Selezione Sant'Anna e Normale: il problema della fisica

Scuola Normale Superiore, Sant'Anna, Indam, etc. Cosa studiare, come prepararsi.
nature92
Messaggi: 29
Iscritto il: 03 set 2009, 15:03

Selezione Sant'Anna e Normale: il problema della fisica

Messaggio da nature92 » 13 ago 2011, 20:56

Ciao a tutti,
dopo aver fatto la preselezione ad aprile (passata) per la scuola Sant'Anna mi sto rendendo conto, o forse lo sapevo già, di non sapere fare gli esercizi di fisica, o almeno solo le cose base, prima fase olimpiadi fisica per intenderci, nulla di più. Secondo voi è possibile tentare l'ammissione puntando solo sulla prova di Matematica? Cosa mi consigliate? Sono pesate allo stesso modo le due prove? Aggiungo che avrei volentieri provato l'ammissione anche alla Normale per Matematica, però ho deciso di rinunciare per lo stesso motivo, non so fare fisica! Non ho memoria per le formule, a scuola si fa male, senza integrali ecc.. perchè non basta una prova di Matematica, a maggior ragione se uno vuole iscriversi a matematica?? Scusate lo sfogo :) Spero ne sappiate più di me, un saluto a tutti

fph
Site Admin
Messaggi: 3665
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Località: in giro
Contatta:

Re: Selezione Sant'Anna e Normale: il problema della fisica

Messaggio da fph » 13 ago 2011, 22:23

Se vuoi fare matematica, perché provi al S. Anna? Guarda che poi ti tocca fare l'ingegnere per tutta la vita... ;)

Per il resto, direi che ti tocca rimboccarti le maniche e studiare un po' di fisica nel tempo che ti rimane: probabilmente gli esercizi di matematica "ti vengono" e questo ti fa pensare che anche per fisica debba essere per forza così; ma non è vero.
--federico
[tex]\frac1{\sqrt2}\bigl(\left|\text{loves me}\right\rangle+\left|\text{loves me not}\right\rangle\bigr)[/tex]

EvaristeG
Site Admin
Messaggi: 4777
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Località: Roma
Contatta:

Re: Selezione Sant'Anna e Normale: il problema della fisica

Messaggio da EvaristeG » 14 ago 2011, 01:42

Beh, se uno vuole iscriversi a matematica, per l'appunto, non prova in Sant'Anna. Se invece vuoi fare ingegneria, beh, ti toccherà più fisica che matematica nei tuoi studi.

Per il resto, a Matematica un po' di fisica si fa e un sacco di teorie matematiche hanno motivazione/utilizzo in fisica, così da vicino che spesso conoscere la controparte fisica aiuta a capire la matematica.

Infine, studia.

Edoardo
Messaggi: 11
Iscritto il: 25 feb 2011, 21:10

Re: Selezione Sant'Anna e Normale: il problema della fisica

Messaggio da Edoardo » 14 ago 2011, 16:58

Vuoi sapere la verità vera? A tanti darà fastidio perché fa perdere al concorso un po' del suo alone di inaccessibilità, ma a me non interessa. La prova di fisica conta poco, pochissimo, se vuoi iscriverti a matematica. Lo so per certo perché é successo a me (anche se poi non sono entrato dopo gli orali, perché in soprannumero sebbene idoneo).
Ti dico cosa è capitato a me per evitare che tanti altri si facciano prendere dal panico ingiustamente.
Anni fa ero convinto di voler provare il test alla Normale, poi alla fine della quinta ho cominciato a guardare le prove di ammissione e i regolamenti. Non c'era speranza: volevano 7/10 di entrambe le materie e io arrivavo a stento a risolvere metà prova di matematica e neanche un esercizio intero di fisica. Ma alla fin fine non ero disperato perché nel frattempo avevo perso un po' di "attrazione" per la cosa (non è per fare come la volpe con l'uva, ma questa é un'altra storia).
Alla fine parenti e amici mi hanno quasi costretto a provare e, seppur controvoglia e senza la minima preparazione sono andato.
Quindi arriviamo ad un grande mito da sfatare: i "sette decimi". Str***ate! Io ho risolto non più di 3 problemi di matematica, più un pezzetto di un altro, ma comunque non il 70%. Di fisica: neanche un problema interamente svolto, solo qualche idea buttata lì, considerazioni spesso consciamente prive di senso tanto per non lasciare il foglio in bianco. Risultato: 72 e ammesso agli orali. Non un gran risultato, ok, però considerati i presupposti era davvero tanto!
Possibili spiegazioni:
1 - I famosi sette decimi devono essere ottenuti non di entrambe le materie, ma come media delle due materie.
2 - Credo che i 7/10 vengano calcolati rispetto ad una sorta di punteggio medio della gente (tipo: il migliore prende 10, gli altri a scalare in proporzione)
Qualcuno più "del giro" sa spiegare questa cosa? Dal regolamento non é per nulla chiaro.

