Paradosso di Zenone

Meccanica, termodinamica, elettromagnetismo, relatività, ...
Rispondi
Avatar utente
tuvok
Messaggi: 98
Iscritto il: 31 gen 2006, 21:30

Paradosso di Zenone

Messaggio da tuvok » 02 apr 2006, 17:18

Una tartaruga si muove di moto rettilineo uniforme a velocità $ v_0 $; Achille la segue muovendosi di moto rettilineo uniforme a velocità $ v>v_0 $. I due sono inizialmente separati da una distanza $ d\, $; com'è noto, Achille raggiungerà la tartaruga in un intervallo di tempo finito $ \Delta t=\frac{d}{v-v_0} $. Il filosofo greco Zenone tuttavia non la pensava così; egli ragionava in questo modo: intanto che Achille copre la distanza $ d\, $, la tartaruga si è spostata in avanti di un tratto $ \Delta d $; intanto che Achille copre la distanza residua $ \Delta d $, la tartaruga si è spostata in avanti di un tratto $ \Delta d' $, e così via, quindi Achille non raggiungerà mai la tartaruga. Dimostrare che Zenone si sbagliava, ossia che, anche ragionando come aveva ragionato lui, il tempo che Achille impiega per raggiungere la tartaruga è comunque finito.
Lunga vita e prosperità

__Cu_Jo__
Messaggi: 207
Iscritto il: 10 mar 2005, 07:39

Messaggio da __Cu_Jo__ » 02 apr 2006, 20:54

Diviadiamo su suggerimento di Zenone il moto in diverse tappe. Nell'istante iniziale Achille si trova nella posizione $ d_A = 0 $, mentre la tartaruga nella posizione $ d_T = d $.Se numeriamo le tappe da 0 a n,allora la posizione occupata da Achille nella tappa n è $ \displaystyle d_A = \sum\limits_{i = 0}^n d \left( {\frac{{v_0 }}{v}} \right)^i $, mentre la posizione della tartaruga è $ \displaystyle d_T = \sum\limits_{i = 0}^{n + 1} d \left( {\frac{{v_0 }}{v}} \right)^i $. Si vede subito che per $ n \to + \infty $ le 2 posizioni convergono allo stesso valore. Fino a qua il ragionamento di Zenone va tutto bene, ed effettivamente bisognerebbe dividere il moto in infinite tappe. Zenone sbaglia però nel dire che un numero infinito di tappe implica un tempo di incontro fra i due anch'esso infinito. Achille arriva nella tappa n nell'istante:$ \displaystyle t_A = \frac{{d_A }}{v} = \frac{{\sum\limits_{i = 0}^n d \left( {\frac{{v_0 }}{v}} \right)^n }}{v} = d\frac{{\left( {\frac{{v_0 }}{v}} \right)^{n + 1} - 1}}{{v_0 - v}} $. Passando al limite, si ricava che la tartaruga e Achille si incontrano in un intervallo di tempo finito $ \displaystyle \Delta t = \frac{d}{{v - v_0 }} $.

Avatar utente
NEONEO
Messaggi: 184
Iscritto il: 12 dic 2005, 12:34
Località: Colnago, ormai Pisa...

Messaggio da NEONEO » 03 apr 2006, 09:02

Ciao CuJo, non ho capito la formula $ d_a= $...potresti spiegarla?
Welcome to the real world...

__Cu_Jo__
Messaggi: 207
Iscritto il: 10 mar 2005, 07:39

Messaggio da __Cu_Jo__ » 03 apr 2006, 18:38

NEONEO ha scritto:Ciao CuJo, non ho capito la formula $ d_a= $...potresti spiegarla?
Achille percorre la distanza d nell'intervallo di tempo $ \displaystyle \Delta t = \frac{d}{v} $.Nello stesso intervallo di tempo la tartaruga percorre uno spazio pari a $ \displaystyle v_0 \Delta t = d\frac{{v_0 }}{v} $. Nella seconda tappa Achille copre uno spazio pari a $ d\frac{{v_0 }}{v} $.Con lo stesso identico ragionamentto si ricava che la tartaruga si allontana di $ d\left( {\frac{{v_0 }}{v}} \right)^2 $ dalla sua posizione precedente; e così via... Alla fine sommando i vari perocorsi di Achille si ottiene quella sommatoria.

edelion
Messaggi: 18
Iscritto il: 18 mag 2006, 20:42
Località: Trento

Messaggio da edelion » 23 mag 2006, 19:27

una curiosità, Cu_Jo, tu dici che kle due serie convergono allo stesso valore per n che tende a infinito...
ma achille non dovrebbe superare la tartaruga prima o poi?
Sometime entangled in your own dreams...

Avatar utente
tuvok
Messaggi: 98
Iscritto il: 31 gen 2006, 21:30

Messaggio da tuvok » 25 mag 2006, 12:55

Credo si possa dire così: per n che tende a $ +\infty $, t tende a $ \Delta t=\frac{d}{v-v_0} $ e non a $ +\infty $
Lunga vita e prosperità

Rispondi