Gara a squadre: la matematica è un'opinione!!!

Informazioni sulle gare, come allenarsi, chi corrompere.
luca-86
Messaggi: 17
Iscritto il: 08 mag 2005, 19:26

Gara a squadre: la matematica è un'opinione!!!

Messaggio da luca-86 » 12 mag 2005, 10:34

se prima le squadre penalizzate avevano accettato con umiltà e con serenità (quasi) le decisioni di Romito & C. ora le squadre interessate (Brescia, Reggio E. e chi altro sia stato danneggiato) non dovrebbero darsi pace e cedere finché non sarà modificata la classifica finale evidenziando chiaramente chi è il "migliore d'Italia" (commento di alcuni dei componenti della squadra "vincitrice" al servizio del TG5).

a chi ci dice che dovremmo "accontentarci" e che quella che avremmo vinto è solo una "gara marginale" :shock: rispondiamo che proprio perchè non si vincono "soldi, salsicce o provoloni" sarebbe il caso di giungere ad una classifica seria che rispecchi quello che è davvero successo, cercando di ammettere che la matematica è una scienza esatta ed un problema può avere UNA soluzione, non una che va bene per la Commissione e un'altra che è quella reale!! (relativamente al problema contestato, il 19, alla fine della gara quando abiamo espresso le nostre perplessità ci è stato detto che "la commissione aveva deciso di tenere il risultato più gettonato", ma stiamo scherzando?!?! un giorno proverò a dirlo alla mia prof di mate che io ho dato un risultato che a me sembrava il più "gettonato" e vediamo che cosa mi risponde...)

se nel mio precedente messaggio avevo chiesto scusa per il tono e per il fatto che potevo aver offeso qualcuno in questo ritiro tutto quello che ho detto perchè sono state dette cose assurde nei confronti di chi ha subito dei veri torti!

benissimo a mio parere dice l'insegnante di Brescia quando afferma che ha avuto la meglio chi ha fatto la voce grossa, chi ha avuto il coraggio di fare la voce grossa, chi ha paragonato la gara a squadre ad una partita di calcio il cui risultato non si può mai annullare, chi ha avuto paura di sentire il proprio primo posto (immeritato) vacillare, chi si è inventato scuse assurde relativamente ad alcuni problemi svolti e non consegnati (la classifica finale è arrivata diversi minuti dopo il termine della gara quindi chiunque avrebbe potuto perdere posizioni o guadagnarne senza consegnare problemi, non consegnare problemi di cui si è certi del risultato è da idioti in qualsiasi momento della gara), alcuni insegnanti che si sono messi contro ragazzi e capitani di altre squadre.

credo che sia questo il vero problema, la commissione non ha assolutamente sbagliato per il modo in cui ha preparato i problemi e per l'impegno profuso nella preparazione della gara, ha sbagliato solamente nel metodo in cui è stato condotto il post-gara, nella paura di ammettere i propri errori e di chiedere scusa, nella paura di perdere qualche punto per non avere avuto la meglio contro qualche ragazzo di una squadretta, nel tentativo di insabbiare la questione (colpa certamente non solo della commissione) cercando di conferire alla gara a squadre un ruolo assolutamente marginale (ancora dice bene l'insegnante di Brescia: tanto valeva allora andare a prendere il sole in spiaggia data la bellissima giornata!!).

molti ragazzi e molti insegnanti avevano speso tempo e forze per preparare al meglio una gara che poi è stata definita marginale e quindi non meritevole di ulteriori sforzi quando ci si è accorti che non era andata secondo le aspettative, che erano sorti nuovi problemi al termine della gara.
farei notare inoltre che la dicitura di "gara marginale" è partitra da qualcuno che sicuramente è rimasto deluso dalle prestazioni della sua squadra ad una gara cui sicuramente teneva e che prima di sabato non considerava certamente marginale.
a quanti aderiscono a questa definizione della gara proporrei certamente di spendere in altro modo il loro prezioso tempo e di non partecipare gli anni prossimi quantomeno per coerenza.
se poi gli organizzatori hanno deciso che questa è una gara effetivamente marginale a moi parere sbagliano perchè non si rendono conto dell'enorme portata a livello di studenti e scuole interessate, delle notevoli conseguenze che questa competizione ha nell'avvicinare un gran numero di persone alle bellezze della matematica (questo, credo, dovrebbe essere l'obiettivo primario di iniziative di questo genere, e sicuramente quello che è successo tra sabato e domenica non può avee che l'effetto contrario).

