Giochi di Archimede 2011: prova INADEGUATA!!!

Informazioni sulle gare, come allenarsi, chi corrompere.
frizzotto
Messaggi: 2
Iscritto il: 03 feb 2007, 08:42
Località: Breganze

Giochi di Archimede 2011: prova INADEGUATA!!!

Messaggio da frizzotto » 01 dic 2011, 18:25

Premesso che "Lo scopo principale di questa iniziativa è di aumentare fra i giovani l'interesse per la Matematica, dando loro l'opportunità di affrontare problemi un po' diversi, nella forma, da quelli incontrati a scuola, ma in grado, riteniamo, di aumentare la loro attenzione anche per ciò che si fa nella scuola" come recita la lettera inviata alla "quasi totalità degli istituti scolastici italiani" dei quali ben 1.800 hanno hanno dato la loro adesione, mi permetto di fare alcune considerazioni.
Se l'invito è rivolto alla quasi totalità degli istituti scolastici e non ad una cerchia ristrettissima di addetti ai lavori, allora nella formulazione dei test prova si "deve" tener conto di ciò e cioè che i fruitori di questa prova sono ragazzi di licei prestigiosi, ma anche di istituti tecnici e professionali, di ragazzi che possono avvalersi del supporto di prestigiose Universirà o Politecnici e di chi vive in paesini sperduti (internet non sempre è sufficiente a colmare tutte le lacune), di ragazzi plurimedagliati a Cesenatico ed altri alla loro prima esperienza olimpica, ecc.
Chiaramente calibrare una prova per migliaia di ragazzi dalle esperienze/conoscenze eterogenee non è cosa facile ed è per questo che deve essere molto curata. Per quanto mi riguarda quando mi trovo in una classe con ragazzi con livelli di conoscenza diversificati non taro il compito sul livello della massima performance che può darmi il primo della classe ma su quello che ritengo possa essere il livello medio di conoscenza del gruppo aggiungendonel caso vifossero ragazzi particolarmente dotati, un solo esercizio difficile che farà la differenza ma che non impedirà ad altri di produrre comunque una buona prova: un bravo docente sa che quando in un compito quasi tutti i ragazzi sono insufficienti a sbagliare è il docente che ha predisposto male la prova e non ha capito il livello di conoscenza raggiuto dai suoi ragazzi.
Per quanto concerne la prova appena svolta a novembre devo dire che è stata DECISAMENTE INADEGUATA al livello delle migliaia di ragazzi a cui è stata proposta.
D'altra parte non poteva che essere così: ho notato che la maggior parte degli esercizi proposti sono stati formulati da ragazzi che, se pur talentuosi, di fatto non hanno nessuna esperienza didattica nè credo siano in grado percepire quale siano le conoscenze in matematica dei loro quasi coetanei, visto che essi nei propri istituti, rappresentavano più un'"anomalia" che la norma e quindi non possono avere l' esperienza di quello che può essere il livello di conoscenze matematiche di normali "bravi" studenti che affrontano questo primo livello delle Olimpiadi.Il loro apporto senz'altro può essere utile nelle fasi succesive, più tecniche, ma non a novembre quando lo scopo della gara è quello di avvicinare i ragazzi alla matematica non di terrorizzarli.
I Giochi di Archimede richiedono un enorme dispendio di energie in tempo ed in denaro: iscrizione, fotocopie, docenti a disposizione per sorveglianza e correzione per cui non possiamo permetterci il lusso solo pochissimi possano trarne beneficio.
E' giusto alzare il livello della competizione ma per questo ci sono le gare provinciali e Cesenatico.
Le conseguenze sono sotto gli occhi di tutti:di fatto nella maggioranza dei casi , lo sentiamo dai ragazzi e lo leggiamo anche nel forum, la prova è snobbata non solo dagli studenti ma anche dagli stessi docenti di matematica: spesso il giorno delle olimpiadi sono assegnati compiti in classe, mia figlia un anno non ha partecipato aIle Olimpiadi perchè quel giorno c'era compito di Matematica!!! Viceversa nessun docente si permetterebbe di assegnare compito il giorno della "campestre" d'Istituto.
Per quanto mi riguarda noto che l'adesione alle Olimpiadi negli ultimi anni da parte dei colleghi viene fatta più per forza d'inerzia che per convincimento che questa manifestazione abbia una ricaduta positiva nella didattica scolastica. Fortunatamente con altre iniziative correlate,gare a squadre, stages si riesce a recuperere il terreno perduto.
Avrei altre valutazioni da fare ma ma preferisco concludere qui con un consiglio: abbiate più cura della prova di novembre perchè è la prova che entra in tutti gli istituti e in cui ci giochiamo la faccia, anessun docente fa piacere vedere un proprio bravo ragazzo massacrato da prove troppo lontane dallo standard scolastico.
Si può fare una gara con almeno 18/20 esercizi difficili ma scolastici ed inserire 4/5 esercizi che fanno la differenza,per gli "addetti ai lavori", in modo tale che i "normali bravi ragazzi" possano risolvere il 70/80% di esercizi portando a casa la soddisfazione di aver fatto comunque una buona prova.La prova risulterà sgranata e non appiattiva verso il basso dove che ha tirato a caso corre il rischio di fare un punteggio maggiore di chi ha sputato sangue imbarcandosi in conti che eviretbbe se conoscesse i trucchi del mestiere...
Per i plurimedagliati di Cesenatico e per i fans delle emozioni forti c'è sempre la gara di ammissione al Senior o al Winter Camp.....