Quello che ti voglio dire é: non ascoltare i disfattisti che ti dicono che senza fisica non hai speranze, e non ti fidare dei regolamenti poco chiari! Vai e prova, poi come in tutti gli esami, a parte i 3-4 migliori che non sbagliano un colpo, ci vuole una sana dose di culo, che magari avrai, e che ti permetterà di passare davanti a tanti nomi noti.
Attenzione però: non voglio dirti di chiudere i libri e non fare niente affidandoti alla buona sorte! Intendo solo che non ha senso non provare neanche solo per timore di non farcela: se non provi non lo saprai mai!

Detto questo: in bocca al lupo! ;)

Piccola postilla per gli aggressori dell'eretico che ha osato svelare i segreti: parto questa notte per le vacanze quindi non potrò rispondere nei prossimi giorni.

EvaristeG
Site Admin
Messaggi: 4777
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Località: Roma
Contatta:

Re: Selezione Sant'Anna e Normale: il problema della fisica

Messaggio da EvaristeG » 14 ago 2011, 20:41

Caro eretico, non so per il sant'anna, ma in normale funziona abbastanza, la faccenda dei voti.
Poi, il fatto è che "un punteggio di 7/10" non vuol dire "il 70%". Di solito i punteggi vengono rivisti in funzione di quanta gente ha fatto questo o quello; ad esempio, se nessuno facesse un certo problema, quello verrebbe praticamente escluso dal computo del voto.

Poi, ognuno è libero di pensarla come vuole.

Edoardo
Messaggi: 11
Iscritto il: 25 feb 2011, 21:10

Re: Selezione Sant'Anna e Normale: il problema della fisica

Messaggio da Edoardo » 14 ago 2011, 21:05

Non si tratta di "pensarla in un certo modo", ma di dire i fatti come stanno. Credo che quasi nessuno intenda quel "7/10" nel modo in cui secondo voi andrebbe inteso (prova ne é il fatto che varie persone che conosco non hanno proprio provato perché erano consce di non riuscire ad arrivare a 4 problemi e mezzo svolti, ma magari "solo" 2 o 3). Che i punteggi vengano calcolati in quel modo non é chiaro dal bando e per quanto uno debba sempre puntare al 100% se dovessi iscrivermi ad una gara di sollevamento pesi con 10000 kg da sollevare, di cui si chiede minimo 7/10 per essere ammessi io me ne sto a casa e risparmio soldi e tempo.
Eh sì, perché andare a Pisa a fine agosto comporta anche una spesa (viaggio, albergo, vitto, ecc.), e non tutti possono permettersi di andare a provare il test per sport. Quindi se le condizioni appaiono impossibili (o quanto meno molto molto improbabili) sono sicuro che centinaia di persone rinuncino in partenza.

fph
Site Admin
Messaggi: 3665
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Località: in giro
Contatta:

Re: Selezione Sant'Anna e Normale: il problema della fisica

Messaggio da fph » 14 ago 2011, 21:47

il bando di quest'anno ha scritto:6.2. Per ciascuna prova scritta ogni Commissione dispone di un massimo di cento punti.

6.3. Per i posti della Classe Accademica di Lettere e Filosofia, sono ammessi alle prove orali i candidati che nelle prove scritte conseguono una media di almeno settanta punti. Per i posti della Classe Accademica di Scienze Matematiche Fisiche e Naturali, sono ammessi alle prove orali i candidati che nelle prove scritte conseguono una media di almeno sessanta punti.
--federico
[tex]\frac1{\sqrt2}\bigl(\left|\text{loves me}\right\rangle+\left|\text{loves me not}\right\rangle\bigr)[/tex]

Edoardo
Messaggi: 11
Iscritto il: 25 feb 2011, 21:10

Re: Selezione Sant'Anna e Normale: il problema della fisica

Messaggio da Edoardo » 14 ago 2011, 22:09

Grazie fph di avermi risparmiato la fatica di cercare il link... che conferma quello che dico. E comunque TUTTI quelli con cui ho parlato prima di fare la prova l'anno scorso erano nel "panico" perché temevano di non riuscire a fare almeno 4 problemi e mezzo, quindi si vede che sotto sotto non è così chiara la cosa. Comunque il mio obiettivo non era quello di aprire una polemica contro chi ha scritto il bando, bensì quello di allontanare dei timori infondati che purtroppo esistono e sono (troppo) diffusi.
Ma qui i normalisti siete voi e ne saprete più di me di come funziona. Si vede che ho un inconscio geniale che risolve i problemi e poi si dimentica di averlo fatto perché se ho passato gli scritti nonostante una prova di fisica (a mio avviso) mediocre evidentemente la prova di matematica pesa MOLTO di più per uno che si candida a matematica.

EvaristeG
Site Admin
Messaggi: 4777
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Località: Roma
Contatta:

Re: Selezione Sant'Anna e Normale: il problema della fisica

Messaggio da EvaristeG » 14 ago 2011, 22:40

1. non mi è chiaro cosa intendi con "secondo voi" ... normalisti=/=gente che corregge le prove e le valuta.
2. il bando parla di 60 e non 70, per scienze e parla di media.
3. non deve essere trasparente dal bando, come vengono valutati gli esercizi, io ti ho detto come credo venga fatto.

