dubbio facoltà all\'UNi

Un forum per discutere di tutto quello che non riguarda la matematica!

Moderatore: tutor

SoN_NYO
Messaggi: 373
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Località: Roma

Messaggio da SoN_NYO » 01 gen 1970, 01:33

Pensando che ho fatto la nottte totalmente in bianco, e al posto del sangue mi circolavano alcool e caffeina, cercherò di esprimere il mio pensiero, ma penso sarà ankora + contorto del solito. Innanzi tutto voglio tornare all\'argomento primo: o cioè i matematici pure poi alla fine non hanno le stesse opportunità, e a questo punto una \"bella\" mente può decidere di fare Ing. e magari dopo prendere il dottorato, oppure di sviluppare gli studi X conto suo, ma X sua passione! Ora nn voglio criticare nessuno però è brutto pensare ad un ragazzo davvero abile in mate, con tanto talento, finito a lavorare X un centro di calcolo ( o di elaborazione dati Brrrrr) o peggio ancora come prof. di Liceo! Poi ovviamente ognuno è padrone delle proprie scelte, ma se uno ci tiene al proprio futuro, ci dovrebbe pensare 2 volte.
<BR>Pensiero number2: Per qaunto riguarda la Fisica la preferisco di gran lunga alal matematica, Xkè come ho già scritto i matematici sono dei sognatori, i loro calcoli rimarebbero lì nel mondo iperuranio se nn fosse X fisici ( e dopo gli ing.) ke ad un fenomeno fisico applicano un regionamento matematico ( molto spesso elaborato da loro stessi, e spesso sono anke persone ke fanno esperimenti e calcoli sperimentali solo X hobbie). Quindi il matematico di X sè è inutile, al giorno d\'oggi secondo me, la matematica come facoltà nn dovrebbe esistere, ma dovrebbe esistere una facoltà FISIKO-MATEMATICA, ke sarebbe anke molto + utile alla società. Fisici ed Ing.>>>>>>all[addsig]
=SoN_NYO= res. sezione Warcraft3 SON clan, la vera devastazione inizia ORA!
Il DYO della DEVASTAZIONE è tornato................

Kalidor
Messaggi: 128
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Località: La Regina del Mare
Contatta:

Messaggio da Kalidor » 01 gen 1970, 01:33

<!-- BBCode Quote Start --><TABLE BORDER=0 ALIGN=CENTER WIDTH=85%><TR><TD><font size=-1>Quote:</font><HR></TD></TR><TR><TD><FONT SIZE=-1><BLOCKQUOTE>
<BR>On 2004-01-01 13:14, SoN_NYO wrote:
<BR> Quindi il matematico di X sè è inutile, al giorno d\'oggi secondo me, la matematica come facoltà nn dovrebbe esistere, ma dovrebbe esistere una facoltà FISIKO-MATEMATICA, ke sarebbe anke molto + utile alla società. Fisici ed Ing.>>>>>>all[addsig]
<BR></BLOCKQUOTE></FONT></TD></TR><TR><TD><HR></TD></TR></TABLE><!-- BBCode Quote End -->
<BR>
<BR>Spero solo che sia frutto della caffeina e del fumo.

SoN_NYO
Messaggi: 373
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Località: Roma

