L'eccellenza delle ragazze

Scuola Normale Superiore, Sant'Anna, Indam, etc. Cosa studiare, come prepararsi.
Eolo
Messaggi: 97
Iscritto il: 22 mar 2010, 16:36

Messaggio da Eolo » 29 mar 2010, 21:03

Le informazioni di Ani-Sama sono interessanti, anche se parziali (per rendere comparabili i dati sulla presenza delle ragazze avremmo bisogno non solo di valori assoluti ma anche di percentuali). Da quanto lei riferisce (se i valori % lo confermeranno) si potrebbe pensare che i diversi criteri di selezione della scuola di eccellenza di Pavia siano più favorevoli alle ragazze per quanto concerne l'ammissione, ma che appena subentra la specificità matematica le ragazze incontrano difficoltà (i dati che ci fornisce Ani-Sama sono però parziali anche in questo caso, perchè non ci dice se la percentuale di abbandoni delle ragazze è superiore alla percentuale di abbandoni dei ragazzi).

Avatar utente
Ani-sama
Messaggi: 418
Iscritto il: 19 feb 2006, 21:38
Località: Antwerpen (BE)
Contatta:

Messaggio da Ani-sama » 29 mar 2010, 22:04

Eolo ha scritto: Da quanto lei riferisce (se i valori % lo confermeranno) si potrebbe pensare che i diversi criteri di selezione della scuola di eccellenza di Pavia siano più favorevoli alle ragazze per quanto concerne l'ammissione [...]
No, non credo sia esattamente così. Il fatto è che nell'ammissione IUSS gli esami orali vengono fatti comunque dai collegi. E teniamo presente che allo stato attuale le donne possono fare domanda in TUTTI i quattro collegi di merito pavesi: S. Caterina, Nuovo, Ghislieri sez. femminile, Borromeo sez. femminile (incredibile ma vero, da quest'anno ci sono anche le borromaichE). In definitiva, la mia impressione è che per una donna l'ammissione sia più facile, fosse anche solo per il fatto che ci sono più posti in cui provare e quindi più posti in cui gli esami orali possono andare bene.
...

Eolo
Messaggi: 97
Iscritto il: 22 mar 2010, 16:36

Messaggio da Eolo » 29 mar 2010, 23:00

E' un sistema sui generis quello di Pavia, mi lascia un po' perplesso. Non ho notizie sulla presenza di ragazze nella scuola di eccellenza di Udine. Qualcuno conosce quella realtà?

Eolo
Messaggi: 97
Iscritto il: 22 mar 2010, 16:36

Messaggio da Eolo » 30 mar 2010, 14:42

A proposito di Udine: dall’apertura della Scuola a oggi, sono pervenute mediamente oltre 110 candidature ogni anno per 18 posti disponibili, e nell’anno accademico 2008/2009 gli iscritti sono 69. Nel 2009 fra gli aspiranti allievi prevalgono, seppur di poco, le studentesse: 57 contro 56 maschi. Gli studenti che concorrono per la classe scientifico-economica sono 51, di cui 31 iscritti al corso di laurea in Matematica. Chi sa quante ragazze hanno partecipato al concorso 2009 per la matematica e quante sono state ammesse?

Eolo
Messaggi: 97
Iscritto il: 22 mar 2010, 16:36

Messaggio da Eolo » 30 mar 2010, 14:50

Ci sono altri percorsi di eccellenza, oltre a quelli già citati, per le ragazze interessate a Matematica?

Eolo
Messaggi: 97
Iscritto il: 22 mar 2010, 16:36

Messaggio da Eolo » 30 mar 2010, 14:55

Mi pare che abbiamo già ricordato che una sola borsa di studio INDAM (su 40) è stata attribuita ad una ragazza.

Pigkappa
Messaggi: 1209
Iscritto il: 24 feb 2005, 13:31
Località: Carrara, Pisa

Messaggio da Pigkappa » 30 mar 2010, 15:36

Ma cosa è che vuoi dimostrare passando il tuo tempo a chiederti "quante ragazze ci sono di qua e quante di là"? Che durante gli esami vengono penalizzate le ragazze?

Eolo
Messaggi: 97
Iscritto il: 22 mar 2010, 16:36

Messaggio da Eolo » 30 mar 2010, 18:26

In questo momento non ho nulla da dimostrare in proposito. Molto semplicemente ritengo importante che una ragazza che voglia iniziare a camminare nella direzione delle scuole d'eccellenza (per matematica) sia consapevole che per lei la probabilità di entrare è molto vicina allo 0. Sta a ciascuna poi interpretare tali dati e scegliere di lasciar perdere a priori oppure di decidere di studiare almeno una volta e mezzo di quanto lo faccia un ragazzo. Sta a lei decidere se vale la pena rischiare di farcela oppure decidere a priori di non farcela (decidendo di non partecipare alla selezione). Per le prime donne che si sono fatte strada in un settore è sempre stata molto dura, non si tratta solo di entrare ma poi anche di riuscire a vivere in un ambiente per lo più maschile. Ma se non ci fossero state quelle "avanguardiste" per le altre sarebbe stata ancor più dura. Cerco dati per capire, perchè c'è bisogno di tanta consapevolezza per fare certe scelte. Non serve a niente che una ragazza dica "ci provo, voglio partecipare" (anche se è già tanto), occorre la voglia di farcela, la determinazione, lo studio (quando? di sera, d'estate?) la fiducia in se stessa (perchè gli altri possono entrare e io no? cosa mi manca?). E' chiaro?
Avete i dati di Udine?

