complementare di un semplicemente connesso

Analisi, algebra lineare, topologia, gruppi, anelli, campi, ...
Rispondi
lhecemi
Messaggi: 19
Iscritto il: 10 set 2007, 17:53

complementare di un semplicemente connesso

Messaggio da lhecemi » 13 apr 2010, 15:40

Salve a tutti, premetto che non so se sto violando il regolamento del forum, in quanto il seguente mio problema non è un esercizio olimpionico ma non è neanche un esercizio che devo svolgere per l'università o per preparare un esame; è una intuizione che avevo avuto e volevo capire se era vera o meno e nel primo caso come mai fosse vero. Il problema era il seguente:
Sia $ K $ compatto di $ \mathbb{C} \, \, (=\mathbb{R}^2) $ allora è vero che $ K $ è semplicemente connesso se e solo se $ \mathbb{C} \setminus K $ è connesso?
Intuitivamente mi sembra vero per non ne sono sicuro e soprattutto non ho trovato nessun modo per dimostrarlo. Grazie della cortesia

Tibor Gallai
Messaggi: 1776
Iscritto il: 17 nov 2007, 19:12

Messaggio da Tibor Gallai » 13 apr 2010, 15:45

Hint: dimostra che è banalmente falso.
[quote="Pigkappa"]Penso che faresti un favore al mondo se aprissi un bel topic di bestemmie da qualche parte in modo che ti bannino subito.[/quote]

EvaristeG
Site Admin
Messaggi: 4770
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Località: Roma
Contatta:

Messaggio da EvaristeG » 13 apr 2010, 16:10

K deve essere connesso ... e di solito la faccenda si dice così: un aperto U nella sfera di Riemann (compattificazione a un punto del piano complesso) è semplicemente connesso se lui e il suo complementare sono connessi.

Questo perché tanto in analisi complessa serve lavorare con compatti che, in realtà, sono chiusure di aperti con bordo abbastanza regolare (C^1 a tratti, ad esempio).

Rispondi