Messaggio da SoN_NYO » 01 gen 1970, 01:33

<!-- BBCode Quote Start --><TABLE BORDER=0 ALIGN=CENTER WIDTH=85%><TR><TD><font size=-1>Quote:</font><HR></TD></TR><TR><TD><FONT SIZE=-1><BLOCKQUOTE>
<BR>On 2004-01-01 15:32, Kalidor wrote:
<BR><!-- BBCode Quote Start --><TABLE BORDER=0 ALIGN=CENTER WIDTH=85%><TR><TD><font size=-1>Quote:</font><HR></TD></TR><TR><TD><FONT SIZE=-1><BLOCKQUOTE>
<BR>On 2004-01-01 13:14, SoN_NYO wrote:
<BR> Quindi il matematico di X sè è inutile, al giorno d\'oggi secondo me, la matematica come facoltà nn dovrebbe esistere, ma dovrebbe esistere una facoltà FISIKO-MATEMATICA, ke sarebbe anke molto + utile alla società. Fisici ed Ing.>>>>>>all[addsig]
<BR></BLOCKQUOTE></FONT></TD></TR><TR><TD><HR></TD></TR></TABLE><!-- BBCode Quote End -->
<BR>
<BR>Spero solo che sia frutto della caffeina e del fumo.
<BR></BLOCKQUOTE></FONT></TD></TR><TR><TD><HR></TD></TR></TABLE><!-- BBCode Quote End -->
<BR>
<BR>+ o -...ora mi sono ripreso con 3 ore di sonno ( 15--->20), ma cmq lo ribadisco, è una mia personale convinzione: la matematica pure non serve a nulla![addsig]
=SoN_NYO= res. sezione Warcraft3 SON clan, la vera devastazione inizia ORA!
Il DYO della DEVASTAZIONE è tornato................

germania2002
Messaggi: 821
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Località: Cosenza
Contatta:

Messaggio da germania2002 » 01 gen 1970, 01:33

forse quanndo ho spiegato fisica non mi sono espresso bene.
<BR>
<BR>Se tu Son.nyo dici che i matematici puri non servono a nulla è sbagliato, perchè sul lavoro aziendale, magari avresti nella magior parte dei casi ragione, ma nel lavoro di ricerca servono eccome!
<BR>Ti faccio un\'esmpio con la fisica:
<BR>Dal mio post precedente sappiamo che la fisica si basa su datiu sperimenatli e metodo matematico per definire un teorema, ora poniamo che in un centro di ricerca ci sia una divisione di fisici che fà esperimenti e poi insieme a matematici collabora per definire il teorema........sicuro che i matematici non servono a nulla? Ed inoltre pur ammettendo che i matematici non servono a nulla, tutti quelli che hanno preso matematica sono imbecilli e infine chi ha creato le facoltà di matematica è un\'imbecille! Bè è come per me che dico che io nella chiesa non ci credo, credo a Dio ma non nelle cazzate della chiesa, ma devo anche dire che alcuni (non tutti e non nessuno) dii quelli che praticano la chiesa sono per scienza, sanno ragionare e hanno buoni principi morali, secondo me.[addsig]
"un uomo deve migliorare di qualcosa il mondo, se si vuole sentire realizzato..."
"Deutschland der beste Staat!"
[url:pvcj9bic]http://www.grid.org[/url:pvcj9bic] (pc vs cancro,sars,peste)

SoN_NYO
Messaggi: 373
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Località: Roma

Messaggio da SoN_NYO » 01 gen 1970, 01:33

FRena Frena.....Ok come al solito ho scritto in pittografico, ma stafo anche con il portatile. Allora ora mi rispiego, scrivendo in un italiano a voi più comprensibile ( almeno spero). Allora è ovvio che i matematici pure servano per la ricerca, anzi in uno team c\'è sempre almenop un matematico puro. Però non è che i team di ricerca, sopratutto qui in italia , siano così tanti e così ben retribbuiti, magari grazie al proprio talento si riesce anche a scoprire ( o concepire) qualcosa di grandioso, ma se nessuno ci lavora sopra, a che è servito? Mi spiego meglio, in teroria il matematico puro può fare, o metematicamente concepire tutto. Peccato che poi realmente ha bisogno di qualcuno che studi ed applichi le sue teorie...bhè non sempre si ha questo \"qualcuno\". Per questo io credo che la facoltà di Mate sia oramai datata e che cmq fa fare ai ragazzi interessati e magari con talento un percorso, come dire...poco proficuo ( wow che parolone!). Quindi io pensavo ad una facoltà, magari pure più lunga e più difficile, ma in cui i ragazzi seguono un percorso in cui matematica e fisica sono \"complementari\", come dire un tutt\'uno. Per spiegarmi meglio, posso dire che già adesso nella facoltà di mate credo ci siano degli esami di fisica, o cmq delle lezioni, però quello a cui penso io è una facolta TOTALMENTE incetrata sulle 2 materie. Spero di essere stato un pò più chiaro![addsig]
=SoN_NYO= res. sezione Warcraft3 SON clan, la vera devastazione inizia ORA!
Il DYO della DEVASTAZIONE è tornato................