P.S. mai come quest'anno vi è stato poco interesse sul "Forum" per l'esito dei Giochi.... forse perchè i ragazzi non hanno il coraggio di dichiarare i propri scarsi risultati a chi "gode" nel vedere che quest'anno "finalmente" pochissimi riusciranno a superare i 100 punti ?...

Per il momento questo è tutto, mi auguro che analizzando le statistiche di questa prima fase si facciano opportune riflessioni sul senso di questa prima prova proposta ai ragazzi.

Omar93
Messaggi: 79
Iscritto il: 15 mar 2011, 18:58

Re: Giochi di Archimede 2011: prova INADEGUATA!!!

Messaggio da Omar93 » 01 dic 2011, 18:44

Io non l'ho fatta(da me le fanno questo sabato) ma me l'ha mostrata un'amico. Io che non sono molto bravo posso dire che in fin dei conti la difficoltà non era proprio elevata. In secondo luogo meglio così per i ragazzi di quest'anno e soprattutto dei prossimi che saranno abituati a competizioni di più alto livello. risultato : più ori a casa.
$ 2^{43 112 609} - 1 $

Claudio.
Messaggi: 695
Iscritto il: 29 nov 2009, 21:34

Re: Giochi di Archimede 2011: prova INADEGUATA!!!

Messaggio da Claudio. » 01 dic 2011, 19:12

Rispondo da studente.
Le olimpiadi della matematica non hanno lo scopo di "pubblicizzare" la matematica, non hanno lo scopo di portare il maggior numero di ragazzi possibile ad intraprendere una certa strada ma più che altro di dire: guarda, la matematica è anche questo, anzi è soprattutto questo, non solo quello che insegnano i professori in classe che probabilmente ti annoia! Detto questo sta a te decidere se effettivamente ciò ti attira o no, e non credo affatto che la difficoltà dei problemi proposti possa incidere in questa decisione. Io quest'anno ho fatto 20 punti in meno dell'anno scorso, ed essendo molto interessato alla matematica sono ovviamente deluso, ma non esiste che accusi la gara o chi ha fatto la gara. Anzi, se magari questo livello fosse stato intrapreso prima sarei stato più pronto, non avrei sottovalutato la gara, ben vengano quindi gare più difficili, non può che fare bene ai ragazzi che vogliono davvero imparare qualcosa.
Senza nessuna offesa, ma vedo ne tuo post il dispiacere di un insegnante che non vede nei risultati all'archimede i corrispettivi dei voti che mette in classe, ma la risposta deve essere un'altra: non la gara non era adeguata, non la gara deve essere più semplice, ma: forse in classe non facciamo davvero matematica, forse le nostre valutazioni hanno fallito dato che non rappresentano davvero la bravura dell'alunno. Le olimpiadi non devono gratificare, non come obbiettivo primario, devono fare conoscere un'altro lato della matematica, quello che a nostro parere( noi frequentanti di questo forum) è quello più puro e interessante. L'insegnamento della matematica a scuola è assolutamente limitante e devo difendere le olimpiadi perchè solo grazie ad esse so almeno un po' cosa significa matematica, ho imparato molto più da esse che dalla scuola. Non potrai mai trovare quì un appoggio sullo "scolarizzare" i problemi delle olimpiadi, perchè se amiamo le olimpiadi è proprio perchè ci hanno fatto capire quanto la matematica scolastica sia limitata.

xXStephXx
Messaggi: 471
Iscritto il: 22 giu 2011, 21:51

Re: Giochi di Archimede 2011: prova INADEGUATA!!!

