Le mie OdM

In questo forum si discute delle Olimpiadi di Matematica

Moderatore: tutor

lordgauss
Messaggi: 478
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Località: Brunswick

Messaggio da lordgauss » 01 gen 1970, 01:33

Salve a tutti.
<BR>Come qualcuno di voi sa, frequento l\'ultimo anno di Liceo.
<BR>Nonostante la nuova stagione sia da poco iniziata, io considero la mia esperienza olimpica conclusa, perlomeno quanto a clima psicologico.
<BR>E\' tempo dunque di altro, ma prima sento la necessità di fare un bilancio.
<BR>Il testo che segue risponde in sostanza a questo bisogno, e l\'ho scritto per l\'annuario del mio Liceo. Lo copio qua, sperando che chi avrà la pazienza di leggerlo, vorrà commentarlo o integrarlo con la riflessione sulla propria esperienza personale.
<BR>
<BR>***
<BR>
<BR>Ogni studente di questo liceo ha sentito, più o meno vagamente, parlare di \"Olimpiadi della Matematica\", e buona parte di essi ha partecipato alla prima fase, quella d\'Istituto. Ciascuno con le sue ragioni, anche se statisticamente posso azzardare che quella prevalente sia di saltare due orette di lezione; in ogni caso al termine della prova, di 20 o 25 quesiti a risposta multipla da affrontare in 100 minuti, in molti, a prescindere dalle motivazioni iniziali, discutono animatamente di questo o quel problema, di certo un po\' intrigati dalle idee con cui sono venuti a contatto. Poi però una volta in classe si torna al dignitoso tedio delle normali lezioni di matematica, e la cosa non ha seguito.
<BR>
<BR>Ma chi ha inventato le Olimpiadi di Matematica, e perché? In Italia la manifestazione è stata organizzata sistematicamente a livello nazionale a partire dal 1988 da un manipolo di professori della Scuola Normale di Pisa, in collaborazione con il Ministero e l\'Unione Matematica Italiana: con il passare degli anni la gara ha acquisito importanza, fino ai 350.000 iscritti alla prima fase stimati ad oggi.. Attualmente si sviluppa in tre momenti \"istituzionali\": gara d\'istituto, gara provinciale e gara nazionale, che si tiene a Cesenatico in tre giorni e a cui vengono invitati 300 studenti scelti fra i primi di ogni provincia. Qui le cose cominciano a farsi serie: i primi 20 classificati della gara nazionale vengono invitati ad uno stage di una settimana, che si tiene a Pisa nelle stanze della Scuola Normale, per selezionare la squadra da inviare alle Olimpiadi Internazionali (IMO). Le IMO si tengono ogni anno all\'incirca verso Luglio, ogni volta in un paese diverso, e vedono la partecipazione di molti (quest\'anno oltre 80) Stati del mondo che organizzano gare analoghe alla nostra e inviano un team composto da 6 ragazzi. I paesi storicamente IMO-forti sono Russia, Cina, Stati Uniti e un po\' tutto l\'est europeo. In questi Stati i ragazzi vengono allevati come polli in batteria, e l\'aspetto competitivo nelle loro Olimpiadi nazionali è prevalente su tutto. Di contro, in Italia la manifestazione ha sempre avuto carattere soprattutto promozionale, e solo di recente si è posto l\'accento anche sulla necessità di creare un team italiano in grado di ben figurare.
<BR>
<BR>Ci eravamo anche proposti di capire perché qualcuno abbia sentito la necessità di organizzare una manifestazione quale le Olimpiadi della Matematica. Il motivo è semplice: fare pubblicità alla matematica. Infatti, in molti ritengono che la matematica sia bella. Bella perché fatta da belle idee. E allora quale spot pubblicitario può essere migliore del propagandare direttamente queste idee? Il confronto con esse è in genere stimolante, difficile, spesso perdente; qua sta il fascino della sfida intellettuale. Essa è di per sé piacevole, e quando è coronata da successo, lo è anche di più.
<BR>
<BR>Ci si chiederà: ma non dovrebbe bastare la scuola ad assolvere il compito di far conoscere ai ragazzi la bellezza della matematica? La questione è articolata: la mia opinione è che la matematica a scuola, soprattutto nel triennio, sia insegnata, per modo di procedere e per argomenti trattati, in un modo un po\' arido, come non fosse altro che un necessario supporto per fisica et similia; sarebbe come insegnare solo la grammatica nelle ore di lettere. Credo invece che alcuni teoremi andrebbero insegnati per lo stesso motivo per il quale si studiano le poesie di Leopardi. Anche perché poi, alla lunga, sono le cose belle che risultano più feconde.
