Normalisti del primo anno

Scuola Normale Superiore, Sant'Anna, Indam, etc. Cosa studiare, come prepararsi.
Rispondi
Avatar utente
MASSO
Messaggi: 134
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Località: Piacenza\Pisa

Normalisti del primo anno

Messaggio da MASSO » 28 ott 2005, 10:54

Volevo sapere da qualche normalista matematico del primo anno a che punto sono arrivati i loro corsi, se sono già partiti quelli interni, e se è fattibili iscriversi adesso in Normale e riuscire a dare i primi esami senza grossi problemi.

Avatar utente
aursic
Messaggi: 132
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Località: Udine / Pisa
Contatta:

Messaggio da aursic » 28 ott 2005, 16:45

(leggi il msg privato)

mario86x
Messaggi: 223
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Località: tricase

Messaggio da mario86x » 28 ott 2005, 17:43

Allora:
Corsi interni:
1) Complementi di analisi: abbiamo fatto 2 lezioni di teoria e 2 di esercitazione, non ti sei perso molto, soprattutto perchè un po' di cose di solito si sanno già o se ne ha un'idea
2) Fisica: penso he ancora nessuno si sia messo a studiarla, per ora solo 2 lezioni di teoria (è cominciato più tardi), e cmq il libro è chiarissimo.
3) Lettorati: nessuna preoccupazione ^^
Corsi in facoltà:
1) Aritmetica: Se sai un po' di teoria dei numeri olimpionica (congruenze e induzione), hai praticamente tutta la teoria che ti serve. Abbiamo un compitino il 4 novembre, che all'incirca sapevamo risolvere a inizio ottobre (solo con conoscenze olimpioniche)
2) Analisi: per ora abbiamo fatto definizioni assiomatiche partendo dalla teoria degli insiemi e siamo appena arrivati alla definizione di sup e inf. Qui dovrai faticare un po' per capire bene tutti i formalismi che ci stanno dietro, cmq nemmeno io ancora li so bene...ma tanto il corso è annuale ^^
3) Geometria analitica e algebra lineare: è il corso con argomenti più nuovi. Vettori, spazi vettoriali, applicazioni lineari...anche per questo ci vorrebbe un po' per recuperare.
4) Fisica I: abbiamo un compitino il 3 novembre. I problemi che ci pongono sono di difficoltà da scuola superiore o poco più, si fa già uso di metodi di risoluzione di equazioni differenziali semplici (tipo moto armonico e moto armonico smorzato). C'è da dire però che questo corso non mi ha ancora mai detto nulla di nuovo in realtà, c'è solo un po' di formalismo in più rispetto a quello a cui si è solitamente abituati. (Comunque ancora non mi escono i problemi dei compitini scorsi...sì, sono scarso)
5)Laboratorio di informatica: è richiesta la sola presenza, però se vieni adesso hai sforato il limite massimo di assenze, non so se puoi parlarne con Ambrosio e magari ti accetta il piano di studi senza.

6)Metodi di risoluzione di equazioni differenziali di quinto grado in 5 variabili con parametrizzazione delle prime 3 in presenza di attrito viscoso efficienti con un tempo logaritmico senza poter scrivere, solo con il pensiero: come puoi ben capire, un corso facilissimo, immagino tu sappia già tutto...no va beh :D fine.

Ricorda che per adesso noi abbiamo fatto solo un mese di lezioni, e il primo periodo non è stato affatto intenso (c'è stato uno sciopero lungo una settimana). Sicuramente ti dovrai impegnare per benino e avrai mille grattacapi, però se ti va riesci a recuperare.

Avatar utente
MASSO
Messaggi: 134
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Località: Piacenza\Pisa

tnx

Messaggio da MASSO » 28 ott 2005, 18:31

Mille grazie, ci vediamo a Pisa mercoledi!

Rispondi