ma_go
Site Admin
Messaggi: 1906
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00

Messaggio da ma_go » 01 gen 1970, 01:33

beh, son...
<BR>ti eri espresso in termini ben più rigorosi, in precedenza: comunque, senza alcun pregiudizio nei tuoi confronti, l\'idea non sarebbe stupida. non sarebbe.
<BR>ma dipende dai punti di vista: certo, dal punto di vista dell\'utilità, la Matematica è poco o nulla di per sé (e tante sono le barzellette che vedono protagonisti matematici, fisici ed ingegneri che fanno metonimicamente perno su questa caratteristica). ma forse, almeno per menti perverse come la mia, la Matematica può essere affascinante per questo. Matematica diventa libertà, diventa volo libero nei cieli del sapere... perché rimanere sempre legati alla realtà di questo mondo di merda? perché non encomiare invece chi della realtà riesce a sbarazzarsi, chi riesce a librarsi in altri cieli, in altri mondi? io, magari esagerando, vedo i matematici come profeti: incompresi e spesso derisi dai \"comuni mortali\", ma con una verità superiore in più.
<BR>scusate se mi sono lasciato andare ad un po\' di poesia e di immagini quasi arcadiche, ma la Matematica è anche poesia <IMG SRC="images/forum/icons/icon_smile.gif"><BR><BR>[ Questo Messaggio è stato Modificato da: ma_go il 02-01-2004 10:56 ]

germania2002
Messaggi: 821
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Località: Cosenza
Contatta:

Messaggio da germania2002 » 01 gen 1970, 01:33

GOOOOOOOLAZZO!!!!!!!!!!!!!!!
<BR>GRANDE SON_NYO, bella idea questa...non sarebbe male la facoltà (io direi di lasciare sia fisica che matematica e crearne una nuova per assumere prof che hanno 2 lauree) di fisica_matematica.
<BR>Cioè così avremo:
<BR>1.matematica (poco informatica e fisica)
<BR>2.fisica (poco informatica e matematica[qui sono in dubbio])
<BR>+ la nuova
<BR>3.fisica_matematica che dura almeno il doppio delle altre e permetterebbe nuovi posti di lavoro anche per prof con 2 lauree (1,2) che magari prima non le sfruttavano completamente.
<BR>
<BR>Bè a questo punto si potrebbe fare anche le materia (con le combinazioni):
<BR>4.matematica_informatica
<BR>5.fisica_informatica
<BR>6.fisica_matematica_informatica.
<BR>
<BR>naturalmente se una laurea nella (1,2) dura 5 anni, nella (3,4,5) dovrebbe durare circa 8-10 anni e nella 6 12-15 anni.
<BR>Cmq le mie sono pazzie.[addsig]
"un uomo deve migliorare di qualcosa il mondo, se si vuole sentire realizzato..."
"Deutschland der beste Staat!"
[url:pvcj9bic]http://www.grid.org[/url:pvcj9bic] (pc vs cancro,sars,peste)

SoN_NYO
Messaggi: 373
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Località: Roma