<BR>Comunque la scuola ha anche grandi meriti: innanzitutto nel biennio è dedicato un grande spazio alla geometria euclidea, una delle prime grandi costruzioni del pensiero umano; in secondo luogo a volte si trovano ottimi professori, che possono sopperire a ciò che il programma ministeriale fa mancare; ed infine è proprio la scuola che fornisce il fondamentale supporto alle Olimpiadi della Matematica.
<BR>
<BR>Sin qui le necessarie premesse esplicative e qualche considerazione sui generis: ecco che ora mi trovo ad affrontare la parte più personale della questione. Sì, perché come si suol dire in questi casi, io ho avuto la fortuna e il merito di essere invitato a far parte della squadra italiana che ha partecipato alle IMO 2003, svoltesi quest\'estate a Tokio. Oltre che fare un viaggio gratuito in Giappone, ho potuto dunque toccare con mano l\'ambiente olimpico, e trarne occasione per riflettere su alcune cose.
<BR>
<BR>In primo luogo ho riflettuto sul significato della mia esperienza: per anni, diciamo dalla fine della terza media, sulla scorta anche di racconti favoleggiati nella mia mente, ho sognato di poter raggiungere le IMO; un sogno infantile come altri, sorretto però da una forte ambizione, da una certa passione per la matematica, e da una indubbia chiarezza sul come fare: bastava andare meglio degli altri nelle gare, studiare un po\' di più. L\'impegno tutto rivolto verso questo obiettivo ha caratterizzato i miei primi anni di scuola superiore: man mano che procedevo e che la meta si dimostrava non così irraggiungibile, però, affiorava una consapevolezza nuova, che andava a dare la giusta dimensione alle cose e mitigava anche la mia passione. Infine sono arrivato a ciò cui ambivo, ma in un modo, o meglio in uno stato psicologico, del tutto diverso da come avevo vagheggiato. Insomma, il sogno totalizzante pre-adolescenziale ha fatto posto alla coscienza di una realtà della vita composita e ricchissima, di cui la matematica è uno dei tanti aspetti che si possono cogliere. Sono ancora convinto che alcune idee matematiche siano tra le cose più belle che si possano razionalmente concepire, che risolvere problemi sia divertente e stimolante, ma da qui a decidere di dedicarmi ad essi ogni giorno come i miei poveri \"colleghi\" cinesi o russi ce ne corre.
<BR>Ed ecco che ora sono giunto all\'ultimo anno: l\'esperienza delle Olimpiadi di Matematica è stata per me una tappa incredibilmente formativa, e non posso non essere grato a tutte le persone che l\'hanno resa possibile.
<BR>
<BR>La mia esperienza, come sempre avviene, è stata ricca di significato perché condivisa con tante altre persone, ragazzi o insegnanti che fossero. In tre anni ho partecipato a sei stage settimanali di preparazione, che forniscono allo studente strumenti nuovi di risoluzione dei problemi, e lo pongono dinanzi a branche nuove della matematica, a questioni inaspettate. Quello che però ha più incidenza, al di là del puro studio, è il fattore ambientale: i ragazzi invitati allo stage respirano l\'atmosfera della Scuola Normale, fanno lezione in aule con lavori autografi di Fermi alle pareti, iniziano ad entrare in contatto con l\'ambiente universitario; ma anche, e forse soprattutto, diventano amici, dormono nello stesso albergo, escono la sera e rientrano tardi magari contravvenendo agli ordini, si sfottono; insomma, si crea un bel legame fra persone che vivono in parti diverse d\'Italia e si riuniscono due tre volte all\'anno in nome di un interesse condiviso.
<BR>Sfatiamo un cliché: questi ragazzi non sono tutti geni, anzi sono normali adolescenti; alcuni di essi un po\' più fragili del normale hanno trovato nella matematica un buon antidoto alla solitudine, altri invece sono esuberanti e magari un po\' rompiscatole, altri ancora a prima vista un po\' noiosi; insomma, in questo caso come altrove, le persone rispecchiano la varietà dei caratteri esistenti.
<BR>
<BR>In definitiva, dunque, il senso più umano e pregnante di una manifestazione quale le Olimpiadi della Matematica è lo stesso che anima la scuola, e che la scuola dovrebbe amplificare: esso è la compartecipazione ad un itinerario di crescita, la collaborazione fra i ragazzi e gli insegnanti, la creazione di un ambiente sociale sano e aperto, di condivisione delle esperienze; senza dimenticare che la vita, almeno per noi, è fatta di rapporti tra le persone.
<BR>

germania2002
Messaggi: 821
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Località: Cosenza
Contatta:

Messaggio da germania2002 » 01 gen 1970, 01:33

3 PAROLE:
<BR>SEI UN GRANDE
<BR>
<BR>al prossimo post, per non inquinare questo i commenti.[addsig]
"un uomo deve migliorare di qualcosa il mondo, se si vuole sentire realizzato..."
"Deutschland der beste Staat!"
[url:pvcj9bic]http://www.grid.org[/url:pvcj9bic] (pc vs cancro,sars,peste)

germania2002
Messaggi: 821
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Località: Cosenza
Contatta:

Messaggio da germania2002 » 01 gen 1970, 01:33

Ora, tanto per fare il pignolo su aspetti nemmeno terziari, quaternari.....
<BR>
<BR><!-- BBCode Quote Start --><TABLE BORDER=0 ALIGN=CENTER WIDTH=85%><TR><TD><font size=-1>Quote:</font><HR></TD></TR><TR><TD><FONT SIZE=-1><BLOCKQUOTE> I paesi storicamente IMO-forti sono Russia, Cina, Stati Uniti e un po\' tutto l\'est europeo. </BLOCKQUOTE></FONT></TD></TR><TR><TD><HR></TD></TR></TABLE><!-- BBCode Quote End -->
<BR>
<BR>Ci potevi aggiungere il sud-est asiatico, l\'UK e la Germania (di media sono i top ten).
<BR>Per il resto, OTTIMO VERMANETE OTTIMO
<BR>
<BR>\"un uomo deve migliorare di qualcosa il mondo, se si vuole sentire realizzato...\"
<BR>\"Deutschland das beste Staat!\"
<BR><!-- BBCode Start --><A HREF="http://www.grid.org" TARGET="_blank">www.grid.org</A><!-- BBCode End --> (pc vs cancro,sars,peste)<BR><BR>[ Questo Messaggio è stato Modificato da: germania2002 il 02-12-2003 18:40 ]
"un uomo deve migliorare di qualcosa il mondo, se si vuole sentire realizzato..."
"Deutschland der beste Staat!"
[url:pvcj9bic]http://www.grid.org[/url:pvcj9bic] (pc vs cancro,sars,peste)

ma_go
Site Admin
Messaggi: 1906
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00

Messaggio da ma_go » 01 gen 1970, 01:33

sigh sigh.. sono quasi commosso...
<BR>mi hai anche citato!!! \"altri invece sono esuberanti e magari un po\' rompiscatole\" sigh..
<BR>ma spiegami perché la tua esperienza sarebbe conclusa! sei ancora dato tra i favoriti, sai? se ti sentono barsanti e gobbino ti strozzano... ce la fai ancora a fare 3 ore di mate al giorno?? <IMG SRC="images/forum/icons/icon_biggrin.gif"> <IMG SRC="images/forum/icons/icon_wink.gif"><BR><BR>[ Questo Messaggio è stato Modificato da: ma_go il 02-12-2003 18:46 ]

Pascat
Messaggi: 18
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00

Messaggio da Pascat » 01 gen 1970, 01:33

Cavolo che testo!sei davvero mitico!cmq ha ragione ma_go...nn è ancora finita!hai anche quest\'anno...

Ospite

Messaggio da Ospite » 01 gen 1970, 01:33

... fatti, <!-- BBCode Start --><B>persone</B><!-- BBCode End --> o luoghi sopra citati sono puramenti casuali vero???
<BR>
<BR>... lordgauss io mi preoccuperei piu\' per gobbino...ghghghgh...[addsig]

Fede_HistPop
Messaggi: 576
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Località: Tuenno, TN
Contatta:

Messaggio da Fede_HistPop » 01 gen 1970, 01:33

Clapclapclap!
<BR>Ottimo lavoro, ragazzo!
<BR>
<BR>E fatti onore, quest\'anno, agli IMO! Vogliamo l\'Italia nei primi 10! (Un po\' utopico, ma....)<BR><BR>[ Questo Messaggio è stato Modificato da: Fede_HistPop il 02-12-2003 19:52 ]
Co-founder and leader of Historiae Populorum.
0 A.D. Historian, Game Designer and Scenario Designer; maker of 0 A.D.'s Learning Campaign

germania2002
Messaggi: 821
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Località: Cosenza
Contatta:

Messaggio da germania2002 » 01 gen 1970, 01:33

certo se i tedeschi,cinesi,inglesi,indiani,vietnamiti,bulgari,statunitensi,russi,biellorussi,etcc.. non fumano oppio prima della gara!
"un uomo deve migliorare di qualcosa il mondo, se si vuole sentire realizzato..."
"Deutschland der beste Staat!"
[url:pvcj9bic]http://www.grid.org[/url:pvcj9bic] (pc vs cancro,sars,peste)

germania2002
Messaggi: 821
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Località: Cosenza
Contatta:

Messaggio da germania2002 » 01 gen 1970, 01:33

ma lord, sei veramente di Brunswick o hai scritt così solo perchè gauss è nato lì??
<BR>(domanda imbecille)
"un uomo deve migliorare di qualcosa il mondo, se si vuole sentire realizzato..."
"Deutschland der beste Staat!"
[url:pvcj9bic]http://www.grid.org[/url:pvcj9bic] (pc vs cancro,sars,peste)

Avatar utente
oscar
Messaggi: 99
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Località: Ciriè Ciriè Eleyson

Messaggio da oscar » 01 gen 1970, 01:33

*clap clap clap*
il vaut mieux une tête bien faite qu'une tête bien pleine --Michel Eyquem de Montaigne--

8_CASKA_6
Messaggi: 132
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Località: Cesena

Messaggio da 8_CASKA_6 » 01 gen 1970, 01:33

No comment...
<BR>
<BR>Ti faccio solo presente ke ho le lacrimucce agli okki!!! <IMG SRC="images/forum/icons/icon27.gif"> <IMG SRC="images/forum/icons/icon_cool.gif">
<BR>
<BR>61GRANDE!!!! <IMG SRC="images/forum/icons/icon_wink.gif">
<img src="D:\Documenti\Bea\Immagini\fight2.gif">

mario86x
Messaggi: 223
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Località: tricase

Messaggio da mario86x » 01 gen 1970, 01:33

<IMG SRC="images/forum/icons/icon_biggrin.gif">

SoN_NYO
Messaggi: 373
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Località: Roma

Messaggio da SoN_NYO » 01 gen 1970, 01:33

Bella prova!! Certo nn sono i miei interessi e nn li condividerei, Xò l\'importante è fare ciò ke piace, Xkè nn è bello ciò ke è bello ma è bello ciò ke piace! LOL Cmq vorrei proprio conoscere sti tizi. Bella è l\'idea dell\'aula con i lavori di Fermi. Cmq hai fatto davvero un bel discoros. Complimentoni!
<BR>[addsig]
=SoN_NYO= res. sezione Warcraft3 SON clan, la vera devastazione inizia ORA!
Il DYO della DEVASTAZIONE è tornato................

Avatar utente
info
Messaggi: 903
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00

Messaggio da info » 01 gen 1970, 01:33

Grande lord!!!!!!!!!!!!!!!
<BR>Controllo e discernimento: ecco ciò che ci vuole in ogni cosa!
<BR> Bye
<BR>p.s.: nn hai paura dopo questo discorso di fare una figura da tipo troppo serio di fronte alle persone che nn ti conoscono??? (tipo me!) <IMG SRC="images/forum/icons/icon_wink.gif">

Avatar utente
massiminozippy
Messaggi: 736
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00

Messaggio da massiminozippy » 01 gen 1970, 01:33

Sei un grande.

Bloccato