a chi parla di sportività, di accontentarsi, e di darsi darsi da fare anziché stare qua a "sollevare polemiche" rispondiamo che tale SPORTIVITA' è stata dimostrata negli ottimi risultati che avremmo ottenuto grazie al contributo di tutta la squadra, grazie allo spirito di collaborazione mantenuto nello svolgimento di ogni problema (dei sette componenti della mia squadra uno solo ha vinto una medaglia di bronzo).
in questa gara sono state invece premiate le squadre in cui poche persone (o addirittura uno solo) trascinavano l'intero gruppo trasformando anche la gara a squadre in una sorta di gara individuale. la gara individuale è solo una sterile competizione volta ad un puro successo ed appagamento personale e a formare INDIVIDUI, mentre la vera forza della matematica sta nella collaborazione e nella condivisione dei risultati ottenuti.

gli errori commessi in questa edizione non sono più considerati quelli relativi ai problemi, ma sono l'ingiustizia e la sordità di fronte all'evidenza e il tentativo di avvolgere in un velo di ipocrisia l'accaduto OFFENDENDO chi ha creduto fino in fondo nella gara a squadre.

Avatar utente
mel
Messaggi: 11
Iscritto il: 10 mag 2005, 14:59
Località: Brescia

Messaggio da mel » 12 mag 2005, 13:14

non posso che essere completamente d'accordo con te,tutto quello che c'era da dire l'hai detto...

Avatar utente
Cammy87
Messaggi: 144
Iscritto il: 10 mag 2005, 19:50
Località: Serra Riccò

Re: Gara a squadre: la matematica è un'opinione!!!

Messaggio da Cammy87 » 12 mag 2005, 15:28

luca-86 ha scritto: in questa gara sono state invece premiate le squadre in cui poche persone (o addirittura uno solo) trascinavano l'intero gruppo trasformando anche la gara a squadre in una sorta di gara individuale. la gara individuale è solo una sterile competizione volta ad un puro successo ed appagamento personale e a formare INDIVIDUI, mentre la vera forza della matematica sta nella collaborazione e nella condivisione dei risultati ottenuti.
Sono d'accordo in tutto tranne nel fatto che questa gara è stata individuale, perchè proprio la difficoltà dei problemi ha fatto sì che, almeno nel nostro caso, fosse la squadra a lavorare insieme per arrivare alla soluzione di un esercizio.
Non abbiamo nemmeno un medagliato nella gara individuale (e due soli individualisti), ma mettendoci anche in tre o quattro su un problema abbiamo trovato le soluzioni. Forse saremo un caso anomalo, ma in questa gara ci siamo sentiti molto più squadra rispetto alle altre gare, dove erano i singoli a lavorare.

Avatar utente
Marco
Site Admin
Messaggi: 1331
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Località: IMO '93

Messaggio da Marco » 12 mag 2005, 16:02

Ciao.

Dunque, da "vecchio" del Forum provo ad abbozzare una risposta. Per sgomberare ogni dubbio, voglio innanzi tutto precisare che, sebbene abbia dato un aiuto di bassa manovalanza allo svolgimento della finale [il mio ruolo basilare era dettare i risultati della gara del pubblico a chi li inseriva al terminale e verificare i numeri inseriti], non ho partecipato alla stesura dei testi/la selezione degli esercizi e non ho visto come si è svolta la discussione tra i membri UMI e i responsabili/studenti coinvolti nei ricorsi.

Questo lo dico non tanto per "prendere le distanze" da una gara supposta difettosa, ma per far capire qual'è il mio punto di visuale: ritengo di avere una visione sufficientemente distaccata della questione ma, nello stesso tempo, avere una mia piccola esperienza di olimpiadi di matematica, dal punto di vista dell'organizzazione, ma anche dei concorrenti, che mi permette di non parlare del tutto a vanvera.