Messaggio da xXStephXx » 01 dic 2011, 20:35

frizzotto ha scritto: D'altra parte non poteva che essere così: ho notato che la maggior parte degli esercizi proposti sono stati formulati da ragazzi che, se pur talentuosi, di fatto non hanno nessuna esperienza didattica nè credo siano in grado percepire quale siano le conoscenze in matematica dei loro quasi coetanei.
I ragazzi che hanno proposto i problemi quest'anno sono li stessi che hanno proposto i problemi l'anno scorso, eppure la difficoltà era molto diversa.. In fondo erano problemi carini e spesso anche creativi, non vedo cosa c'è di male.. Probabilmente quest'anno hanno deciso volontariamente di aumentare la difficoltà per "ridimensionare" un po' i punteggi che nel 2010 hanno toccato dei picchi molto elevati.
frizzotto ha scritto: Le conseguenze sono sotto gli occhi di tutti: di fatto nella maggioranza dei casi , lo sentiamo dai ragazzi e lo leggiamo anche nel forum, la prova è snobbata non solo dagli studenti ma anche dagli stessi docenti di matematica: spesso il giorno delle olimpiadi sono assegnati compiti in classe, mia figlia un anno non ha partecipato aIle Olimpiadi perchè quel giorno c'era compito di Matematica!!! Viceversa nessun docente si permetterebbe di assegnare compito il giorno della "campestre" d'Istituto.
E qua non capisco perchè.. Se un ragazzo è interessato andrebbe aiutato a raggiungere livelli più alti.. Magari, anzichè snobbare la prova sarebbe più interessante dare delle dritte ai ragazzi interessati..

frizzotto ha scritto: Per quanto mi riguarda noto che l'adesione alle Olimpiadi negli ultimi anni da parte dei colleghi viene fatta più per forza d'inerzia che per convincimento che questa manifestazione abbia una ricaduta positiva nella didattica scolastica.
Non capisco il "negli ultimi anni"... Di fatto dal 2006 al 2010 non ci sono state grosse variazioni di difficoltà, (se non decrescente).. In particolare l'anno scorso ci sono stati dei ragazzi che hanno partecipato senza interesse e si son ritrovati un punteggio molto più alto delle aspettative, quindi anche le soddisfazioni non mancano..
frizzotto ha scritto: Si può fare una gara con almeno 18/20 esercizi difficili ma scolastici ed inserire 4/5 esercizi che fanno la differenza,per gli "addetti ai lavori", in modo tale che i "normali bravi ragazzi" possano risolvere il 70/80% di esercizi portando a casa la soddisfazione di aver fatto comunque una buona prova.
Un fondo di scolasticità c'è sempre.. Nella prima fase l'unica cosa in più è la combinatoria.. La difficoltà credo stia nel trovare la strategia risolutiva, che a volte non è immediata e sotto pressione lo è ancora meno... Il programma scolastico è diviso in "settori" e quando un ragazzo risolve esercizi in classe sa già da prima quale strada prendere, quindi non la deve cercare; mentre nella gara il campo dei possibili mezzi risolutivi è decisamente più ampio e a volte è difficile farsi venire idee o riuscire a concatenarle tra loro.. Purtroppo le idee brillanti vengono solo con l'esercizio, quindi qua devono essere i ragazzi ad avere la motivazione e la voglia di esercitarsi su problemi "diversi" in modo costante.
Per certi versi, mettendo esercizi scolastici difficili si rischia di rendere la prova ancora più difficile; spesso la soluzione nei problemi delle olimpiadi è ben nascosta, ma una volta trovato l'approccio giusto viene da sè in poco tempo. I problemi scolastici magari sono più abbordabili, però non vorrei che la soluzione fosse frutto di lunghi calcoli in cui è facile perdersi in errori di conto.

Kopernik
Messaggi: 691
Iscritto il: 03 apr 2009, 16:48
Località: Udine

Re: Giochi di Archimede 2011: prova INADEGUATA!!!

