106. Somme di 3 quadrati

Numeri interi, razionali, divisibilità, equazioni diofantee, ...
Rispondi
Avatar utente
exodd
Messaggi: 728
Iscritto il: 09 mar 2007, 19:46
Località: sulle pendici della provincia più alta d'europa

106. Somme di 3 quadrati

Messaggio da exodd » 23 set 2011, 13:43

Supponiamo che A sia l'insieme di tutti gli interi positivi scrivibili nella forma $ a^2+2b^2 $, con $ a $ e $ b $ interi, e $ b $ diverso da zero
Dimostrare che se $ p^2 $ appartiene ad A, con $ p $ primo, allora $ p $ appartiene ad A
Tutto è possibile: L'impossibile richiede solo più tempo
julio14 ha scritto: jordan è in realtà l'origine e il fine di tutti i mali in $ \mathbb{N} $
EvaristeG ha scritto:Quindi la logica non ci capisce un'allegra e convergente mazza.
ispiratore del BTA

in geometry, angles are angels

"la traslazione non è altro che un'omotetia di centro infinito e k... molto strano"

Avatar utente
exodd
Messaggi: 728
Iscritto il: 09 mar 2007, 19:46
Località: sulle pendici della provincia più alta d'europa

Re: 106. Somme di 3 quadrati

Messaggio da exodd » 23 set 2011, 14:02

Mi sono appena accorto che è molto molto facile..
Tutto è possibile: L'impossibile richiede solo più tempo
julio14 ha scritto: jordan è in realtà l'origine e il fine di tutti i mali in $ \mathbb{N} $
EvaristeG ha scritto:Quindi la logica non ci capisce un'allegra e convergente mazza.
ispiratore del BTA

in geometry, angles are angels

"la traslazione non è altro che un'omotetia di centro infinito e k... molto strano"

Avatar utente
Karl Zsigmondy
Messaggi: 138
Iscritto il: 09 lug 2011, 14:32
Località: Città di Altrove, Kansas

Re: 106. Somme di 3 quadrati

Messaggio da Karl Zsigmondy » 23 set 2011, 18:19

Se $ a^2 + 2b^2 = p^2 $ ho innanzitutto che (a,p)=(b,p)=1, inoltre la relazione iniziale implica che $ 2b^2 = p^2 - a^2 = (p+a)(p-a) $.
Ma (p+a, p-a) = (2p, p-a) = (2p, 2a) = 2(p, a) = 2 e quindi uno fra (p-a) e (p+a) è della forma $ 2x^2 $ e l'altro è della forma $ 2^{2k} \cdot y^2 $ con x e y dispari. Quindi $ 2p = (p+a) + (p-a) = 2x^2 + 2^{2k} \cdot y^2 $ da cui $ p = x^2 + 2 \cdot (2^{k-1} \cdot y)^2 $ da cui la tesi.
"Un matematico è una macchina che converte caffè in teoremi."
"Life is very short and there's no time for fussing and fighting, my friend!"

Avatar utente
exodd
Messaggi: 728
Iscritto il: 09 mar 2007, 19:46
Località: sulle pendici della provincia più alta d'europa

Re: 106. Somme di 3 quadrati

Messaggio da exodd » 23 set 2011, 19:25

Good.. Vai pure..
la prossima volta, prima di mettere un esercizio di mathlinks, mi assicurerò che non sia troppo banale...
Tutto è possibile: L'impossibile richiede solo più tempo
julio14 ha scritto: jordan è in realtà l'origine e il fine di tutti i mali in $ \mathbb{N} $
EvaristeG ha scritto:Quindi la logica non ci capisce un'allegra e convergente mazza.
ispiratore del BTA

in geometry, angles are angels

"la traslazione non è altro che un'omotetia di centro infinito e k... molto strano"

ant.py
Messaggi: 140
Iscritto il: 18 set 2011, 11:36

Re: 106. Somme di 3 quadrati

Messaggio da ant.py » 23 set 2011, 20:36

Karl Zsigmondy ha scritto:Se $ a^2 + 2b^2 = p^2 $ ho innanzitutto che (a,p)=(b,p)=1, inoltre la relazione iniziale implica che $ 2b^2 = p^2 - a^2 = (p+a)(p-a) $.
Ma (p+a, p-a) = (2p, p-a) = (2p, 2a) = 2(p, a) = 2 e quindi uno fra (p-a) e (p+a) è della forma $ 2x^2 $ e l'altro è della forma $ 2^{2k} \cdot y^2 $ con x e y dispari. Quindi $ 2p = (p+a) + (p-a) = 2x^2 + 2^{2k} \cdot y^2 $ da cui $ p = x^2 + 2 \cdot (2^{k-1} \cdot y)^2 $ da cui la tesi.
scusami, ma potresti spiegarmi il tuo ragionamento un po' più in dettaglio? In particolare non capisco cosa intendi quando scrivi

(a, p) = (b, p) = 1 o (p+a, p-a) = (2p, p-a) ecc.

