Formazione Normale (e Galileiana)

Scuola Normale Superiore, Sant'Anna, Indam, etc. Cosa studiare, come prepararsi.
Rispondi
MicheleMat
Messaggi: 10
Iscritto il: 26 apr 2014, 12:35

Formazione Normale (e Galileiana)

Messaggio da MicheleMat » 25 giu 2014, 10:20

In questi giorni sto terminando gli esami di maturità e ho deciso che l'anno prossimo studierò matematica. L'idea principale sarebbe quella di iscrivermi alla Bicocca di Milano (abito in provincia di Bergamo), ma ho anche intenzione di provare il test per la Normale, la Galileiana e forse la Superiore di Udine.

Mi interesserebbe sapere, innanzitutto, quali sono le grandi differenze tra una scuola d'eccellenza come la Normale e un'università "standard" come la Bicocca; insomma, cosa ha in più la Normale dal punto di vista della formazione dello studente? Il merito è dell'università di Pisa, che ha esami particolarmente difficili o professori nettamente più bravi di altri? Oppure conta di più l'ambiente in Normale, cioè stare a contatto con studenti altrettanto in gamba? O sono fondamentali le "aggiunte" della Normale, come i corsi extra e la presenza del tutor?

Inoltre, (parlo per sentito dire, potrei facilmente sbagliarmi) perché molti di quelli che partecipano alle IMO scelgono quasi tutti la Normale e non la Galileiana o altre scuole? Si tratta solo di una questione di prestigio/fama? Oppure studiare in Normale è davvero tutt'altra cosa rispetto al resto delle scuole? Ipotizziamo, un po' irrealisticamente - forse dovrei dire "per assurdo"? - che io passi entrambi i test della Normale e della Galileiana. Sarei un folle se rinunciassi alla Normale e scegliessi invece la Galileiana?

So che le domande sono tante, ma tengo moltissimo alla scelta universitaria. Confido nelle vostre risposte, soprattutto da parte di Normalisti, Galileiani, Superiori e chiunque conosca bene l'ambiente. Probabilmente domande simili sono state già poste, ma credo che risposte fresche del 2014 non facciano male.

PS: non mi interessano molto i dettagli "tecnici" come tasse, mense, alloggi ecc; ho notato che sul forum ci sono già molte discussioni su tale argomento

Giulia 400
Messaggi: 43
Iscritto il: 31 dic 2011, 13:00
Località: Città degli scacchi (VI)

Re: Formazione Normale (e Galileiana)

Messaggio da Giulia 400 » 09 lug 2014, 21:04

Sono interessanti queste domande, peccato che nessun universitario risponda :(
"La vita è come uno specchio: ti sorride se la guardi sorridendo". :)

Avatar utente
Chuck Schuldiner
Messaggi: 308
Iscritto il: 11 feb 2012, 14:37
Località: Hangar 18

Re: Formazione Normale (e Galileiana)

