matematica: costruzione della nostra mente?

In questo forum si discute delle Olimpiadi di Matematica

Moderatore: tutor

miccia
Messaggi: 103
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Località: Camerino (prov. di Macerata)

Messaggio da miccia » 01 gen 1970, 01:33

Ciao!!
<BR>Secondo me bisogna cercare le ragioni storiche della nascita della matematica: essa é nata come conto, o misura, utili ai pastori o agli agricoltori dei tempi remoti per contare il gregge o dire che possedeva quanto.
<BR>Poi pastori e contadini hanno visto che, \"caspita! c\'é qualcosa di logico e di profondo in tutto ciò\"....E poi non é che se ne sono interessati più di tanto della natura, ma hanno però constatato che la natura ha pure una sua logica, tanto che ad un certo punto é nato un insieme di matematici che hanno voluto osservare al contempo sia concetti logico-matematici che la natura, e costoro vengono ora chiamati \"fisici\"... In realtà quello che hanno notato queste genti qua penso sia stato che la natura é coerente (...?...)
<BR>e la matematica secondo il mio parere é uno sviluppare da un insieme di enunciati un altro insieme di deduzioni tenendo conto di un insieme di regole, cosicché il tutto non sia contraddittorio.
<BR>
<BR>Quanto facia 2+2 su marte o in un iperuranio dai dei disinteressati non so se abbia senso chiederseo, perché l\'insieme delle regole secondo cui procede la matematica é molto improbabile che sia lo stesso, così come é improbabile riuscire a spiegare a chicchessia checché senza che egli sia simile a noi.
<BR>
<BR>
<BR>
<BR>
<BR>
<BR>
<BR>
<BR>Dico bene? <IMG SRC="images/splatt_forum/icons/icon_eek.gif"> boh...
<BR>ciao a tutti!!!
<BR>Mircea
<image src="http://www.deathmetal.com/images/gaurd289.gif">

Maus
Messaggi: 133
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00

Messaggio da Maus » 01 gen 1970, 01:33

Bravo Gauss e Cassandra...avete colto nel segno! il libro è proprio l\'abbagnano-fornero (che tra l\'altro è un ottimo libro!) per quanto riguarda i numeri, l\'esempio era lo stesso per 7+5=12 mentre le cifre lunghe non avevo voglia di leggerle! <IMG SRC="images/splatt_forum/icons/icon_biggrin.gif">

Kritios
Messaggi: 58
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Località: Parma
Contatta:

Messaggio da Kritios » 01 gen 1970, 01:33

Dico una cosa che non ha troppa importanza ai fini della discussione:se non sbaglio il discorso del 7+5=12 e\' proprio quello che fa Kant nella critica della ragion pura; infatti e\' uguale in tutti i libri di filosofia (ne ho usati 2 diversi quest\'anno e coincidevano)...quindi se traducendo non hanno sbagliato a scrivere i numeri tutto dovrebbe essere molto simile! (Cmq secondo ma la matematica e\' una costruzione della nostra mente!)
<BR>Byez
<BR>
<BR> <IMG SRC="images/splatt_forum/icons/icon_wink.gif">
Gioppa

Maus
Messaggi: 133
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00

Messaggio da Maus » 01 gen 1970, 01:33

è vero hai ragione, però limportante è il concetto, non il numero. continuando la discussione, sembrerà banale, ma mi preme sottolineare che molto di ciò che esiste in natura rispecchia una qualche proprietà matematica. mi viene subito in mente la sezione aurea (l\'ombelico dell\'uomo, la disposizione delle foglie, proporzioni delle stelle marine ecc.). non per forzam, tuttavia, questo implica che la matematica sia insita nella natura. voi che ne pensate?

Lucio
Messaggi: 180
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Località: Pisa

Messaggio da Lucio » 01 gen 1970, 01:33

Confermo x certo che l\'esempio del 7+5=12 e\' di Kant medesimo.
<BR>
<BR>Non sono d\'accordo con (ovvero non colgo) quello che dice Maus nel suo post del 12.05. Dici che 7+5=12 e\' una proposizione sintetica mentre quella coi numeroni analitica? <IMG SRC="images/splatt_forum/icons/icon_eek.gif">
<BR>Anche l\'ultima frase, quella della configurazione matematica gia\' presente nel mondo fenomenico... non era il contrario?
<BR>
<BR>Infine volevo dire la mia (convenendo in parte con cio\' che Maus dice nel suo ultimo post): mi trovo in accordo con Kant nel dire che la matematica e\' una forma a priori della nostra mente che noi prescriviamo alla natura (e non ci viene infusa da essa) nell\'atto di conoscerla. Penso pero\' che qualcosa sia gia\' nella natura stessa (il pi greco, il numero aureo phi come ricordava sempre Maus, i numeri di Fibonacci (pigne, ananas, cavoli, foglie, et cetera)).
<BR>
<BR>Chiedero\' anche alla mia filosofa <IMG SRC="images/splatt_forum/icons/icon_biggrin.gif">
<BR>Ciao

Maus
Messaggi: 133
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00

Messaggio da Maus » 01 gen 1970, 01:33

Ciao Lucio, probabilmente non mi sono spiegata a dovere nel mio post di qualche giorno fa. La risposta alla tua prima domanda è sì, la seconda no.
<BR>v. per conferma il sopra citato abbagnano <IMG SRC="images/splatt_forum/icons/icon_wink.gif">

Lucio
Messaggi: 180
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Località: Pisa

Messaggio da Lucio » 01 gen 1970, 01:33

Ciao, ho scoperto tra l\'altro oggi che sei una mia corregionale <IMG SRC="images/splatt_forum/icons/icon_smile.gif">
<BR>
<BR>Quanto a Kant, mi leggerò l\'Abbagnano quando torno a casa. Sul 7+5=12 proposizione sintetica e la somma dei numeroni analitica chiariscimi, se puoi. Io ricordo che un giudizio è sintetico se il predicato non è già contenuto nel soggetto (cioè se il giudizio è \"estensivo\" del sapere), analitico altrimenti (come la famosa \"gli scapoli sono uomini non sposati\"); anche ammesso che 7+5=12 sia sintetico, x\' la somma coi numeroni no?

Bloccato