O se magari hai dei link esterni :)

grazie :)
Anti-intellectualism has been a constant thread winding its way through our political and cultural life. Nurtured by the false notion that democracy means that "My ignorance is just as good as your knowledge. "

Avatar utente
Drago96
Messaggi: 1144
Iscritto il: 14 mar 2011, 16:57
Località: Provincia di Torino
Contatta:

Re: 106. Somme di 3 quadrati

Messaggio da Drago96 » 23 set 2011, 21:23

ant.py ha scritto:scusami, ma potresti spiegarmi il tuo ragionamento un po' più in dettaglio? In particolare non capisco cosa intendi quando scrivi

(a, p) = (b, p) = 1 o (p+a, p-a) = (2p, p-a) ecc.
Con $(a, b)=x$ si intende che $x$ è il Massimo Comune divisore tra $a$ e $b$ ;) (forma ridotta di $gcd(a,b)$ o $MCD(a,b)$ )

Comunque anche a me interesserebbe capire come hai fatto questo passaggio... :)
Karl Zsigmondy ha scritto:(p+a, p-a) = (2p, p-a) = (2p, 2a) = 2(p, a) = 2
Imagination is more important than knowledge. For knowledge is limited, whereas imagination embraces the entire world, stimulating progress, giving birth to evolution (A. Einstein)

Avatar utente
Karl Zsigmondy
Messaggi: 138
Iscritto il: 09 lug 2011, 14:32
Località: Città di Altrove, Kansas

Re: 106. Somme di 3 quadrati

Messaggio da Karl Zsigmondy » 24 set 2011, 14:36

Premessa la definizione di MCD si ha che (a, b) = (a, ka+jb) con k, j interi. Inoltre è ovvio che (ka, kb) = k(a,b) con k intero positivo. Quindi ho che:
$ (p+a, p-a) = (1(p+a)+1(p-a), p-a) = (2p, p-a) = (2p, (-2)(p-a)+1(2p)) = (2p, 2a) = 2(p,a) = 2 \cdot 1 = 2 $.
Poi ho che (p-a) e (p+a) sono di quella determinata forma perché hanno in comune un solo fattore 2 e il loro prodotto è il doppio di un quadrato, quindi considero prima la distribuzione dei fattori 2 (a parte) e poi gli altri fattori formeranno dei quadrati.
Spero sia tutto più chiaro, in tal caso procederò con il prossimo problema.
"Un matematico è una macchina che converte caffè in teoremi."
"Life is very short and there's no time for fussing and fighting, my friend!"

ant.py
Messaggi: 140
Iscritto il: 18 set 2011, 11:36

Re: 106. Somme di 3 quadrati

Messaggio da ant.py » 25 set 2011, 16:16

Karl Zsigmondy ha scritto:Premessa la definizione di MCD si ha che (a, b) = (a, ka+jb) con k, j interi. Inoltre è ovvio che (ka, kb) = k(a,b) con k intero positivo. Quindi ho che:
$ (p+a, p-a) = (1(p+a)+1(p-a), p-a) = (2p, p-a) = (2p, (-2)(p-a)+1(2p)) = (2p, 2a) = 2(p,a) = 2 \cdot 1 = 2 $.
fin qui ci sono :)
Poi ho che (p-a) e (p+a) sono di quella determinata forma perché hanno in comune un solo fattore 2 e il loro prodotto è il doppio di un quadrato, quindi considero prima la distribuzione dei fattori 2 (a parte) e poi gli altri fattori formeranno dei quadrati.
ecco ora ti ho perso.. vedo se riesco a capirci qualcosa dopo :)
Spero sia tutto più chiaro, in tal caso procederò con il prossimo problema.
vai pure, non aspettare me :D
Anti-intellectualism has been a constant thread winding its way through our political and cultural life. Nurtured by the false notion that democracy means that "My ignorance is just as good as your knowledge. "

Rispondi