Le ragazze alle Olimpiadi

Informazioni sulle gare, come allenarsi, chi corrompere.
Avatar utente
Gatto
Messaggi: 487
Iscritto il: 25 nov 2007, 16:36
Località: Roma

Messaggio da Gatto » 29 mar 2010, 21:37

Almeno a quanto ne so non ci sono (geneticamente/biologicamente) nè ricerche che lo sostengono nè ricerche che lo negano, per un motivo semplice: la mente umana è già troppo complicata da esplorare a livello biologico riguardo a concetti ben definiti, figuriamoci concetti come "competitività" o "cooperatività" che hanno un carattere soggettivo e mancano di una definizione accettata da tutti.

Il massimo dell'oggetività che ci si può aspettare sono ricerche statistiche sulle varie competizioni (in cui, per l'appunto, c'è competizione :P), che però chiaramente non agendo su bimbi in fasce ma su ragazzi ormai parzialmente sviluppati risentono sia delle caratteristiche genetiche che di quelle sociali, e non è facile dire in che percentuali influiscano.
"Fu chiaro sin dall'inizio che ogni qual volta c'era un lavoro da fare, il gatto si rendeva irreperibile." (George Orwell - La fattoria degli animali)

EvaristeG
Site Admin
Messaggi: 4777
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Località: Roma
Contatta:

Messaggio da EvaristeG » 29 mar 2010, 22:10

Una mia amica, interpellata sull'argomento ha risposto: "Le femmine non sono competitive?? Beh, per una medaglia forse no, ma per altre cose... c'è un angolo della mente di ogni ragazza che non smette un secondo di fare paragoni con ogni altra percepita come “rivale”, quindi la competizione c'è, eccome!".

Vi ripeto, non è che, semplicemente, sia meno frequente trovare nelle ragazze la passione per la matematica? Come, ad esempio, è meno frequente trovare ragazzi che si iscrivano a logopedia, ad esempio (almeno, così pare a Milano, negli ultimi 10 anni...). In ogni disciplina, ci vuole passione, per riuscire, o comunque ci vuole un motivo per impegnarsi e studiare/lavorare.

Perché questa passione sia minore, poi, può essere oggetto di indagine, ma non credo si possano scindere già solo motivazioni culturali da motivazioni "interne".

Tibor Gallai
Messaggi: 1776
Iscritto il: 17 nov 2007, 19:12

Messaggio da Tibor Gallai » 30 mar 2010, 04:41

Gatto ha scritto:penso che, sempre in media, le ragazze siano meno impulsive dei ragazzi
Santa pazienza, questa le supera tutte. :cry: :cry: :cry:
Se non hai mai avuto una fidanzatina, sarà ora di darsi da fare...
Gatto ha scritto:non ci sono (geneticamente/biologicamente) nè ricerche che lo sostengono nè ricerche che lo negano, per un motivo semplice: la mente umana è già troppo complicata da esplorare a livello biologico riguardo a concetti ben definiti, figuriamoci concetti come "competitività" o "cooperatività" che hanno un carattere soggettivo e mancano di una definizione accettata da tutti
Questa è una visione semplicistica-puerile della ricerca. Non dico che la mia sia quella giusta (e scrivo questo solo per evitare la replica più ovvia), ma una cosa è abbastanza nota: non sempre la ricerca segue il metodo scientifico, non sempre chi ricerca qualcosa ne dà prima una definizione inequivocabile, non sempre chi analizza dei dati deducendone statistiche è davvero in grado di farlo (vedi le caterve di psicologhe senza speranza), non sempre si parte dal caso semplice per poi andare al caso complesso, e la lista sarebbe veramente lunga.
EvaristeG ha scritto:per una medaglia forse no, ma per altre cose... c'è un angolo della mente di ogni ragazza che non smette un secondo di fare paragoni con ogni altra percepita come “rivale”, quindi la competizione c'è, eccome!
A proposito di non andare OT... Quella parlava palesemente di tette. :?
Poi avere delle grosse tette ti può aiutare anche nella carriera universitaria, non c'è dubbio.
[quote="Pigkappa"]Penso che faresti un favore al mondo se aprissi un bel topic di bestemmie da qualche parte in modo che ti bannino subito.[/quote]

EvaristeG
Site Admin
Messaggi: 4777
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Località: Roma
Contatta:

Messaggio da EvaristeG » 30 mar 2010, 10:05

Tibor, possibile che tu non riesca a parlare civilmente? E senza grossolanerie? Poi, mi spiegherai anche (non qui, magari) cosa c'è secondo te di OT... visto che di protuberanze mammarie hai parlato tu e non io.