Inoltre, nonostante il mio ruolo in questo Forum di moderatore, ci tengo a precisare che quanto segue sono mie opinioni personali e che non sono in alcun modo riconducibili ad alcuna risposta "ufficiale" da parte dell'UMI o della Commissione, quindi, se non vi stanno bene, prendetevela unicamente con il sottoscritto.

Fatte queste doverose premesse, caro Luca, dico che

1. Come ho già avuto modo di dire a Mel nell'altro filo, non è ormai più possibile sapere chi avrebbe vinto se i presunti errori non ci fossero stati; da questo segue che l'unica squadra vincitrice è quella di Udine. Nessuno (nemmeno la Commissione che ha in mano tutte le risposte) è in grado di affermare che se la soluzione esatta fosse stata un'altra avrebbe vinto Brescia, Reggio Emilia, o chissà chi altri.

2. il "gioco al massacro" sulla gara a squadre non fa bene a nessuno (salvo forse a qualche giornalista che ha buon gioco ad alimentare ad arte scontri e polemiche). Forse qualcuno si ricorda il pasticcio che seguì l'estrazione della Lotteria Italia di qualche anno fa quando uno dei biglietti vincitori di prima categoria fu estratto con un estrazione avvenuta irregolarmente in diretta TV. Ci furono maree di ricorsi e alla fine si scelsero delle soluzioni un po' salomoniche che però ebbero come risultato un tracollo nelle vendite dei biglietti l'anno successivo. E' questo che vogliamo? Distruggere completamente la credibilità della g.s.? O tenere quel buono che può derivare da essa, consci che ogni gara è perfettibile?

3. Esistono altre gare di matematica che si svolgono in Italia in cui nel regolamento è scritto che il giudizio della commissione è inappellabile. La gente partecipa ugualmente, ogni tanto salta fuori qualche svista, la gente che ha subito l'errore ci si arrabbia e non può fare nulla. Nessuno degli organizzatori si sogna di annullare la gara o modificare la classifica per questo. Perché ciò non vale per la gara a squadre?

4. Secondo alcuni (troppi, secondo me) la gara a squadre è una manifestazione collaterale marginale alla gara individuale che, per essi, è ancora la sola Olimpiade di Matematica degna di questo nome. Questo, secondo il mio modestissimo parere è un grossolano errore dovuto a miopia. L'unica cosa che veramente la gara a squadre non ha rispetto all'altra, è la successiva partecipazione alle selezioni per le IMO; quindi la gara a squadre è marginale se e solo se l'unico motivo per cui si fanno le gare delle ItaMO è selezionare la squadra per le IMO. Cosa che così non è: sta dichiarato a tutte le cantonate che le Olimpiadi si fanno in primo luogo per promuovere lo studio della matematica. E allora, quale gara è più coinvolgente? Quattro ore e mezzo a guardare trecento studenti a capo chino sui loro compiti, o centoventi minuti di gente che corre, trepida, si incavola, gioisce? Molto banalmente, faccio la conta delle teste: la g.s. ha coinvolto cinquanta squadre da sette concorrenti (che mi pare faccia qualcosa come 350 persone) ossia PIU' di quante hanno partecipato alla gara individuale. Quindi la gara "grossa" non è l'individuale, ma la squadre.

5. Questo spiacevolissimo episodio può avere due esiti diametralmente opposti: (i) affondare la g.s. ("Dopo tutto il canaio che è successo, chi se la sente più di organizzarla?" "Io che sono il responsabile di <inserisci qui il nome di una qualunque squadra che si sente derubata>, sai che è? Dato che questa gara fa acqua da tutte le parti, l'anno prossimo non partecipo più e la boicotto, dato che non è una cosa seria!) (ii) [cosa che mi auguro] essere utilizzato per far crescere la gara a squadre e renderla più bella e migliore, evitando che spiacevoli episodi del genere debbano ripetersi ("La commissione non è riuscita a lavorare bene perché era sottostaffata/con poca esperienza, aveva altre cose per la testa? Cerchiamo di ovviare dedicando maggiori sforzi a questa gara"). Se varrà la (i) o la (ii) dipenderà essenzialmente da due cose: la volontà della Commissione UMI di proseguire nonostante le polemiche e la collaborazione della rete di orgnizzatori delle gare locali, i prof coaches delle varie squadre e i concorrenti stessi e quanto questa gente sarà disposta a concedere credito di fiducia agli organizzatori. Ricordo che è la collaborazione di tutta la rete a far funzionare un apprato complesso come le Olimpiadi della Matematica (squadre o singola non importa).