Messaggio da Chuck Schuldiner » 09 lug 2014, 22:21

Andiamo con calma:
MicheleMat ha scritto: Mi interesserebbe sapere, innanzitutto, quali sono le grandi differenze tra una scuola d'eccellenza come la Normale e un'università "standard" come la Bicocca; insomma, cosa ha in più la Normale dal punto di vista della formazione dello studente?
Gli studenti della normale (vedi anche galileiana, udine, pavia, completa tu) sono a tutti gli effetti studenti dell'unipi (-pd, -ud, -pv boh le ho sparate a caso le altre sigle) ma in più hanno dei corsi e degli esami della scuola di eccellenza, che nel calcolo della media della scuola contano un terzo del totale (e la media deve essere almeno 27, con nessun voto sotto il 24). Ovviamente all'università non gliene frega niente dei voti in normale, che chiaramente non contano per la laurea. Più che nell'offerta didattica, comunque per ovvi motivi più vantaggiosa che frequentando solo l'università, il vantaggio sta nell'ambiente, insomma ti ritrovi circondato da tutta gente che secondo un test è costituita dai più bravi d'italia ed è sicuramente stimolante. Poi economicamente hai vitto e alloggio gratuito, le tasse universitarie rimborsate (ma questo solo in sns mi pare) e 100 euro al mese (insomma contribuito didattico...leggasi birra e viaggi in treno).
MicheleMat ha scritto: Il merito è dell'università di Pisa, che ha esami particolarmente difficili o professori nettamente più bravi di altri?
Francamente non so confrontare Pisa con le altre facoltà, forse è considerata tra quelle migliori/più difficili ma non ne sono sicuro. Però ad esempio analisi l'abbiamo fatta a cazzo, i 2 professori non so da dove son spuntati fuori ma abbiamo fatto un pessimo corso. Però uno dei vantaggi della normale è che appunto un approfondimento svolto da persone competenti ha colmato i buchi lasciati da un pessimo corso in facoltà, e ovviamente è andato molto oltre.
MicheleMat ha scritto:Oppure conta di più l'ambiente in Normale, cioè stare a contatto con studenti altrettanto in gamba? O sono fondamentali le "aggiunte" della Normale, come i corsi extra e la presenza del tutor?
Ho già risposto, insomma è l'insieme di ste cose che rende figa la normale (secondo me l'ambiente in primis).
MicheleMat ha scritto:
Inoltre, (parlo per sentito dire, potrei facilmente sbagliarmi) perché molti di quelli che partecipano alle IMO scelgono quasi tutti la Normale e non la Galileiana o altre scuole? Si tratta solo di una questione di prestigio/fama? Oppure studiare in Normale è davvero tutt'altra cosa rispetto al resto delle scuole? Ipotizziamo, un po' irrealisticamente - forse dovrei dire "per assurdo"? - che io passi entrambi i test della Normale e della Galileiana. Sarei un folle se rinunciassi alla Normale e scegliessi invece la Galileiana?
Boh questa è anche un po' una prassi secondo me, che di sicuro è dovuta al prestigio che le altre scuole non hanno, che generalmente implica anche una miglior qualità dell'insegnamento. Ma sicuramente non è che le altre son sfigate, anzi magari sono anche meglio, il punto è che chi fa le olimpiadi va a contatto soprattutto con i normalisti e quindi sa già a cosa va incontro se sceglie la normale. Poi appunto per questione di fama e di difficoltà nell'accedervi la normale è considerata superiore alle altre scuole, ma non so come sia altrove e quindi non ti so dire.
https://www.youtube.com/watch?v=35bqkTIcljs

Mare Adriatico: fatto
tetto del Di Stefano: fatto
finestra del Verdi: fatto
lavandino del Cecile: fatto
Arno: fatto
Mar Tirreno: fatto
Mar Ionio: fatto
tetto del Carducci: fatto
mura di Pisa: fatto

ho fatto più allo scritto in normale che alla maturità \m/

non aprire questo link

un pentacolo fatto col mio sangue
Testo nascosto:
Immagine

MicheleMat
Messaggi: 10
Iscritto il: 26 apr 2014, 12:35

Re: Formazione Normale (e Galileiana)

Messaggio da MicheleMat » 10 lug 2014, 13:10

Grazie mille per la risposta, mi hai tolto vari dubbi!
Se rispondesse anche un galileiano, che magari conosce qualcosina dell'ambiente in Normale, sarebbe perfetto; ma non so quante persone nel forum abbiano queste caratteristiche, probabilmente chiedo troppo... :|

Avatar utente
Tess
Messaggi: 244
Iscritto il: 15 set 2009, 14:20
Località: Maserada s. P.

Re: Formazione Normale (e Galileiana)

Messaggio da Tess » 21 ago 2014, 12:47

Anche se non sono della Galileiana, volevo aggiungere un paio di cose.

Intanto, confermo quanto detto da Chuck Schuldiner riguardo l'ambiente molto stimolante e unito, aggiungerei, perché ci si trova in pochi e si è sempre a contatto con gli altri, ci si sostiene e aiuta. E questo è un dato di tutte le scuole d'eccellenza, dove c'è vita collegiale.

Per quanto riguarda l'università, ho ricevuto notizia da più fonti (diciamo una decina di amici diversi me ne hanno parlato) che la preparazione a Pisa e Padova sono all'incirca uguali fra loro, ma ben superiori ad altre università, almeno in termini dei programmi svolti. Per fare un esempio, in algebra lineare, la forma di Jordan è ben spiegata nelle 2 suddette, ma solo accennata (o forse neanche) in università di altre città. Poi però non sono andato a controllare i programmi...

