Buongiorno a tutti!

Ti sei appena iscritto e vuoi farti conoscere dal resto della comunità? Raccontaci tutto di te!
staffo
Messaggi: 305
Iscritto il: 01 mar 2010, 15:34

Re: Buongiorno a tutti!

Messaggio da staffo » 01 feb 2011, 19:27

beh dario2994, questo non è sempre vero se la vedi sotto una luce: chi non ha affatto voglia di studiare Latino e non eccelle non è detto che non sia bravo in matematica, dipende tutto dalla voglia e dall'applicazione che ci metti nello studiare una materia.
[tex]\Lambda \eta \delta r \epsilon \alpha[/tex]

ndp15
Messaggi: 598
Iscritto il: 18 gen 2007, 19:01

Re: Buongiorno a tutti!

Messaggio da ndp15 » 01 feb 2011, 20:06

dario2994 ha scritto:...tutto intuito e conoscenza...
E proprio sulla conoscenza richiesta direi che cade la dimostrazione.
Già potrebbe avere più senso un "teorema" del tipo: se uno studia latino con la stessa passione e impegno che mette nello studio della matematica, allora è bravo in latino $\displaystyle \Leftrightarrow $ è bravo in matematica.

dario2994
Messaggi: 1428
Iscritto il: 10 dic 2008, 21:30

Re: Buongiorno a tutti!

Messaggio da dario2994 » 01 feb 2011, 20:07

Non sono d'accordo, è ovvio che se una materia ti attira la studi... e generalmente se ti attira vuol dire che sei portato per tale materia... insomma anche per il latino, come per la matematica, lo studio è l'ultima cosa... bisogna prima essere molto portati, solo se si è dotati si ha la forza di studiare necessaria per acquisirla in pieno la qualità sufficiente ad apprendere tutto dell'argomento di cui ci si interessa profondamente.
Mi spiego meglio... nessuno pensa che ci sia nessuno che pensi meglio di qualcuno in latino, ma insomma tra il dire e il fare c'è di mezzo un mare... non diciamo baggianate, la matematica ha un legame indissolubile col latino e l'essere bravi in entrambe è a sua volta collegato.
Basta obiezioni del cavolo, e salutate il nuovo arrivato :D
...tristezza ed ottimismo... ed ironia...
Io ti racconto lo squallore di una vita vissuta a ore di gente che non sa più far l'amore...
"Allora impara a fare meno il ruffiano. Io non lo faccio mai e guarda come sono ganzo" Tibor Gallai

staffo
Messaggi: 305
Iscritto il: 01 mar 2010, 15:34

Re: Buongiorno a tutti!

Messaggio da staffo » 01 feb 2011, 21:35

Ah giusto mi dimenticavo di salutare il nuovo arrivato :lol:

Comunque non ne sono daccordo, non basta solo la capacità a portarti a studiare una materia; io personalmente in Latino me la cavo, alla fine bazzico sempre sull'otto dopo varie peripezie, e con un po' di applicazione in più credo che potrei fare anche meglio. Purtroppo però io Latino lo guardo anche alla luce dell'utilità che ha il suo studio: oltre ad ottimo esercizio logico deduttivo (su cui sono pienamente daccordo) non ne vedo altra utilità, e quindi studiarlo mi risulta più difficile; oltretutto se a me interessa entrare in una buona facoltà di Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali, non dovrò di certo fare il test di ammissione di Latino, e quindi è un altro punto a sfavore della voglia di studiarlo; e potrei citartene molti altri...
Alla fine il motto del forum è lavora, lavora, lavora, e nonostante uno abbia la passione per una materia il lavoro implica fatica e la fatica non tutti sono in grado di sopportarla, e tantomeno molti la vogliono sopportare (adesso non mi dire che non fai anche tu un po' di fatica a studiare Latino, comunque devi metterci impegno)

Dopo questo bel papiro e essendo certo che le opinioni mie e di dario2994 non si concilieranno mai (ma è anche giusto così, è bello anche discutere ogni tanto, sempre che si faccia civilmente :wink: ) risaluto il nuovo arrivato belcolon (che poi era successo tutto per colpa dei sui accenti sul nome che mi rifiuto di riprodurre :D )
[tex]\Lambda \eta \delta r \epsilon \alpha[/tex]

dario2994
Messaggi: 1428
Iscritto il: 10 dic 2008, 21:30

Re: Buongiorno a tutti!