6. Ho visto gente del gruppo organizzatore il pomeriggio di sabato che, con estremo disappunto, si chiedeva perché mai avesse speso tempo, energie e passione per cercare di rendere piacevole (forse senza riuscirci) la gara a squadre ed essere contraccambiati con polemiche e veleni. Ricordo a tutti che chi organizza la gara lo fa quasi completamente a spese proprie (salvo qualche irrisorio compenso a titolo di rimborso spese), ma sicuramente nel proprio tempo libero e per puro volontariato e lo fa al meglio delle proprie capacità (che sono, sottolineo, comunque di livello elevatissimo). Queste passioni valgono più oro di quanto pesano e questi episodi fanno male soprattutto dal punto di vista strettamente personale. I concorrenti, per quanto arrabbiati o delusi, dovrebbero essere riconoscenti agli organizzatori, che la gara fosse errata oppure no.

7. Probabilmente il difetto vero di questa gara è che è stata sottovalutata la sua complessità. Gestire cinquanta squadre sul terreno di gioco non è come gestire 2x(venticique squadre). La g.s. è cresciuta oltre le più floride attese (e questo è un bene), ma gli sforzi organizzativi forse non sono riusciti a tenere il passo. Questo sarà sicuramente uno spunto di riflessione importante se e quando verrà organizzata la prossima g.s.

8. La sportività delle squadre è comunque fuori discussione. In ogni caso (e quindi anche nell'ipotesi di una soluzione errata), secondo me, Udine non ha rubato nulla a nessuno: è stata brava e, in più, ha avuto dalla sua anche una certa quantità di fortuna (che non guasta mai). Può darsi che BS, RE o altre squadre che ora non conosco siano state altrettanto brave (o forse anche un poco più brave) ma meno fortunate. Quante volte una partita di calcio viene decisa da un colpo di fortuna? Significa che la squadra che perde è necessariamente la squadra peggiore? No, ma che un criterio oggettivo (il numero di gol segnati durante il match) ha stabilito che la squadra migliore è l'altra. Nel nostro esempio: per quanto è dato sapere la squadra di Udine è oggettivamente la migliore. Può darsi che sia stata misurata da un metro distorto, ma comunque, a parità di metro, è risultata la migliore. E questo è un fatto, a prescindere da chi ha o non ha fatto la voce grossa. L'UMI non poteva fare diversamente: la classifica pubblicata era quanto di meglio poteva fare a quel punto, per quanto ingiusto ciò possa sembrare.

9. In tempi non sospetti (e, se ci legge, Francesco della squadra di Reggio Emilia può testimoniare a mio favore), ossia PRIMA che saltasse fuori il pasticcio, ho avuto modo di osservare che partecipare ad una semifinale o addirittura ad una finale nazionale è in ogni caso un risultato importantissimo, di cui i concorrenti devono essere fieri e consapevoli. A maggior ragione ciò vale per quelle squadre che si sentono in diritto di accampare rivendicazioni sul titolo: significa che hanno dato del filo da torcere ai ragazzi che poi hanno vinto e ciò è un merito ancor maggiore. Mi rendo conto che è poco (non è nemmeno un "premio della critica", se vogliamo...) in confronto con la proclamazione a vincitore, ma purtroppo meglio di così non si può fare.

Spero di cuore che questa non sia la fine delle g.s.: sarebbe un autentico peccato. Un saluto a tutti.