Poi, ti renderai conto, che non è facile tarare la difficoltà di una prova, quindi l'unico atteggiamento plausibile è riscalare le votazioni (ad esempio dando facilmente meno di 6/10 e chiedendo sempre più per passare da un punto all'altro) a seconda di quali sono i risultati medi (o qualcosa di simile).

Quindi è probabile che il "poco" in fisica valga molto di più del "niente", abbastanza da far guadagnare indulgenza per alzar tutto a una sufficienza o a quanto basta per mediare opportunamente in matematica.

Infine, anni fa mi pareva servisse una media del 7 e la sufficienza in entrambe le prove (o qualcosa di simile).

Poi, che ci siano persone più o meno fiduciose nelle proprie capacità è fuori di dubbio... così è la vita.

Avatar utente
domx
Messaggi: 405
Iscritto il: 05 dic 2010, 17:21
Contatta:

Re: Selezione Sant'Anna e Normale: il problema della fisica

Messaggio da domx » 17 ago 2011, 17:06

Edoardo, spero non sia vero quello che dici, altrimenti mi mangerò le mani per non aver selezionato matematica anziché fisica nella domanda di ammissione (tanto poi si cambia il secondo anno) :shock:
@nature92: tu prova, io sto provando per fisica alla normale pur avendo fatto un classico in cui la matematica e la fisica praticamente non esistevano, da circa un mese ho iniziato a studiare seriamente fisica da solo ed ora sto facendo un sacco di problemi. Probabilmente fallirò, ma almeno non avrò il rimpianto di non averci provato nemmeno...
se vuoi un consiglio, lascia perdere proprio gli argomenti difficili con scarse probabilità di uscire (io ad esempio mi sto concentrando soprattutto sulla meccanica e sulla termodinamica, ho fatto male l'elettromagnetismo e le equazioni di maxwell non so cosa siano. Una cernita dovevo farla per forza)...

Avatar utente
domx
Messaggi: 405
Iscritto il: 05 dic 2010, 17:21
Contatta:

Re: Selezione Sant'Anna e Normale: il problema della fisica

Messaggio da domx » 19 ago 2011, 17:29

ragazzi, avrei due domande per voi:
1- di solito con quale media ci si può considerare ammessi in normale? 80 basta?
2- ho letto che (per i vincitori) se non ci si presenta entro un termine indicato si perde il posto. Nel caso dovessi passare, sarò in Inghilterra fino al 1° ottobre. Di solito il termine per presentarsi cade prima o dopo questa data?
Grazie ;)

Nabir Albar
Messaggi: 62
Iscritto il: 22 nov 2010, 19:09
Località: Sto ca... Stoccarda!

Re: Selezione Sant'Anna e Normale: il problema della fisica

Messaggio da Nabir Albar » 20 ago 2011, 15:41

1- di solito con quale media ci si può considerare ammessi in normale? 80 basta?
Da quello che lascia intendere il bando, puoi anche prendere 100 agli scritti ma se all'orale fai un disastro non entri :twisted:

sasha™
Messaggi: 328
Iscritto il: 11 mag 2009, 12:58

Re: Selezione Sant'Anna e Normale: il problema della fisica

Messaggio da sasha™ » 20 ago 2011, 20:36

Un'altra cosa. Se, per esempio, se il 15° matematico ottenesse un punteggio più alto del 7° fisico adoperando un metro di valutazione simile, c'è la possibilità che quest'ultimo venga preferito, su una base di 30 posti, perché nella sua disciplina c'è carenza di candidati? In altre parole, è possibile che il metro di valutazione "si adatti" alla qualità dei candidati in maniera non uniforme nelle diverse discipline? Oppure sono solo considerazioni utopistiche?

Il_Russo
Messaggi: 347
Iscritto il: 16 gen 2007, 16:04
Località: Pisa

Re: Selezione Sant'Anna e Normale: il problema della fisica

Messaggio da Il_Russo » 21 ago 2011, 12:53

domx ha scritto: Nel caso dovessi passare, sarò in Inghilterra fino al 1° ottobre. Di solito il termine per presentarsi cade prima o dopo questa data?
Di solito il termine per presentarsi è questa data (ma quest'anno è di sabato, quindi non si sa).
Aderisci anche tu al progetto "Diamo a Nonciclopedia una sezione matematica indecente"

Presidente della commissione EATO per le IGO

Spammowarrior
Messaggi: 282
Iscritto il: 23 dic 2009, 17:14

Re: Selezione Sant'Anna e Normale: il problema della fisica

Messaggio da Spammowarrior » 22 ago 2011, 10:44

domx ha scritto: 2- ho letto che (per i vincitori) se non ci si presenta entro un termine indicato si perde il posto. Nel caso dovessi passare, sarò in Inghilterra fino al 1° ottobre. Di solito il termine per presentarsi cade prima o dopo questa data?
Grazie ;)
se avverti prima non c'è problema (quest'anno alcuni sono arrivati anche la settimana dopo)

Rispondi