Elezioni democratiche

Conteggi, probabilità, invarianti, logica, matematizzazione, ...
Rispondi
Avatar utente
karlosson_sul_tetto
Messaggi: 1438
Iscritto il: 10 set 2009, 13:21
Località: Napoli

Elezioni democratiche

Messaggio da karlosson_sul_tetto » 13 gen 2012, 21:17

(credo sia la sezione giusta, poi... boh)
(Kvant, 1970,1 M1)
Nel paese di Anciuria, dove il presidente è Miraflores si avvicina il tempo delle elezioni. Nel paese ci sono esattamente 20 milioni di persone che hanno il diritto al voto, tra i quali sono l'un percento(l'esercito di Miraflores) sostiene il presidente. Miraflores, naturalmente, vuole essere eletto, ma vuole anche che le sue elezioni siano democratiche; un'elezione democratica si fa in questo modo: tutti i otanto si dividono in tot gruppi, questi gruppi si dividono in sottogruppi, questi sottogruppi si dividono in sottosottogruppi ecc, fino ad arrivare ai gruppi più piccolo. Ognuno di questi gruppi vota per un leader, i leader si riuniscono nel sottogruppo più grande, e votano il leader del leader ecc. e i leader dei gruppi più ampi scelgono il presidente. Miraflores può dividere i votanti in gruppi e sottogruppi a suò piacimento, e può accordarsi con tutti i suoi elettori per la strategia da adottare. Può quindi vincere le elezioni, sapendo che in caso di parità di voti vince l'avversario?
"Inequality happens"
---
"Chissa se la fanno anche da asporto"

Avatar utente
alunik
Messaggi: 69
Iscritto il: 05 dic 2009, 12:07

Re: Elezioni democratiche

Messaggio da alunik » 14 gen 2012, 09:43

Non capisco una cosa, all'inizio le persone sono solo nei gruppi più piccoli e in seguito alla prima votazione il gruppo superiore é formato solo da leader provenienti dai gruppi piccoli? Dove trovi le traduzioni dei problemi? O sai il russo :D
[tex]\equiv mergency[/tex]

stergiosss
Messaggi: 48
Iscritto il: 07 set 2011, 20:26

Re: Elezioni democratiche

Messaggio da stergiosss » 14 gen 2012, 10:00

Non mi è chiara una cosa: la divisione in gruppi deve generare sempre gruppi equipotenti?

Nel senso: i 20milioni iniziali posso decidere di dividerli in 11 gruppi? O devo dividerli per forza secondo un divisore di 20milioni?

E un'altra cosa, la struttura delle divisioni dev'essere simmetrica? Cioè: dopo che divido in due gruppi da 10milioni, questi due sottogruppi posso decidere di dividerli in modo diverso tra loro? (tipo uno in 10 sottosottogruppi, e l'altro in 4)

Avatar utente
karlosson_sul_tetto
Messaggi: 1438
Iscritto il: 10 set 2009, 13:21
Località: Napoli

Re: Elezioni democratiche

Messaggio da karlosson_sul_tetto » 14 gen 2012, 10:52

alunik ha scritto:Non capisco una cosa, all'inizio le persone sono solo nei gruppi più piccoli e in seguito alla prima votazione il gruppo superiore é formato solo da leader provenienti dai gruppi piccoli? Dove trovi le traduzioni dei problemi? O sai il russo :D
Si, esattamente cosi. Comunque io sono russo, quindi lo conosco :)
stergiosss ha scritto:Non mi è chiara una cosa: la divisione in gruppi deve generare sempre gruppi equipotenti?

Nel senso: i 20milioni iniziali posso decidere di dividerli in 11 gruppi? O devo dividerli per forza secondo un divisore di 20milioni?

E un'altra cosa, la struttura delle divisioni dev'essere simmetrica? Cioè: dopo che divido in due gruppi da 10milioni, questi due sottogruppi posso decidere di dividerli in modo diverso tra loro? (tipo uno in 10 sottosottogruppi, e l'altro in 4)
Nel testo del problema non è specificato, ma credo che si possano dividere non simmetricamente, senza regole precise per la formazioni di nuovi gruppi
"Inequality happens"
---
"Chissa se la fanno anche da asporto"

Avatar utente
Drago96
Messaggi: 1145
Iscritto il: 14 mar 2011, 16:57
Località: Provincia di Torino
Contatta:

Re: Elezioni democratiche

Messaggio da Drago96 » 14 gen 2012, 11:34

Potrebbe ad esempio fare solo 3 gruppi, uno con le 19.800.000 persone contro, e 2 con ognuno 100.000 dei suoi?
In questo modo vi sarà 1 leader contro e 2 a favore, ergo vince...

Sicuro che non ci sia qualche limitazione sul numero o sulla simeetria? :?
Imagination is more important than knowledge. For knowledge is limited, whereas imagination embraces the entire world, stimulating progress, giving birth to evolution (A. Einstein)

Avatar utente
karlosson_sul_tetto
Messaggi: 1438
Iscritto il: 10 set 2009, 13:21
Località: Napoli

Re: Elezioni democratiche

Messaggio da karlosson_sul_tetto » 14 gen 2012, 11:39

Drago96 ha scritto:Potrebbe ad esempio fare solo 3 gruppi, uno con le 19.800.000 persone contro, e 2 con ognuno 100.000 dei suoi?
In questo modo vi sarà 1 leader contro e 2 a favore, ergo vince...

Sicuro che non ci sia qualche limitazione sul numero o sulla simeetria? :?
L'ho detto, non lo so. Quel che dici è vero, io ho solamente trascritto il problema com'era. Cmunque si può sempre provare a risolverlo con gruppi uguali.
"Inequality happens"
---
"Chissa se la fanno anche da asporto"

Rispondi