Messaggio da dario2994 » 01 feb 2011, 21:51

Maddai... non allontaniamoci dalla zona portante della questione, questa visione filo-utilitaristica dello studio rattrista l'anima spavalda che vige in ognuno di noi, l'insensatezza dello spirito neanche fosse antani che muove le fronde della conoscenza. È importante cogliere l'essenza del latino, vicina a quella della matematica e ci tengo a sottolineare che non fatico minimamente a tenere la media del 10 in latino, così come non faccio minimamente fatica a tenere la media del 10 in matematica, così come in tutte le materie. Non bisogna studiare, basta capire, concepire e concernere la conoscenza, come fosse concitazione convogliata corrosivamente a convergere nel costone del torace.
Forse le nostre idee non coincideranno mai, ma almeno abbiamo portato avanti una discussione interessante, che poi è la base della cultura come la intendo io, e con me una buona parte dei filosofi greci, cioè in quanto ragionamento condiviso da noi che porta al raggiungimento di superiori fini di sapere.
Detto questo risaluto il buon colon :)

edit: Ma in effetti il greco lo studi?
...tristezza ed ottimismo... ed ironia...
Io ti racconto lo squallore di una vita vissuta a ore di gente che non sa più far l'amore...
"Allora impara a fare meno il ruffiano. Io non lo faccio mai e guarda come sono ganzo" Tibor Gallai

staffo
Messaggi: 305
Iscritto il: 01 mar 2010, 15:34

Re: Buongiorno a tutti!

Messaggio da staffo » 01 feb 2011, 22:11

E ma si vede che tu sei di un altra razza (non dimentichiamoci "c'è chi ha fatto più del massimo..." ahahah); lo studio per la maggior parte delle persone implica fatica, tu si vede che sei un caso a parte :D ; io non dico che lo studio rattrista l'anima spavalda (oltre al fatto che una cosa de genere non sarei in gradi di dirla in Italiano se non quotandola da un tuo post :) ), dico solo che molti fanno delle scelte e, pur giuste o sbagliate che siano, implicano delle rinunce, e uno può tranquillamente rinunciare a Latino per fare Matematica (come può rinunciare a Matematica per fare Latino)
[tex]\Lambda \eta \delta r \epsilon \alpha[/tex]

bĕlcōlŏn
Messaggi: 145
Iscritto il: 22 gen 2011, 12:56

Re: Buongiorno a tutti!

Messaggio da bĕlcōlŏn » 01 feb 2011, 22:43

Grazie per i saluti.
Introduco la mia risposta dicendo ancora una volta di essere contento che le accuse siano state ritirate.
dario2994 ha scritto:Nulla di più razionale c'è a mio parere che tradurre una versione
Nulla di più vero c'è al fatto che nulla di più razionale c'è che tradurre una versione. Lo scatto d'intelligenza, la
ricostruzione sinottica e olistica (non riduzionistica) dei costrutti richiede e necessita duttilità intellettiva, abilità
che fra l'altro deve essere essenzialmente esternata anche nell'esegesi matematica. Perciò la mia posizione
non può che collimare con quella di dario2994.

dario2994 ha scritto:Questa visione filo-utilitaristica dello studio rattrista l'anima spavalda che vige in ognuno di noi
Nulla di più vero. E questo è strettamente collegato al tema dell' "otium letterario", che proprio a partire dalla
poesia neoterica prende piede nella cultura latina. L'attività poetica non è più considerata in relazione alla sua utilità
(ricordate che per il "mos maiorum" le uniche discipline consentite erano la storiografia e l'oratoria), ma diventa
vero e proprio "lusus", gioco letterario, in cui fra l'altro Catullo è uno dei primi a cimentarsi (per riferimenti precisi si veda
il Carme 51 del Liber).
Lo studio non può essere ridotto a qualcosa di meramente pratico, e fra l'altro non abbiata la presunzione di dire che
la vera matematica ha applicazioni pratiche.
Sono, quindi, ancora una volta d'accordo con dario2994. E ciò non può che deporre a mio favore, vista l'estremo spessore culturale della persona di cui le tesi sto apprezzando e quotando e la cui opinione non può che rinfrancarmi, perché è bello vedere che c'è qualcuno che la pensa come te, soprattutto se questo qualcuno "mihi par esse deo videtur" (mi sembra simile a un Dio) come direbbe il buon Catullo, ancora una volta.
staffo ha scritto:o studio per la maggior parte delle persone implica fatica
Chiariamo che Studio e Fatica è un potente ossimoro. Basti pensare alla radice di Studio, dal latino "Studium,-ii",
zelo, passione, interesse. Come ci può essere interesse se nel fare un attività, si prova fatica? Che ne pensi?
"Il bon ton è la grazia del saper vivere, la leggerezza dell' esistere." (Lina Sotis, perfidamente elegante)

