Problema del solstizio

Meccanica, termodinamica, elettromagnetismo, relatività, ...
Rispondi
afullo
Messaggi: 937
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Località: Almese (TO)
Contatta:

Problema del solstizio

Messaggio da afullo » 21 giu 2012, 04:04

Supponiamo l'inclinazione dell'asse terrestre rispetto alla perpendicolare del piano dell'eclittica costante nel tempo, e ignoriamo i moti tali per cui il massimo del giorno del solstizio può non venire raggiunto alla stessa ora da un anno all'altro. Fissato un punto a nord del Tropico del Cancro, diverso dal polo, è possibile che al culmine del 21 giugno di anni distinti il Sole raggiunga esattamente la stessa elevazione?

Suggerimenti: si consideri il fatto che giorno e anno sono quantità incommensurabili tra di loro, e si provi a ragionare per assurdo sull'esistenza di una periodicità, ma si tenga anche conto che il massimo può essere raggiunto con la declinazione in ascesa o in discesa, poiché il solstizio può cadere sia prima che dopo il mezzogiorno solare del 21 di giugno...

È tutto vostro :D
Iscritto all'OliForum dalla gara del 19/02/2003.

Cesenatico - 2003 : 9 punti - menzione (193°) | 2004 : 19 - argento (33°) | 2005 : 21 - bronzo (69°) | 2006 : 25 - argento (20°)
Squadra B. Pascal (Giaveno) - 2005: 6° | 2006: 8°
Cattolica - 2006: 4°
Bocconi GP - 2009: 29° | 2010: 44° | 2012: 17° | 2013: 22° | 2014: 17° | 2015: 38° | 2016: 23° | 2017: 4° | 2018: 14° | 2019: 7°

Allenatore del N. Copernico di Torino, ex di B. Pascal (Giaveno), G. Ferraris (Torino), I. Newton (Chivasso), C. Cattaneo (Torino).

Rispondi