Messaggio da SoN_NYO » 01 gen 1970, 01:33

certo anke la mie!! X chi mi hai preso scusa??
<BR>
<BR>Cmq certo che la matematica è anche poesia, anzi è anche filosofia, tanto che io molto spesso le metto sullo stesso piano. Anzi ora ce la rimetto. O cioè, se uno vuole fare filosofia e magari diventare un grande critico, può tentare ma comunque se non ha successo, o prima del successo come si mantiene?? Facendo i panini al Mc? Lo stesso secondo me vale per gli studenti di matematica. A questo punto non sarebbe meglio, per uno a cui gli piace tatno prendere la 2nda laurea in matematica, oppure magari studiarla per proprio conto. Lo ripeterò sempere i matematici sono come i filosofi, o i poeti, quindi sono soggetti alle stesse leggi!
<BR>
<BR>
<BR>=SoN_NYO= res. sezione Warcraft3 SON clan, la vera devastazione inizia ORA!
<BR>Come disse la signora GALILEI quando suo figlio se ne andò da casa:\"AH, NON HO + IL FISIKO!\" LOL<BR><BR>[ Questo Messaggio è stato Modificato da: SoN_NYO il 02-01-2004 11:29 ]
=SoN_NYO= res. sezione Warcraft3 SON clan, la vera devastazione inizia ORA!
Il DYO della DEVASTAZIONE è tornato................

ma_go
Site Admin
Messaggi: 1906
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00

Messaggio da ma_go » 01 gen 1970, 01:33

wow! discorsi intelligenti di son_nyo!
<BR>comunque anche l\'accostamento matematica-filosofia mi suona molto appropriato! e difatti molti filosofi furono anche matematici (prendiamo anche platone, che immerse il mondo nella matematica, ma poi cartesio, russell.. ce ne sono a bizzeffe), e ogni matematico è un po\' filosofo... (qui basta andare a cesenatico per rendersene conto)

Israfel_FMD
Messaggi: 47
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Località: in provincia di Treviso
Contatta:

Messaggio da Israfel_FMD » 01 gen 1970, 01:33

<!-- BBCode Quote Start --><TABLE BORDER=0 ALIGN=CENTER WIDTH=85%><TR><TD><font size=-1>Quote:</font><HR></TD></TR><TR><TD><FONT SIZE=-1><BLOCKQUOTE>
<BR>Matematica diventa libertà, diventa volo libero nei cieli del sapere... perché rimanere sempre legati alla realtà di questo mondo di merda? perché non encomiare invece chi della realtà riesce a sbarazzarsi, chi riesce a librarsi in altri cieli, in altri mondi? io, magari esagerando, vedo i matematici come profeti: incompresi e spesso derisi dai \"comuni mortali\", ma con una verità superiore in più.
<BR>scusate se mi sono lasciato andare ad un po\' di poesia e di immagini quasi arcadiche, ma la Matematica è anche poesia <IMG SRC="images/forum/icons/icon_smile.gif"></BLOCKQUOTE></FONT></TD></TR><TR><TD><HR></TD></TR></TABLE><!-- BBCode Quote End -->
<BR>
<BR>Arcadiche? La tua idea di matematico è la stessa che Shelley, grande romantico, aveva del poeta... fa\' un po\' tu... (PS: Shelley è morto giovanissimo, occhio Ma_Go!)
<BR>
<BR>
<BR>
<BR>Tornando sul topic, vorrei chiedere un parere ai matematici e agli informatici che leggono questo thread: il mio progetto iniziale di formazione è di iscrivermi a Matematica (se possibile alla SNS, altrimenti sto valutando Trento, Pavia e Parma) e studiare lì un anno o due, quindi, una volta \"nell\'ambiente\" (oltre che con un minimo di competenze in più), valutare se a) proseguire con Matematica Computazionale [SNS] o indirizzi simili oppure b) passare a Informatica, convertendo il maggior numero possibile di esami (al biennio ce ne sono moltissimi in comune).
<BR>
<BR>Secondo voi, è una buona idea per farsi una preparazione in matematica applicata? O farei meglio a iscrivermi a Informatica, smanettare per quattro anni su Linux (urgh) e piantarla lì?
<BR>[addsig]
<b>"Tomorrow will take us away<br> Far from home<br> No-one will ever know our names<br> But the bards' songs will remain"</b><br>Blind Guardian - <i>"The Bard's Song: In The Forest"</i>