amatrix92
Messaggi: 818
Iscritto il: 21 nov 2008, 17:19
Località: Firenze

Re: Buongiorno a tutti!

Messaggio da amatrix92 » 01 feb 2011, 23:43

Esatto belcolon (riguardo alla tua ultimissima frase), non ci si può interessare a una disciplina che "fa fatica studiare". Devo dire che la vostra visione (voi 2 latinisti) è molto interessante, soprattuto perchè mi giunge da due persone dalla mentalità (anche) matematica. Discorsi del genere mi erano giunti da letterati, umanisti e riconoscevo la coerenza di quei discorsi con il loro pensiero. Mi è però molto difficile (visto quasi come un esercizio, quindi difficile è un aggettivo molto positivo) riuscire a conciliare la logicità, il razionalismo dalla matematica all'interpretazione spesso non del tutto logica dei testi latini (nel senso che non sempre i crictici cercano di spiegare tutti i testi in maniera logica, ma talvolta per spiegare certe cose utilizzano metodi più inerenti ai sentimenti) e con qusto non sto parlando della mera traduzione sulla quale posso anche concedere la razionalità e logicità, ma sul significato poi da attribuire a quella e testi latini. Non riesco a spiegarmi come potrebbe un matematico fare anche un critico letterario riuscendo ad essere coerente. So di non essermi spiegato al meglio, spero tuttavia che sia stato colto ciò che volevo dire.
Le parole non colgono il significato segreto, tutto appare un po' diverso quando lo si esprime, un po' falsato, un po' sciocco, sì, e anche questo è bene e mi piace moltissimo, anche con questo sono perfettamente d'accordo, che ciò che è tesoro e saggezza d'un uomo suoni sempre un po' sciocco alle orecchie degli altri.

dario2994
Messaggi: 1428
Iscritto il: 10 dic 2008, 21:30

Re: Buongiorno a tutti!

Messaggio da dario2994 » 02 feb 2011, 14:08

Prima di tutto ringrazio belcolon per i complimenti e li ricambio, avendo noi approfondito il discorso via mp :)
È chiarissimo quello che vuoi dire amatrix92, e fino ad un certo punto anche condivisibile. È un analisi intrigante della visione, ormai fin troppo moraleggiante, delle scienze umanistiche, quali come esempio, di cui qui si parla poco. Iniziate, come per volere, a convincermi dell'essenza che pensate di affibbiare all'entità che crismaticamente oblia lo svolgersi delle traduzioni e che di conseguenza porta all'aberrazione filosofica del sorriso tra i latini. Nessuno d'altra parte vorrà certo sostenere che le cuffie non portino una superiore calma e pacatezza, contraddistinta dall'antani verso sinistra, tristemente appoggiato da questa fatica che sembra opprimere un po' tutti gli studenti di questa mia generazione che ho visto andare lungo strade che non portano mai a niente mentre i vecchi miti morivano e nuovi, quali Hemingway, nascevano a portare speranza nel bagliore dei grecisti. Ritengo sia colpa della cultura egemonica che vaga nell'aere perso se non siamo propositivi nei confronti del futuro bensì restiamo come nel vuoto di questo vago infinito che ci circonda. Il nocciolo del discorso, che sfiorando abbiamo letto, è l'ossessione morbosa del latino verso la madre, sembra quasi offensivo ma è proprio così e personalmente non riesco a spiegarmelo.
La traduzione dal greco e dal latino trovo sia distaccata dal mero studio, per quanto anche questo abbia un suo che di sfavillante, transennato nei suoi ovvi limiti. Considero il tradurre una versione un ottimo modo per passare il tempo e farlo mi riporta con la mente al tempo degli antichi, anche questo mi aiuta a concentrarmi e a gradirne la traduzione. Condividete questo piacere storico nel tradurre?

p.s. Saluto ancora il nuovo arrivato che è riuscito a mettere in piedi una discussione così interessante :)
...tristezza ed ottimismo... ed ironia...
Io ti racconto lo squallore di una vita vissuta a ore di gente che non sa più far l'amore...
"Allora impara a fare meno il ruffiano. Io non lo faccio mai e guarda come sono ganzo" Tibor Gallai

amatrix92
Messaggi: 818
Iscritto il: 21 nov 2008, 17:19
Località: Firenze

Re: Buongiorno a tutti!