Messaggio da Kopernik » 01 dic 2011, 21:00

Come insegnante desidero intervenire anch'io, e premetto che sono d'accordo con quello che scrivono Claudio e xXStephXx.
frizzotto ha scritto:... nella formulazione dei test prova si "deve" tener conto di ciò e cioè che i fruitori di questa prova sono ragazzi di licei prestigiosi, ma anche di istituti tecnici e professionali, di ragazzi che possono avvalersi del supporto di prestigiose Universirà o Politecnici e di chi vive in paesini sperduti (internet non sempre è sufficiente a colmare tutte le lacune), di ragazzi plurimedagliati a Cesenatico ed altri alla loro prima esperienza olimpica, ecc.
Per iniziare contesto questa prima parte: non è necessario nessun politecnico o prestigiosa Università per preparare i ragazzi: è sufficiente un insegnante con un po' di entusiasmo che proponga ai ragazzi qualche problema diverso dal solito per prepararsi alle gare. L'esperienza insegna che molti grandi campioni vengono da scuole di paese (molti di questi frequentano attualmente o hanno frequentato il forum in passato.)
frizzotto ha scritto: Per quanto mi riguarda quando mi trovo in una classe con ragazzi con livelli di conoscenza diversificati non taro il compito sul livello della massima performance che può darmi il primo della classe ma su quello che ritengo possa essere il livello medio di conoscenza del gruppo aggiungendonel caso vifossero ragazzi particolarmente dotati, un solo esercizio difficile che farà la differenza ma che non impedirà ad altri di produrre comunque una buona prova: un bravo docente sa che quando in un compito quasi tutti i ragazzi sono insufficienti a sbagliare è il docente che ha predisposto male la prova e non ha capito il livello di conoscenza raggiuto dai suoi ragazzi.
Questo è quello che facciamo tutti. Ma i Giochi di Archimede non sono un compito in classe, in cui chi va male prende un brutto voto che gli rovina la media. Se un ragazzo fa male i giochi di Archimede non gli succede niente.
frizzotto ha scritto:Per quanto concerne la prova appena svolta a novembre devo dire che è stata DECISAMENTE INADEGUATA al livello delle migliaia di ragazzi a cui è stata proposta.
Ti prego di guardare a freddo il testo della prova, in particolare quello del biennio: gli unici problemi un po' più difficili, a mio parere, sono il 16 e il 17 (quest'ultimo solo perché il testo è formulato in maniera un po' criptica)
frizzotto ha scritto:D'altra parte non poteva che essere così: ho notato che la maggior parte degli esercizi proposti sono stati formulati da ragazzi che, se pur talentuosi, di fatto non hanno nessuna esperienza didattica
Questa è un'accusa gratuita. Non li conosci e non puoi sapere quali sono le loro esperienze. Ho l'onore di conoscere alcuni di loro e quello che dici, semplicemente, non è vero.
frizzotto ha scritto: ... la prova è snobbata non solo dagli studenti ma anche dagli stessi docenti di matematica: spesso il giorno delle olimpiadi sono assegnati compiti in classe, mia figlia un anno non ha partecipato aIle Olimpiadi perchè quel giorno c'era compito di Matematica!!! Viceversa nessun docente si permetterebbe di assegnare compito il giorno della "campestre" d'Istituto.
Questa è una storia triste. Molti docenti snobbano i Giochi di Archimede perché non sono in grado di risolverli, e questo significa che non conoscono realmente la Matematica. Purtroppo molti insegnanti sono solo addestratori in grado di preparare gli studenti ad applicare formule. Mi dispiace, non è questa la matematica.
frizzotto ha scritto:Avrei altre valutazioni da fare ma ma preferisco concludere qui con un consiglio: abbiate più cura della prova di novembre perchè è la prova che entra in tutti gli istituti e in cui ci giochiamo la faccia, anessun docente fa piacere vedere un proprio bravo ragazzo massacrato da prove troppo lontane dallo standard scolastico.
E se il problema fosse lo standard scolastico?
frizzotto ha scritto:P.S. mai come quest'anno vi è stato poco interesse sul "Forum" per l'esito dei Giochi.... forse perchè i ragazzi non hanno il coraggio di dichiarare i propri scarsi risultati a chi "gode" nel vedere che quest'anno "finalmente" pochissimi riusciranno a superare i 100 punti ?...
Il problema del forum è ben altro. Dopo la lunga chiusura non si è ancora risollevato (speriamo di riuscirci, prima o poi ...)
[tex]A \epsilon \iota \quad o \quad \theta \epsilon o \varsigma \quad o \quad \mu \epsilon \gamma \alpha \varsigma \quad \gamma \epsilon \omega \mu \epsilon \tau \rho \epsilon \iota \quad (\Pi \lambda \alpha \tau \omega \nu)[/tex]