Avatar utente
daniele
Messaggi: 81
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Località: Pontremoli
Contatta:

Messaggio da daniele » 01 gen 1970, 01:33

matematica_informatica a parma c\'è. e credo pureche da qualche parte esista qualcosa tipo filosofia della matematica... un prof della mia scuola è laureato in filosofia della matematica. ma in definitiva non ci dovrebbe essere troppa differenza tra matematica, mat_informatica e inf.
<BR>ciao
<BR>daniele

SoN_NYO
Messaggi: 373
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Località: Roma

Messaggio da SoN_NYO » 01 gen 1970, 01:33

<!-- BBCode Quote Start --><TABLE BORDER=0 ALIGN=CENTER WIDTH=85%><TR><TD><font size=-1>Quote:</font><HR></TD></TR><TR><TD><FONT SIZE=-1><BLOCKQUOTE>
<BR>Secondo me già la matematica applicata è una facoltà + ke buona. Ma la matematica pura ( la facoltà) non mi piace X nulla!
<BR></BLOCKQUOTE></FONT></TD></TR><TR><TD><HR></TD></TR></TABLE><!-- BBCode Quote End -->[addsig]
=SoN_NYO= res. sezione Warcraft3 SON clan, la vera devastazione inizia ORA!
Il DYO della DEVASTAZIONE è tornato................

andrea84
Messaggi: 203
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Località: Trento

Messaggio da andrea84 » 01 gen 1970, 01:33

Perchè non provate a vedere la matematica semplicemente come una forma d\'arte, un\'espressione del pensiero umano, un mondo cristallino in cui tutto è perfetto e razionale?
<BR>E\' vero...la Matematica(quella con la M maiuscola) non serve a nulla, chi lo nega, ma forse è proprio in questa sua inutilità che sta la sua bellezza...
<BR>
<BR>
<BR>
Andrea 84 alias Brend

germania2002
Messaggi: 821
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Località: Cosenza
Contatta:

