tangenti ad una curca

Cosa sono il pigeonhole e l'induzione? Cosa dice il teorema di Ceva? 1 è un numero primo?
Rispondi
Avatar utente
desko
Messaggi: 267
Iscritto il: 17 ott 2005, 07:59
Località: Modena 44°37'19,40" N 10°56'09,44" E

tangenti ad una curca

Messaggio da desko » 12 mag 2006, 17:19

Il problema è abbastanza semplice da enunciare:
"Data una curva piana ed un punto sullo stesso piano ma non appartenente ad essa trovare le rette tangenti alla curva passanti per il punto".
Per la situazione in cui mi trovo si può limitare la generalità del problema: la curva può essere il grafico di una funzione y=f(x) definita su un insieme limitato, mentre il punto può essere preso appartenente all'asse y.
Io ho provato a venirne a capo analiticamente (con le limitazioni di cui sopra), ma mi sono trovato di fronte all'equazione y=f'(x)*(f(x)*x), dove:
- f è la funzione,
- x è l'ascissa del punto di tangenza (e la sua ordinata è f(x))
- y è l'ordinata del punto da cui mandare la tangente (e la sua ascissa è 0).
Ma ora dovrei invertire quell'equazione, perché a partire da y voglio ricavarmi x.
Qualcuno ha idea di come si faccia?
Vaghi ricordi di Meccanica Razionale mi hanno fatto tornare in mente il calcolo variazionale, ma spero che non si tratti di questo.
"Caso è lo pseudonimo usato da Dio quando non vuole firmare col proprio nome"

EvaristeG
Site Admin
Messaggi: 4779
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Località: Roma
Contatta:

Messaggio da EvaristeG » 13 mag 2006, 21:41

E' abbastanza chiaro che non c'è un metodo generale e algoritmico per trovare tutte le tangenti ad una curva che passano per un punto dato. Se limiti la classe di curve a quelle algebriche (luogo di zeri di polinomi), allora il problema si riconduce al trovare le radici di un polinomio che ha lo stesso grado della curva (quindi anche in questo caso la soluzione è solo teorica).

Avatar utente
desko
Messaggi: 267
Iscritto il: 17 ott 2005, 07:59
Località: Modena 44°37'19,40" N 10°56'09,44" E

Messaggio da desko » 15 mag 2006, 08:37

EvaristeG ha scritto:E' abbastanza chiaro che non c'è un metodo generale e algoritmico per trovare tutte le tangenti ad una curva che passano per un punto dato. Se limiti la classe di curve a quelle algebriche (luogo di zeri di polinomi), allora il problema si riconduce al trovare le radici di un polinomio che ha lo stesso grado della curva (quindi anche in questo caso la soluzione è solo teorica).
Peccato, speravo si potesse dire qualcosa di più.
Nel mio caso specifico in realtà la funzione non è data come legge matematica, ma come insieme (finito) di punti; speravo di trovare un metodo matematico per poi "adattarlo" al calcolo numerico. Con quello che mi dici potrei pensare di interpolare con un polinomio i miei punti, ma non so se la cosa convenga, perché i punti sono molte decine, se non poche centinaia e quindi o uso un polinomio di pari grado (in realtà un grado in meno, ma cambia poco), oppure fisso un grado massimo che approssimi, ma perdendo in precisione.
"Caso è lo pseudonimo usato da Dio quando non vuole firmare col proprio nome"

Avatar utente
Marco
Site Admin
Messaggi: 1331
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Località: IMO '93

Messaggio da Marco » 15 mag 2006, 08:56

In generale, alzare il grado di un polignomo interpolante è un errore: la procedura è numericamente altamente instabile. Molto meglio usare un metodo dei minimi quadrati per trovare un polignomo di grado piccolo (2, 3...) che interpoli al meglio, oppure con una polignomale a tratti (es. cubic splines). A maggior ragione se i punti arrivano da un problema reale e quindi possono avere errori di misura. Altrimenti rischi un grossolano overfitting.
[i:2epswnx1]già ambasciatore ufficiale di RM in Londra[/i:2epswnx1]
- - - - -
"Well, master, we're in a fix and no mistake."

Avatar utente
desko
Messaggi: 267
Iscritto il: 17 ott 2005, 07:59
Località: Modena 44°37'19,40" N 10°56'09,44" E

Messaggio da desko » 15 mag 2006, 10:03

Sì, in effetti sono stato un po' grezzo e grossolano nel mio intervento precedente; non sono ancora pratico di questo tipo di soluzioni approssimate.
Grazie
"Caso è lo pseudonimo usato da Dio quando non vuole firmare col proprio nome"

Rispondi