costretti a chiedere che gli argomenti trattati nella birreria abbiano almeno un sottile legame con le Olimpiadi della Matematica a cui è dedicato questo sito. Provvederemo a modificare quanto prima coerentemente la descrizione di questa sezione del forum.
Ci dispiace dover privare tutti gli utenti di questo mezzo di espressione, ma confidiamo nel fatto che la rete è grande e ci sono molti altri luoghi in cui discutere ed esporre educatamente le proprie opinioni in ogni campo.

Marta Venturi
Messaggi: 48
Iscritto il: 19 mar 2009, 19:02

Messaggio da Marta Venturi » 30 giu 2009, 22:21

Ma secondo me qui non stiamo parlando solo di matematica.
Mi spiego meglio: nella mia classe ci sono molte ragazze portate per la matematica, ma per quanto in molte nei compiti in classe arrivino a prendere degli 8 o dei 9, in poche fanno le gare di matematiche (diciamo solo io) e anche quelle che ci hanno provato lo hanno fatto con scarsi risultati.
Quindi secondo me non si tratta tanto di essere portati per la matematica, ma quanto di riuscire a fare dei collegamenti logici tyra le cose, o di andare a cercare tra tante cose note quella che può essere usata in ogni caso.
Per non dire che se uno vuole arrivare in alto deve anche allenarsi appositamente per le gare e molte ragazze non ne hanno voglia.

Avatar utente
Maioc92
Messaggi: 778
Iscritto il: 21 apr 2009, 21:07
Località: REGGIO EMILIA

Messaggio da Maioc92 » 30 giu 2009, 22:37

Marta Venturi ha scritto: Per non dire che se uno vuole arrivare in alto deve anche allenarsi appositamente per le gare e molte ragazze non ne hanno voglia.
non credo che la matematica scolastica possa essere un termine di paragone.....
Comunque dopo la tanto reclamata parità dei sessi sul lavoro questa secondo te è una buona argomentazione?Che i ragazzi si impegnano e le ragazze (non tutte) no non credo sia un punto a difesa delle seconde.....
Comunque non credo vada bene generalizzare cosi. Io conosco un sacco di ragazzi che da bravi automi col cervello a brandelli parlano solo delle scarpe che indossano :(
Il tempo svela ogni cosa......ma allora perchè quel maledetto problema non si risolve da solo?!

Carlein
Messaggi: 315
Iscritto il: 26 nov 2007, 18:16
Località: Napoli

Messaggio da Carlein » 30 giu 2009, 22:53

Decisamente come dice maioc non puoi usare la matematica scolastica come termine di paragone e la "contraddizione" sorge nei due discorsi che seguono
Marta Venturi ha scritto:Ma secondo me qui non stiamo parlando solo di matematica.
Mi spiego meglio: nella mia classe ci sono molte ragazze portate per la matematica
Marta Venturi ha scritto:Quindi secondo me non si tratta tanto di essere portati per la matematica, ma quanto di riuscire a fare dei collegamenti logici tyra le cose, o di andare a cercare tra tante cose note quella che può essere usata in ogni caso.
.

Allora non sono così portate per la matematica evidentemente :D
Lo stolto è colui che dice quello che sa.Il saggio è colui che sa quello che dice.
"And then one day you find,ten years have got behind you,no one told when to run,you missed the starting gun"

Avatar utente
SkZ
Messaggi: 3333
Iscritto il: 03 ago 2006, 21:02
Località: Concepcion, Chile
Contatta:

Messaggio da SkZ » 01 lug 2009, 01:07

allora
matematica scolastica=calcolo numerico
mentre per le gare e' richiesto la Matematica. In terza media ad una gara Alpe-adria in classe mia si piazzo' terzo uno col 6 scarso.

Ho sempre avuto ragazze con voglia di impegnarsi nello studio, ma nelle gare proprio no. Una mia compagna in quinta (quando istituirono i giochi di Archimede: si sono vecchio) trovo' "scandaloso" che fosse costretta anche lei a farli e mi chiese se era possibile consegnare in bianco. Ora e' ricercatrice airc a Udine.
impara il [tex]~\LaTeX[/tex] e mettilo da par[tex]\TeX~[/tex]

Software is like sex: it's better when it's free (Linus T.)
membro: Club Nostalgici
Non essere egoista, dona anche tu! http://fpv.hacknight.org/a8.php

Avatar utente
Ani-sama
Messaggi: 418
Iscritto il: 19 feb 2006, 21:38
Località: Antwerpen (BE)
Contatta:

Messaggio da Ani-sama » 01 lug 2009, 02:28

SkZ ha scritto:allora
matematica scolastica=calcolo numerico
Eh? :shock: Il calcolo numerico, come tu lo chiami, mi sembra essere un'altra cosa!
...

Rispondi