Claudio.
Messaggi: 695
Iscritto il: 29 nov 2009, 21:34

Re: Giochi di Archimede 2011: prova INADEGUATA!!!

Messaggio da Claudio. » 01 dic 2011, 21:30

Kopernik ha scritto:Questa è una storia triste. Molti docenti snobbano i Giochi di Archimede perché non sono in grado di risolverli, e questo significa che non conoscono realmente la Matematica. Purtroppo molti insegnanti sono solo addestratori in grado di preparare gli studenti ad applicare formule. Mi dispiace, non è questa la matematica.
Questa è la critica che volevo muovere con l'ultima parte del mio post, e il fatto che un insegnante la condivida dice molto.
E per quanto riguarda la mia modestissima esperienza agli insegnanti non mancano le competenze o le nozioni, manca il principio di matematica, manca una comprensione profonda di cosa significhi matematica, cosa che si riflette nel non capire perfettamente cosa significa dimostrare, fatto che viene trasmesso anche sugli alunni, ed è proprio questo spirito matematico puro che le olimpiadi (sicuramente più nelle fasi successive, ma anche con l'archimede) vogliono e trasmettono. Di fatto le nozioni necessarie per le olimpiadi sono molto più semplici di quelle che trattano a scuola (non si arriva nemmeno alla trigonometria, all'analisi non si pensa nemmeno) ma molto più approfondite, a scuola studiamo gli integrali e nessuno sa cosa sia l'algoritmo di euclide, c'è gente che sa calcolare l'area sottesa ad un funzione ma non saprebbe risolvere un problema elementare, proprio perchè manca il principio della matematica, che è necessario per risolvere un qualcosa di nuovo, ci insegano a risolvere problemi preconfezionati senza darci alcuno strumento di problem solving.

fph
Site Admin
Messaggi: 3648
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Località: in giro
Contatta:

Re: Giochi di Archimede 2011: prova INADEGUATA!!!

Messaggio da fph » 01 dic 2011, 21:57

C'è meno gente che commenta i giochi di Archimede perché dopo i problemi dell'estate 2010 (forum chiuso per oltre un mese a causa di problemi legali) il forum ha perso molti utenti. Per registrarsi ora ci vuole un cellulare e quindi molti utenti che passano di qui per caso non si registrano e non postano. È una cosa cominciata l'anno scorso. Il thread "ufficiale" di Archimede di quest'anno è di 7 pagine, l'anno scorso di 6, due anni fa di 7 (ma con diversi altri thread a parte), tre anni fa di 11.
--federico
[tex]\frac1{\sqrt2}\bigl(\left|\text{loves me}\right\rangle+\left|\text{loves me not}\right\rangle\bigr)[/tex]

EvaristeG
Site Admin
Messaggi: 4771
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Località: Roma
Contatta:

Re: Giochi di Archimede 2011: prova INADEGUATA!!!

Messaggio da EvaristeG » 01 dic 2011, 22:28

Questo significa che i ragazzi "mediamente bravi" del biennio di oggi non sanno:

1. risolvere un sistema lineare di 2 equazioni in 2 incognite
2. fattorizzare un numero intero e contare i modi in cui può essere scritto come prodotto
3. semplificare un'espressione di primo grado e contare i numeri pari tra positivi minori di 1000
4. accorgersi che un numero multiplo di 2 e di 5 finisce per 0
5. accorgersi che una somma con un numero dispari di termini è pari se solo se contiene un numero pari di dispari
6. costruire una tabella di verità
7. riconoscere il cubo di (x-1)
8. la formula dell'area di un triangolo
9. il teorema di Talete.

Altrimenti, in 2 ore, avrebbero fatto i 9 esercizi più facili della gara del biennio e sarebbero arrivati almeno a 56 punti.

