Errori divertenti 2 - la vendemmia

Barzellette a sfondo matematico e non, aneddoti e amenità varie.
Avatar utente
Mag
Messaggi: 59
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00

Messaggio da Mag » 03 mar 2005, 08:31

Per essere in tema col forum racconto un fatterello divertente realmente accadutomi:

professore universitario dimostra la tesi partendo dalla tesi

eccezionale amici...

Avatar utente
Marco
Site Admin
Messaggi: 1331
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Località: IMO '93

Messaggio da Marco » 03 mar 2005, 08:42

Mag ha scritto:Per essere in tema col forum racconto un fatterello divertente realmente accadutomi:
Ehmmm... non capisco perché sarebbe in tema col Forum... L'episodio è divertente, concordo, ma è meglio postarlo in un thread a parte [es.: sulla falsariga degli Errori Divertenti del vecchio Forum].

MindFlyer

Messaggio da MindFlyer » 03 mar 2005, 13:45

Ecco fatto.
Sorry per il titolo. :?

Avatar utente
pazqo
Messaggi: 155
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Località: san giorgio di nogaro
Contatta:

Messaggio da pazqo » 03 mar 2005, 14:10

da noi il prof di LOGICA ha fatto di peggio. Doveva dimostrare un teorema. S'è accorto che le ipotesi non bastavano. Ha aggiunto ipotesi. Poi ha indebolito la tesi, che non era vera, poi ha aggiunto altre ipotesi, ha ravanato un po' con quello che aveva scritto alla lavagna e alla fine la tesi risultava la congiunzione delle ipotesi... Ha cancellato tutto dicendo:
Professore ha scritto:Eh, magari si potesse dimostrare tutto così!
Stefano 'Pazqo' Pascolutti

A good mathematical joke is better, and better mathematics, than a dozen of mediocre papers -John Edensor LITTLEWOOD-

Use [tex]\LaTeX[/tex] in your math messages!

www.pazqo.altervista.org

Avatar utente
The Irene
Messaggi: 72
Iscritto il: 23 feb 2005, 14:53
Località: Pavia
Contatta:

Messaggio da The Irene » 03 mar 2005, 16:31

C'era un problema che cominciava con un quadrato. Dal centro O del quadrato si tracciavano due semirette inclinate di 90° fra loro, che incontravano due lati del quadrato in M e N.
Il problema si risolveva sfruttando OM=ON. La prof l'ha impostato in modo che fossero diversi, ha aggiunto una mezza dozzina di incognite ed è andata avanti... quando l'ora è finita stava ancora calcolando.

Giggles
Messaggi: 82
Iscritto il: 26 apr 2005, 15:52
Località: Oriago
Contatta:

Messaggio da Giggles » 26 apr 2005, 16:21

un professore a scuola mia ha fatto una cosa del genere:
"la dimostrazione di questo teorema A si basa su quest'altro B... supponiamo per un momento che quest'ultimo sia vero. Allora dimostriamo A.... poi possiamo allora dimostrare un teorema C che segue da A.... e usando questo teorema C dimostriamo che B è vero...."

Avatar utente
Bolzo88
Messaggi: 220
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Località: Pisa/Bregnano (CO)

Messaggio da Bolzo88 » 26 apr 2005, 18:00

Ecco qui un fatto che mi è giunto in orecchio:
Una prof. dell'università, dopo aver dimostrato che la somma di due numeri pari è pari, tentava di dimostrare che la somma di due dispari è dispari.
Chissà perchè, per quanto provasse, la dimostrazione non veniva...

MindFlyer

Messaggio da MindFlyer » 27 apr 2005, 01:30

Bolzo88 ha scritto:Ecco qui un fatto che mi è giunto in orecchio:
Una prof. dell'università, dopo aver dimostrato che la somma di due numeri pari è pari, tentava di dimostrare che la somma di due dispari è dispari.
Chissà perchè, per quanto provasse, la dimostrazione non veniva...
Facoltà di Biologia o di Informatica?

Giggles
Messaggi: 82
Iscritto il: 26 apr 2005, 15:52
Località: Oriago
Contatta:

Messaggio da Giggles » 27 apr 2005, 19:01

di Filosofia, secondo me. o forse architettura.