Passando invece alle differenze Normale-Galileiana, per quanto ne so, nella prima i corsi interni alla scuola sono strutturati meglio e sono di più (il che significa anche maggiore studio, impegno e tempo da dedicarvi) mentre nella seconda, si presta maggiore attenzione al contatto col mondo lavorativo, in particolare a quello industriale, almeno per l'area scientifica.

Questo è quanto so. Certamente, un intervento di un Galileiano potrebbe fornire informazioni più accurate.

snake
Messaggi: 63
Iscritto il: 28 giu 2011, 23:34
Località: Bologna

Re: Formazione Normale (e Galileiana)

Messaggio da snake » 23 ago 2014, 12:30

Tess ha scritto:Anche se non sono della Galileiana, volevo aggiungere un paio di cose.

Per quanto riguarda l'università, ho ricevuto notizia da più fonti (diciamo una decina di amici diversi me ne hanno parlato) che la preparazione a Pisa e Padova sono all'incirca uguali fra loro, ma ben superiori ad altre università, almeno in termini dei programmi svolti. Per fare un esempio, in algebra lineare, la forma di Jordan è ben spiegata nelle 2 suddette, ma solo accennata (o forse neanche) in università di altre città. Poi però non sono andato a controllare i programmi...
Batto un colpo dall'Università di Bologna :mrgreen:
Non so se sia vero che a Pisa e Padova i programmi siano superiori (personalmente, ritengo di sì!) ma qui a Bologna la forma di Jordan è spiegata ampiamente in Geometria 1. Bisogna, tuttavia, considerare che da noi Geometria 1 è annuale, forse da voi solo semestrale, non lo so.
"Classes will dull your mind, destroy the potential for authentic creativity." (J. F. Nash)

marconato
Messaggi: 34
Iscritto il: 13 mag 2013, 15:14

Re: Formazione Normale (e Galileiana)

Messaggio da marconato » 25 ago 2014, 00:17

Ciao! Sono abbbastanza fortunato da poterti rispondere a questa domanda facendo riferimento alla mia esperienza personale: ho infatti finito il primo anno di matematica alla Scuola Superiore di Udine.
Mi sto trovando benissimo: l'università è ottima, specialmente per quanto riguardo algebra e geometria (analisi in realtà un modulo l'abbiamo fatto a cazzo anche noi) e i corsi interni offerti dalla scuola sono interessanti.

Il collegio in cui noi studenti della Superiore alloggiamo è un palazzo settecentesco appena restaurato, davvero invidiabile :wink:. Abbiamo camere spaziose, ognuna con il proprio bagno e cucine e ampie terrazze disseminate per la sede.

La vita qui è molto intensa: è difficile fare a meno di incrociare nei corridoi gli sguardi sorridenti degli altri studenti. Inoltre la compagnia degli altri ragazzi unisce l'utile al dilettevole: moltissime volte ci si ritrova a discutere di qualche esercizio di matematica nelle aule presenti nel piano terra. Per non parlare della preziosa esperienza che può essere fornita dagli studenti più anziani, vere fonti del sapere!

Quando vogliamo staccare dallo studio abbiamo molte possibilità, infatti abbiamo un campo da calcio dietro la sede e non sono molto distanti la piscina e la pista di atletica. Nel sito si parla anche di una palestra ma non ti fidare :mrgreen:. Comunque la parte della regina la fa la norstra Aula Comune: capiente, con pianoforte, wii, nintendo 64, risiko, go e altre diavolerie :)

Volendo concludere, ti consiglio non solo di provare il test di ammissione a Udine, ma di mettere questa scuola, se non in cima, almeno molto in alto nella lista delle priorità.

PS. In mensa abbiamo pizza, kebab e chinottoooooo! :twisted: :twisted: :twisted:

MicheleMat
Messaggi: 10
Iscritto il: 26 apr 2014, 12:35

Re: Formazione Normale (e Galileiana)

Messaggio da MicheleMat » 04 set 2014, 13:33

Ringrazio tutti per le utilissime risposte!
Qualche giorno fa ho provato i test della normale ma è andata abbastanza male, non penso proprio di essere stato ammesso all'orale.
Spero fortemente di passare il test per Padova o Udine, soprattutto ora che ho letto le vostre opinioni decisamente positive!!

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti