riflessione

In questo forum si discute delle Olimpiadi di Matematica

Moderatore: tutor

kaboom
Messaggi: 11
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Località: PG

Messaggio da kaboom » 01 gen 1970, 01:33

molti ragazzi in italia non vengono \'\'coltivati\'\'; specie quelli che abitano in piccoli paesini.. vi assicuro che ne ho visti, di ragazzi matematicamente dotati ma non valorizzati.
<BR>com\'è che i primi di cesenatico, PROVENGONO SEMPRE DA GROSSE CITTà, o quantomeno capoluoghi di provincia?
<BR>
<BR>

ma_go
Site Admin
Messaggi: 1904
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00

Messaggio da ma_go » 01 gen 1970, 01:33

leggere a sinistra, per piacere <IMG SRC="images/forum/icons/icon_eek.gif">

kaboom
Messaggi: 11
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Località: PG

Messaggio da kaboom » 01 gen 1970, 01:33

tu sarai un\'eccezione...
<BR>
<BR>guardando la lista dei premiati di cesenatico 2003- cesenatico 2004, soprattutto nelle prime 30 posizioni, non si puo\' NON fare questa osservazione.

kaboom
Messaggi: 11
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Località: PG

Messaggio da kaboom » 01 gen 1970, 01:33

http://olimpiadi.ing.unipi.it/modules.p ... r=0&thold=
<BR>
<BR>
<BR>
<BR>saro\' patetico...

FAroZ
Messaggi: 130
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Località: Faenza, RA
Contatta:

Messaggio da FAroZ » 01 gen 1970, 01:33

Sono indicati la provincia e il nome dell\'istituto frequentato...
Roberto Farolfi

AleX_ZeTa
Messaggi: 625
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Località: Milano
Contatta:

Messaggio da AleX_ZeTa » 01 gen 1970, 01:33

-.-\'\'
<BR>
<BR>lì c\'è solo la provincia... tanto x dirne una, la medaglia di bronzo alle IPhO non viene certo da una grande città... abita in un paesino tra milano e como che non avevo neanche mai sentito^^
"E se si sono rotti i freni?"
"Se si sono rotti i freni non ci resta che l'autostop e il viaggio si complica. Faremo il giro del mondo a piedi."

ma_go
Site Admin
Messaggi: 1904
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00

Messaggio da ma_go » 01 gen 1970, 01:33

neppure faenza mi pare una gran metropoli... san benedetto del tronto? tricase? quartu sant\'elena? roma? <IMG SRC="images/forum/icons/icon_biggrin.gif"> ostia? cadegliano viconago? fossano? savigliano? luino? vasto?

MindFlyer

Messaggio da MindFlyer » 01 gen 1970, 01:33

Vergate sul Membro?

kaboom
Messaggi: 11
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Località: PG

Messaggio da kaboom » 01 gen 1970, 01:33

Mindf se la vuoi, mi offro volontario. [vergata sul membro] sperando che non manchi la materia prima.
<BR>
<BR>

kaboom
Messaggi: 11
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Località: PG

Messaggio da kaboom » 01 gen 1970, 01:33

bah cazzo perchè nella mia scuola nessuno se ne importa delle olimpiadi allora?
<BR> <IMG SRC="images/forum/icons/icon_mad.gif">

MindFlyer

Messaggio da MindFlyer » 01 gen 1970, 01:33

Mancherà la materia prima.

MindFlyer

Messaggio da MindFlyer » 01 gen 1970, 01:33

Comunque, non penso che molti professori abbiano l\'abitudine di coltivare i ragazzi nel senso delle olimpiadi, e in ogni caso questo fenomeno è indipendente dalla grandezza della città in cui si verifica. Se così tante persone vengono da grandi città è perché lì c\'è più gente. La maggior parte degli olimpionici di talento che conosco (e ne conosco!) si sono formati da soli, per loro personale interesse.

Avatar utente
Marco
Site Admin
Messaggi: 1331
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Località: IMO '93

Messaggio da Marco » 01 gen 1970, 01:33

Beh, posso aggiungere all\'elenco anche Busseto (8000 anime circa). Però non vale: dato che a Cesenatico la persona che ho in mente io non è mai arrivata prima. Possiamo considerare i piazzamenti? <IMG SRC="images/forum/icons/icon_smile.gif">
<BR>
<BR>Comunque, caro Kaboom, potrebbe essere interessante sapere di dove è la tua scuola (mi sembra di capire a Perugia o nei pressi) e di tentare la carta di sentire direttamente il responsabile provinciale. Hai provato? Che classe frequenti?
<BR>
<BR>E d\'altro canto, tieni presente che il livello di coltivazione degli IMO-solvers italiani è circa zero più. Io mi sono accostato alle gare di matematica solo ed esclusivamente per puro caso. Solo dopo che uno entra, un po\' per talento, inclinazione naturale e fortuna, nel gorgo degli stages olimpionici, allora c\'è qualcuno che si accorge di lui e gli passa materiale per focalizzare le sua abilità. Da questo punto di vista, questo sito è un punto di partenza tutto sommato valido, che qualche anno fa non esisteva.
<BR>
<BR>[addsig]
[i:2epswnx1]già ambasciatore ufficiale di RM in Londra[/i:2epswnx1]
- - - - -
"Well, master, we're in a fix and no mistake."

germania2002
Messaggi: 821
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Località: Cosenza
Contatta:

Messaggio da germania2002 » 01 gen 1970, 01:33

Bè invece io la penso un po diversamente. E\' naturale (logicamente) che per probabilità è più facile che esca un talento matematico in una città che in un paese, ma per come è organizzata la società oggi non escluderei altri fattori: uscite con gli amici, unificarsi a ciò che fa la massa, non voler essere considerato asociale, immischiarsi in gruppi che non praticano matematica ma magari preferiscono farsi una partita al biliardo o al calcetto.
<BR>
<BR>Quindi, rimane sempre qualcuno che studia matematica fottendosene altamente se non va giù alla maggiorparte delle persone che lo giudicano \"strano\" e cazzi vari...
<BR>Ma appunto x queste possibilità di distrazione, secondo me in confronto con la popolazione è più facile trovare talenti matematici i piccoli paesi dove non si ha molto svago che in città.[addsig]
"un uomo deve migliorare di qualcosa il mondo, se si vuole sentire realizzato..."
"Deutschland der beste Staat!"
[url:pvcj9bic]http://www.grid.org[/url:pvcj9bic] (pc vs cancro,sars,peste)

DB85
Messaggi: 145
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Contatta:

Messaggio da DB85 » 01 gen 1970, 01:33

Non c\'entra la probabilità, neanche il fattore condizionamento. Quella del <!-- BBCode Start --><I>problem solving</I><!-- BBCode End --> è una passione: richiede sacrifici, studio intenso, grande pazienza. La fortuna, per chi è appassionato, sta nell\'entrare in contatto prima possibile con questa disciplina matematica. Questo lo dico per esperienza personale. Occorre superare il primo momento di <!-- BBCode Start --><I>buio totale</I><!-- BBCode End -->, in cui non si comprende neanche la traccia di un problema. Ma questo qualsiasi ragazzo/a tenace lo farà... Poi tutto il resto non dipende né dalla città, né tantomeno dall\'istituto, ma unicamente dalla forza di volontà, da qualche buon libro, qualche sito internet per confrontarsi, come questo delle Olimpiadi, e soprattutto dal <!-- BBCode Start --><B>tempo dedicato allo studio</B><!-- BBCode End -->.
<BR><BR><BR>[ Questo Messaggio è stato Modificato da: DB85 il 06-11-2004 14:27 ]
"Le vite degli uomini famosi ci ricordano
Che possiamo rendere sublimi le nostre esistenze
E, morendo, lasciare dietro di noi
Le nostre impronte sulle sabbie del tempo"
Henry Wadsworth Longfellow

Bloccato

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti