uwc of the adriatic

Scuola Normale Superiore, Sant'Anna, Indam, etc. Cosa studiare, come prepararsi.
Rispondi
Avatar utente
gausslives92
Messaggi: 20
Iscritto il: 01 mar 2008, 13:00
Località: basso veneto

uwc of the adriatic

Messaggio da gausslives92 » 24 ott 2008, 19:27

ciao a tutti!
scusate la mia disinformazione..sono venuto a conoscenza di questo “collegio del mondo unito a Duino“,(UWC OF THE ADRIATIC) per studenti frequentanti gli ultimi due anni di scuola superiore, e mi ha incuriosito..ne sapete qualcosa?offre un'ottima preparazione in matematica o è orientata soprattutto verso una conoscenza umanitaria-psicologica del mondo?vi ringrazio per le eventuali risposte!!

Avatar utente
aursic
Messaggi: 132
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Località: Udine / Pisa
Contatta:

Messaggio da aursic » 07 nov 2008, 03:32

Non saprei risponderti con precisione, ma forse qualcosa la puoi scoprire su wikipedia o sul sito del collegio del mondo unito.

Comunque non mi risulta ci siano scienziati (né tantomeno letterati, ma di questo sarei meno sicuro) normalisti che l'abbiano frequentato, mentre sono diversi gli iscritti alla classe di scienze sociali (economia, giurisprudenza, scienze politiche...) del sant'anna.
* This message was transmitted on 100% recycled electrons.

fph
Site Admin
Messaggi: 3734
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Località: in giro
Contatta:

Messaggio da fph » 07 nov 2008, 13:57

A Cesenatico uno studente UWC o due capitano sempre, spesso con risultati decenti. Io ne ho incontrato uno al PreIMO. Se ricordo bene quanto raccontava, la matematica è fatta un po' meglio che nella scuola italiana media, però funziona tutto su un sistema "di stampo anglosassone", cioè molto presto "abbandoni" le materie che decidi di non portare all'esame finale e vai avanti a studiarne solo qualcuna (presente Harry Potter?;)). Che a me personalmente non sembra una grande idea.
Non ci sono UWCisti in normale, è vero, ma probabilmente è anche un po' per scelta (nel senso che preferiscono andare negli stati uniti).
--federico
[tex]\frac1{\sqrt2}\bigl(\left|\text{loves me}\right\rangle+\left|\text{loves me not}\right\rangle\bigr)[/tex]

Avatar utente
gausslives92
Messaggi: 20
Iscritto il: 01 mar 2008, 13:00
Località: basso veneto

Messaggio da gausslives92 » 07 nov 2008, 16:10

vi ringrazio vivamente!!!!
l'idea di abbandonare storia dell'arte non è male però :D

orecchia
Messaggi: 4
Iscritto il: 02 lug 2007, 09:17

Messaggio da orecchia » 12 nov 2008, 23:01

Ciao,
ci sono diversi United World Colleges, vedi www.uwc.org.
Io ho frequentato quello in Galles, dal 1999 al 2001, e ho trovato il programma di matematica superiore a quello in Italia, dove frequentavo il liceo scientifico al Cassini di Genova. In particolare, in Galles, era offerto un corso in Further Mathematics che copriva argomenti che di solito non si fanno al liceo in Italia: Hypothesis Testing e Estimators, Graph Theory, Group Theory e altro. Non tutto era fatto con il rigore formale di un corso universitario di matematica, ma io l'ho trovato molto stimolante (infatti ora sto facendo il mio dottorato a Berkeley, su Algorithms for Graph Partitioning).

Quindi, a mio vedere, se Further Maths e' offerto come corso (non penso lo sia al colegio in Italia), la preparazione in matematica e' ottima.
Inoltre, gli United World College sono un'ottima esperienza per conoscere il mondo, convivendo con studenti stranieri ed imparando l'inglese. Qualsiasi UWCer ti dira' che e' fantastico.

Infine, e' vero che dagli UWCs molti scelgoni di andare all'universita' in America (ci sono scolarships per questi studenti) e quindi potrebbe essere difficile trovare UWCers che eccellono nelle scienze in Italia. Cmq, solo nel mio campo (Informatica Teorica/Matematica Discreta), io ne conosco 2 o 3 che fanno il dottorato con ottimi risultati nelle top universities del mondo: MIT, Princeton, Berkeley, ... etc. Non sono risultati da buttare via...