Tibor Gallai
Messaggi: 1776
Iscritto il: 17 nov 2007, 19:12

Messaggio da Tibor Gallai » 30 mar 2010, 18:27

E' un troll spammone e voi non l'avete ancora capito. Ma santi numeri... :?
[quote="Pigkappa"]Penso che faresti un favore al mondo se aprissi un bel topic di bestemmie da qualche parte in modo che ti bannino subito.[/quote]

EvaristeG
Site Admin
Messaggi: 4791
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Località: Roma
Contatta:

Messaggio da EvaristeG » 30 mar 2010, 19:17

O più semplicemente è una ragazza che non si è qualificata per Cesenatico?

Il_Russo
Messaggi: 347
Iscritto il: 16 gen 2007, 16:04
Località: Pisa

Messaggio da Il_Russo » 30 mar 2010, 19:18

La probabilità di entrare in una scuola di eccellenza è una funzione crescente della capacità di risolvere problemi. Il sesso non c'entra. Per iniziare a battere la discriminazione bisogna innanzitutto vederla dove c'è e non vederla dove non c'è.

Comunque alla Superiore. di Udine c'è una ragazza a matematica quest'anno (la stessa che ha vinto l'INdAM).
Aderisci anche tu al progetto "Diamo a Nonciclopedia una sezione matematica indecente"

Presidente della commissione EATO per le IGO

Avatar utente
SkZ
Messaggi: 3333
Iscritto il: 03 ago 2006, 21:02
Località: Concepcion, Chile
Contatta:

Messaggio da SkZ » 30 mar 2010, 19:37

http://www.unipd.it/comunicazioni/stati ... indice.htm
se volete giocare.

Cmq invito tutti i ragazzi a smetterla di dire cavolate di tipo statistico. Prima di giocare a fare la statistica invito seriamente a seguirsi un corso serio.
Es: nel mio campo dalle immagini rilevo che 1000 stelle su 3000 sono binarie e che 300 sono di tipo OB. Che posso dire?

Eolo, vuoi cambiare qualcosa? Muovi il fondoschiena, studia, datti da fare e quando sarai qualcuno potrai cambiare. Prima sono parole vacue che sanno appunto da volpe con l'uva.
Voler trovare una discriminazione solo per giustificare una propria mediocrita' non serve a nulla.

Ad astronomia a Padova c'erano distinzioni tra maschi e femmine? Certo. A svantaggio dei maschi. Famoso un prof di fisica 1 che se andavi in minigonna ti dava come minimo 24. A un prof un ragazzo ha chiesto se poteva fare l'esame fuori appello e gli ha detto che era impossibile, ad una ragazza invece l'ha fissato senza problemi. ;)
impara il [tex]~\LaTeX[/tex] e mettilo da par[tex]\TeX~[/tex]

Software is like sex: it's better when it's free (Linus T.)
membro: Club Nostalgici
Non essere egoista, dona anche tu! http://fpv.hacknight.org/a8.php

Avatar utente
Gatto
Messaggi: 487
Iscritto il: 25 nov 2007, 16:36
Località: Roma

Messaggio da Gatto » 30 mar 2010, 20:18

[quote="Tibor Gallai"]E' un troll spammone e voi non l'avete ancora capito. Ma santi numeri... :?[/quote
:roll:
"Fu chiaro sin dall'inizio che ogni qual volta c'era un lavoro da fare, il gatto si rendeva irreperibile." (George Orwell - La fattoria degli animali)

dario2994
Messaggi: 1428
Iscritto il: 10 dic 2008, 21:30

Messaggio da dario2994 » 30 mar 2010, 20:25

SkZ ha scritto:Famoso un prof di fisica 1 che se andavi in minigonna ti dava come minimo 24.
Uhm... immagino le frotte di omoni pelosi che si presentavano all'esame mezzi nudi xD
...tristezza ed ottimismo... ed ironia...
Io ti racconto lo squallore di una vita vissuta a ore di gente che non sa più far l'amore...
"Allora impara a fare meno il ruffiano. Io non lo faccio mai e guarda come sono ganzo" Tibor Gallai

Pigkappa
Messaggi: 1209
Iscritto il: 24 feb 2005, 13:31
Località: Carrara, Pisa

Messaggio da Pigkappa » 30 mar 2010, 20:29

Eolo ha scritto:Molto semplicemente ritengo importante che una ragazza che voglia iniziare a camminare nella direzione delle scuole d'eccellenza (per matematica) sia consapevole che per lei la probabilità di entrare è molto vicina allo 0.
Allora non sei neanche capace di fare queste cose in modo serio. Non ti chiedi neanche quante siano le ragazze che provano ad entrare per matematica alle scuole di eccellenza, guardi solo quante ne sono entrate.

Non si può fare una statistica su una cosa del genere, che è difficile da trattare statisticamente, in modo superficiale. Ha molto più senso scegliersi una sola scuola d'eccellenza, o forse due, e vedere se i test di ammissione in questi posti sono ingiusti verso le ragazze (risposta: no) e se selezionano persone che poi diventano brave in matematica (risposta: sì).

Rispondi