Teniamo conto di una cosa: questo non è un compito in classe. Uno studente non portato e poco edotto in matematica scolastica non prenderà una "sufficienza scarsa", ma semplicemente un punteggio che non sale molto sopra il 20 e tipicamente vi scende sotto. Quindi un punteggio attorno al 50/60 è già da intendersi come un risultato scolasticamente buono, anche se olimpicamente non brillante.

Gli esercizi vengono proposti da molte persone, ma poi vengono selezionati da un membro della commissione olimpiadi che ha l'ultima parola su tutta la gara, come succede in ogni fase.

Poi, una nota "didattica": io insegno da qualche anno all'università, alla facoltà di ingegneria ... il dato sconcertante è che ci si trova di fronte a ragazzi non abituati a studiare autonomamente, non abituati ad avere degli standard da raggiungere indipendenti da loro stessi, non abituati alla comprensione del ragionamento astratto (e non sensibilizzati alla sua utilità), ... insomma, a degli sprovveduti scolastici, a cui non si può far altro che fornire la formula insieme con gli esempi di applicazione e poi richiederne di uguali, senza la possibilità di donargli anche la motivazione che ci sta dietro e poi testarli su esercizi sia uguali agli esempi, sia intelligentemente diversi.
Sarò ingenuo, ma la mia idea di "prova" si basa e si tara su quello che io ho spiegato, non su quello che loro hanno capito in media. La distribuzione dei voti non deve essere gaussiana! Non di certo all'università, non alle gare delle Olimpiadi, non alle superiori. Giusto alla scuola dell'obbligo, sulle materie fondamentali, quando trattano capitoli fondamentali (poco più che leggere scrivere e far di conto).

Detto ciò, sembra anche a me che la prova sia un pelo più difficile di quella dell'anno scorso, ma mi pare che tutto ciò rientri in una oscillazione media della difficoltà, che negli ultimi 5 anni mi è sembrata grosso modo stazionaria. Conoscendo l'iter di preparazione della prova, vi posso assicurare che un saggio fedele della sua difficoltà si può avere solo nelle ultime fasi, in cui, spesso, non sono possibili molti cambiamenti anche in luce degli equilibri che si vogliono tenere tra gli argomenti, della lunghezza dei testi, della bellezza (anche) dei problemi disponibili; eventuali correzioni finali hanno di solito un effetto abbastanza drastico, rendendo molto più semplice del dovuto una prova che era appena un po' più difficile dell'optimum, oppure il contrario.

Poi, una considerazione che mi sta particolarmente a cuore: se lo studente in partenza esclude già tutta la geometria perché non la conosce e non l'ha mai fatta a dovere, egli parte da una prova che è grosso modo i 4/5 di quella originale e quindi scende da 100 punti a 84, come tetto massimo. Degli esercizi di geometria nella prova, 4 erano scolastici; di questi almeno 2 difficili, per lo studente medio (non delle Olimpiadi, ma della scuola italiana), ma scolastici... sul mio libro di liceo (il Dodero - Baroncini - Manfredi o qualcosa di simile) ce ne erano anche di peggiori.

Infine, non capisco. I punteggi di Archimede non hanno altro scopo se non quello di selezionare per Febbraio (o almeno spero che non ne abbiano altri, sebbene io abbia sentito di scuole dove vengono tramutati in voto e segnati sui registri ... cosa assurda); questo li rende relativi all'andamento medio della provincia. Capisco che 100 sia più gratificante che 77, ma non vedo dove sia il problema, finché almeno il massimo non diventa invece 20 o 30 (annullando qualunque possibilità di selezione sensata); ripeto però che questo mi pare arduo, trovando un sufficiente numero di esercizi "non impossibili" in ciascuna delle due prove.

PS: io non ho partecipato all'elaborazione di Archimede e l'ho guardata in questi giorni per la prima volta...

Avatar utente
teppic
Moderatore
Messaggi: 684
Iscritto il: 26 ago 2005, 09:50
Località: Parma
Contatta:

Messaggio da teppic » 02 dic 2011, 09:17

Mi sembra comunque che non sia il caso di essere polemici, né in un senso, né nell'altro. Quello che è successo è che la prova di Archimede di quest'anno è stata percepita come più difficile o comunque frustrante del solito.

Vale la pena di dire che le persone che hanno proposto i problemi e il responsabile che l'ha composta e autorizzata sono gli stessi da anni.