Messaggio da germania2002 » 01 gen 1970, 01:33

come non serve a nulla???????
<BR>
<BR>secondo voi le nuove teorie matematiche da chi vengono scoperte e applicate da chi?
<BR>
<BR>E\' vero che anche un\'ingegnere può scoprire nuove teorie matematiche, ed anche un fisico, ma un matematico è molto più avvantaggiato, e poi le sue scoperte saranno ustae da chi? Ma naturalmente da tutti.......
<BR>
<BR>Piccolo aneddoto, voi sapete che le informazioni in un campo di battagllia (economico, miltitare, sociuale, etc...) sono importantissime. Ora chi sà di enigma? Era una macchina per la cifratura di messaggi (crittografia= scienza che trasforma un messaggio in lingua normale in un messaggio cifrato secondo un dato algoritmo che si usa anche per decifrare il messaggio) che utilizzava una composizione di rotelle (ingegneria e fisica) per creare oltre 100 miliardi di combinazioni, i tedeschi cambiavan le combinazini ogni giorno (tra i miliardi possibili) e la decifrazione di un messaggio (da parte di matematici) richiedeva normalmente 3-4 mesi, quindi quell\'informazione risultava inutile.
<BR>I polacchi capirno che stò sistema di cifrazione era bestiale, e poichè all\'epoca non dormivano sonni traquilli convocarono i migliori 20 matematici del paese, che poi si misero al lavoro di decifrazione con i dati che avevano (che erano moltissimi ma risultavano illegibili), dopo 2 anni un matematico polacco (che definirei grande, poichè è stato il primo a intuire qualcosa su enigma) che non ricordo il nome, scopri che la macchina doveva essere formata da alcune ruote, fatto poi avallato da progetti della macchina che si recuperarono grazie ad un traditore tedesco. Grazie anche a questi progetti il matematico scoprì che c\'erano sempre delle sequenze tra i rotori che determinavano uno spostamento di una posizione tra essi. Poi pian piano il gruppo polacco scoprì altri dettagli e riusci a decifrare i messaggi delle prime enigma (anteguerra), solo che ci mettevano sempre troppo perchè le chievi erano molto lunghe, allora il gruppo progetto una decifratrice elettromeccanica (chimata bomba) che era in pratica un computer meccanico monoprogramma. Grazie alle \"bombe\" i polacchi riuscirono a decifrare moltissimi messaggi utili. Durante la guerra enigma si evolse e il gruppo polacco passo in inghilterra fin quando con A.Turing, etc........Verso il 1973, tutti i dispositivi di cifrazione erano basati sempre sulla vecchio metodo di enigma, ma al quartier generale britannico (da tutte le parti nds) si studiava per migliorare i metodi di cifrazione e di decifrazione. Al quartier generale il problema più spinoso era la distribuzione delle chiavi, poichè pensando che tutti abbiamo enigma, distribuire 100 chiavi al giorno (aziende, industrie, istituzioni, tutti devono avere una chiave diversa) è un pò complesso, allora si cercava un\'algoritmo che potesse creare una chiave sicura con dati trasmessi per vie normali (cioè telefoni e non furgoni blindati)........gli esperti si stavano strizzando il cervello, ma un nuovo acquisto britannico (Clifford non mi ricordo come, ma è risultato alle olimpiadi di matematica del 1968..) neolaureato in teoria dei numeri o aritmetica o matematica pura, con la serenità del giovane crea il famoso algoritmo RSA. Naturalmente è una scoperta top secret e quindi gli inventori pubbblici Adler rivest e shamir restano grandi per il contributo matematico crittografico. Quindi i matematici puri non serviranno normalmente, forse è vero, ma ad alti livelli servo eccome!
<BR>
<BR>Speriamo sia chiaro.
<BR>
<BR>\"un uomo deve migliorare di qualcosa il mondo, se si vuole sentire realizzato...\"
<BR>\"Deutschland der beste Staat!\"
<BR><!-- BBCode Start --><A HREF="http://www.grid.org" TARGET="_blank">www.grid.org</A><!-- BBCode End --> (pc vs cancro,sars,peste)<BR><BR>[ Questo Messaggio è stato Modificato da: germania2002 il 02-01-2004 18:16 ]
"un uomo deve migliorare di qualcosa il mondo, se si vuole sentire realizzato..."
"Deutschland der beste Staat!"
[url:pvcj9bic]http://www.grid.org[/url:pvcj9bic] (pc vs cancro,sars,peste)

SoN_NYO
Messaggi: 373
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Località: Roma

Messaggio da SoN_NYO » 01 gen 1970, 01:33

Bene allora ricominciamo da capo! La matematica PURA è utilissima, senza di esssa non esisterebbe nessun terorema, nessuna legge fisika, naturale o universale. E fin qui, credo, siamo tutti d\'accordo. Il problema che ho posto io era molto più pratico. O cioè, un ragazzo con talento, studiando matematica pura ( riassumendo) ha meno possibilità di trovare lavoro, quindi di impegnarsi per migliorare la società rispetto ad uno chhe studia Fiska,lng, o matematica applicata. Ora se questo ragazzo non ha i soldi necessari, dovrà passare tutto il tempo pre e post laurea a cercare lavoro, magari come cassiere al Mc! E magari per quando troverà lavoro al suo livello, sarà già \"anziano\" o cmq non frasco come prima, con meno voglia e quindi sarà meno proficuo. Ecco tutto, penso di essere stato kiaro( ma quando sono materiale oggi!)
<BR>[addsig]
=SoN_NYO= res. sezione Warcraft3 SON clan, la vera devastazione inizia ORA!
Il DYO della DEVASTAZIONE è tornato................

Bloccato