M.
[i:2epswnx1]già ambasciatore ufficiale di RM in Londra[/i:2epswnx1]
- - - - -
"Well, master, we're in a fix and no mistake."

luca-86
Messaggi: 17
Iscritto il: 08 mag 2005, 19:26

Messaggio da luca-86 » 12 mag 2005, 16:24

BASTA con questa omertà e questo buonismo nei confronti della giuria!

Sono Lusoli (Francesco, di Reggio) dal Username di luca, infatti ho notato che non è arrivato un mio discorso che rispondeva anticipatamente ai tuoi 9 punti wilsoniani, dal momento che avevo già previsto quali fossero le critiche mosse alla nostra giusta protesta.

(continua prossimo messaggio)

luca-86
Messaggi: 17
Iscritto il: 08 mag 2005, 19:26

Messaggio da luca-86 » 12 mag 2005, 16:33

In sintesi:

1) sarebbe stato facilissimo allora cambiare la classifica e lo sarebbe tuttora... ALTRIMENTI A COSA SERVIREBBE LO STRUMENTO INFORMATICO??? il com dovrebbe prevedere a eseguire tutti i calcoli del caso (comprese le variazioni del punteggio dei problemi), cosa che si può fare anche manualmente dal momento che ci siamo riusciti noi informandoci sugli orari di consegna... il fatto è che NON LO SI VUOLE FARE :!:

luca-86
Messaggi: 17
Iscritto il: 08 mag 2005, 19:26

Messaggio da luca-86 » 12 mag 2005, 16:43

2) BASTA CON LA MINACCIA DELL'ANNULLAMENTO. BASTA COL FARCI PASSARE PER QUELLI CHE GUASTANO LE FESTE, VOI LE AVETE GUASTATE NOI. Siamo stati i primi ad affermare la grandiosità della gara a squadre. non crediate di farci paura o compassione con la minaccia tra le righe di una sospensione della gara..NON FUNZIONA!!! E non tentate di attribuirla a noi perchè di questa storia siamo solo le vittime.

Una squadra vittima di un errore simile in semifinale ha visto giustamente riconoscersi la sua ragione ed essere riammessa in finale: la commissione ha forse perso credibilità?? lo farebbe se decidesse di fare lo stesso anche ora?? Sembra che perseverare sia umano e riparare diabolico....

luca-86
Messaggi: 17
Iscritto il: 08 mag 2005, 19:26

Messaggio da luca-86 » 12 mag 2005, 16:48

3) pur ammirandoti e apprezzandoti x quel poco che ti ho conosciuto ritengo che tu abbia voluto semplificare con esempi un po' stupidi: il giudizio inappellabile altro non è che un'ammissione previa di ingiustizia. ASSOLUTAMENTE FUORI LUOGO inoltre i paragoni con lotterie e partite di calcio, in quanto l'oggettività di un risultato matematico non ha niente ha che vedere con un arbitro che interpreta un regolamento.. LA MATEMATICA NON E' UN'OPINIONE

luca-86
Messaggi: 17
Iscritto il: 08 mag 2005, 19:26

Messaggio da luca-86 » 12 mag 2005, 16:58

4 E 5) sfondi una porta già aperta per quanto riguarda il valore della gara a squadre... NON DEVE AFFONDARE, e xkè ciò non accada deve riconoscere l'episodio, non fare il contrario. così si accontentano i più a scapito dei pochi che hanno ragione, che dovrebbero "accontentarsi"... vi aspettiate che lo facciamo?
...NON SI DEVE RIPETERE, a tal proposito propongo ai componenti di quinta che non potranno partecipare l'anno prossimo di offrirsi come COMMISSIONE DI CONTROLLO che svolge i problemi in modo diverso da colui che li scrive e può trovare errori di cui questo non si accorgerebbe risvolgendolo 1000 volte allo stesso modo

luca-86
Messaggi: 17
Iscritto il: 08 mag 2005, 19:26

Messaggio da luca-86 » 12 mag 2005, 17:05

La passione di chi organizza la gara è da noi enormemente apprezzata ed è pari alla passione tradita che ci hanno messo i miei ragazzi (soprattutto quella il cui unico contributo era consistito proprio nel problema 19). Tale buona volontà non è stata mai messa in discussione ma non serviva alcuna buona volontà nè coraggio nè conoscenza matematica per ammettere l'evidenza di quanto accaduto

Arbak87
Messaggi: 45
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Località: Brescia

Messaggio da Arbak87 » 12 mag 2005, 17:07

A Marco

da ciò che dici deduco che non hai letto ciò chè ho postato ieri nell'altro filo (quello proposto da Mel) quindi mi è sembrato giusto riportarlo.

Concordo perfettamente con ciò che ha detto Francesco.

é ingiusto da parte tua accusarci di voler abolire la gara a squadre, è tre anni che faccio questa gara e arrivo in finale, ha per me una grande importanza e costituisce un'opportunità per molti di fare "matematica" in modo divertente e costruttivo.
Io mi batterò, per quanto possibile, perchè la gara a squadre non abbia fine ma si rafforzi, non pensiate che Brescia si rassegni, dopo il risultato di quest'anno ci troverete ancora più agguerriti.

Il confronto e la critica costruttiva animano la possibilità di migliorarsi,
correggere i propri errori o cercare di rimediarvi non deve essere visto come un completo rifiuto del passato ma come una possibilità di migliorarsi in vista del futuro.

Arbak ha scritto
Cammy87 ha scritto:
Devo dire che gli errori nei testi delle gare sono stati una brutta pecca, che comunque hanno penalizzato tutte le squadre. E' stato più giusto, a mio parere, non accettare nessun ricorso.

Considerare la stessa risposta (225) allo stesso quesito (n°1) giusta a tutte le squadre tranne che ad una non penalizza allo stesso modo tutte le squadre.

Non voglio togliere il merito a quelle squadre che si sono classificate nelle prime tre posizioni, nè tantomeno agli organizzatori della gara che hanno duramente lavorato, commettere degli errori è umano.

Ciò che più mi rattrista è constatare che ha la meglio chi fa la voce grossa davanti a tutta la platea che attende le premiazioni, anzichè chi presenta un formale e cortese ricorso scritto.

Ero convinta che fosse da preferire il sano confronto alle dure parole di un responsabile provinciale.

A quanto pare, non è così

Perchè è il responsabile di Udine ad essersi "scaldato tanto" (era rosso come un pomodoro) e non il capitano o la squadra?

ritenevo che compito del capitano fosse quello di chiedere spiegazioni, eventuali chiarimenti a nome della sua squadra.
Pensavo di aver svolto il mio compito.

Ma ciò che è successo mi insegna che la correttezza consiste nel non correggere i propri errori, non dovevamo forse presentare il ricorso? Non dovevamo verificare che era stato commesso un errore? È questo che ci avete chiesto?????

Probabilmente non vi è ancora chiaro: noi non pretendevamo che la classifica venisse stravolta, capivamo perfettamente che questo era difficile da accettare, ma avremmo gradito che il Leonardo (e con noi l'A. Moro di Reggio Emilia) venisse almeno citato e che venissero presentate delle SCUSE.

Dire che alcuni ricorsi trovano validi fondamenti matematici non equivale a chiedere scusa!!!

Per chi sostenesse una differente versione mi mandi un p.m. che gli spedisco il filmato.

Ma, forse ci siamo impegnati troppo , l’abbiamo presa troppo sul serio, come continuate a ripeterci la gara a squadre è un semplice tappabuchi per riempire il programma di coloro che vengono a Cesenatico ed avere una motivazione in più per allontanarsi dai banchi di scuola. Meglio una partita di calcio, a questo è stata paragonata (ci è stato detto, testuali parole): “come gli errori dei guardalinee non possono essere corretti a fine partita.”

Mi scuso per aver esposto solo ora il mio punto di vista in merito ma ero alla finale del Kangourou e non ho avuto la possibilità di connettermi prima.

Grazie cmq a tutte le squadre che hanno partecipato. L’entusiasmo che sabato mattina si poteva respirare nell’aria avrebbe fatto venire a chiunque la voglia di fare matematica.
Io adoro le gare a squadre che sanno arricchire di più e sono più complete perché coinvolgono anche aspetti interpersonali.

luca-86
Messaggi: 17
Iscritto il: 08 mag 2005, 19:26

Messaggio da luca-86 » 12 mag 2005, 17:28

8 ) questo è il punto che raccoglie (scusa) il maggior numero di idiozie!!! In tanto si definisce la partita di calcio regolata da criteri oggettivi(scherzi)? poi dici che il risultato non indica che una delle due squadre è peggiore ma che l'altra è migliore (da un IMO '93 non mi sarei mai aspettato di sentirmi dire che "a>b ma b non è minore di a"). Ma soprattutto UDINE NON è AFFATTO L'UNICA SQUADRA VINCITRICE, è ANZI L'UNICA SQUADRA NON VINCITRICE, sotto tutti i punti di vista:
- della gara: tutti i ricorsi miravano ad un aumento di punti a squadre diverse da udine e che l'avrebbero scavalcata
- umano: il comportamento di un pofessore arrogante e visibilmente senza argomenti a suo favore preoccupato solo di potersi vantare col suo preside dei SUOI ragazzi (aquesto proposito chiedo a qst ultimi se si riconoscono nel comportamento del loro professore)
- sportivo: è vero che udine non ha rubato nulla ma di solito in casi di disputa come questi la squadra che è nella posizione migliore e non aveva pendenze x quanto riguarda i problemi poteva pronunciarsi a favore di una revisione della classifica. non posso dire che mi sarei aspettato che lo facessero nè dire "io lo avrei fatto", ciò che di sicuro non avrei fatto e coprirmi con gradassaggine di un vanto eccessivo e fuori luogo (tg5 "campioni d'italia","imbattibili"). Imbattibili un ca...! Sia noi che brescia li avremmo battuti!

EvaristeG
Site Admin
Messaggi: 4750
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Località: Roma
Contatta:

Messaggio da EvaristeG » 12 mag 2005, 17:33

Forse non sarà vostra intenzione far affondare la gara a squadre, ma di certo state riuscendo a farmi pentire di averci collaborato.
Non posso rispondere per la commissione delle UMI, che avrà comunque avuto i suoi motivi, più o meno sindacabili, più o meno accettabili; non posso dirvi niente a proposito delle presunte o reali difficoltà logistiche e informatiche per ricostruire la classifica a posteriori (tenete conto però che nessun programma può stabilire come le squadre avrebbero agito se i punteggi fossero stati, in itinere, diversi); posso però dirvi che scrivere i testi di finale-semifinale-pubblico e successivamente controllarli non è un compito leggero, soprattutto se collaterale al preparare e tener d'occhio i testi dell'individuale (a sua volta collaterale allo studio universitario).
Se voi che ora fate la 5° siete convinti che l'anno prossimo riuscirete a trovare un mese di tempo per curare la faccenda della gara a squadre, bene, fatelo sapere all'umi; probabilmente saranno contenti di avere gente a cui lanciare la patata bollente.
Il povero Marco (Romito) che ha fatto da parafulmini per tutta la faccenda, essendo l'interfaccia tra voi e l'organizzazione, si è anche smazzato buona parte del lavoro di coordinazione e riscrittura dei testi, oltre che, probabilmente, pure un poco di ricerca problemi.
E, nonostante quello che dice marco (Cammi), almeno per me e penso anche per gli altri estensori dei problemi con cui ho avuto contatti, la gara a squadre è stata marginale rispetto alla gara individuale. Mi rendo ben conto che in futuro non deve essere così, in quanto gli ultimi due anni hanno visto questa manifestazione crescere e diventare uno strumento ben più efficiente e capillare della gara individuale nel diffondere la cultura matematica, ma semplicemente non pensavamo che lo fosse.
La comunicazione che si sarebbero svolte finale e semifinale ci ha trovati scettici e scocciati (per la mole di lavoro che si presentava).
Detto questo, continuate pure a lamentarvi : però mi aspetto, l'anno prossimo, di vedere voi a scervellarvi per inventar problemi o risolverne e a correre di qua e di là per sistemare una cosa qui e una cosa lì.
Ripeto, posso parlare solo per me, e vi dico che, se accetterò ancora di collaborare per la gara a squadre dell'anno prossimo, sicuramente dedicherò più attenzione alla faccenda, vista l'importanza che si è guadagnata (in modo più o meno glorioso) tra le iniziative dell'Unione Matematica, ma non posso evitare di avvisarvi che questa continua polemica può solo spingere chi ha dato una mano a pensare :"Ah sì ? Bene, allora dall'anno prossimo, fatevela da soli!".