Messaggio da amatrix92 » 02 feb 2011, 19:41

Nessuno d'altra parte vorrà certo sostenere che le cuffie non portino una superiore calma e pacatezza, contraddistinta dall'antani verso sinistra,
Ma ci prendi tutti per il culo o sei solo un fan appassionato di Amici Miei?
Le parole non colgono il significato segreto, tutto appare un po' diverso quando lo si esprime, un po' falsato, un po' sciocco, sì, e anche questo è bene e mi piace moltissimo, anche con questo sono perfettamente d'accordo, che ciò che è tesoro e saggezza d'un uomo suoni sempre un po' sciocco alle orecchie degli altri.

dario2994
Messaggi: 1428
Iscritto il: 10 dic 2008, 21:30

Re: Buongiorno a tutti!

Messaggio da dario2994 » 02 feb 2011, 21:06

amatrix92 ha scritto:
Nessuno d'altra parte vorrà certo sostenere che le cuffie non portino una superiore calma e pacatezza, contraddistinta dall'antani verso sinistra,
Ma ci prendi tutti per il culo o sei solo un fan appassionato di Amici Miei?
A te la scelta.
...tristezza ed ottimismo... ed ironia...
Io ti racconto lo squallore di una vita vissuta a ore di gente che non sa più far l'amore...
"Allora impara a fare meno il ruffiano. Io non lo faccio mai e guarda come sono ganzo" Tibor Gallai

bĕlcōlŏn
Messaggi: 145
Iscritto il: 22 gen 2011, 12:56

Re: Buongiorno a tutti!

Messaggio da bĕlcōlŏn » 03 feb 2011, 09:15

dario2994 ha scritto:
amatrix92 ha scritto:
Nessuno d'altra parte vorrà certo sostenere che le cuffie non portino una superiore calma e pacatezza, contraddistinta dall'antani verso sinistra,
Ma ci prendi tutti per il culo o sei solo un fan appassionato di Amici Miei?
A te la scelta.
Forse entrambe :D
"Il bon ton è la grazia del saper vivere, la leggerezza dell' esistere." (Lina Sotis, perfidamente elegante)

Avatar utente
<enigma>
Messaggi: 876
Iscritto il: 24 set 2009, 16:44

Re: Buongiorno a tutti!

Messaggio da <enigma> » 03 feb 2011, 21:44

bĕlcōlŏn ha scritto:Lo scatto d'intelligenza, la ricostruzione sinottica e olistica (non riduzionistica) dei costrutti richiede e necessita duttilità intellettiva, abilità che fra l'altro deve essere essenzialmente esternata anche nell'esegesi matematica.
Con scappellamento a destra
"Quello lì pubblica come un riccio!" (G.)
"Questo puoi mostrarlo o assumendo abc o assumendo GRH+BSD, vedi tu cos'è meno peggio..." (cit.)

Avatar utente
jordan
Messaggi: 3988
Iscritto il: 02 feb 2007, 21:19
Località: Pescara
Contatta:

Re: Buongiorno a tutti!

Messaggio da jordan » 06 feb 2011, 02:12

Benvenuto a bel colon 8)
The only goal of science is the honor of the human spirit.

bĕlcōlŏn
Messaggi: 145
Iscritto il: 22 gen 2011, 12:56

Re: Buongiorno a tutti!

Messaggio da bĕlcōlŏn » 06 feb 2011, 12:32

<enigma> ha scritto:Con scappellamento a destra
:)
<jordan> ha scritto:Benvenuto a bel colon
Grazie per il benvenuto! (il nome unito però... sennò così è veramente rozzo :twisted: )
"Il bon ton è la grazia del saper vivere, la leggerezza dell' esistere." (Lina Sotis, perfidamente elegante)

Rispondi