Ciao,
Lorenzo

Simone_ivan
Messaggi: 25
Iscritto il: 14 mar 2009, 16:28

Messaggio da Simone_ivan » 14 mar 2009, 16:40

Ciao,
Il mio nome è Simone e sono uno studente UWC a Mostar, Bosnia Erzegovina. Sono un primo anno è sto studiando matematica high level. Posso confermare al 1100% che la matematica IB (International Baccalaureate) è studiata meglio che in italia. Io sto comunque cercando di passare a further math. nella quale si studia matematica a livello universitario, infatti, la sola persona ad aver preso further math. nel college dove sono io è una ragazza russa che ha finito le superiori a 15 anni e l'anno scorso andava all'università e si è data 14 esami. Ora si trova qui perchè il suo obiettivo è studiare negli USA.
Corrego quanto detto prima, le materie studiare in IB sono 6 + TOK (teoria della cconoscenza). Tutte queste materia, a differenza che in italia, sono studiate BENE. Inoltre l'ammasso di compiti (internal assessment) ci tengono occupati 24 ore su 24, 7 giorni su 7. Per questo un diploma IB vale più di ogni altro, perchè test quanto gli studenti lavorino a fondo a prescindere dalle loro capacità innate.
Infine, vorrei aggiungere che hanno pubblicato 12 borse di studio a livello nazionale più 13 per alcune specifiche regioni d'italia. Cercate su google: uwc commisione italiana e scaricate il concorso.
Simone

marcuz
Messaggi: 70
Iscritto il: 26 feb 2007, 21:54
Località: Pisa
Contatta:

Messaggio da marcuz » 16 mar 2009, 22:35

Simone_ivan ha scritto:Inoltre l'ammasso di compiti (internal assessment) ci tengono occupati 24 ore su 24, 7 giorni su 7.
Oddio, ma che vi fanno fare?
Nessun uomo è un'isola (J. Donne)

Simone_ivan
Messaggi: 25
Iscritto il: 14 mar 2009, 16:28

Messaggio da Simone_ivan » 17 mar 2009, 00:13

L'esempio più lampante?
Io una volta al mese ho italiano. 12 ore in tre-due giorni.
Cosa si fa in italiano?
11 libri da analizzare in 16 mesi. Un'analisi scritta di 1600 parole su due libri. Due orali su 6 libri, uno scritto su altri due libri (un libro degli undici è scartato). Più all'esame finale un analisi di una prosa o di una poesia.
Penserai..bè potresti anche non farli. Ed invece no..tutte queste cose qui costituiscono in percentuali il voto finale. Il lavoro di 1600 parole è il 25% del mio voto finale in italiano..
Ed è lo stesso per ogni materia... questo è IB..International Baccalaureate ...o come dicono alcuni: International Bullshit...ovviamente scherzo. è dura ma sono grato a questo sistema. E' l'unico modo efficente per andare a studiare negli usa..quindi se il premi è USA..sono pronto a tutto :)

marcuz
Messaggi: 70
Iscritto il: 26 feb 2007, 21:54
Località: Pisa
Contatta:

Messaggio da marcuz » 17 mar 2009, 23:01

Ma scusa che tipo di libri? Non seguite una storia della letteratura come si fa in italia? Leggete direttamente le opere?
Nessun uomo è un'isola (J. Donne)

Simone_ivan
Messaggi: 25
Iscritto il: 14 mar 2009, 16:28

Messaggio da Simone_ivan » 18 mar 2009, 13:49

Leggere la letteratura sarebbe troppo facile..
Noi dobbiamo leggere i libri senza sapere niente sugli autori e i periodi storici. Da solo ciò che leggiamo dobbiamo poi sviluppare una critica personale dei libri. Solitamente 5-6 libri sono di autori stranieri altri di autori italiani. Io ho 1984, Lo straniero, Edipo Re, La coscienza di Zeno, Il gattobardo e altri di cui non ricordo il nome....