Vorrei anche sottolineare che non mi risulta ci fosse l'intenzione di alzare il livello e sono sicurissimo che la cura e l'impegno con cui è stata preparata la gara sono stati grandi, come negli ultimi anni. Non c'è stato dolo e non c'è stata incuria.

Ho letto molte critiche al testo che non avevano la buona fede di partire da questi presupposti. Mi dispiace, perché in questo modo non ci date la possibilità di migliorare. Tutti noi, compresi i responsabili provinciali, lavoriamo per volontariato e con il massimo impegno. Pazienza che, quando il nostro lavoro piace, non ci sia mai una parola di apprezzamento (non ho mai ricevuto i complimenti da nessuno per il testo di una gara, ma nemmeno di un singolo problema); ma quando non piace, ci si conceda almeno l'attenuante del "quest'anno non vi è venuto bene", mica per forza accusandoci di visioni distorte della didattica e complotti. Per favore. Altrimenti ci passa la voglia e molliamo, e poi voglio vedere quanti volontari ci saranno per prendere il posto degli attuali responsabili.

Infine, una minima nota polemica la vorrei inserire anche io. Se il punto non è il testo di quest'anno, ma in generale il fatto che l'impostazione della gara di novembre non è abbastanza attenta al "marketing" e alle ricadute sulla didattica quotidiana della matematica, possiamo anche parlarne, ma io penso che se si vuole ottenere quel tipo di benefici ci siano altre gare (prima fra tutte il Rallye Matematico Transalpino) e che le Olimpiadi siano un'altra cosa.

Pace e bene.
    To call in the statistician after the experiment is done may be
 no more than asking him to perform a post-mortem examination:
 he may be able to say what the experiment died of.  (R.A. Fisher)

Kopernik
Messaggi: 691
Iscritto il: 03 apr 2009, 16:48
Località: Udine

Re:

Messaggio da Kopernik » 02 dic 2011, 11:34

teppic ha scritto:Tutti noi, compresi i responsabili provinciali, lavoriamo per volontariato e con il massimo impegno. Pazienza che, quando il nostro lavoro piace, non ci sia mai una parola di apprezzamento (non ho mai ricevuto i complimenti da nessuno per il testo di una gara, ma nemmeno di un singolo problema)
In effetti ieri, quando ho scritto il mio messaggio, avevo intenzione di aggiungere un ringraziamento per tutti coloro che rendono possibile la realizzazione di questa grande "festa della matematica". Non ho aggiunto questa postilla semplicemente perché il testo era troppo lungo, e mi ero riproposto di scriverlo in un altro momento. Quindi lo faccio adesso.
Grazie per tutto il lavoro che fate (gratis) e per i tesi che proponete, che sono SEMPRE i più eleganti di tutte le gare importanti: migliori sia di quelli Bocconi sia di quelli Kangourou, per fare un esempio. I problemi di quest'anno erano belli (almeno alcuni: se volete ne discutiamo uno per uno), e più impegnativi di quelli dell'anno scorso, che erano troppo facili.
L'anno passato alcuni ragazzi intuitivi sono riusciti a fare 100 più o meno per caso. Quest'anno per fortuna non è accaduto: i ragazzi allenati hanno fatto 90-100 o più; gli studenti brillanti ma non preparati sono riusciti a fare 50-60. E di questo si devono accontentare. Chi vuole fare meglio, può venire alle mie lezioni :D .
[tex]A \epsilon \iota \quad o \quad \theta \epsilon o \varsigma \quad o \quad \mu \epsilon \gamma \alpha \varsigma \quad \gamma \epsilon \omega \mu \epsilon \tau \rho \epsilon \iota \quad (\Pi \lambda \alpha \tau \omega \nu)[/tex]

dario2994
Messaggi: 1428
Iscritto il: 10 dic 2008, 21:30

Re: Re:

Messaggio da dario2994 » 02 dic 2011, 11:43

Kopernik ha scritto: L'anno passato alcuni ragazzi intuitivi sono riusciti a fare 100 più o meno per caso. Quest'anno per fortuna non è accaduto.
:? :? :?
...tristezza ed ottimismo... ed ironia...
Io ti racconto lo squallore di una vita vissuta a ore di gente che non sa più far l'amore...
"Allora impara a fare meno il ruffiano. Io non lo faccio mai e guarda come sono ganzo" Tibor Gallai

afullo
Messaggi: 927
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Località: Almese (TO)
Contatta:

Re: Re:

Messaggio da afullo » 02 dic 2011, 15:55

Kopernik ha scritto:Chi vuole fare meglio, può venire alle mie lezioni :D .
E chissà che magari proprio una prova più difficile del solito non invogli anche i ragazzi un po' più presuntuosi a partecipare a queste iniziative, non come in anni passati che mi sono trovato ad avere a che fare con un numero (fortunatamente limitato sul totale, ma pur sempre fastidioso) di giovincelli saccenti che si saltavano bellamente i miei appuntamenti pomeridiani, tanto erano sicuri che grazie al loro risultato di novembre avrebbero ottenuto il posto in squadra... :lol:
Iscritto all'OliForum dal 19/02/2003, giorno delle selezioni provinciali individuali di quell'anno.

2003 : 9 punti - menzione (193°) | 2004 : 19 - argento (33°) | 2005 : 21 - bronzo (69°) | 2006 : 25 - argento (20°)

Finalista nazionale capitano della squadra dell' ITC B. Pascal di Giaveno (TO) - 2005: 6° | 2006: 8°

Attuale Allenatore (dal 2008/2009) del LS N. Copernico di Torino, del LS G. Ferraris di Torino, e (dal 2011/2012) del LS I. Newton di Chivasso (TO).

Kopernik
Messaggi: 691
Iscritto il: 03 apr 2009, 16:48
Località: Udine

Re: Re:

Messaggio da Kopernik » 02 dic 2011, 16:02

afullo ha scritto: E chissà che magari proprio una prova più difficile del solito non invogli anche i ragazzi un po' più presuntuosi a partecipare a queste iniziative, non come in anni passati che mi sono trovato ad avere a che fare con un numero (fortunatamente limitato sul totale, ma pur sempre fastidioso) di giovincelli saccenti che si saltavano bellamente i miei appuntamenti pomeridiani, tanto erano sicuri che grazie al loro risultato di novembre avrebbero ottenuto il posto in squadra... :lol:
Parole sante. Qualcuno che l'anno scorso, in prima, era riuscito ad emergere grazie alla sua intuizione, quest'anno se l'è presa nei denti perché la prova era più difficile. Chi ha lavorato con umiltà invece quest'anno ha fatto molto meglio dell'anno passato.
[tex]A \epsilon \iota \quad o \quad \theta \epsilon o \varsigma \quad o \quad \mu \epsilon \gamma \alpha \varsigma \quad \gamma \epsilon \omega \mu \epsilon \tau \rho \epsilon \iota \quad (\Pi \lambda \alpha \tau \omega \nu)[/tex]

Loreamico
Messaggi: 9
Iscritto il: 28 nov 2011, 20:03

Re: Giochi di Archimede 2011: prova INADEGUATA!!!

Messaggio da Loreamico » 02 dic 2011, 18:08

Io sono di prima, eppure le mie conoscenze sono state sufficienti affinché io potessi risolvere 16/17 problemi del biennio (di cui poi ne ho risolti 15 a causa della tensione per la prima competizione); mi rendo conto, avendo fatto come allenamento quelle degli anni precedenti, che questa fosse un pochino più difficile, ma d'altronde avevamo due ore, e poi non mi è sembrata così inadeguata da poter essere oggetto di critiche....

mattteo
Messaggi: 41
Iscritto il: 18 ott 2011, 16:52

Re: Giochi di Archimede 2011: prova INADEGUATA!!!

Messaggio da mattteo » 02 dic 2011, 20:31

Nonostante tutto questa prova ha un vantaggio. Non tutte le medaglie o comunque quelli bravi hanno fatto 125 e questo porta un distacco tra quelli bravi che solitamente facevano gli stessi punteggi. Si vedono già da ora le differenze e non bisogna aspettare Febbraio.
Comunque qualcuno ha detto che la matematica scolastica dovrebbe essere meno noiosa. Secondo me è sbagliato perchè non se le lezioni fossero più interessanti, ma comunque più complicate con esercizi non solo di applicazione banale di regole, molte persone non capirebbero assolutamente nulla. Le olimpiadi servono apposta per quelli un po' più bravi che vogliono fare di più.

Rispondi