Comunque, la visione di Gatto potrà anche essere semplicistica, ma non so quanto sia errata, in questo caso, almeno come filtro attraverso cui passare i "risultati": già solo l'intelligenza è problematica, come concetto e come dato da "misurare" (c'erano dei test del qi per dimostrare che i neri erano più stupidi naturalmente, poi ne vennero studiati altri allo scopo di dimostrare l'esatto contrario... e niente commenti razzisti a seguire, grazie), cose più delicate come la competizione sono certo ancora più difficoltose.

Nelle olimpiadi di matematica, il ritorno che se ne ha, dalla vittoria, è l'apprezzamento e la "fama" in una cerchia ristretta (quella delle OliMat), raramente al di fuori. Forse anche questo è un dato di cui tener conto: non è una cosa di cui ti puoi "vantare" (non intendetelo in senso cattivo) con gli amici di ogni giorno, che ti guadagni la loro ammirazione o così via (anzi, semmai una volta poteva succedere il contrario :S ).

Avatar utente
Francutio
Messaggi: 1104
Iscritto il: 17 feb 2008, 08:05
Località: Torino

Messaggio da Francutio » 30 mar 2010, 17:39

EvaristeG ha scritto:Nelle olimpiadi di matematica, il ritorno che se ne ha, dalla vittoria, è l'apprezzamento e la "fama" in una cerchia ristretta (quella delle OliMat), raramente al di fuori. Forse anche questo è un dato di cui tener conto: non è una cosa di cui ti puoi "vantare" (non intendetelo in senso cattivo) con gli amici di ogni giorno, che ti guadagni la loro ammirazione o così via (anzi, semmai una volta poteva succedere il contrario :S ).
Punto molto interessante. E confermo, nel mio piccolo, che accade ancora oggi... :roll:

Avatar utente
SkZ
Messaggi: 3333
Iscritto il: 03 ago 2006, 21:02
Località: Concepcion, Chile
Contatta:

Messaggio da SkZ » 30 mar 2010, 17:44

anche se Eolo e' chiaramente un@ troll, rispondo.
perche' le ragazze non vanno nelle Olimpiadi? Colpa e scelta loro. E basta!
Quando nel 1996 furono inaugurati i giochi di archimede, inizialmente erano "obbligatori" per tutti. In classe mia alcune persone si lamentarono di cio' e nessuna di sesso maschile. Io ho provato a convincere mie compagne a partecipare ma tutte si sono sempre fortemente opposte.
Chi non vuole non merita, ergo smettiamola.

Nella ricerca valgono solo 2 cose:
numero di articoli pubblicati
numero di tuoi articoli citati
Puoi aver preso oro alle IMO per 5 volte, ma nessuno ti bada se non pubblichi e i tuoi lavori non vengono citati.

Chi deve gestire i soldi?
“Non ha capito cosa ha firmato, non conosce la lingua inglese. Non ha mai fatto studi giuridici né di economia (fa il medico), non conosce il diritto inglese che verrà applicato al contratto, non sa dove andranno a finire le rate da 22 milioni di euro che la Regione Puglia paga a Merryl Lynch ogni sei mesi, non sa cosa è un sinking fund, non sa che i soldi sono versati all’estero, non sa che la Regione copre un rischio di default»
Un economista ovviamente, se non vuoi avere i casini di sopra (fatto vero). :roll:


Domanda a Eolo: perche' tanto assillante su tali problematiche? Non ti hanno accettat@ o non riesci nelle gare e vuoi dimostrare che sono solo scemate (presente la volpe e l'uva)?
Non stai argomentando, ma solo spingendo sul fatto che la cosa non e' fatta bene e che cmq ha poco valore.
impara il [tex]~\LaTeX[/tex] e mettilo da par[tex]\TeX~[/tex]

Software is like sex: it's better when it's free (Linus T.)
membro: Club Nostalgici
Non essere egoista, dona anche tu! http://fpv.hacknight.org/a8.php

94boy
Messaggi: 11
Iscritto il: 10 feb 2010, 10:05
Località: Roma

Messaggio da 94boy » 30 mar 2010, 18:06

fantastico il paragone con la volpe e l'uva XDXD
volevo però dire una cosa, hanno anche studiato che le ragazze utilizzano in maniera più omogenea il cervello rispetto ai ragazzi che si concentrano in parti specifiche, ecco perchè sono un pò più lente a risolvere processi per noi più semplici ma riescono meglio a correlare pensieri e parole quando c'è da scrivere un tema sull'indiffirenza del mondo (quest'ultimo era un esempio) :)

Avatar utente
SkZ
Messaggi: 3333
Iscritto il: 03 ago 2006, 21:02
Località: Concepcion, Chile
Contatta:

Messaggio da SkZ » 30 mar 2010, 18:31

e' ampiamente dimostrato che i migliori chef da ristorante sono maschi per una banale questione mentale: sono ottimi nel perfezionare e nella ripetizione di atti uguali. Le donne sono piu' fantasiose, ergo amano meno rifare sempre le stesse ricette.
I cervelli si sviluppano in modo diverso non solo affinche' a uno piaccia un sesso e all'altro l'altro, ma anche perche' di base sono necessarie 2 entita' con capacita' diverse.
Altrimenti saremmo ermafroditi come le lumache. ;)
impara il [tex]~\LaTeX[/tex] e mettilo da par[tex]\TeX~[/tex]

Software is like sex: it's better when it's free (Linus T.)
membro: Club Nostalgici
Non essere egoista, dona anche tu! http://fpv.hacknight.org/a8.php

Eolo
Messaggi: 97
Iscritto il: 22 mar 2010, 16:36

Messaggio da Eolo » 30 mar 2010, 18:54

94boy dice che le ragazze sono più lente a risolvere problemi, vuol dire che se alle olimpiadi ci fosse più tempo per tutti le ragazze riuscirebbero a finire tutti gli esercizi con risultati equiparabili a quelli dei maschi? E' un'affermazione provata oppure una semplice opinione? Io ad esempio so che ci sono diverse persone che alle provinciali hanno migliori performance rispetto alla fase di istituto (anche se gli esercizi sono più difficili) semplicemente perchè c'è più tempo a disposizione. Ma non so quanto queste considerazioni siano generalizzabili.
Per quanto riguarda la storia della volpe e dell'uva vedo che finalmente avete capito :(
Inizialmente pensi che dipenda solo da te, ma poi inizi a riflettere e ti accorgi che forse non dipende solo da te. E questa consapevolezza non diventa un alibi, ma ti serve per non perdere la fiducia in te stesso.

EvaristeG
Site Admin
Messaggi: 4777
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Località: Roma
Contatta:

Messaggio da EvaristeG » 30 mar 2010, 19:11

Bambini (sì, anche tu, SkZ), ora però basta... "hanno studiato", "è ampiamente dimostrato", ... provate a parlare con qualche psicologo o qualche esperto di neuroscienze; vedrete che su queste cose non si hanno certezze.

Con metodo scientifico, se volete, si possono dare spiegazioni che collimano con l'esperienza, ma c'è sempre la possibilità di una smentita.
Dire che il cervello femminile è diversamente sviluppato per necessità evolutive (o meglio, suggerirlo) è una affermazione così generale che non può essere negata nè comprovata, ma applicarla a fenomeni che sono nati solo con certe civiltà, negli ultimi 200 anni (la faccenda degli chef), oppure a fenomeni (la matematica) che hanno risentito di condizionamenti culturali fino a poco tempo fa, mi sembra stupido: l'evoluzione funziona su scale temporali più ampie.