Avatar utente
SkZ
Messaggi: 3333
Iscritto il: 03 ago 2006, 21:02
Località: Concepcion, Chile
Contatta:

Messaggio da SkZ » 18 mar 2009, 16:08

senza sapere nulla del periodo storico scusa ma e' una cavolata. Se vuoi analizzare e capire bene un libro dal punto di vista letterario e' bene sapere dell'ambito storico.
Tolto che e' cmq difficile non sapere nulla del periodo storico, per di piu' se e' ambientato in europa.
se il discorso e' non avere preconcetti di partenza, lo apprezzo, se loro accettano tutte le critiche che uno fa all'opera.
impara il [tex]~\LaTeX[/tex] e mettilo da par[tex]\TeX~[/tex]

Software is like sex: it's better when it's free (Linus T.)
membro: Club Nostalgici
Non essere egoista, dona anche tu! http://fpv.hacknight.org/a8.php

Simone_ivan
Messaggi: 25
Iscritto il: 14 mar 2009, 16:28

Messaggio da Simone_ivan » 18 mar 2009, 18:29

Risposta affermativa. Non importa che cosa sai sull'autore e ste cose qui. L'importante che riesci a sviluppare un certo livello di critica del libro.

Avatar utente
HarryPotter
Moderatore
Messaggi: 354
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Località: Pavia

Animali medioevali

Messaggio da HarryPotter » 18 mar 2009, 20:14

Simone_ivan ha scritto:Io ho 1984, Lo straniero, Edipo Re, La coscienza di Zeno, Il gattobardo e altri di cui non ricordo il nome....
Bello quel libro, me lo ricordo: è la storia di una nobile famiglia di felini siciliani di fine ottocento. Il principe della casa, però, Don Miagolizio decide, per contrastare l'inesorabile fine del suo ceto, di andare in giro tra tutti gli altri gatti, raccontando le storie della sua casata e altre storie medioevali di piazza in piazza. Gli altri gatti della sua famiglia all'inizio contrastano questo drastico cambiamento che pare essere un infamante declino dei fasti antichi della casa. Alla fine gli abitanti, emozionati e commossi dai suoi racconti, lo eleggeranno ancora loro principe, confermando il detto che "Se vogliamo che tutto rimanga come è, bisogna che tutto cambi!". :lol:

Scherzi a parte, sono d'accordo che bisognerebbe leggere molti più libri, specie se grandi classici! Tuttavia credo che sapere il loro contesto storico e la vita e le opinioni dell'autore sia essenziale per capirli a fondo (magari dopo averli letti, se vuoi non avere preconcetti). Allargando il discorso noto che si dà sempre meno importanza alla storia (affrontata sempre più esclusivamente dal punto di vista economico). Questo è un male. Anche se sappiamo fare meglio le equazioni con le derivate parziali, siamo nani sulle spalle di giganti.

Detto questo, complimenti per la scuola che fai! Sembra davvero bella nella sua difficoltà: chissà quante cose affascinanti puoi studiare! Due consigli, se mi posso permettere: primo, ricordati che non viviamo per studiare, ma che lo studio è fatto per noi. Secondo, non montarti la testa: ricordati che il vero saggio è quello che preserva lo stupore di un bambino davanti alle altre persone e al mondo. Non è quello che guarda tutti dall'alto al basso e giudica con commenti cinici e sarcastici, perché lui ne sa di più.

In bocca al lupo! :wink:

Simone_ivan
Messaggi: 25
Iscritto il: 14 mar 2009, 16:28

Messaggio da Simone_ivan » 22 mar 2009, 00:11

Ti do assolutamente ragione...la vita non è fatta per studiare e non mi devo montare la testa..
ma sai...il bando di concorso per le borse di studio di queste scuola è ora. E io come studente mi sento in dovere di pubblicizzarlo. L'anno scorso in Sicilia eravamo solo 5, nelle altre regioni erano molti e molti e molti di più. Molti ragazzi, e ne si ha la conferma anche in questo forum, non sanno cosa UWC sia. Ecco perchè ne scrivo così tanto e perchè ne scrivo bene.
Se pensi o pensate...che non ci si diverta..dovreste aggiungermi su facebook (contattatemi tramite pm). Forse qualche foto vi farà cambiare idea.
Felice di ricevere sempe nuove domande... :)

Rispondi