Avatar utente
Bolzo88
Messaggi: 220
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Località: Pisa/Bregnano (CO)

Messaggio da Bolzo88 » 27 apr 2005, 19:39

MindFlyer ha scritto:
Bolzo88 ha scritto:Ecco qui un fatto che mi è giunto in orecchio:
Una prof. dell'università, dopo aver dimostrato che la somma di due numeri pari è pari, tentava di dimostrare che la somma di due dispari è dispari.
Chissà perchè, per quanto provasse, la dimostrazione non veniva...
Facoltà di Biologia o di Informatica?
Informatica

Offidani
Messaggi: 157
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Località: Roma

Messaggio da Offidani » 16 mag 2005, 16:24

Professore:<<quanto fa 5 diviso 5?>>
Interrogato:<< mmm... zero!>>
Professore:<< già, infatti se ci sono 5 fette di torta e 5 bambini, quante fette vanno ad ogni bambino? Un caz**!!!>>

perdonate il francese, ma è andata così

Poeth
Messaggi: 37
Iscritto il: 17 giu 2006, 14:46

Messaggio da Poeth » 18 giu 2006, 21:31

oddio XD
penso che prima o poi io farò qualcosa del genere :D
Ecco le prime buffe formule che ho scoperto.... ne sono fierissimo anche se sono inutili :D

[tex]\pi \simeq 10*(\sqrt{2} - 1) -1

e\pi(\pi+e) \simeq (\frac{10}{\sqrt2})^{2}

2*phi \simeq 1+ \sqrt{\frac{e\pi(e+\pi)}{10}}
[/tex]

Avatar utente
Franchifis
Messaggi: 149
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Località: Pisa

Messaggio da Franchifis » 19 giu 2006, 02:07

Ah, se dobbiamo parlare di figuracce dei prof, la mia prof di mate (laureata in statistica) è la regina! Una caprona simile non si era mai vista...

Prof: Ragazzi, per trovare la distanza tra due punti nel piano cartesiano usate la formula $ \sqrt{(x_2-x_1)^2+(y_2-y_1)^2} $, ma fate attenzione all'ordine in cui mettete le x e le y che sennò non riporta, se mettete prima $ x_2 $ allora dovete mettere prima $ y_2 $!

Io: ma prof, visto che si tratta di quadrati non importa in che ordine li metto, giusto?

Prof: no, no, ci sta un caso che poi non riporta.

Io (sconvolto): Che caso?

Prof: guarda, se ci metto +2 e +3... riporta. Aspetta aspetta, ci metto -2 e -3... (e riporta di nuovo...) uffa, si vede che era +2 e -3, ma comunque ora non abbiamo tempo da perdere, ne riparliamo alla fine della lezione!

Alla fine della lezione è fuggita in fretta e furia.

Avatar utente
Franchifis
Messaggi: 149
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Località: Pisa

Messaggio da Franchifis » 19 giu 2006, 02:08

Altro strafalcione della stessa prof.

Appena finito di ripassare l'integrale per parti. Considerate che avevamo appena finito il capitolo sulla statistica (capirete ora perché).

Prof: ragazzi, per farvi capire meglio vi faccio un esempio. Vediamo, proviamo a integrare questo:

$ \displaystyle \int e^{-x^2}dx $

A quel punto mi piglia un colpo riconoscendo subito in quell'integrale una funzione simile alla Gaussiana, che sapevo non integrabile, ma non dico niente in quanto certo di sbagliarmi. La crudele verità però non tarda a mostrarsi, dopo un quarto d'ora che la prof che fa i conti l'integrale si è trasformato in qualcosa di mostruoso. A quel punto avverto la prof e lei mi fa "ma no no, si può risolvere, è solo che è ciclico, sai, tipo quelli seno-coseno... però mo non c'ho tempo, fatevelo voi a casa!" e scappa in fretta e furia. Ed è pure laureata in statistica...
Ultima modifica di Franchifis il 19 giu 2006, 02:13, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
Franchifis
Messaggi: 149
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Località: Pisa

Messaggio da Franchifis » 19 giu 2006, 02:09

Sempre lei: una compagna di classe non era riuscita a risolvere un integrale per casa, e la prof manda un compagno alla lavagna, e quando lui non riesce ci pensa lei a "salvare" la situazione in perfetto stile medioman.

L'integrale era:

$ \displaystyle \int \frac{1}{\cos x}dx $

La prof comincia a farlo per parti, e dopo il solito quarto d'ora di conti, niente.

Io: prof, ma secondo me non si fa per parti...

Prof: e come lo vorresti fare? deve essere necessariamente per parti. Vedrai che è ciclico.

Io: ma non può essere ciclico, il coseno è al denominatore, sarebbe difficile riottenerlo.

Prof: ti dico che è ciclico!

E allora si reimmerge nei conti e stavolta prende una parte della funzione come fattore finito, integra, e poi prende la stessa parte come fattore differenziale.

Prof (trionfante): visto che è ciclico!

Io (spazientito): prof, ma non si è accorta che così si semplifica tutto?

La prof controlla. Effettivamente tutto si semplifica. Ma allora la rispota è ovvia: c'è un segno sbagliato! Dopo una decina di minuti a controllare i segni l'errore non si trova e lei si spazientisce e decreta: si vede che il libro ha sbagliato, non è un integrale che potete risolvere con le vostre attuali conoscenze...

Dopo la lezione le ho fatto vedere come si risolveva. Mi faceva troppo pena...
Ultima modifica di Franchifis il 20 giu 2006, 14:57, modificato 1 volta in totale.

Rispondi