Quesito 3 in normale. 'Tacci loro.

Meccanica, termodinamica, elettromagnetismo, relatività, ...
Rispondi
Deerber
Messaggi: 60
Iscritto il: 21 mag 2007, 19:31
Località: roma

Quesito 3 in normale. 'Tacci loro.

Messaggio da Deerber » 11 set 2007, 17:00

Di tutte le persone che ho sentito, non l'ha risolto nesuno. Io in particolare non capisco come si possa avere una maledetta figura di interferenza se la luce arriva coerente e in fase. Qualcuno me lo sa spiegare? O.o
Ps: il testo del problema che forse è meglio:
Ho un interferometro di Michelson con il primo braccio lungo 0.99 m e il secondo 1.01 m. La lunghezza d'onda della luce COERENTE creata dalla sorgente è 500 nm. Calcolare la distanza delle frange di minimo sul rivelatore. :shock:
Physics is like sex. Sure, it may give some practical results, but that's not why we do it!

I have never met a man so ignorant that I couldn't learn something from him.

Cmax
Messaggi: 16
Iscritto il: 22 ago 2006, 14:18

Messaggio da Cmax » 11 set 2007, 17:19

La luce è in fase alla sorgente. Se mi consenti un paragone un po' rozzo, la luce che arriva al rivelatore per il percorso più breve interferisce con quella "emessa un po' prima" che è passata per il percorso più lungo.

Deerber
Messaggi: 60
Iscritto il: 21 mag 2007, 19:31
Località: roma

Messaggio da Deerber » 11 set 2007, 17:43

Si ovvio, ma se vai a fare il conto differiscono per un numero intero di lunghezze d'onda, è quello il fatto :P
Physics is like sex. Sure, it may give some practical results, but that's not why we do it!

I have never met a man so ignorant that I couldn't learn something from him.

Andre_tenplus
Messaggi: 30
Iscritto il: 16 giu 2007, 00:01

Messaggio da Andre_tenplus » 12 set 2007, 00:00

Per avere una figura d'interferenza non è necessario che i due raggi di luce siano sfasati!
DIFFRAZIONE DA SINGOLA FENDITURA

Deerber
Messaggi: 60
Iscritto il: 21 mag 2007, 19:31
Località: roma

Messaggio da Deerber » 12 set 2007, 10:08

Quella è diffrazione non interferenza... -.-'
O no? Boh qualcuno mi corregga se dico boiate
Physics is like sex. Sure, it may give some practical results, but that's not why we do it!

I have never met a man so ignorant that I couldn't learn something from him.

Avatar utente
mates
Messaggi: 65
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00

Messaggio da mates » 12 set 2007, 11:52

Intanto devo dire che per quanto riguarda i problemi che ho visto, quest'anno la commissione non deve aver faticato troppo per cercare di trovare problemi originali ed interessanti da risolvere visto quello che hanno proposto..... Penso che un qualunque fisico con un po' di sforzo poteva trovare un problema migliore per testare ragazzi che arrivano dalle superiori.
Deerber ha scritto:Si ovvio, ma se vai a fare il conto differiscono per un numero intero di lunghezze d'onda, è quello il fatto :P
OK, se tutti i raggi fossero paralleli avresti ragione e non ci sarebbe un pattern di interferenza.
Ma per un attimo assimila il tuo occhio ad un punto.
Esattamente di fronte a te sarà soltanto il punto centrale. Quindi il tuo ragionamento si applica solo a quello.

Per tutti gli altri punti, tu vedrai arrivare i raggi con una certa angolazione in modo che possano finire sulla tua pupilla. E ora raggi con angolo non nullo e che percorrono percorsi diversi non avranno più la stessa fase. Da qui la creazione della figura di interferenza.

Quindi se i due specchi hanno assi perpendicolari al fascio di luce la figura di interferenza sarà semplicemente formato da cerchi concentrici. Per trovare se il centro è un max o min applichi il tuo ragionamento (e se vuoi fare tutto per bene tieni anche in conto il numero di riflessioni che ti danno un cambiamento di fase di Pi ................ ma non penso che perderesti punti per non farlo, al massimo scambi max con min e viceversa).
Se fai un disegno non è difficile rispondere alla domanda.

ciao
Simo

Pigkappa
Messaggi: 1208
Iscritto il: 24 feb 2005, 13:31
Località: Carrara, Pisa

Messaggio da Pigkappa » 24 nov 2007, 17:56

Qualcuno mi può dire qual era il testo in modo preciso? Era proprio:
Ho un interferometro di Michelson con il primo braccio lungo 0.99 m e il secondo 1.01 m. La lunghezza d'onda della luce coerente creata dalla sorgente è 500 nm. Calcolare la distanza delle frange di minimo sul rivelatore.
?

Avatar utente
Ponnamperuma
Messaggi: 411
Iscritto il: 10 lug 2006, 11:47
Località: Torino

Messaggio da Ponnamperuma » 27 nov 2007, 19:09

No, c'era un disegno con l'interferometro, che veniva descritto senza darne solo il nome. Inoltre c'erano altri punti... Solo che io ho consegnato il foglio.
Aspetto pazientemente che escano su Internet le prove... :wink:
La grandezza dell'uomo si misura in base a quel che cerca e all'insistenza con cui egli resta alla ricerca. - Martin Heidegger

MIND torna!! :D

Rispondi