Se poi tutto nasce dal fatto che qualcun@ non è stato ammess@ a cesenatico, beh ...

Avatar utente
SkZ
Messaggi: 3333
Iscritto il: 03 ago 2006, 21:02
Località: Concepcion, Chile
Contatta:

Messaggio da SkZ » 30 mar 2010, 20:03

grazie per il bambino :D

Cmq mi fu riferito da fonti femminili amanti della cucina come orgoglio (in fondo non e' che ne uscissero bene gli uomini), ma se ben ricordo fu uno studio ben fatto. Volevo solo dire che le differenze ci sono. poi come queste influiscano in un campo cosi' vasto come la Matematica, questo e' un altro paio di maniche, anche perche' ha campi per tutte le scelte.

qui la vecchia discussione
viewtopic.php?t=12363
impara il [tex]~\LaTeX[/tex] e mettilo da par[tex]\TeX~[/tex]

Software is like sex: it's better when it's free (Linus T.)
membro: Club Nostalgici
Non essere egoista, dona anche tu! http://fpv.hacknight.org/a8.php

Avatar utente
Nonno Bassotto
Site Admin
Messaggi: 970
Iscritto il: 14 mag 2006, 17:51
Località: Paris
Contatta:

Messaggio da Nonno Bassotto » 31 mar 2010, 14:19

Eolo ha scritto:Per quanto riguarda la storia della volpe e dell'uva vedo che finalmente avete capito :(
L'unico consiglio che posso darti se non hai ottenuto il risultato che ti aspettavi alle olimpiadi è: studia, impegnati, se veramente ti interessa. Usa questo forum come fonte di problemi su cui puoi allenarti, invece che come canale di sfogo. Se avessi speso a risolvere problemi metà del tempo che hai speso a portare avanti due thread da più di 10 pagine l'uno, adesso saresti più brava. :wink:

Se i risultati non sono quelli che ti aspetti, non ti demoralizzare. Se ti interessa la matematica, troverai piacere a studiarla, e sicuramente potrai fare carriera, anche se non dovessi entrare in una scuola di eccellenza (ma ti auguro di riuscirci se ci tieni).

Se invece vedrai che i risultati delle olimpiadi (ora) e dell'università (più tardi) miglioreranno, avrai la soddisfazione di vedere il tuo impegno ricompensato.

E non fermarti a riflettere se la colpa sia tua o di qualcun altro: non c'è nessuna colpa. Non sei riuscita ad ottenere i risultati a cui miravi: bene, questo non significa né che i test siano poco adeguati, né che tu non sia capace.

In bocca al lupo e facci sapere come procedi! :D
The best argument against democracy is a five-minute conversation with the average voter. - Winston Churchill

Eolo
Messaggi: 97
Iscritto il: 22 mar 2010, 16:36

Messaggio da Eolo » 31 mar 2010, 16:53

Ho fatto 56 alle provinciali ma non è bastato.

amatrix92
Messaggi: 818
Iscritto il: 21 nov 2008, 17:19
Località: Firenze

Messaggio da amatrix92 » 01 apr 2010, 13:21

Eolo ha scritto:Ho fatto 56 alle provinciali ma non è bastato.
Scusami quanti anni hai?
Le parole non colgono il significato segreto, tutto appare un po' diverso quando lo si esprime, un po' falsato, un po' sciocco, sì, e anche questo è bene e mi piace moltissimo, anche con questo sono perfettamente d'accordo, che ciò che è tesoro e saggezza d'un uomo suoni sempre un po' sciocco alle orecchie degli altri.

Eolo
Messaggi: 97
Iscritto il: 22 mar 2010, 16:36

Messaggio da Eolo » 01 apr 2010, 15:01

L'ho già detto, quinto liceo. Come dice il moderatore "questa non è una chat" e quindi se non vogliamo che ci chiudano rimaniamo in tema, se abbiamo ancora qualcosa da dire sulle ragazze alle Olimpiadi.

Rispondi