luca-86
Messaggi: 17
Iscritto il: 08 mag 2005, 19:26

Messaggio da luca-86 » 12 mag 2005, 17:52

9) ... e qui si chiude la mia parafrasi dei tuoi nove punti e si aggiungono le scuse x i toni usati (ma sentiti) che non sono assolutamente diretti a te ma a quelle considerazioni buonistiche e semplicistiche che non sei il primo a fare... E qua ribadisco NON è VERO CHE NON SI PUO' FARE PIU' NULLA, se prima avevamo accettato con umiltà il vostro "ormai..." adesso ci sentiamo presi x il culo e vogliamo risolvere la cosa nel migliore dei modi.
NON E' VERO CHE METTIAMO A RISCHIO LA GARA, la zappa sui piedi se l'è tirata la commissione non tanto con l'errore umano-matematico quanto con quello dell'indifferenza di fronte a tanta evidenza. Ripeto bastava/basta cambiare la classifica o almeno riconoscere in modo plateale la nostra ragione e la nostra "vittoria morale" anzichè tentare di insabbiare la questione (goccia che ha fatto traboccare il vaso), cosa che non è partita (va ammesso) dalla commissione ma da alcuni lecchini o perlomeno qualunquisti e menefreghisti-snobbanti-la-gara-a-squadre (anche se MINDFLYER non ha mai accennato a difenderci minimamente sul sito).
E' VERO CHE la cosa non si deve più ripetere e speriamo che qst nostra sventura servirà a qlcn in futuro (vedi proposta commissione controllo).
E' VERO CHE questa è stata in assoluto la gara più impegnativa a livello organizzativo MA E' ANCHE VERO CHE, in quattro anni di gare a squadre questa è stata la più bella in assoluto, che con la novità della semifinale, ci ha fatto trattenere il respiro x due giorni di fila, COMPLIMENTI AGLI ORGANIZZATORI,ATTENDO RISPOSTE ALLE MIE REPLICHE SUI 9 PUNTI DI WILSON

luca-86
Messaggi: 17
Iscritto il: 08 mag 2005, 19:26

Messaggio da luca-86 » 12 mag 2005, 18:19

EVARISTE-G, non so che ruolo tu abbia a pisa e probabilmente mi sto tirando la zappa sui piedi per un eventuale (difficile) futuro da normalista ma lasciati dire che SEI UN defSCIOCCO (se 6 uno di quelli che ha il potere di censurare sostituisci con sciocco ma leggi lo stesso il mess). non è x offendere ma mi fa cader le braccia aver scritto in modo ineccepibile pagine e pagine di risposte a tutte le repliche che mi si potevano fare e vedere che si torna sempre sugli stessi punti (vedi strategie di gara) e si punti ancora sui sensi di colpa sul "POVERO ROMITO" che per me non deve sentirsi in colpa per l'eccezionale organizzazione. DOVREBBE INVECE SENTIRSI IN COLPA CHI L'HA LASCIATO SOLO E ORA LO DIFENDE, non certo noi che dall'alto della grave penalizzazione ci siam proposti come organismo di controllo :!:
E ti dimostri sciocco e offensivo nel continuare a denigrare la gara a squadre senza argomentare il tuo parere e sminendo TU il lavoro di romito.
Ma soprattutto mi stupisce come, dall'alto della vostra posizione di normalisti vi limitate ad avvertimenti e minacce e non riusciate a risolvere un problema così semplice, e la cui soluzione vi è stata palesata più volte. [/quote]

Rispondi